Pagelle/ Barcellona-Atletico Madrid (1-0): i voti della partita (Coppa del Re 2014-2015 quarti di finale)

Le pagelle di Barcellona-Atletico Madrid, gara di andata dei quarti di finale della Coppa del Re 2014-2015: i voti della partita disputata al Camp Nou mercoledì 21 gennaio 2015

21.01.2015 - La Redazione
iniesta_gabi
(INFOPHOTO)

Simeone inizia la ripresa con Mandzukic al posto di Fernando Torres. Pronti via ci prova Dani Alves con un tiro da fuori, palla alta sopra la traversa. Bella palla tesa in area di rigore, chiude di testa Juanfran. Il Barca trova la ferma opposizione della difesa avversaria, con un Atletico che rinuncia anche un pò ad attaccare chiudendosi nella propria metà campo. La squadra di Luis Enrique riesce comunque a vincere la partita, Busquets si guadagna un calcio di rigore che Messi ribadisce in rete solo dopo una prima respinta di Oblak. Risultato giusto;

Gara divertente fino alla fine, con grandi emozioni e occasioni da una parte e dall’altra. Ottima prova del Barca a livello di fantasia, la squadra di Luis Enrique ha meritato la vittoria;  

I blaugrana giocano una grande partita, con tante occasioni e anche ottima velocità fra i reparti. Dietro si soffre poco anche perchè Piquè è protagonista di grandi interventi.

Quando i colchoneros si trovano di fronte una squadra come il Barcellona non riescono a mettere in pratica il loro gioco un pò italiano fatto di catenaccio e contropiede. Anche se c’è da dire che fino al minuto 85 gli ospiti avevano tenuto lo zero a zero in piedi per poi giocarsi tutto al ritorno in casa.

Gestione della gara equilibrata con episodi chiave sempre risolti nella maniera giusta. Il rigore c’è, ma i cartellini sono un pò troppo timidi. Suarez si lamenta per un fallo al limite di Godin, ma è una simulazione che meritava il giallo. Messi al 91mo salta lo stesso Godin che al limite dell’area lo stende, si prende un giallo meritava il rosso. 

Nei primi minuti Neymar (6.5) si libera al tiro dal limite dell’area di rigore, trova la grande respinta a mano aperta di Oblak (6.5) in angolo. Poco dopo Messi si libera bene dentro l’area, ma calcia alto sopra la traversa. E’ pericoloso l’Atletico con tiri di fuori di Mario Suarez (6.5), al lato, e Arda Turan (6.5), bloccato da ter Stegen (6.5). Poco dopo è bravissimo Piquè (7) a respingere un tentativo di Fernando Torres (6). Suarez (5.5) invece non riesce a trovare la porta da dentro l’area piccola. Termina 0-0 il primo tempo con molte occasioni da una parte e dall’altra. – Grandissimo primo tempo con occasioni da una parte e dall’altra e nessun calo di tensione. Ci si diverte e il ritmo è altissimo, con entrambe le squadre che giocano bene. –  Davanti la squadra di Luis Enrique fa paura, con scambi rapidi e grande velocità. Dietro oggi c’è un grandissimo Piquè. – Si rende protagonista di due interventi sensazionali nel primo tempo. Prima ferma Torres lanciato a rete, poi è bravissimo quando chiude un contropiede che avrebbe mandato in porta Griezman; – In pochi minuti commette due falli davvero inutili, il secondo poi regala una punizione pericolosa ai suoi avversari. L’unica cosa buona è un pallone dentro con il quale pesca Suarez; – Partenza shock, col Barca che chiude l’Atletico nella sua area di rigore. Nella seconda parte del primo tempo la squadra di Simeone viene fuori con buone trame; – Sulla corsia sinistra è sempre pericoloso, mettendo in pericolo la difesa blaugrana con il suo spessore tecnico. Poco efficace sotto porta; – Soffre tantissimo la velocità di chi si allarga dal suo lato, con Jordi Alba che lo salta a ripetizione. Per stare dietro agli avversari usa le cattive e viene ammonito;  VOTO (Gonzalez) 6.5 – Gestione oculata del match, nessun errore da ravvisare.  

Ter Stegen 6: chiamato pochissimo in causa è bravo nel primo tempo in un’uscita tempestiva;
Dani Alves 6.5: sulla corsia macina chilometri, meglio in fase di proposizione che in quella difensiva come al solito;
Piqué 7: nel primo tempo chiude Torres lanciato in area di rigore e poi ferma un contropiede che avrebbe lanciato Griezmann solo davanti al portiere avversario. Nella ripresa non deve fare molto, si gioca in una sola metà campo;
Mascherano 6.5: giocatore di grande esperienza, gestisce sempre con attenzione le fasi difficili della partita;
Jordi Alba 6.5: spietato nel primo tempo con Juanfran, cala un pò fisicamente nella ripresa;
Rakitic 5.5: a tratti viene fuori la sua qualità, ma fin dal primo tempo sembra nervoso anche quando va a commettere falli che non sono nel suo repertorio. Cala vistosamente nella ripresa ed esce per far spazio a Xavi; (77′ Xavi sv)
Busquets 6: si guadagna il calcio di rigore decisivo, gioca con il solito ritmo in mezzo al campo;
Iniesta 6.5: gioca la palla sempre di prima ed è lui a imbeccare le punte quando tagliano. Non sembra essere al meglio della condizione, ma gioca una buona partita. Esce per far spazio a un giocatore più difensivo; (88′ Bartra sv)
Messi 6.5: segna il gol decisivo, anche se si era fatto parare il calcio di rigore. E’ l’unico davanti che con la sua qualità fa tremare il muro costruito da Simeone. Decisivo come al solito;
Luis Suarez 5: è nervoso e spesso cade nell’errore solito di protestare, per il quale rimedia nella ripresa anche n giallo. Nel primo tempo si divora un gol clamoroso solo davanti a Oblak, calcia alto. Al di sotto delle aspettative;
Neymar 5.5: pronti via calcia bene a giro trovando la risposta di Oblak, nella ripresa sparisce letteralmente dal campo di gioco calando molto fisicamente;

All. L.Enrique 5.5: il Barca si affida alle giocate dei singoli, dei velocisti tecnici e abili negli spazi. Il gioco però non si vede;

Oblak 7: determinante all’inizio della partita quando devia a mano aperta un tiro da fuori di Neymar. Dopo altri buoni interventi para anche il calcio di rigore a Messi che però poi la mette comunque dentro;
Juanfran 4: gara difficilissima per il terzino dei colchoneros che nel primo tempo si fa letteralmente mangiare da Jordi Alba sulla corsia.
Miranda 7: mostruoso al centro della difesa, dove tiene alta la tensione e issa un muro invalicabile. Ha fisico e tecnica oltre grande intelligenza;
Godin 6: gioca una buona gara fino a che poi dopo il gol di Messi perde un pò la testa. Stende l’argentino al limite dell’area rischiando il 2-0 e il rosso;
Siqueira 6.5: buona gara nelle due fasi sotto gli occhi del Milan che lo segue con attenzione;
Mario Suarez 6.5: dinamico e intelligente in mezzo al campo, piace molto al Napoli e all’Inter, da partite così capiamo perchè;
Gabi 5.5: non riesce a dare il suo solito contributo fisico in mezzo al campo, gara un pò al di sotto delle aspettative; (88′ R.Jimenez sv)
Koke 5: non riesce a incidere come altre volte, rimane troppo largo e non riesce a tenere alta la tensione;
Arda Turan 5.5: gioca un buon primo tempo, mettendo in difficoltà con velocità la difesa avversaria. Nella ripresa crolla ed esce fuori dal match anche restando in campo fino alla fine del match;
Griezmann 5: prestazione deludente dell’esterno d’attacco francese, che gioca largo e non riesce mai a saltare l’uomo. Nel primo tempo ha una grande occasione di testa che non sfrutta. Esce lasciando il posto a Raul Garcia; (65′ Garcia 5.5): non incide appena entrato in campo;
Fernando Torres 6: primo tempo con grandissima voglia di fare, anche se con poca precisione. Servito dentro si fa respingere un tiro da Piquè in angolo, poi ha l’occasione di lanciare un contropiede ma si fa fermare sempre dal centrale. Esce nell’intervallo; (45′ Mandzukic 5): ripresa nulla, fa peggio di Torres;

All. Simeone 6: aveva preparato bene la gara, anche se a volte vedere l’Atletico giocare invece di chiudersi dietro e ripartire sempre potrebbe essere una variante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori