Pagelle/ Spezia-Entella (1-0): i voti del match (Serie B 2014-2015, 4^ giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Spezia Entella: i voti della partita. Per la prima volta il derby del Levante si gioca in Serie B: quarta giornata del campionato, biancazzurri a caccia della prima vittoria

spezia_gruppo
Foto Infophoto

Parte subito forte la squadra di casa che vede uno stadio gremito. La prima occasione ce l’ha Catellani che calcia da fuori, ma il pallone termina molto alto. Poco dopo Brezovec batte una punizione dentro che Culina calcia sulla barriera. Ci vogliono venti minuti per vedere il primo tiro in porta quando Catellani salta due uomini e calcia basso, para Pelizzoli. Il portiere neutralizza poi con un guizzo un colpo di testa di Culina. Arriva al minuto 38 il meritato vantaggio della squadra di casa con uno schema su calcio d’angolo. Palla dentro per Migliore che la mette rasoterra dentro per Catellani che a porta vuota non può sbagliare. Si va all’intervallo con il risultato di 1 a 0. Pronti via lo Spezia ci prova ancora con Culina ed è bravissimo a respingere Pelizzoli. Sansovini ci prova con un tiro a giro, ma è bravo Chichizola a respingere in angolo. Ancora Spezia però poi con Schiattarella, sul quale Pelizzoli alza un muro. Malele nel finale, inserito per Moreo, crea scompiglio nell’area di rigore avversaria anche se il risultato ormai è acquisito e lo Spezia porta a casa i tre punti.

Partita viva per tutti i novanta minuti soprattutto grazie a Pelizzoli. Occasioni da una parte e dall’altra. Il ritmo non cala mai e ci si diverte. Bella risposta delle due squadre.

La squadra corre per novanta minuti anche se nella ripresa c’è un leggero calo di ritmo. Davanti ci sono tante soluzioni e solo un grandissimo Pelizzoli nega la gioia di segnare più di un gol. Bene in tutti i reparti.  

I giocatori ci sono anche, ma le soluzioni sembrano essere poche. Dietro poi la squadra fa fatica a trovare quadratura. A centrocampo inoltre manca un giocatore che faccia interdizione come si deve.

Partita guidata senza troppi problemi, bravo nella decisione su Camigliano quando capisce che il fallo è fuori area di rigore. Un pò eccessivo nell’usare il cartellino giallo, come per esempio nell’occasione finale di Ceccarelli che va evidentemente sul pallone non toccando Malele;

Parte subito forte la squadra di casa che vede uno stadio gremito. La prima occasione ce l’ha Catellani (7) che calcia da fuori, ma il pallone termina molto alto. Poco dopo Brezovec (6.5) batte una punizione dentro che Culina (6.5) calcia sulla barriera. Ci vogliono venti minuti per vedere il primo tiro in porta quando Catellani salta due uomini e calcia basso, para Pelizzoli (6.5). Il portiere neutralizza poi con un guizzo un colpo di testa di Culina. Arriva al minuto 38 il meritato vantaggio della squadra di casa con uno schema su calcio d’angolo. Palla dentro per Migliore (7) che la mette rasoterra dentro per Catellani che a porta vuota non può sbagliare. Si va all’intervallo con il risultato di 1 a 0. 
– Partita frizzante che regala emozioni nel primo tempo soprattutto grazie allo Spezia. L’Entella prova a giocare con le ripartenze, senza grande successo al momento. – Gara equilibrata con grande circolazione di palla e ottime sovrapposizioni sulle corsie esterne. Catellani si muove lungo tutto il raggio d’azione, diventando pericoloso in diverse occasioni. Dietro non si soffre, anche se l’Entella un paio di volte ci prova.  – A parte il gol è quello che crea più disagi alla difesa avversaria, saltando uomini e creando sempre la superiorità numerica. E’ bravo quando punta la porta e soprattutto sa come farsi trovare pronto nei momenti giusti;  – La punta di diamanta è assente ingiustificato di questo primo tempo. Non si vede praticamente mai;  – Primo tempo tutto sommato sufficiente, nonostante il gol subito la squadra aveva retto bene e creato anche qualcosa. – La sua manona su un colpo di testa di Culina dice no a un gol che era già fatto. Il portierone è davvero una sicurezza per questa squadra, anche se non può niente contro Catellani in occasione del gol; – Commette un errore imperdonabile dopo pochi minuti quando Madonna lo salta e lui lo stende rischiando grosso. Prestazione sotto tono; Partita guidata senza troppi problemi, bravo nella decisione su Camigliano quando capisce che il fallo è fuori area di rigore;

Chichizola 7: diverse parate importanti e uscire sicure. E’ decisivo nella ripresa su Sansovini;
Madonna 6.5: bravo a scendere sulla corsia dove ha piede e gamba;
Datkovic 6.5: ottima prestazione al centro della difesa, dove tiene a bada un bomber come Sansovini. Non lo fa muovere e gli rende difficile girarsi. Buona prova, esce tra gli applausi; (78′ Valentini sv)
Ceccarelli 6: i suoi centimetri sono utili al centro dell’area di rigore, dove comanda la linea a quattro;
Migliore 7.5: il più propositivo dei suoi. Mette dentro un’infinità di palloni, tra i quali quello che porta alla rete di Catellani. Bravo anche in fase difensiva;
Culina 6.5: sfiora due volte il gol con due bellissimi colpi di testa. In entrambe le occasioni è bravissimo Pelizzoli a dirgli di no. Prestazione di sostanza in mezzo al campo; (70′ Schiattarella 6): entra e si divora subito due reti. Porta velocità al reparto;
Brezovec 6.5: buona prova nell’interno del centrocampo, dove fa girare palla e prova l’inserimento in area di rigore diverse volte. Bravo anche a tirare da fuori;
Juande 6: ha velocità e grandi piedi, fa scorrere veloce il pallone anche se manca un pò in profondità;
Cisotti 6: tiene largo il reparto con belle galoppate, bravo a mettere molti palloni dentro per Ebagua che non è in giornata; (86′ Di Col sv)
Catellani  7: A parte il gol è quello che crea più disagi alla difesa avversaria, saltando uomini e creando sempre la superiorità numerica. E’ bravo quando punta la porta e soprattutto sa come farsi trovare pronto nei momenti giusti. Cala un pò nella ripresa;
Ebagua  5: La punta di diamanta è assente ingiustificato di questo primo tempo. Non si vede praticamente mai. Nella ripresa non migliora la sua prestazione, un solo colpo di testa alto serve a poco;

All. Bjelica 7: bravissimo a gestire le varie fasi della partita, lo Spezia cala nella ripresa quando è sopra di uno ma meritava di uscire con un risultato maggiore da questo match;

Pelizzoli 8: La sua manona su un colpo di testa di Culina dice no a un gol che era già fatto. Il portierone è davvero una sicurezza per questa squadra, anche se non può niente contro Catellani in occasione del gol. Nella ripresa si ripete subito su Culina, parando un pericoloso colpo di testa. Grandi interventi poi su Schiattarella ed Ebagua, tiene fino alla fine l’Entella in gara giocando poi venti minuti con un problema alla coscia. Strepitoso;
Iacoponi 5.5: ha le sue responsabilità sul gol, lascia spesso Cisotti allargarsi dalla sua parte. Prestazione negativa;
Cesar 5.5: errori nel primo tempo quando esce sempre in maniera avventata dal reparto. Fuori posizione in occasione del gol;
Rinaudo 6: grande esperienza, che gli permette di tenere alta la squadra nella ripresa;
Camigliano 5: Commette un errore imperdonabile dopo pochi minuti quando Madonna lo salta e lui lo stende rischiando grosso. Prestazione sotto tono. Nella ripresa rischia subito il doppio giallo e Prina lo cambia; (48′ Lewandowski 6): meglio di Camigliano, si cala nella partita e gioca una frazione ordinata;
Battocchio 5.5: non conferma quanto fatto vedere in Under, dove ha stupito con giocate e qualità. Un pò nascosto oggi;
Di Tacchio 5.5: da grande spessore fisico al centrocampo, ma non riesce a cambiare passo;Troiano 6: il più pericoloso davanti. Segna anche una rete, che però viene annullata per carica;
Mazzarani 5: prestazione decisamente negativa per uno dei giocatori più blasonati di questa squadra. Non riesce a trovare gli spunti per mandare dentro gli attaccanti, esce a inizio della ripresa; (51′ Costa Ferreira 5): entra per dare una svolta davanti che non arriva. Lento e involuto, non entra mai in partita;
Sansovini 6: ha grande carisma e nella categoria è ormai un veterano. Pericolosissimo in un paio di occasioni;
Moreo 5: senza grandi soluzioni là davanti, rimane isolato e riceve pochi palloni. Cala ulteriormente nella ripresa e viene sostituito; (71′ Malele 7): entra e con la sua velocità cambia la partita dell’Entella. Fa di tutto per trovare il pareggio giocando su iniziative personali e anche giocando con la squadra;

All. Prina 5.5: inserisce troppo tardi Malele che alla fine è l’unico con Troiano a provare a fare male davvero allo Spezia;

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori