Pagelle/ Atletico Madrid-Real Madrid 1-0: i voti della Supercoppa Spagnola

- La Redazione

Le pagelle di Atletico Madrid-Real Madrid 1-0: i voti della partita valida per il ritorno della Supercoppa spagnola. Un derby che all’andata ha visto il risultato fermo sull’1 a 1.

Ancelotti
Carlo Ancelotti - Infophoto
Pubblicità

L’Atletico Madrid sblocca la partita dopo appena un minuto con una rete di Mario Mandzukic, il croato sfrutta una sponda a centro area colpendo di collo col destro. I colchoneros tentano di addormentare la partita per una buona mezzora quando poi viene espulso Diego Pablo Simeone. L’allenatore argentino aveva protestato a lungo con il quarto uomo, che tardava a far rientrare Juanfran. I blancos hanno provato poi a reagire, andando vicini al gol in un paio di occasione. Grande tiro fuori di poco di Bale, che sfrutta un bel passaggio di James Rodriguez. Il colombiano poi colpisce violento di fuori poco prima della fine del primo tempo. Nella ripresa entra subito dal primo minuto Cristiano Ronaldo al posto di Tony Kroos. Il portoghese non è ancora in forma e non riesce quindi a essere pericoloso. I blancos non riescono a reagire, anzi sono ancora i colchoneros ad andare vicini al gol del raddoppio. Prima Raul Garcia colpisce la traversa di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, Casillas è bravo a intervenire quando scende il pallone che Mandzukic stava per impattare in rete. Ancora vicini alla rete con Koke che calcia violento da fuori. La gara termina 1 a 0 senza grandi sussulti finali;

E’ partita vera dal punto di vista tecnico e tattico. Fisicamente le squadre sono ancora lontane dalla condizione fisica ottimale, nonostante l’imminente inizio del campionato. Meglio l’Atletico per intensità. 
Hanno la freddezza per sbloccare la gara subito. Sono bravi a tenere alta la tensione per tutta la gara, consci anche di quanto accaduto tre mesi fa in Champions League;
Male a centrocampo dove non riesce a fare da filtro e ripartire. In fase offensiva tranne qualche sprazzo di James c’è poco altro; 

Pubblicità

Tiene alta la tensione, riuscendo a far rientrare l’allarme quando si scaldano gli animi. Bravo nella gestione. Esagera nella ripresa con troppi cartellini gialli che usa per stemperare la tensione;

Pubblicità

L’Atletico Madrid sblocca la partita dopo appena un minuto con una rete di Mario Mandzukic (6.5), il croato sfrutta una sponda a centro area colpendo di collo col destro. I colchoneros tentano di addormentare la partita per una buona mezzora quando poi viene espulso Diego Pablo Simeone (4). L’allenatore argentino aveva protestato a lungo con il quarto uomo, che tardava a far rientrare Juanfran (6). I blancos hanno provato poi a reagire, andando vicini al gol in un paio di occasione. Grande tiro fuori di poco di Bale (5.5), che sfrutta un bel passaggio di James Rodriguez (6). Il colombiano poi colpisce violento di fuori poco prima della fine del primo tempo.
– Abbiamo visto una partita vera, con giocatori che hanno dato tanto anche se sono ancora in una condizione incerta. Il Real è cresciuto di condizione nella seconda parte della gara, dopo essere stato colpito a freddo.
– pronti via sfrutta una sponda colpendo di collo e mettendo la palla alle spalle di Casillas. Fa sentire subito il suo peso davanti, giocando di grande fisico e tenendo la squadra alta;
– partita in discesa con un gol al primo minuto del primo tempo, non puoi farti espellere così. Non può un allenatore col suo carisma e la sua esperienza;
– è l’unico del Real che prova a dare una scossa davanti, saltando l’uomo e provando il colpo prima violento e poi di precisione;
– erroracci in uscita, non riesce a tenere alta la concentrazione. Dal suo lato lo mette molto in difficoltà Siqueira;
: tiene alta la tensione, riuscendo a far rientrare l’allarme quando si scaldano gli animi. Bravo nella gestione;

Atletico Madrid


Moya 6.5
: decisivo nel primo tempo quando compie un miracolo su James Rodriguez. Nella ripresa non viene chiamato in causa;
Juanfran 6.5: sulla corsia sinistra è un martello, riesce a salire e giocare con grande volontà. Mette palle interessanti dentro, mettendo in difficoltà prima Coentrao e poi Marcelo;
Miranda 6.5: al centro della difesa la fa da padrone, alzando un vero e proprio muro;
Godin 7: noi italiani, purtroppo, ce lo ricordiamo bene. Bravissimo ad annullare Benzema, un grande difensore;
Siqueira 6: sale meno di Juanfran, ma è bravo in fase difensiva;
Raul Garcia 7: il migliore in campo. Giocate di grande qualità e di grande spessore in mezzo al campo, dove è bravo a muoversi tra i due reparti. Riesce a salire in avanti e tenere comunque la posizione dietro. Colpisce una traversa con un grande colpo di testa. Lo sostituisce Simeone alla fine per fargli prendere gli applausi; (89′ Saùl sv)
Gabi  6: gioca una partita diligente al centro del campo, ordinato e intelligente;
Tiago 6.5: nessun ricordo dello svogliato volante che giocava nella Juve. E’ un giocatore ruvido e duro da saltare, bravo a ripartire e a mettere pressione agli avversari;
Koke  6.5: ha tanta qualità e discreta quantità. Gioca bene col piede, semplice, e quando può è bravo a tirare fuori la giocata. Sfiora il gol con un tiro da fuori nella ripresa;
Griezmann 6.5: gioca di sponda subito dando il via al gol di Mandzukic. Gioca di qualità e salta sempre l’uomo puntando la porta. Cala nella ripresa ed esce stanchissimo; (72′ Raul Jimenez sv)
Mandzukic 7: pronti via sfrutta una sponda colpendo di collo e mettendo la palla alle spalle di Casillas. Fa sentire subito il suo peso davanti, giocando di grande fisico e tenendo la squadra alta. Generoso, si da da fare in appoggio alla squadra e gioca sempre palla dietro. Cala nel finale, applausi alla sua uscita; (84′, Cristian Rodriguez sv)

All. Simeone 4 – partita in discesa con un gol al primo minuto del primo tempo, non puoi farti espellere così. Non può un allenatore col suo carisma e la sua esperienza;

Real Madrid 

Casillas 6.5: grande esperienza con la quale prova a scuotere i suoi in difficoltà davanti;
Carvajal 5.5: erroracci in uscita, non riesce a tenere alta la concentrazione. Dal suo lato lo mette molto in difficoltà Siqueira;
Varane 5: errori a ripetizione, soffre la velocità di Griezmann e la fisicità di Mandzukic;
Sergio Ramos 4: disastroso. Ogni palla che gioca è un errore che mette in pressione i compagni di reparto. Male;
Coentrao 5.5: sulla corsia sinistra non riesce a trovare le solite giocate e il passo. Rimane troppo basso per questo viene sostituito poi da Marcelo; (69′ Marcelo 5.5): non meglio di Coentrao, anche se entra in un momento difficile;
Xabi Alonso 6.5: la luce del Real, muove i fili e cerca di velocizzare la manovra, buona prova;
Modric 5: non riesce a pescare i suoi compagni come al solito, imbrigliato nella tela dell’Atletico Madrid. Espulso durante il recupero per doppio giallo;
Kroos 5.5: Manca ancora ancora di condizione e i suoi movimenti sono appesantiti e non immediati. Rimane negli spogliatoio per dare spazio a C.Ronaldo; (45′ C.Ronaldo 5): si vede che non è in forma, non riesce a dare la sterzata giusta davanti;
Bale 5.5: nel primo tempo sfiora il gol con un bel tiro di sinistro. Sparisce nella ripresa;
Benzema 5: rimane chiude nel reparto difensivo dell’Atletico, male assistito;
James Rodriguez  5.5  – è l’unico del Real che prova a dare una scossa davanti, saltando l’uomo e provando il colpo prima violento e poi di precisione. Cala nella ripresa e viene sostituito; (65′ Isco 5.5): non riesce a dare geometria al centrocampo, rimane troppo tra le linee;

All. Ancelotti 5: colpito a freddo da Mandzukic non riesce a far reagire i suoi. Prova tutto con i cambi, ma a volte gestire tutti questi giocatori offensivi non è facile per niente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori