PROBABILI FORMAZIONI/ Olanda-Romania, ultime novità (qualificazioni mondiali)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Olanda-Romania, partita valide per il gruppo D delle qualificazioni mondiali: si giocherà ad Amsterdam, Van Gaal cerca la sesta vittoria consecutiva

VanGaal
Louis Van Gaal (Infophoto)

Una delle partite più interessanti di questo turno delle qualificazioni per il Mondiale di calcio del 2014 si gioca ad Amsterdam alle ore 20.30. Olanda-Romania si affrontano per un incontro del gruppo D, che vede gli Orange al comando con 15 punti, frutto di cinque vittorie in altrettante giornate. Dunque per la formazione allenata da Van Gaal l’obiettivo è quello di proseguire questa marcia trionfale che la porterebbe in breve tempo a staccare il biglietto per il viaggio in Brasile. Dall’altra parte la Romania è attualmente seconda con 10 punti, e dunque punta quanto meno a conservare questa posizione preziosa per accedere ai playoff del prossimo autunno. E’ chiaro che un colpaccio ospite riaprirebbe i giochi addirittura per il primato, anche se razionalmente la Romania dovrà pensare soprattutto a precedere Ungheria e Turchia nella volata per il secondo posto. In ogni caso, la partita di questa sera nello stadio dell’Ajax ci darà informazioni molto interessanti: eccovi dunque le ultime notizie sulle probabili formazioni delle due squadre.

Gli Orange vogliono proseguire la loro marcia ad altissimi ritmi, che d’altronde è stata una caratteristiche della Nazionale dei Paesi Bassi negli ultimi anni. Ad esempio per gli Europei 2012 si qualificò con nove vittorie consecutive, anche se poi la fase finale non fu all’altezza delle aspettative. Ora l’Olanda punta al torneo iridato, di cui è vice-campione in carica: l’obiettivo è la vittoria, anche perché l’Olanda vanta il poco invidiabile record di squadra con il maggior numero di finali (tre) senza avere mai vinto un Mondiale. La strada è ancora lunghissima: tornando all’attualità, stasera ci sarà un offensivo 4-3-3 nella migliore tradizione olandese, con Van Persie punta centrale spalleggiato da Lens e Robben. Saranno titolari anche alcuni giovani talenti, mentre in chiave italiana è da notare che Stekelenburg partirà dalla panchina perché il portiere titolare sarà Vermeer.

Missione difficile per gli ospiti stasera all’Amsterdam ArenA, ma potrebbe essere la svolta. La Romania cerca di rinverdire i fasti degli anni Novanta, quando partecipò a tre Mondiali consecutivi arrivando sempre come minimo agli ottavi. Da allora però non ha più partecipato alla rassegna iridata, fallendo la qualificazione nel 2002, 2006 e 2010, e anche agli Europei si è qualificata per la fase finale solamente nel 2008. Questa sera la formazione dei Carpazi, allenata dal c.t. Piturca, si schiererà con un 4-2-3-1 nel quale Adrian Mutu sarà la coppia centrale e fra i trequartisti ci sarà l’ex Udinese Torje. Partirà invece dalla panchina Radu, il difensore della Lazio.

 

 

Vermeer; Janmaat, De Vrij, Martins Indi, Blind; De Guzman, Van der Vaart, Strootman; Lens, Van Persie, Robben. All. Van Gaal.
A disp.: Stekelenburg, Vorm, Mathijsen, Vlaar, Van Rhijn, Clasie, Maher, De Jong, Vilhena, Kuyt, Schaken, John.

Tatarusanu; Tamas, Gardos, Chiriches, Rat; Bourceanu, Pintilii; Grozav, Torje, Stancu; Mutu. All. Piturca.

A disp.: Pantilimon, Lung Jr, Radu, Luchin, Grigore, Tanase, Chipciu, Maxim, Popa, Rusescu, Keseru.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori