Diretta/ Italia-Portogallo (risultato finale 0-1) info streaming video Rai.tv: prima sconfitta da CT per Conte (amichevole, oggi 16 giugno 2015)

- La Redazione

Diretta Italia-Portogallo, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita amichevole che si gioca allo Stade de Genève. A Ginevra gli Azzurri sono ancora imbattuti

Nazionalegruppo_Allenamento
Foto Infophoto

Prima sconfitta per il commissario tecnico della nazionale italiana Antonio Conte. Gli azzurri vengono battuti di misura dal Portogallo e rimangono fuori dalle nove teste di serie dei sorteggi mondiali. Italia bene solo in avvio, poi una serie di distrazioni letali: decide un gol di Eder al cinquantaduesimo minuto del match. Nel finale Gabbiadini e compagni provano a scuotersi ma i lusitani controllano senza grossi problemi. Ultima chance al 95′ sui piedi di Ranocchia che da buonissima posizione spara fuori dallo specchio della porta.

Mancano pochi minuti al novantesimo e il Portogallo è sempre avanti uno a zero sulla formazione di Antonio Conte. L’Italia sta soffrendo terribilmente il dinamismo di Eliseu, uno dei protagonisti della ripresa. Gli azzurri pressano alto ma i lusitani gestiscono il pallone con fludità ed efficacia. Un cambio per parte negli ultimi frangenti con Parolo per Bertolacci e Nani al posto di Varela nel Portogallo. All’ottantacinquesimo lascia il campo anche Quaresma, entra Pizzi al suo posto. 

Quando siamo giunti oltre il sessantacinquesimo minuto della partita, il risultato tra Italia e Portogallo resta fermo sull’uno a zero in favore della compagine lusitana. Al minuto cinquantasette Bruno Alves mura con tempismo la conclusione di Candreva. Si difende bene il Portogallo, lasciando pochi spazi agli azzurri. Al sessantaquattresimo altro clamoroso buco difensivo della difesa di Conte che regala una chanche a Moutinho e Quaresma che però non riescono a concretizzare. Poco dopo ci prova Darmian per gli azzurri ma la sua conclusione da dentro l’area termina fuori di pochissimo. 

E’ ricominciato il secondo tempo tra Italia e Portogallo. Nessun cambio effettuato dal ct della nazionale azzurra Antonio Conte durante l’intervallo, mentre l’allenatore dei lusitani ha inserito Silva e Cedric al posto di Tiago e Vierinha. Al quarantasettesimo bel sinistro di prima intenzione di Soriano che non trova lo specchio della porta per pochissimo. Due minuti dopo Bonucci timbra il palo sul cross al bacio di Pirlo; poco dopo Eder castiga la difesa azzurra con un destro di potenza e precisione. 

E’ terminato sul punteggio di zero a zero, il primo tempo tra Italia e Portogallo. Dopo una buona partenza da parte della formazione azzurra, i lusitani hanno preso coraggio guadagnando metri. Nel finale di frazione bel cross di Varela per Eder, che per pochissimo non arriva all’appuntamento col pallone. L’Italia rischia ancora su un disimpegno di Ranocchia ma Moutinho non ne approfitta e Sirigu blocca senza problemi. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, a Ginevra vince l’equilibrio. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora di gioco, il punteggio tra Italia e Portogallo è fermo sullo zero a zero. Al diciottesimo la difesa del Portogallo lascia il pallone a Bertolacci che calcia di potenza ma manda fuori dallo specchio della porta. Continua a spingere l’Italia ma la gara si ferma per la sostituzione avversaria di Coentrao, costretto ad abbandonare il campo per infortunio. Al suo posto entra Eliseu. Al ventisettesimo grande azione personale di El Shaarawy che si porta in zona gol e sfiora il palo con un insidioso tiro a giro. 

E’ cominciata da oltre quindici minuti la sfida amichevole tra Italia e Portogallo, risultato ancora fermo sullo zero a zero. Al terzo ci prova Pirlo su punizione ma Beto respinge bene con i pugni. Al dodicesimo contropiede pericoloso degli azzurri, che non riescono però a concretizzare negli ultimi 20 metri. Poco dopo brutto intervento di  Tiago su El Shaarawy che si rialza dopo  dopo essere rimasto a terra per qualche secondo. Italia ancora pericolosa con una esecuzione di Pirlo su piazzato ma la palla termina sul fondo, complice una deviazione della barriera avversaria. 

Italia-Portogallo: tutto pronto allo stade de Genève per lamichevole internazionale tra le due nazionali, reduci dagli impegni di qualificazione agli Europei 2016. Le formazioni ufficiali che proponiamo di seguito sono raffazzonate e modificate dalle assenze: andiamo a studiarle, si parte alle ore 20:45. ITALIA (4-3-3): Sirigu; De Sciglio, Bonucci, Ranocchia, Darmian; Soriano, Pirlo, Bertolacci; Candreva, Immobile, El Sharaawy. All.: Antonio Conte. PORTOGALLO (4-3-3): Beto; Vieirinha, Bruno Alves, José Fonte, Fábio Coentrão; João Moutinho, Danilo, Tiago; Quaresma, der, Varela. All.: Fernando Santos. Arbitro: Stephan Studer (Svizzera).

La partita amichevole di questa sera sarà diretta dallarbitro svizzero Stephan Studer. In questa stagione il trentanovenne ha diretto alcune partite di Europa League; tre volte ha fischiato nella fase a gironi, precisamente in Lokeren-Metalist, AaB Aalborg-Dinamo Kiev e Rijeka-Standard Liegi. Ha diretto anche due partite di qualificazione agli Europei 2016, ovvero Croazia-Azerbaijan e Slovacchia-Lussemburgo; non facendo ancora parte dellelite UEFA non ha potuto arbitrare nella fase a gironi ed eliminazione diretta di Champions League; da ricordare che il 21 marzo 2013, sempre qui a Ginevra, fu lui a fischiare in Italia-Brasile, amichevole terminata 2-2. Studer ha arbitrato anche Croazia-Italia Under 19 il 21 luglio 2010 (fase a gironi dellEuropeo di categoria); in 49 partite internazionali ha tenuto una media di 3,67 ammonizioni e 0,24 espulsioni a partita, concedendo 0,29 rigori. Arbitro dunque che non ama fischiare troppo e cerca invece di lasciar correre il gioco 

Lamichevole internazionale tra queste due nazionali si gioca in Svizzera, allo Stade de Genève. Un impianto che è stato inaugurato proprio dalla nostra Nazionale, il 30 aprile 2003, in unamichevole vinta 2-1 contro la Svizzera (ovviamente) con i gol di Legrottaglie e Cristiano Zanetti. Oggi è la casa del Servette ma ospita anche sporadici incontri di rugby; qui si sono giocate tre partite del gruppo A degli Europei 2008, vale a dire Portogallo-Turchia, Repubblica Ceca-Portogallo e Turchia-Repubblica Ceca. Nel corso degli anni lo Stade de Genève ha ospitato anche diversi concerti; ricordiamo in particolare le esibizioni dei Police (2007), di Céline Dion (2008) e di Bruce Springsteen (2013). Ha una capienza di poco più di 30000 posti a sedere. 

Sono tante le partite in cui queste nazionali si sono incrociate, ma la prima è ormai persa nel tempo. Si giocò a Lisbona, Estadio do Lumiar (casa dello Sporting Lisbona fino al 1956) il 18 giugno 1925, quindi quasi 90 anni fa: era unamichevole e il Portogallo uscì vincitore con un gol di Francisco. La formazione dellItalia, allenata da una Commissione Tecnica della Lega presieduta da Augusto Rangone (che sarebbe poi stato Commissario Tecnico per 24 partite), Giuseppe Milano e Guido Baccani, era la seguente: Combi, Rosetta, Caligaris, Genovesi, Burlando, Gandini, Conti, Baloncieri, Della Valle, Magnozzi, Forlivesi. Spicca lincipit, lo stesso della Juventus che vinse cinque scudetti consecutivi negli anni Trenta; Umberto Caligaris però allepoca di questa partita giocava ancora nel Casale (dove militò fino al 1928). 

Si gioca alle ore 20:45 di questa sera, presso lo Stade de Genève di Ginevra in Svizzera, la partita amichevole tra queste due nazionali che sarà diretta dall’arbitro svizzero Stephan Studer. In questo periodo era in programma un solo turno di qualificazione agli Europei 2016, e quindi il secondo impegno è unamichevole comunque di lusso, utile a entrambe le squadre per testare il loro livello e per mettere altri novanta minuti nelle gambe, in attesa dei prossimi impegni ufficiali che riprenderanno a settembre. LItalia non ha mai perso in questa città in dieci partite; ha giocato cinque partite contro la Svizzera uscendone con due vittorie e tre pareggi, anche se si trattava di impianti diversi (il Parc des Sports e lo Stade des Charmilles). 

Nelle ultime quattro amichevoli qui ha sempre pareggiato contro Costa dAvorio, due volte contro la Svizzera e poi con il Brasile; per quanto riguarda invece le sfide contro il Portogallo siamo in grande vantaggio. Abbiamo vinto le ultime sei partite giocate, iniziando dalle qualificazioni ai Mondiali 1994 (un 3-1 esterno) e terminando con unamichevole del 2008, in preparazione allEuropeo in cui saremmo giunti secondi. 

Il pareggio più recente è quello del 1992, uno 0-0 nella tournée americana con Arrigo Sacchi in panchina; il Portogallo non ci batte dal dicembre 1976, amichevole giocata al José Alvalade di Lisbona in cui la Nazionale allenata da Enzo Bearzot, che si preparava alla spedizione del Mondiale 1978, fu sconfitta dalla doppietta di Nené, attaccante che ha giocato per ventanni nel Benfica vincendo 22 trofei e realizzando quasi 300 gol. Per noi aveva segnato Roberto Bettega.

Tradizione dunque favorevole per gli Azzurri, anche perchè il Portogallo è diventato una potenza del calcio europeo solo di recente; la generazione doro che ha sfiorato il titolo continentale in casa nel 2004 ha avuto ottimi risultati ma non è mai riuscita ad esprimere appieno il suo potenziale. Sono ovviamente tanti i calciatori portoghesi che hanno militato nella nostra Serie A; ricordiamo in particolare, negli anni Novanta e Duemila, elementi come Fernando Couto, Rui Costa, Paulo Sousa, Luis Figo, Sergio Conceiçao, ancora Ricardo Quaresma e, per andare più in là negli anni, Rui Aguas e Paulo Futre. In Portogallo noi siamo andati con Giuseppe Galderisi (allenatore) che si è portato Federico Dionisi, Fabrizio Miccoli, Giovanni Trapattoni che è andato a vincere con il Benfica, e Ivone De Franceschi che viene ancora ricordato con affetto dai tifosi dello Sporting Lisbona. 

LItalia arriva dal pareggio maturato in Croazia; ancora una volta non siamo riusciti a spezzare la maledizione e restiamo senza vittorie contro la nazionale balcanica in 73 anni, ma se non altro la prestazione è stata incoraggiante e il punto, anche in virtù del pareggio della Norvegia, è servito a confermare il secondo posto nel girone e avvicinare la nostra Nazionale alla fase finale degli Europei. Antonio Conte ha un bel lavoro davanti a sè; ha preso in mano un gruppo sfiduciato dal fallimento Mondiale e sta provando a rinnovarlo, chiamando tanti calciatori nuovi e aprendo agli oriundi, anche attraverso gli agognati stage. Ovviamente il periodo non aiuta; è appena terminata una stagione lunga che ha lasciato strascichi sui giocatori, le vacanze arriveranno in soccorso ma intanto cè da onorare questo ultimo impegno e provare a mantenere limbattibilità del Commissario Tecnico salentino, che ha salutato con gioia il gol di Stephan El Shaarawy che è uno dei giocatori sui quali su punterà davvero molto per il presente e il futuro del gruppo. Il Portogallo sta proseguendo con la scia di buoni risultati, ma continua a non convincere: in Armenia la nazionale lusitana ha vinto 3-2 ma ha sofferto tanto, per fortuna cè un signore che si chiama Cristiano Ronaldo che con la tripletta (siamo a 55 gol in 120 partite in nazionale) ha consegnato i tre punti al gruppo e gli ha permesso di rimanere in testa al girone I, difendendosi dagli attacchi della Danimarca. La qualificazione alla fase finale degli Europei è un obbligo, ma è chiaro che a questo Portogallo manchi ancora qualcosa; il talento non è più quello di una volta e Fernando Santos, arrivato a prendere il posto dellesonerato Paulo Bento, sta ancora sperimentando giocatori nuovi che devono sostituire i veterani e provare ad aprire un nuovo filone doro. Lamichevole in sè non porta obiettivi di rilievo, ma come abbiamo detto è una partita che entrambe le nazionali tengono a vincere; ci sarà spazio per chi ha giocato meno, ma fa tutto parte di un progetto a lungo termine che avrà il suo punto focale non tanto nellEuropeo della prossima estate quanto nel Mondiale 2018. Adesso non ci resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa partita allo Stade de Geneve: la diretta dellamichevole internazionale Italia-Portogallo sta per cominciare

La diretta di Italia-Portogallo sarà affidata come tutte le partite della Nazionale a Rai Uno, disponibile anche in alta definizione (se accedete dal pacchetto Sky il canale è il numero 5057); la telecronaca è di Alberto Rimedio, il commento tecnico di Stefano Bizzotto mentre da bordocampo arriveranno i contributi e le interviste post partita di Stefano Antinelli. Inoltre chi non potesse mettersi davanti a un televisore questa sera avrà comunque a disposizione la diretta streaming video, in modo gratuito sul sito della Rai (www.rai.tv). Non dimenticate inoltre di fare riferimento alle pagine ufficiali che le due federazioni condividono sui social network, in particolare su Facebook e Twitter. Per lItalia ci sono facebook.com/FIGC e @Vivo_Azzurro per il Portogallo abbiamo invece il solo profilo facebook.com/selecoesportugal e @.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori