Pagelle/ Udinese-Milan (2-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015 32a giornata)

- La Redazione

Pagelle Udinese-Milan: i voti della partita di Serie A, anticipo della trentaduesima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori al Friuli: tutti i giudizi per il Fantacalcio

badu_udinese_milan Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Nella ripresa i bianconeri giocano ad alto ritmo fisicamente, ma non trovano la rete fino all’ora di gioco. Palla dentro su angolo, con Pinzi che smarcato al centro dell’area calcia e sigla l’uno a zero. Il raddoppio arriva poco dopo per mano di Badu, autore di una prestazione con la p maiuscola. Vale solo per le statistiche la rete nel finale di Pazzini su assist dell’appena entrato Cerci.

Partita fisica e non spettacolare, tanti falli e corsa ma poche occasioni. Meglio la ripresa del primo tempo;

Udinese che gioca una buona partita dal punto di vista fisico, davanti manca qualcosa tecnicamente davanti. Corre e regala una grande emozione ai tifosi per la vittoria sul Milan.

I rossoneri non riescono a portare punti a casa, ma soprattutto offrono una prestazione davvero negativa. Giocatori svogliati e poco motivati, corsa assente e tanta confusione. La squadra è al momento allo sbando.

Direzione coraggiosa di fronte a un pubblico che al primo errore lo fischia con grande intensità. Non sbaglia nulla. Rimangono dei dubbi sul gol annullato ad Antonelli che probabilmente spinge Widmer.

Pronti via dopo pochi secondi Di Natale (6) calcia violento trovando pronto Diego Lopez (6). I rossoneri si trovano a giocare in contropiede senza però riuscire a pungere mai con un Menez (5.5) che si sacrifica e perde molti palloni in ripartenza. La squadra di casa invece vive anche della brutta giornata di Geijo (4) che davanti fa una figuraccia sbucciando un pallone che era da appoggiare dentro facile facile per Di Natale. Widmer (6.5) è il migliore in assoluto sfiora il gol di testa alla fine del primo tempo. Poco dopo c’è spazio per un tiro vano di Guilherme (6) e per un gol annullato ad Antonelli (5.5) che prima di calciare spinge proprio Widmer; – Partita brutta nel primo tempo, con tanto agonismo e diversi falli ma poche occasioni. Per ora non ci si diverte; – I bianconeri ci provano di sicuro più del Milan che arranca. Davanti però la squadra di Stramaccioni spreca troppo; – Sulla fascia di competenza è uno dei migliori della Serie A e lo dimostra anche oggi. Preme e si fa vedere, facendosi trovare sempre pronto. Sfiora il gol di testa alla fine della prima frazione con un colpo in anticipo; – Sfiora il gol due volte in maniera clamorosa, divorandosi due reti già fatte. Prestazione e stagione da dimenticare; – Troppo poco in questo primo tempo per la squadra di Inzaghi che soffre e riparte, serve un cambio di mentalità; – Gioca con grande personalità sulla corsia anche se davanti è innocuo. Riesce a tenere alta la concentrazione e lo si vede anche in recuperi in difesa insoliti per lui;   – Parte bene, ma poi si perde. Evanescente non riesce a tirare fuori le sue doti; – Dirige la gara bene in un ambiente non facile e continuamente sommerso dai fischi. Primo tempo diretto bene, senza grandi interruzioni e lasciando giocare. 

Diego Lopez 6: qualche intervento di buona caratura, ma anche l’errore sull’azione che porterà al gol di Badu. Di certo la difesa non lo aiuta;
Abate 5: sulla corsia ha fisico e grande velocità, dietro però soffre;
Paletta 6: gioca una buona gara nel primo tempo tenendo sempre il passo di Di Natale, che è più veloce ma oggi è chiuso bene. Nella ripresa non si presenta in campo in seguito a un problema fisico; (46′ Rami 5): entra in una difesa allo sbando e non riesce a dare un aiuto ai suoi compagni di reparto;
Mexes 5.5: in difficoltà al centro della difesa soffre la velocità dei bianconeri, gara complicata;
Antonelli 5: non offre la solita copertura, difficile approccio alla gara nonostante il gol annullato;
Van Ginkel 6: è l’ultimo a mollare, tira da lontano diverse volte e ha fisico e intensità. Non riesce però a essere decisivo;
De Jong 5: prestazione negativa del centrocampista olandese che non offre la solita fisicità in mezzo al campo;
Bonaventura 6: gioca per la squadra, si sacrifica ma non trova spazio davanti. Si propone, ma lo spazio non c’è; (74′ Destro sv)
Suso 5: parte bene, ma non riesce a imporsi e più passano i minuti più cala nella prestazione fino a sparire dal campo e viene sostituito; (64′ Cerci 6): entra e da’ fisicità alla squadra mettendo sulla testa di Pazzini il gol del 2-1;
Pazzini 6: lotta, si muove, corre, recupera palloni e colpisce solo al minuto 88. Non riesce a essere incisivo, ma non ha i palloni per farlo;
Menez 4: insofferente, non riesce a entrare in partita. Prestazione negativa e di poco spessore tecnico;

All.Inzaghi 4: Milan allo sbando e non solo per il risultato, soprattutto per la prestazione.

Karnezis 6.5: regala sicurezza alla difesa, uscite di impatto e grande intensità;
Widmer 7: sulla corsia offre una prestazione importante nelle due fasi, giocatore di livello;
Danilo 6.5: centrale di difesa di livello, gioca con intensità e non sbaglia nulla;
Domizzi 6.5: altro centrale che gioca con fisicità e intensità, non sbaglia mai;
Piris 6.5: ha fisicità e intensità, gioca con grande attenzione più nella fase difensiva che in quella offensiva;
Allan 7: prestazione di grande intensità, davanti punge e fa crescere la squadra a livello qualitativo. Ha fisico e piedi, può fare tanta strada;
Pinzi 6.5: giocatore duttile e intelligente, segna il gol che apre le marcature;
Guilherme 7: gioca una grandissima prestazione in mezzo al campo, ha fisico e grande intelligenza. Tra i migliori in campo, esce tra gli applausi; (84′ Kone sv)
Badu 8: il migliore in campo, offre una prestazione di fisicità e intensità, si muove con coraggio e segna la rete del 2-0. Determinante;
Geijo 4: dopo tanto peregrinare in prestito questa è la grande occasione di Geijo all’Udinese, acquistato nel 2010 e sempre in giro per meritarsi una conferma. Stagione che evidenzia il perchè i bianconeri abbiano sempre avuto dei dubbi a puntare su di lui. Giocatore non adatto a questi livelli, sbaglia un paio di palloni anche in maniera abbastanza goffa. Esce a inizio ripresa; (53′ Thereau 6): entra e porta fisicità al reparto offensivo;
Di Natale 6.5: ci prova da fuori subito dopo 30 secondi, chiamando Lopez alla parata. Ha grande intensità e sa’ sempre come pungere. Va davanti e ci prova anche se manca la precisione dei giorni migliori;

All. Stramaccioni 7: Criticatissimo in settimana, gioca una grande partita la sua Udinese ma deve trovare continuità.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Fantacalcio

Ultime notizie