PROBABILI FORMAZIONI/ Chievo-Torino, ultime novità (37esima giornata Serie A)

- La Redazione

La penultima giornata di Serie A vede scendere in campo alle 12.30 anche Chievo Verona e Torino. I padroni di casa sono già salvi, ai granata manca solo un punto per la conferma

chievo_esultanza_r400
Foto Infophoto

La penultima giornata di Serie A vede scendere in campo alle 12.30 anche Chievo Verona e Torino. I padroni di casa sono già salvi, i granata sono a un passo dal confermare la permanenza in Serie A, non ancora matematica (manca un solo punto all’obiettivo). Gli uomini di Ventura non possono dunque permettersi di abbassare la guardia e, così come avvenuto agli scaligeri settimana scorsa, potrebbero finalmente festeggiare in trasferta la definitiva salvezza, anche grazie al prezioso punto conquistato nell’ultima sfida interna contro il Genoa. Il Chievo, nonostante abbia la matematica dalla propria parte, vorrebbe però chiudere la stagione al Bentegodi con una vittoria casalinga che non si fa vedere dal 10 marzo scorso. Andiamo allora a vedere le due formazioni che i tecnici potrebbero schierare oggi nel match pronto a prendere il via alle 12.30 di questa domenica calcistica ddicata alla trentasettesima giornata di campionato.

Ovviamente soddisfatto per la salvezza ottenuta il tecnico del Chievo Corini: “Ora sì, possiamo festeggiare. E’ stato raggiunto un traguardo straordinario, grazie alla grande disponibilità dei miei ragazzi. Grazie al loro carattere e alla voglia di lavorare abbiamo tagliato il nostro traguardo, tra l’altro vincendo contro una grande squadra, la Roma, all’Olimpico”. Nonostante questo, avverte l’allenatore, “non sarà una passerella la nostra. Vogliamo fare risultato, per chiudere al meglio il nostro percorso. Vogliamo regalare ai nostri tifosi una bella prestazione, cercare un risultato convincente sia questa domenica contro il Torino, che la prossima a Bergamo contro l’Atalanta”. Poi, riguardo il suo futuro sulla panchina dei veronesi, “sono d’accordo con la società per un incontro a campionato concluso, quindi dopo la partita contro l’Atalanta. Io ho in mente un progetto tecnico-programmatico che esporrò alla mia società, se parlando ci sarà una condivisione di intenti, ci saranno anche i presupposti per una buona avventura insieme”. Unico dubbio per Corini riguarda il ballottaggio tra Vacek e Guana, con il primo leggermente favorito, mentre la lista degli indisponibili si fa sempre più lunga, a cominciare dalle due assenze pesanti di Pellissier e Paloschi.

In panchina per i granata si accomoderanno quasi sicuramente i seguenti giocatori: Squizzi, Frey, Sampirisi, Cofie, Farkas, Acerbi, Da Silva, Sowe, Costa, Provedel, Seymour, Hauche.

Oltre agli squalificati Papp e Luciano (entrambi per una giornata), mancheranno anche gli acciaccati Spyropoulos, Pellissier, Paloschi e Jokic.

 – Il tecnico Ventura lascia la parola al presidente granata Urbano Cairo, il quale lo ha confermato anche per la prossima stagione: “Ventura è e sarà ancora il nostro allenatore”, ha assicurato il patron del Toro ai microfoni di “Novanta Minuti” su Raisport 1. “Abbiamo rinnovato da un anno il suo contratto, quindi sarà lui l’allenatore anche per la prossima stagione. Ventura sta facendo molto bene e non ci sono mai stati dubbi sulla sua permanenza”. Cairo torna poi a parlare della sfida contro il Genoa di settimana scorsa che ha fatto infuriare i tifosi: “Non è stata una partita bella dal punto di vista del gioco, ma il merito è anche dei nostri avversari che erano messi bene in difesa. Per me non c’era un senso di rivincita nei confronti del Genoa, volevo solo dare il massimo per il Toro. Adesso manca solo un punto alla salvezza matematica: durante il campionato abbiamo perso qualche punto di troppo, ma ora speriamo di giocare meglio le ultime due partite con la testa più libera. Mercoledì era importante non fare errori per allontanare il terz’ultimo posto e la zona retrocessione”. Giampiero Ventura dovrebbe presentarsi al Bentegodi con il consueto modulo e con quattro uomini offensivi, vale a dire Meggiorini e Barreto al centro con Cerci e Birsa esterni.Il tecnico però non recupera né D’Ambrosio né capitan Bianchi, ormai ai ferri corti con il Toro, tanto che potrebbe aver disputato mercoledì scorso la sua ultima partita in maglia granata.

– Così la panchina dei granata nella sfida odierna al Bentegodi contro il Chievo: Coppola, Rodriguez, Di Cesare, Basha, Bakic, Menga, Diop, Jonathas, Vives.

 – Non saranno presenti, oltre a capitan Bianchi, anche Stevanovic, Santana, Gomis, Caceres e D’Ambrosio.

 

Puggioni; Andreolli, Dainelli, Cesar; Sardo, Guana, L.Rigoni, P. Hetemaj, Dramè; Thereau, Stoian. All. Corini

A disp: Squizzi, N. Frey, Sampirisi, Cofie, Farkas, Acerbi, Da Silva, Sowe, Costa, Provedel, Seymour, Hauche

Squalificati: Papp, Luciano

Indisponibili: Spyropoulos, Jokic, Pellissier, Paloschi

 Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, S. Masiello; Brighi, Gazzi; Cerci, V. Barreto, Meggiorini, Birsa. All. Ventura

A disposizione: Coppola, Gui. Rodriguez, Di Cesare, Basha, Bakic, Menga, Diop, Jonathas, Vives

Squalificati: –

Indisponibili: Stevanovic, Bianchi, Santana, A. Gomis, P. Caceres, D’Ambrosio

 

Arbitro: Valeri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori