PROBABILI FORMAZIONI/ Germania-Kazakistan, ultime novità (qualificazioni mondiali)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Germania-Kazakistan, partita valida per il gruppo C delle qualificazioni mondiali: sulla carta un incontro senza storia, con i tedeschi nettamente favoriti

Muller_R400
Foto Infophoto

Una delle partite più interessanti di questo turno delle qualificazioni per il Mondiale di calcio del 2014 si gioca stasera alle ore 20.45 a Norimberga. Si tratta di Germania-Kazakistan, incontro del gruppo C della zona europea. La Germania ha in mano il proprio destino, visto che finora ha ottenuto 13 punti in cinque partite e che presumibilmente oggi otterrà altri tre punti. Il Kazakistan finora ha infatti ottenuto un solo punto, e appare difficile pensare che possa muovere ulteriormente la classifica nella partita con il più alto quoziente di difficoltà del raggruppamento. Il precedente è freschissimo, perché il calendario ha voluto mettere le due partite tra queste due compagini nella stessa sessione: dunque in Kazakistan le due squadre si sono affrontate venerdì sera, e la Germania ha vinto per 3-0. Viste le premesse – e la forza delle due formazioni – sarebbe a dir poco sorprendente un esito diverso dalla vittoria dei padroni di casa: comunque, queste sono le ultime notizie sulle probabili formazioni delle due compagini per l’incontro di stasera.

Considerata l’assenza per squalifica di Schweinsteiger, Low riduce comunque al minimo il turnover. La Germania schiererà una formazione di alto livello, con l’obiettivo di chiudere la partita nel più breve tempo possibile. Fantasia al potere nel reparto avanzato, dal momento che Gotze sarà la punta centrale, aiutato da Miller, Ozil e Reus che agiranno alle sue spalle: i tempi degli storici “Panzer” sono lontani, oggi la Germania punta sui piedi buoni. Curiosità: il duo di mediani del 4-2-3-1 sarà tutto “turco”, visto che sarà formato da Khedira e Gundogna, mentre in difesa i punti di forza saranno il portiere Neuer e il terzino Lahm, capitano di questa Nazionale che negli ultimi anni è sempre stata grande protagonista, ma che non vince nulla dagli Europei del 1996. Attesa troppo lunga per la Germania…

Per la formazione ex sovietica quella di oggi sarà quasi una “gita” in una delle patrie del calcio. Obiettivamente non ci sono grandi speranze di ben figurare, e di certo è impossibile anche solo sognare la qualificazione per Brasile 2014, così l’unica speranza è quella di fare bella figura e magari di segnare un gol, traguardo non banale per una Nazionale che nelle cinque precedenti partite giocate nel girone ha messo a segno una sola rete. Il c.t. è il ceco Beranek, che nel 2002 guidò la Repubblica Ceca Under 21 a vincere l’Europeo, ed ora allena non solo il Kazakistan ma anche l’Astana, squadra di club della capitale kazaka. La “star” della squadra è l’attaccante Sergei Ostapenko, che vanta trascorsi in Belgio, all’Anversa, e che sarà il punto di riferimento avanzato del 4-2-3-1 che verrà schierato questa sera.

 

 

Neuer; Lahm, Mertesacker, Howedes, Schmelzer; Khedira, Gundogan; Muller, Ozil, Reus; Gotze. All. Low.
A disp.: Adler, Zieler, Westermann, Jansen, Boateng, S.Bender, Schurrle, Podolski, Herrmann, Gomez.

Sidelnikov; Gurman, Logvienko, Dmitrenko, Kirov; Nurdauletov, Korobkin; Dzolchiyev, Konysbaev, Schmidtgal; Ostapenko. All. Beranek.

A disp.: Mokin, Tsirin, Mukhtarov, Engel, Kukeev, Baizhanov, Khairullin, Geteriev, Bogdanov, Shomko, Shabalin, Nuserbayev, Tazhimbetov.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori