Pagelle/ Sampdoria-Atalanta, i voti della partita (Serie A nona giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Sampdoria-Atalanta, primo anticipo della nona giornata di serie A: i voti alla partita e ai protagonisti della sfida di Marassi. Una partita piatta, con una mediocrità diffusa

stadio_marassi_ferraris
Lo stadio di Marassi (Infophoto)

La partita del Marassi è finita 1-0 in favore dei padroni di casa, grazie al gol al 56′ di Mustafi di testa su un cross da calcio d’angolo. I liguri si portano a quota 9 punti in classifica e interrompono la serie positiva dei bergamaschi che durava da tre parte. La partita è stata molto equilibrata ma dopo il gol dei blucerchiati e l’espulsione di Nica, subentrato al 23′ a Bellini per infortunio, gli equilibri sono stati spezzati e gli ospiti hanno faticato molto a impostare il gioco. Nei minuti finali abbiamo assistito a continui cambi di fronte per quanto riguarda il possesso palla, finché Irrati non ha mandato i giocatori negli spogliatoi per fare largo all’anticipo delle 20.45. 

Una gara complessivamente entusiasmante caratterizzata da un predominio degli ospiti nel primo tempo e dei padroni di casa nella ripresa. Diverse occasioni da gol per i bergamaschi nella prima frazione di gioco e minuti infuocati nei immediatamente dopo il rientro in campo in cui il ritmo di gara ha decisamente risvegliato l’interesse dei telespettatori.

Se non fosse stato per i 3 punti finali probabilmente il voto della squadra sarebbe stato sotto la sufficienza ma il gol, nato da un calcio piazzato, ha permesso ai padroni di casa di andare in vantaggio e difendere il risultato con il giusto atteggiamento nei minuti finali di gara.

Il primo tempo della partita è stato sicuramente dominato dai nerazzurri grazie al palleggio nella zona del centrocampo, spesso ad opera di Cigarini, e agli scambi tra gli attaccanti e le fasce. Purtroppo il gol  e la successiva espulsione di Nica hanno tagliato le gambe ai giocatori di Colantuono che non sono più riusciti a riprendere le redini del gioco. Forse le diverse occasioni sbagliate nella prima frazione di gioco hanno permesso ai liguri di risollevare la china e andare in gol.

Il voto non corrisponde a una sufficienza piena in quanto bisogna mettere in evidenza l’indecisione del direttore di gara sul gol (cartellino rosso estratto ai danni di Cigarini e poi riportato al taschino) e in certi frangenti ha lasciato correre situazioni che invece andavano fermate. Giusta la decisione che ha portato all’espulsione di Nica.

Il primo parziale di Sampdoria-Atalanta finisce col risultato di 0-0 allo stadio di Marassi, anche se ai punti avrebbero meritato qualcosa in più gli ospiti. I padroni di casa non riescono a impostare il gioco, troppi errori da parte dei centrocampisti centrali. I bergamaschi amministrano invece al meglio le palle che i difensori riescono a recuperare soprattutto grazie alla precisione di Cigarini. Non sono state molte le occasioni da rete e quelle poche che hanno suscitato l’interesse dei telespettatori sono a favore dei ragazzi di Stefano Colantuono. Al 15′ è Moralez a non sfruttare al meglio un cross proveniente dalla sinistra poichè la visuale è coperta da Gastaldello: l’argentino prova lo stop a pochi metri dal portiere ma Regini riesce ad anticiparlo senza fare fallo. A metà del primo tempo Bellini deve abbandonare il campo per infortunio e al suo posto entra Nica. Al 41′ Denis e Moralez sono gli artefice di ottimi scambi che terminano con il tiro di Raimondi sopra la traversa a poca distanza da Da Costa. Prima di entrare negli spogliatoi Cigarini effettua un  lancio col conta giri innescando il colpo di testa ancora una volta di Raimondi che scatta sul filo del fuorigioco: la palla si infrange sulla traversa e qualche minuto dopo l’arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco. Fischia non solo il direttore di gara, perchè anche il pubblico di casa non è stato per nulla soddisfatto.

Sampdoria

DA COSTA 6  Non rischia in nessuna occasione di subire gol e sceglie sempre il tempo giusto per anticipare gli attaccanti.

MUSTAFI 6,5 Buona la fase difensiva e oggi anche quella offensiva in occasione del gol: svetta di testa sul calcio d’angolo e colpisce la palla che finisce in rete.

GASTALDELLO 6  Non benissimo l’approccio nei primi minuti ma nel secondo tempo ha contribuito a difendere il risultato dalle sortite degli attaccanti avversari.

COSTA 6 Al pari dei suoi compagni di reparto è abile nell’approfittare dello stato di forma non ottimale in cui versano gli attaccanti bergamaschi e a limitare al meglio le loro iniziative.

DE SILVESTRI 6 Il ruolo che ricopre impone sia una fase difensiva che una offensiva e lui sembra interpretarle al meglio entrambe. Sta diventando uno dei simboli della rinascita della Sampdoria.

REGINI 6 Il giovane ex Empoli è sempre propositivo e non ha paura di avanzare palla al piede. 

OBIANG 5,5 Sbaglia molto soprattuto nel primo tempo. Anche se recupera molti palloni è abbastanza impreciso nel servirli a chi gli sta vicino. Un miglioramento si nota nel secondo tempo.

PALOMBO 5,5 Non è la sua giornata migliore  e Delio Rossi se ne accorge e lo sostituisce tra il primo e il secondo tempo. Al suo posto entra Gentsoglu che tuttavia è protagonista della riscossa doriana.

BJARNASON 6 E’ uno dei pochi che anche nel periodo buio della prima frazione di gioco riesce a tenere palla e a trovare dei varchi nella difesa avversaria.

GABBIADINI 6 Al ritorno in campo nella ripresa va vicino al gol e comunque cerca sempre di farsi dare palla. Purtroppo spesso e volentieri viene lasciato troppo solo dai compagni.

EDER 6,5  Tanta corsa per una partita di sacrificio e alcuni tentativi per andare in gol.

ALL. ROSSI 5,5 la sua squadra sembra non avere un’idea di gioco precisa, il gol e le rare azioni offensive arrivano come scorci sole in mezzo alla tempesta.

Atalanta

CONSIGLI 6 nessuna colpa sul gol subito anzi, si è reso protagonista di altre due parate miracolose prima su Obiang e poi su Eder.

BELLINI S.V. / NICA 5 Bellini si infortuna dopo 20 minuti e al suo posto entra il rumeno classe 1993. Buona la prestazione del terzino subentrato fino al 63′, minuto i cui commette il fallo che gli costa l’espulsione.

STENDARDO 6 Tutto sommato una gara discreta quella del centrale, lascia pochissima iniziativa alle manovre offensive della Sampdoria e gioca d’anticipo sugli attaccanti.

YEPES 6 In mezzo all’area le palle aree sono quasi tutte sue.

DEL GROSSO 6 Il contributo del terzino sinistro è prezioso sia in fase difensiva che in fase 

Offensiva.

BRIENZA 5 La scelta di schierarlo è stata dettata dall’assenza di Bonaventura e si vede  che deve ritrovare lo smalto che si acquisisce solamente con minuti di gioco nelle gambe.

CIGARINI 6,5 Una garanzia per mister Colantuono. E’ ordinato sia in fase di impostazione sia nel cercare i compagni di squadra in area. Splendido il lancio per Raimondi che colpisce la traveras sul finire del primo tempo.

CARMONA 6 Buona gara per il cileno soprattutto in fase di interdizione. Nel secondo tempo arretra sulla linea difensiva e non delude le aspettative.

MORALEZ 6 Il trequartista argentino riesce sempre a inventare qualche colpo geniale e a ritagliarsi uno spazio nella difesa avversaria.

DENIS 5,5 S’intende molto con i suoi compagni, buona la prestazione nel primo tempo ma spreca in diverse occasioni e non mette a segno abbastanza semplice, per un giocatore del suo calibro, nel secondo tempo.

ALL. COLANTUONO 6 Nonostante la vittoria non sia arrivata l’Atalanta ha sicuramente espresso il miglior gioco ed è stata penalizzata da due singoli episodi: il gol subito da calcio piazzato e l’ingenuo fallo che ha portato all’espulsione di Nica.

 

(Mattia Baglioni)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori