Pagelle/ Milan-Napoli (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 15a giornata)

- La Redazione

Pagelle Milan-Napoli, i voti della partita di Serie A, posticipo della quindicesima giornata a San Siro. I protagonisti, i migliori e i peggiori: tutti i giudizi per il Fantacalcio

SanSiro_Champions
(INFOPHOTO)

Pronti via nella ripresa sembra essere più pronto il Napoli che prova la percussione nella metà campo rossonera. Passa in doppio vantaggio la squadra di Inzaghi con una palla tesa dentro di Armero e il colpo di testa vincente di Bonaventura. Anche Poli ha un’occasione, messo dentro se la divora. Arriva poi il turno di Menez che con un paio di numeri incredibili calcia poi sempre alto. Il Napoli viene fuori solo nel finale, grazie alle giocate di Zapata che entrato fa salire la prestazione anche di Higuain. Troppo poco.

Partita anche con un discreto ritmo, grazie a un Milan che la fa correre molto. Palla giocata sempre di prima e attaccanti velocissimi. La gara va avanti su ritmi interessanti, anche se il Milan ce l’ha in pugno praticamente dal primo minuto;

Gioca veloce la squadra di Pippo Inzaghi, spettacolare davanti con grande carattere. Dietro qualche sbavatura, ma una gara attenta da parte di Rami e Mexes.

Sotto di un gol il Napoli reagisce, ma i primi venti minuti della ripresa sono da brividi. Veramente da rivedere tutto difesa, centrocampo e anche l’attacco. Benitez avrà ancora molto tempo per lavorare in questa piazza? Se lo chiedono in molti.

Impeccabile, non sbaglia nulla facendo correre molto la gara. Gestita molto bene;

Neanche è iniziata la partita che i rossoneri sono già in vantaggio. Palla dentro di Bonaventura (6.5) con Menez (6.5) che va in percussione e la mette alle spalle di Rafael Cabral (6). Il Napoli reagisce subito e su una discesa di Ghoulam (6), devastante in fase offensiva ma indeciso in fase difensiva, arriva al tiro con David Lopez (6.5) che trova pronto Diego Lopez (6.5). Sulla conseguente respinta arriva di gran carriera Callejon (6) che trova ancora pronto il connazionale portiere dei padroni di casa. Poco dopo pareggiano gli ospiti, ma è solo un’illusione. Su palla dentro David Lopez infatti subisce carica. Gli azzurri rischiano poi di prendere il raddoppio dei rossoneri, percussione di Poli (6) che non trova la porta. – Gara equilibrata e giocata bene da entrambe le compagini che dimostrano una fragilità in difesa da far preoccupare sul serio. I rossoneri in vantaggio, forse era più giusto il pari; – I rossoneri hanno il merito di aver sbloccato subito la gara e di aver mantenuto il risultato, nonostante il pressing degli avversari. Gara di livello a centrocampo, ma serve soffrire meno dietro; – gioca con grande dinamismo e forza fisica in mezzo al campo, dando una sostanziale mano alla difesa rossonera; – un totale disastro, sbaglia un paio di stop mettendo in seria difficoltà la difesa di casa. Sulla corsia Ghoulam non lo tiene mai, primo tempo da dimenticare; – Prendono il gol subito i ragazzi di Benitez, ma reagiscono e tengono alta la testa andando vicini al gol in diverse occasioni. Dietro però bisogna fare assolutamente qualcosa se si vuole essere competitivi; – Fa girare il pallone a grande velocità, ormai le chiavi del centrocampo sono nelle sue mani. Ci prova anche calciando da fuori, trovando però prontissimo l’altro Lopez; – E’ nervoso da inizio gara, si sbraccia e protesta. I movimenti non sono i soliti, manca di lucidità. In un’occasione però rischia di smentirsi, liberandosi dell’uomo e costringendo quasi Mexes all’autogol; Direzione di polso, fa correre molto. Nessun errore rilevante.

Diego Lopez 6.5: compie un paio di interventi non troppo difficili, ma che danno grande sicurezza alla difesa rossonera. Buona prova, d’esperienza;
Bonera 5: un totale disastro, sbaglia un paio di stop mettendo in seria difficoltà la difesa di casa. Sulla corsia Ghoulam non lo tiene mai, primo tempo da dimenticare. Nella ripresa migliora leggermente la sua prestazione;
Rami 7: uno dei migliori dei rossoneri, esce fuori dall’area accorciando sempre bene e senza commettere mai imprecisioni. E’ rapido e intelligente, non sbaglia mai il tempo dell’intervento. Esce per un problema fisico; (65′ Zapata 6): si mette al servizio della squadra;
Mexes 6.5: prestazione onesta al centro della difesa. Rischia l’autogol con un buon intervento nel primo tempo, coraggioso;
Armero 6.5: corre bene sulla corsia, servendo dentro l’assist del due a zero a Bonaventura;
Poli 6: non ordinato in mezzo al campo, ma efficace e veloce in chiusura. Si divora una rete nella ripresa. Esce a quindici dalla fine; (76′ Muntari sv)
De Jong 6.5: gioca con grande dinamismo e forza fisica in mezzo al campo, dando una sostanziale mano alla difesa rossonera. Nella ripresa si conferma sugli stessi livelli;
Montolivo 7: gioca una grandissima partita al centro del campo, facendo ritrovare ai rossoneri ordine e capacità di manovra. Ha fisico e velocità. Alla fine è stremato, ma merita un bel sette in pagella; (85′ Essien sv)
Honda 6.5: si muove con rapidità e mette sempre dentro il compagno. Prezioso apporto;
Menez 7: gioca con grande vivacità e dopo pochi minuti mette dentro un pallone delizioso che gli serve Bonaventura. Nella ripresa salta uomini a profusione, ma è poco preciso sotto porta. Prestazione strepitosa;
Bonaventura 7: gioca bene da mezzo interno, sale si muove e calcia. Mette subito dentro Menez, che segna l’1-0. Raddoppia nella ripresa di testa;

All.Inzaghi 6.5: il suo Milan sta prendendo finalmente una forma;

Rafael 5.5: esce in un paio di occasioni in maniera incerta, sembra quasi impaurito. Non da sicurezza alla difesa anche se è incolpevole sui gol;
Mesto 6.5: con Maggio ai box questo è un recupero importante. Si propone e difende, buona gara;
Albiol 4: si perde gravemente Bonaventura nella ripresa, propiziando il 2-0. Non è attento, spesso superficiale;
Koulibaly 5.5: ha fisico, ma spesso soffre la velocità di Menez e compagni, meglio del compagno di reparto ma non sufficiente;
Ghoulam 5.5: sulla corsia spinge, ma senza continuità anche se nel primo tempo è molto pericoloso. Nella ripresa viene schiacciato e anche lui in fase difensiva lascia desiderare;
Jorginho 5.5: non riesce a gestire il pallone, divorato letteralmente da uno strepitoso Montolivo. Gara anonima, esce nella ripresa; (61′ Hamsik 5.5): mezzora senza impatto;
David Lopez 5.5: Fa girare il pallone a grande velocità, ormai le chiavi del centrocampo sono nelle sue mani. Ci prova anche calciando da fuori, trovando però prontissimo l’altro Lopez. Nella ripresa crolla anche lui insieme al Napoli;
Callejon 5: si allarga troppo e la mette poco. Prestazione negativa con troppi individualismi;
De Guzman 5: non riesce a giocare con la vivacità di quando è entrato in campo. Posizione un pò difficile da gestire, senza riuscire a trovarla lungo l’arco della partita. Sostituito nel finale; (77′ Gargano sv)
Mertens 4.5: praticamente non si vede, impalpabile stasera. Perde un’altra occasione partendo dall’inizio; (72′ D.Zapata 6.5): entra e da solo provoca in venti minuti, anzi pure meno, più problemi di tutti gli altri giocatori del Napoli;
Higuain 5.5: E’ nervoso da inizio gara, si sbraccia e protesta. I movimenti non sono i soliti, manca di lucidità. In un’occasione però rischia di smentirsi, liberandosi dell’uomo e costringendo quasi Mexes all’autogol. Si sveglia troppo tardi nella ripresa quando entra Zapata;

All.Benitez 4: male De Guzman che non ha un ruolo preciso. Higuain troppo solo là davanti. La difesa balla. Completamente rimandato Benitez, ancora una volta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori