Pagelle/ Roma-Genoa (2-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2014-2015, 34a giornata)

- La Redazione

Pagelle Roma-Genoa: i voti della partita di Serie A, valida per la trentaquattresima giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori all’Olimpico: tutti i giudizi per il Fantacalcio

kucka_nainggolan
Radja Nainggolan - Infophoto

Doumbia e Florenzi stendono il Genoa con due gol meravigliosi. Successo fondamentale per la Roma nella volata Champions League. Grifo sconfitto a testa alta.  La squadra di Garcia gioca un partita di qualità e quantità. La difesa concede poco al Genoa, attacco devastante.

I liguri escono dall’Olimpico a testa alta. Determinante l’errore in difesa di Roncaglia nell’azione del gol di Doumbia e il clamoroso errore sotto porta di Lestienne allo scadere.

Troppo fiscale, usa poco la logica. Non concede un rigore netto alla Roma per fallo di Roncaglia su Torosidis, nel secondo tempo.

Finisce 1-0 il primo tempo tra Roma-Genoa, giallorossi in vantaggio grazie al secondo gol consecutivo di Doumbia. Il primo squillo della gara arriva al decimo minuto: De Rossi (6,5) lascia partire un destro potentissimo ma Perin (6,5) respinge in tuffo. I liguri aggrediscono i portatori di palla della Roma e cercano di intimidire la difesa di casa in ripartenza. Al venticinquesimo, però, è ancora la squadra capitolina a sfiorare la rete: Gervinho (6) sfugge via sulla sinistra e appoggia per Nainggolan (6,5) il cui tiro viene nuovamente respinto da Perin.

La Roma fatica terribilmente a creare la superiorità numerica ma al trentacinquesimo trova la via del gol: Doumbia (7) sfrutta l’errore di Roncaglia (5) e dopo aver saltato due avversari batte Perin. Al quarantunesimo altra occasione per i padroni di casa con un tiro da fuori: Nainggolan calcia da lontano ma il portiere del Genoa ci mette una pezza. La formazione di Garcia è viva e dopo aver premuto sull’acceleratore ha trovato il gol del vantaggio. Un lampo dell’ivoriano su errore di Roncaglia, basta per portare in vantaggio la Roma Con il suo talento potrebbe incidire molto di più: impalpabile Tanta corsa e tanta grinta, al Genoa di Gasperini manca un pò qualità nel fraseggio. Conquista tanti palloni preziosi a centrocampo e dà ossigeno alla squadra. Sfortunato ed impreciso nell’azione che ha portato in vantaggio. (Jacopo D’Antuono)

Roma (4-3-3)

De Sanctis 6.5 Attento e concentrato, non si fa mai trovare impreparato. 

Florenzi 7,5 Partita di grande sacrificio, meraviglioso il gol del raddoppio (86′ Holebas s.v.).

Astori 6.5 Fa buona guardia per vie centrali, difficile superarlo.

Manolas 6 Prestazione condita da giocate semplici ma efficaci.

Torosidis 6,5 Si fa trovare un pò ovunque, apporta il suo contributo con efficacia

Nainggolan 6,5 Lotta come un leone a centrocampo, vince diversi duelli con Kucka.

Pjanic 5 Impreciso e poco propositivo, prestazione decisamente insufficiente (72′ Yanga-Mbiwa s.v.).

De Rossi 6.5 Sembra aver ritrovato forma e convinzione. Buona partita per il mediano giallorosso.

Gervinho 6 Qualche spunto insidioso che crea scompiglio all’interno dell’area avversaria .

Doumbia 7 Bravo e fortunato. Trafigge con freddezza Perin nell’azione dell’uno a zero. (60′ Iturbe 5), 

Ibarbo 5,5 Si muove molto in fase offensiva ma non riesce a creare veri e propri pericoli.

All.Garcia 7 Il tecnico dei giallorossi può sicuramente ritenersi soddisfatto della prestazione fornita dai suoi ragazzi, concentrati e determinati fin da subito.

Genoa (4-3-1-2)

Perin 6 Non può nulla sui due gol subiti, reattivo nei tiri da fuori.

Roncaglia 5 Una prestazione importante a livello difensivo macchiata dal grave errore che ha portato in gol la Roma.

De Maio 6 Deve tenere a bada avversari temibili ma se la cava dignitosamente.

Izzo 6 Prestazione di personalità per il giovane difensore dei rossoblu  

Tambe 5.5 Male in fase di disimpegno, va meglio in contenimento sugli avversari (46′ Iago Falque 6.5). 

Rincon 7 Lotta su ogni pallone dimostrando grande aggressività e tenacia. Il migliore dei liguri.

Bertolacci 5.5 Gioca molti palloni per i compagni ma oggi non riesce a trovare la giocata vincente (72′ Tino Costa 6.).

Kucka 6 Ordinato e puntuale negli interventi a centrocampo, prestazione positiva per lo slovacco .

Laxalt 6 Non è Perotti e si sente ma non gli si può rimproverare nulla sotto il profilo della dedizione e dell’impegno. (58′ Lestienne 4,5). 

Bergdich 5,5 Gara di gran sacrificio, emergono i suoi limiti tecnici.

Niang 6 Vivo e intraprendente, ci prova fino alla fine.

All.Gasperini 6 Si è giocato questa partita a viso aperto facendo riposare alcune pedine che potranno venir bene nelle prossime gare.

 

(Jacopo D’Antuono)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori