Calciomercato/ Milan, Juventus, Napoli, Inter, Roma: quali regali sotto l’albero?

- La Redazione

Il calciomercato di gennaio si avvicina. Analizziamo lo stato di salute delle cinque big della Serie A e quali acquisti potrebbero realmente dare una svolta nella loro stagione

ChristmasTree
Foto Infophoto
Pubblicità

La Serie A si prepara al rush finale del 2013 prima della pausa natalizia; soprattutto, il calciomercato invernale aprirà i battenti. Analizziamo dunque lo stato di salute delle cinque big del campionato, individuando quali possare essere i colpi possibili il prossimo inverno.

Gli infortuni di Milito e Icardi e lo scarso rendimento di Pereira rendono necessario l’acquisto di un attaccante e un esterno. Può tornare di attualità il discorso con la Juventus per Isla, davanti si parla di Rolando Bianchi ma per la vera svolta Thohir dovrà investire (Benteke?) e va capito se vorrà farlo subito o a giugno. A centrocampo ci vuole più fosforo: un vice Cambiasso allungherebbe le rotazioni di Mazzarri (attenzione a Nainggolan).

La rosa per il campionato sembra essere attrezzata: resta da capire se verrà superato il girone di Champions League. In tal caso spazio a un esterno per giocare con il 4-3-3: Biabiany o Nani i principali indiziati, c’è l’idea Son Heung-Min ma l’assalto ci sarà a giugno (come per un regista: occhio a Joe Allen e Verratti). In difesa potrebbe arrivare un vice Barzagli: Vidic a parte (contratto in scadenza), si punta sui giovani, Kempf o Schar le alternative.

Pubblicità

La vera domanda riguarda la posizione di Allegri (e Galliani); a prescindere da questo, la via l’hanno tracciata i tifosi. Bisogna rinforzare difesa e centrocampo, in attacco si aspettano Pazzini ed El Shaarawy. Fatto Rami e quasi in porto Honda, un altro centrale e un uomo solido in mediana sembrano essere necessari. Calda la pista che porta ad Alex Song poco utilizzato a Barcellona, Davide Astori rimane un pallino ma sarà dura.

 De Laurentiis è stato chiaro: serve un giocatore per ruolo. Preso Reveillère, a centrocampo serve più intensità e in questo senso sono caldi i nomi di Matuidi e Gonalons (in alternativa Nocerino). In difesa si puntano sempre Skrtel e Mascherano: potrebbe essere sacrificato Paolo Cannavaro (Manchester City o Milan). Sugli esterni, vicino Antonelli.

Pubblicità

 Tecnicamente non avrebbe bisogno di rinforzi, considerato che Mattia Destro è sulla via del recupero. Tuttavia se davvero si vuole puntare allo scudetto bisognerà aumentare la densità a centrocampo, che appare privo di alternative valide; mentre in difesa dipende dalla cessione o meno di Burdisso. Non circolano troppi nomi “caldi”, si parla più che altro di giovani (già preso per giugno il serbo Golubovic, si punta Abner), il grande colpo potrebbe essere Axel Witsel (senza dimenticare Vidic). 

(Claudio Franceschini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori