Pagelle/ Varese-Modena 2-1, i voti della partita (Serie B 2014-2015, 12^ giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Varese Modena: i voti della partita dello stadio Franco Ossola, secondo e ultimo posticipo della dodicesima giornata del campionato di Serie B 2014-2015. Domenica 2 novembre

netopereira_varese
Foto Infophoto

La prima grande occasione della partita ce l’ha il Varese sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Borghese a colpire di testa, Granoche allontana di tacco in angolo. Sul conseguente corner arriva il gol che sblocca la partita, Miracoli colpisce di testa sul primo palo e fa 1-0. E’ ancora Miracoli a provarci da fuori, colpo violento che Pinsoglio devia in angolo. Da questo stacca al lato ancora Borghese. Luoni poi su una palla dentro salta col braccio largo, rigore con molti dubbi che rimangono. Dal dischetto si presenta Granoche che non sbaglia, 1-1. A pochi minuti dalla fine del primo tempo Zecchin tira una bella punizione a giro, su cui si supera Pinsoglio. Si va all’intervallo col pari. A inizio ripresa il Varese si presenta senza Rea, rimasto negli spogliatoi per un problema fisico, e con Simic. Luoni ha una grande occasione in avvio con un bel destro da fuori che Pinsoglio devia sull’incrocio. Tempo di cambi anche per Novellino che manda dentro Osuji per Salifu. Ci prova poi Capezzi da fuori, palla che però termina tra le braccia di Pinsoglio. Novellino si gioca poi la carta Acosty al posto di un impalpabile Beltrame. Su una palla dentro da sinistra proprio di Acosty, la palla arriva a Nizzetto che calcia oltre la traversa di poco. E’ ancora Miracoli a portare in vantaggio nuovamente il Varese, grande colpo al volo di sinistro su cui Pinsoglio non può nulla. Fallo di Cionek su Miracoli che porta al secondo giallo ed espulsione, secondo abbaglio di Maresca perchè si poteva fischiare il fallo ma non era da sanzionare. Il Modena ci prova fino alla fine, senza riuscirci. Termina 2-1 la gara;

Partita avvincente fino all’ultimo minuto, gara di spessore e grande caratura tecnica con i due club che si danno battaglia correndo e giocando con grande velocità. Alla fine vince meritando il Varese;

La squadra di Bettinelli vince e allontana definitivamente la parola crisi. Gara decisa da un grande Miracoli, ma grande prova corale della squadra.

Troppo poco per cercare il pari, oggi il Modena non è riuscito a tenere alta la guardia costretta a scoprirsi senza trovare ad aggredire gli spazi.

Arbitra la gara bene, fino all’errore negli ultimi istanti della prima frazione. Assegna un calcio di rigore al Modena per fallo di mano di Luoni che lascia molti dubbi. Decisione presa con troppa leggerezza. Nella ripresa ha un secondo abbaglio quando butta fuori per doppio giallo Cionek. Oggi non all’altezza della gara.

La prima grande occasione della partita ce l’ha il Varese sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Borghese a colpire di testa, Granoche (6.5) allontana di tacco in angolo. Sul conseguente corner arriva il gol che sblocca la partita, Miracoli (7) colpisce di testa sul primo palo e fa 1-0. E’ ancora Miracoli a provarci da fuori, colpo violento che Pinsoglio (6.5) devia in angolo. Da questo stacca al lato ancora Borghese (6.5). Luoni (6) poi su una palla dentro salta col braccio largo, rigore con molti dubbi che rimangono. Dal dischetto si presenta Granoche che non sbaglia, 1-1. A pochi minuti dalla fine del primo tempo Zecchin (6.5) tira una bella punizione a giro, su cui si supera Pinsoglio. Si va all’intervallo col pari.  – Partita che ha ritmo e va avanti con grande ritmo e velocità, non ci si ferma un attimo. Gara avvincente che lascia il risultato aperto per la ripresa;   – La gara la fa la squadra di Bettinelli, giocando molto bene sulle corsie e trovando molti spazi al centro dell’area avversaria. Viene punita da un rigore molto dubbio e rialza subito la testa sfiorando ancora la rete. Bene; – Non solo il gol, ma tanto movimento e un paio di azioni nate dai suoi piedi. Si vede che ha personalità quando calcia violento da fuori area mettendo in difficoltà Pinsoglio. Può diventare una delle sorprese di questa stagione; – Sulla corsia non da velocità alla manovra come Zecchin dall’altra parte costringendo spesso Capezzi ad allargarsi. Si divora un gol di testa;  – Soffre per tutta la partita, rimanendo chiuso nella propria metà campo. Il pari arriva su un rigore molto generoso concesso da Maresca; Tiene a galla i suoi con due grandi interventi prima su un tiro da fuori di Miracoli e poi su una punizione a giro di Zecchin; Il gioiellino della primavera bianconera non riesce a sbocciare nonostante la fiducia che gli da Novellino. Discontinuo nelle giocate è sempre troppo largo e non viene a prendersi il pallone; Voto (Maresca) 5 – Arbitra la gara bene, fino all’errore negli ultimi istanti della prima frazione. Assegna un calcio di rigore al Modena per fallo di mano di Luoni che lascia molti dubbi. Decisione presa con troppa leggerezza.

Bastianoni 6.5: attento, in diverse occasioni è bravo a uscire in presa alta e a tenere lontano dall’area l’avversario veloce e di grande caratura in avanti. Diffonde serenità alla difesa avversaria;
Fiamozzi 6.5: gioca bene sulla corsia, chiudendo spesso in diagonale e mettendo sempre il fisico davanti all’avversario. Ottima gara;
Borghese 7: Gara di spessore per il centrale che non commette errori dietro, pericoloso anche davanti in un paio di occasioni quando va a colpire di testa;
Rea 5: Gioca una buona gara in controllo su Granoche, commette però un’ingenuità che gli costa il giallo e la squalifica per la prossima partita. Non era necessario protestare così per il rigore anche se la massima punizione non c’era. Esce nella ripresa perchè infortunato; (46′ Simic 6): entra nella ripresa e gioca bene nella ripresa;
Luoni 6.5: causa un calcio di rigore per fallo di mano che non c’è. Nella ripresa pronti via tira violento di destro, sul suo tiro si supera Pinsoglio;
Zecchin 6.5: ha tecnica e grande velocità, bravo a inserirsi negli spazi è sempre pericoloso. Nel primo tempo va anche vicino alla rete con una bella punizione a giro su cui si supera Pinsoglio;
Corti 6.5: gioca in mezzo con grande velocità e capacità nell’incontro dell’avversario, sale e si mette sempre a disposizione della squadra;
Capezzi 6: dall’interno spesso si allarga sulla corsia per rimediare alle defezioni sulla corsia di Falcone, salta l’uomo e passa la palla sempre al centro. In un paio di occasioni anche pericoloso sotto porta;
Falcone 5: Sulla corsia non da velocità alla manovra come Zecchin dall’altra parte costringendo spesso Capezzi ad allargarsi. Si divora un gol di testa. Nella ripresa cala ancor di più il suo rendimento; (71′ Tamas sv)
Miracoli 8: Non solo il gol, ma tanto movimento e un paio di azioni nate dai suoi piedi. Si vede che ha personalità quando calcia violento da fuori area mettendo in difficoltà Pinsoglio. Nella ripresa segna un grande gol di sinistro, tiro violento e al volo di sinistro. Può diventare una delle sorprese di questa stagione;
Neto Pereira 6.5: ha qualità, fisico e grande velocità. Oggi un pò meno bene sotto porta, ma comunque gioca con grande sacrificio per la squadra;

All. Bettinelli 7: risorge il Varese, che oggi ha giocato una grandissima prestazione.

Pinsoglio 7: Tiene a galla i suoi con due grandi interventi prima su un tiro da fuori di Miracoli e poi su una punizione a giro di Zecchin. Nella ripresa è strepitoso quando devia sull’incrocio un tiro violento da fuori di Luoni. Nonostante i gol subiti, è il migliore dei suoi;
Marzorati 5: in difficoltà quando dal suo lato sale con continuità Capezzi che si va ad allargare. Soffre anche perchè deve ripiegare al centro dove i suoi compagni oggi fanno male. Esce nel finale; (79′ Marsura sv)
Cionek 5.5: gioca sempre con poca attenzione e precisione, soffre al centro della difesa senza riuscire a tenere alta la guardia;
Tonucci 6: il migliore della retroguardia, gioca con grande intelligenza e tiene alta sempre la testa. A volte un pò troppo deciso, ma buona gara tutto sommato;
Zoboli 5.5: lento e senza soluzioni, non tiene la retroguardia attenta e soffre le incursione degli esterni avversari;
Nizzetto 6: sulla corsia esterna ha passo e gamba, salta l’uomo e si fa trovare sempre pronto. Pericoloso davanti. Si divora un gol nella ripresa, calciando violento dal centro dell’area di rigore;
Salifu 5.5: non è al meglio e non riesce a dare il suo contributo soprattutto in fase offensiva. Dopo 50 minuti non ne ha più e Novellino lo cambia. Partita comunque generosa; (51′ Osuji 6): entra e prova a portare muscoli a centrocampo;
Schiavone 5: non riesce a dare qualità in fase di spinta, partita al di sotto delle aspettative;
Rubin 5.5: non riesce a saltare l’uomo o andare sulla corsia per crossare. In fase difensiva soffre l’avversario;
Beltrame 5: Il gioiellino della primavera bianconera non riesce a sbocciare nonostante la fiducia che gli da Novellino. Discontinuo nelle giocate è sempre troppo largo e non viene a prendersi il pallone. Nella ripresa gioca appena quindici minuti poi viene sostituito, oggi impalpabile; (60′ Acosty 6.5): il migliore dei suoi davanti, entra e in 30 minuti prova a cambiare la gara con corsa e grande velocità. Si muove, salta l’uomo e mette dentro diversi palle in mezzo;
Granoche 5.5: gioca spalle alle porte e con grande sacrificio, ma meno precisione sotto porta;

All.Novellino 6.5: le prova tutte sotto porta, ma gli uomini non riescono a beccare la giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori