Probabili formazioni/ Genoa-Sassuolo, le ultime novità (serie A, 18esima giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Genoa-Sassuolo: le ultime novità sulla partita valida per la diciottesima giornata di campionato serie A. Fischio d’inizio previsto alle 15.00

Gilardino_doppio_ex
Alberto Gilardino, 31 anni, 13 gol in campionato (INFOPHOTO)

Ancora qualche ora e assisteremo alla partita delle 15.00 in programma per la diciottesima giornata tra Genoa e Sassuolo. Tutto è pronto allo stadio Ferraris, le tifoserie sono già in visibilio e i padroni di casa non vedono l’ora di tornare alla vittoria. Anche gli ospiti hanno bisogno di punti utili per allontanare l’incubo della retrocessione e perciò andranno a Genova con l’intenzione di fare la partita.

Ecco le parole del tecnico del Genoa Gasperini in vista della gara contro il Sassuolo: “Se riuscissimo a vincere con il Sassuolo, potremmo nuovamente prendere slancio. La sosta è stata utile a tutti, periodo positivo. Dobbiamo riprendere da dove ci eravamo fermati, sfruttando il fattore campo. Abbiamo una rosa che per motivi diversi si è ridotta, ma fondiamo la nostra fiducia sui giocatori che ci sono. Ben venga chi arriverà se aggiungerà valore effettivo: il presidente è una garanzia, sia per me che per il Genoa. E’ sempre attivo e attento alle esigenze, ha idea di migliorare le potenzialità del gruppo. Il Sassuolo ha fatto risultato nelle trasferte di Roma e Napoli, è stata tra le poche squadre a centrare l’impresa. Per superarlo ci vorrà un ottimo Genoa, gli emiliani hanno entusiasmo, organizzazione, giocatori di qualità bravi nelle ripartenze. Un’occasione importante per noi, ma dovremo essere precisi tecnicamente e sfoderare grande determinazione. Senza contare che vogliamo riscattare la prova di Bologna. La nostra identità di squadra è basata su determinate garanzie, pure nella ricerca di soluzioni diverse, per incentivare il potenziale offensivo”.Gasperini deve far fronte ad alcune defezioni e perciò ha deciso di premiare Fetfatzidis nel tridente d’attacco: il greco non ha mai deluso le volte che è stato chiamato in causa a partita in corso. Anche in difesa troviamo un cambiamento, Marchese affiancherà Manfredini e Marchese.

Tra le panchine eccellenti di questo match troviamo Bertolacci che in questo scorcio di stagione non sta trovando lo spazio che vorrebbe vedersi riconosciuto. D’altronde le alternative nel settore offensive sono molteplici e col modulo adottato da Gasperini il trequartista non sempre risulta funzionale all’organizzazione di gioco. Anche Calaiò si accomoderà ancora una volta in panchina, il tecnico non vede di buon occhio il tandem con Gilardino.  

I grifoni devono far fronte a defezioni importanti per la rosa: in difesa out Gamberini per due settimane dopo l’infortunio in allenamento di settimana scorsa (lesione del retto anteriore della coscia destra) e Portanova, comunque prossimo al rientro in squadra. Kucka, come noto, purtroppo ha terminato la stagione dopo l’infortunio nella gara col Cagliari, per lui 4 mesi di stop.

Riamane l’amaro in bocca ai giocatori del Sassuolo dopo la gara di settimana scorsa in casa contro la Fiorentina. Nonostante abbiano giocato una gara di sacrificio e dedizione, gli emiliani non sono riusciti a strappare punti in chiave salvezza a una delle formazioni più in forma di questa stagione. Vediamo quali sono state le parole dell’allenatore nero verde alla vigilia del match di Genova: “E’ importante ripartire dalla prestazione con la Fiorentina, ma stavolta vogliamo portare a casa dei punti. Fare risultato conta sempre, ma è fondamentale mantenere spirito e combattività che non devono mai mancare in tutti gli incontri. Gasperini ha portato buone cose al Genoa, poi hanno avuto qualche difficoltà. Noi siamo convinti di andare a Genova e fare un’ottima prestazione, poi penseremo al mercato”. Rispetto a settimana scorsa c’è qualche variazione nella top 11 che il tecnico ha deciso di schierare dal primo minuto: confermato il terzetto difensivo, mentre a centrocampo e in attacco scenderanno in campo il ritrovato Mangnanelli e Floro Flores. 

Magnanelli ha scontato il turno di squalifica e percià Chibash tornerà a sedersi in panchina pronto a subentrare quando il tecnico lo riterrà più opportuno. Anche Schelotto compare nella lista dei convocati dopo il turno di squalifica ma andrà a riempire le fila delle riserve tra i quali troviamo i sempre utili Missiroli e Ziegler.

Tutto sommato il Sassuolo sta disputando un buon campionato se teniamo conto dei continui infortuni che affliggono la formazione di Eusebio Di Francesco. Prima l’infortunio di Terranova, che ne avrà ancora per due mesi, poi il problema di Acerbi per quanto riguarda la difesa; nel settore offensivo Masucci e Alexe sono fuori rispettivamente per una  lesione distrattiva all’adduttore lungo della coscia sinistra e per distorsione al ginocchio sinistro.

 

1 Perin; 3 Antonini, 21 Manfredini, 15 Marchese; 20 Vrsaljko, 8 Biondini, 27 Matuzalem, 13 Antonelli; 18 Fetfatzidis, 11 Gilardino, 77 Konate. All. Gasperini

A disp: 53 Bizzarri, 32 Donnarumma, 4 De Maio, 99 Pierre, 2 Sampirisi, 69 Sturaro, 14 Cofie, 26 Centurion, 9 Stoian, 16 Calaiò, 91 Bertolacci, 78 Tozser

Squalificati: nessuno

Diffidati: Gilardino

Indisponibili: Gamberini, Portanova, Kucka

79 Pegolo; 5 Antei, 20 Bianco, 24 Marzorati; 23 Gazzola, 4 Magnanelli, 8 Marrone, 3 Longhi, 25 Berardi, 10 Zaza, 83 Floro Flores. All. Di Francesco

A disp: 1 Pomini, 22 Rosati, 2 Pucino, 35 Rossini, 7 Missiroli, 16 Valeri, 21 Laribi, 27 Kurtic, 37 Schelotto, 45 Chibash, 86 Ziegler, 70 Farias

Squalificati:

Diffidati: Bianco, Gazzola, Kurtic, Zaza

Indisponibili: Terranova, Acerbi, Alexe, Masucci

 

Arbitro: Rocchi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori