Pagelle/ Bologna-Atalanta (3-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 11^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Bologna-Atalanta, i voti della partita per il Fantacalcio: i migliori e i peggiori della sfida dello stadio Dall’Ara, valida per l’undicesima giornata del campionato di Serie A

donadoni_indicazioni
Foto Infophoto
Pubblicità

Pronti via nella ripresa entrano Maietta per Ferrari da una parte e Toloi per Masiello dall’altra. Proprio il brasiliano svirgola un retropassaggio per Sportiello sul quale si avventa Giaccherini che salta Stendardo e fa uno a zero. Il raddoppio arriva subito dopo con un pallone di Masina per Destro che si sblocca ancora a secco in questo inizio di campionato. A chiudere la partita ci pensa Brienza, entrato da poco, con un sinistro secco che si infila all’incrocio negli ultimi minuti;

Partita molto divertente e di grande rapidità sia nel primo che nel secondo tempo. Vive di fase alterne, ma di sicuro non ci si annoia;

Primo tempo difficile nel quale c’è anche da soffrire, la squadra però poi viene fuori sbloccata dal gol di Giaccherini ed esplode letteralmente regalandosi un grande pomeriggio;

Nel primo tempo i bergamaschi giocano meglio dei loro avversari, poi nella ripresa dopo un errore di Toloi e il gol di Giaccherini la squadra crolla dimostrando anche una certa fragilità mentale nella gestione del match;  

Perfetto nel primo tempo quando non fischia due ipotetici rigori, uno per parte, che non c’erano. Nel finale di primo tempo rimangono dubbi per un eventuale fallo di mano di Ferrari in area di rigore, anche se era molto difficile vederlo. Ottima direzione; 

Pubblicità

Pronti via grande occasione per Gomez (6) che servito dentro da D’Alessandro (7) colpisce alto di testa. Ci prova Taider (6) imbeccato da Giaccherini (6), ma incespica e calcia alto. Dopo poco ancora D’Alessandro imbecca Gomez che calcia e poi cade in area, protesta ma non c’è rigore. L’occasione migliore ce l’ha Kurtic (6) che servito dentro però spara su Mirante (6). Si va all’intervallo sullo zero a zero; – Partita che vive di buon ritmo e fa vedere bei numeri da una parte e dall’altra. Nel primo tempo di certo non ci si annoia; – Davanti si intravede qualcosa di davvero positivo, dietro però si fa troppa troppa fatica e i rischi corsi sono esagerati; : davanti è quasi nullo, ma lavora per la squadra e serve tanti palloni dentro per i suoi compagni che a turno si inseriscono. Buona gara di sacrificio; : fa fatica in mezzo al campo, perde parecchi problemi e non si prospetta mai davanti, prestazione negativa; – Gara che vive di exploit per l’Atalanta soprattutto grazie alla rapidità di D’Alessandro che sta giocando una grande partita. La squadra è troppo sprecona davanti; – Il migliore in assoluto del primo tempo fa letteralmente impazzire Masina sulla corsia. Mette dentro l’area di rigore del Bologna almeno tre palle che potevano essere trasformate in gol, la sua migliore prestazione da quando è in Serie A; i nerazzurri fanno fatica in mezzo al campo, soprattutto perchè sembra mancare il suo apporto muscolare fino a questo momento; – Non è stato un primo tempo semplice da condurre per l’arbitro, che non cade in errore quando per due volte giustamente evita proteste e non fischia calcio di rigore. Difficile fischiare quello che poteva esserci per un mani di Ferrari. Ottima prova fino a questo momento. 

Pubblicità

Mirante 6.5: nella vittoria c’è anche il suo zampino in quella parata su Kurtic nel primo tempo che non era facile da fare;
Ferrari 5: Un primo tempo davvero complicato, soffre moltissimo la velocità di Gomez che si infila sempre dalla sua parte ed è nettamente più rapido. Nella ripresa non torna in campo sostituito; (45′ Maietta 6.5): entra e aggiusta una difesa che nel primo tempo aveva ballato troppo;
Gastaldello 6.5: giocatore di personalità guida la difesa con intelligenza. Ha sposato questo progetto lasciando la Sampdoria per partire dalla Serie B ed è diventato un vero leader;
Rossettini 6: perfetto dietro, si rende pericoloso un paio di volte anche davanti;
Masina 7: tra i migliori in assoluto, diventa decisivo nella percussione che porta al gol di Destro;
Diawara 6: quantità e qualità in mezzo al campo oltre a tanta corsa e a qualità davvero importanti;
Donsah 5.5: giocatore di grande qualità, oggi manca la partita senza riuscire a trovare continuità. Esce nella ripresa; (60′ Brienza 6.5): entra sul due a zero e regala qualità alla manovra dei felsinei. Corona il suo pomeriggio con un sinistro violento da fuori che si infila sotto al sette;
Taider 6.5: da equilibrio al centrocampo, si muove con grande diligenza e intelligenza;
Giaccherini 6.5: ottima partita dell’ex esterno della Juventus. Segna il gol che sblocca la partita su errore di Toloi, si muove bene e corre molto, grande prestazione;
Destro 6.5: potrebbe essere la partita che segna la sua rinascita, segna un bel gol da fuori ma prima di questo anche se attacca poco la porta si rende protagonista mettendosi al servizio della squadra e correndo molto;
Mounier 6: giocatore di grande spessore tecnico. Si muove molto e serve diverse palle dentro ai suoi compagni. Corre e si sacrifica, esce alla fine; (79′ Rizzo sv)

All. Donadoni 7: da la scossa che serviva con i felsinei che stravincono 3-0 e pensare che fino a oggi avevano fatto solo sei gol nelle restanti partite.

Sportiello 6: prende tre gol, ma di certo per colpa più della difesa ballerina che sua;
Masiello 5.5: nel primo tempo soffre la velocità di Giaccherini e spesso dal suo lato si inseriscono gli attaccanti felsinei per provare a segnare la rete del vantaggio. La sua gara termina all’intervallo; (45′ Toloi 4): un vero disastro. Entra in campo e commette diversi errori fino alla sbandata che regala il gol a Giaccherini. Impreciso e sempre fuori tempo;
Stendardo 5.5: difensore intelligente tiene sempre la posizione, ma è molto ingenuo in occasione del gol di Giaccherini;
Paletta 6.5: gioca una partita di grande attenzione soprattutto nel primo tempo, dopo soffre la velocità degli avversari ma esce a testa alta;
Bellini 5: perde il confronto diretto con Giaccherini che spesso lo mette in difficoltà;
Carmona 5: manca la sua fisicità in mezzo al campo senza riuscire a dare peso al reparto;
De Roon 5.5: non nella migliore delle giornate, anche lui esce con un’insufficienza;
Kurtic 5: non riesce a essere pungente come il suo solito, prova a muoversi rapidamente ma perde moltissimi palloni e non riesce a tenere alta la testa. Alla fine del primo tempo si divora anche un gol a tu per tu con Mirante; (60′ Maxi Moralez 5.5): entra senza riuscire a incidere sulla partita;
D’Alessandro 6: primo tempo da sette, con tanti cross dentro e spunti interessanti. Ripresa da cinque in pagella e una media che porta al sei. Giocatore discontinuo con grandissime potenzialità;
Denis 5.5: si vede solo per una finta che manda in porta Kurtic che si divora il gol del vantaggio. Gioca con poca fisicità e si vede poco, esce all’inizio della ripresa; (55′ Pinilla 6): entra quando è troppo tardi, anche se con il fisico e la voglia prova a fare il massimo;
A. Gomez 5.5: gioca bene nel primo tempo vivace e sempre sul pallone, crolla con il resto della squadra nella ripresa;

All. Reja 4: scelta scellerata quella di schierare a inizio ripresa Toloi che si renderà poi protagonista in negativo di questa partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori