Pagelle/ Cagliari-Sassuolo (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 20a giornata)

- La Redazione

Pagelle Cagliari-Sassuolo: i voti della partita di Serie A, anticipo della ventesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Sant’Elia: tutti i giudizi per il Fantacalcio

zola_seduto
Gianfranco Zola (Infophoto)

Al Sant’Elia il Cagliari trova un’altra vittoria e punti importanti in chiave salvezza imponendosi su uno spento Sassuolo per 2 reti a 1. Il risultato si sblocca al 20′ quando, sul corner battuto da Joao Pedro, Rossettini s’infila tra Acerbi e Cannavaro per il momentaneo vantaggio. Il Sassuolo mantiene a lungo il possesso palla ma sbatte ripetutamente sulla difesa avversaria e rischia grosso nella ripresa al 56′ quando Joao Pedro in contropiede colpisce un incredibile incrocio dei pali. Nel giro di 3 minuti poi le due squadre si rispondono colpo su colpo, prima con il pareggio di Acerbi al 76′ e poi con il nuovo vantaggio dei sardi grazie al bel goal del neo entrato Cop su assist di Dessena a tagliare la difesa al 79′. Tra i neroverdi, Floro Flores dalla panchina sembra l’unico in grado di dare una scossa anche se il portiere rossoblu Brkic non si fa trovare impreparato e risponde alla grande. Proprio il Cagliari è il più pericolo e nel finale manca il 3 a 1 con Farias ed il Sassuolo è costretto a chiudere in 10 uomini a causa dell’espulsione di Acerbi all’88’ per doppia ammonizione.  Dopo un brutto primo tempo, la ripresa regala molte emozioni con goal, un legno ed un espulsione.  Prestazione di carattere, gestisce il Sassuolo e lo stende su calcio da fermo e in contropiede.  La squadra non riesce a creare quello che vorrebbe non mostrando il suo solito volto.  Gestisce in generale male la gara, non valutando a dovere determinati episodi.

Primo tempo Cagliari-Sassuolo 1-0. Al Sant’Elia nel primo anticipo della 20^ giornata di Serie A il Cagliari si trova in vantaggio sul Sassuolo per 1 a 0 dopo 45 minuti. Le squadre si studiano nella prima fase di gioco, finchè al 20′, sul corner battuto da Joao Pedro, Rossettini colpisce di testa e porta in vantaggio i suoi, libero di colpire in mezzo alla difesa a zona degli ospiti. Il Sassuolo tenta una reazione ed in generale sembra più cattivo dell’avversario ma l’occasione migliore è quella di Berardi su punizione con palla di poco alta oltre l’incrocio dei pali. Il Cagliari offre il suo meglio in ripartenza, grazie alle giocate di Joao Pedro e di Longo.

Sicuramente superiore in questa prima frazione di gioco: attento in difesa e più propositivo in attacco. Impeccabile in difesa, trova la rete che porta in vantaggio i suoi con un bell’inserimento.  Il nuovo acquisto del Cagliari fatica a contenere le avanzate avversarie sulla sua corsia.

Primo tempo incolore, con l’aggravante della grave carenza difensiva mostrata sul gol di Rossettini. Perde qualche pallone di troppo ma fa almeno registrare l’unico tiro verso la porta dei suoi.  Troppo grandi le loro colpe in occasione del goal del Cagliari: schierati a zona, lasciano passare Rossettini libero così di colpire.

 Una parata che vale un goal sul tiro di Floro Flores: risponde quando è importante la sua presenza.Arrivato da poco dal Verona, si deve ancora adattare ma pian piano prende le misure.Un’ammonizione precoce alla mezzora placa la sua foga e mantiene bene la lucidità in tutti gli interventi. Sfortunato nella deviazione che dà l’1 a 1, è bravissimo a portare momentaneamente in vantaggio i suoi e non fa respirare gli attaccanti avversari. Gioca in maniera contenitiva senza strafare. Leader del centrocampo motivato anche dalla fascia di capitano. Fa da metronomo dando i tempi giusti alla manovra dei suoi spendendo molto. Partita di sostanza, contribuisce a far salire la squadra.Alimenta l’azione offensiva con buone giocate anche di alto valore tecnico.Si muove bene davanti ma è troppo solo e non viene capito dai compagni.Regala l’assist per l’1 a 0 di Rossettini e manca clamorosamente il goal colpendo l’incrocio dei pali al 56′. Spacca la partita col suo ingresso: il goal del vantaggio è bellissimo per il suo movimento e per il colpo di prima al volo.Sostituisce degnamente Joao Pedro impegnando a dovere la difesa del Sassuolo.
SAU 6 
Si sacrifica per la squadra entrando nei minuti finali cercando di alzare il baricentro.
All. ZOLA 7
 Prepara bene la partita colpendo l’avversario con giocate studiate.

Evita il 3 a 1 nel finale ed è abbastanza incolpevole sui goal subiti.Spinge poco ma quando lo fa si comporta meglio che in fase difensiva.Sta a guardare Rossettini sull’1 a 0 e si fa tagliare alle spalle da Cop per il goal partita.Si riscatta solo in parte con il goal del momentaneo pareggio e si distribuisce le colpe con Cannavaro per le reti subite.Anche lui sembra in difficoltà stasera non riuscendo a fornire il solito aiuto.Partita decisamente negativa per lui che fatica a trovare spazio e a sfruttare le sue doti negli inserimenti.Smista bene i palloni a centrocampo ed esce nel finale per lasciar spazio a una punta e tentare il tutto per tutto. Sempre nel vivo dell’azione ma nel modo sbagliato così come sono errati i suoi lanci in profondità per nessuno.Uno dei pochi a provarci, perde qualche pallone di troppo. Nervoso, non riceve palloni facili e combatte come può in mezzo ai centrali avversari. S’impegna senza però riuscire a mettere in pratica le giocate che vorrebbe. Il suo ingresso sembra dar nuova luce all’attacco ma Brkic non si fa più superare.Prova ad entrare nel vivo dell’azione con scarsi risultati. Gettato nella mischia nel finale, non tocca palloni pericolosi.
All. DI FRANCESCO 5
 La squadra non sembra ascoltarlo e l’idea di mettere in campo più punte possibile non paga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori