Pagelle/ Inghilterra-Portogallo Under 21 (0-1): i voti della partita (Europei 2015, gruppo A)

- La Redazione

Pagelle Inghilterra-Portogallo Under 21, i voti della partita di Olomouc valida per la prima giornata del gruppo A degli Europei Under 21 2015. Le due squadre sono nel girone dell’Italia

harry_kane
Foto Infophoto

Nella ripresa il Portogallo scende in campo con un piglio diverso e riesce a vincere la partita. La gara viene sbloccata da un colpo di Joao Mario a porta vuota. Questo si trova nella situazione vantaggiosa grazie a una percussione di Bernardo Silva che calcia da solo davanti Butland colpendo il palo. L’Inghilterra dapprima soffre e accusa il colpo, rischiando di subire il gol del raddoppio con un colpo di testa appena al lato di Ricardo. Successivamente però la squadra di Southgate reagisce senza però trovare la porta difesa da Josè Sa. La gara termina con una vittoria per i ragazzi di Rui Jorge; 

Si prevedeva una grande partita e lo è stata. Le due squadre hanno giocato meglio un tempo per parte anche se la squadra di Rui Jorge ha dimostrato di essere più completa. Buone trame e diversi giocatori interessanti visti in campo;

La squadra di Southgate nel primo tempo gioca ad alto ritmo, senza però trovare la via del gol e dimostrando però scricchioli pesanti in difesa che vengono palesati nella ripresa. Il Portogallo infatti aspetta e nel secondo tempo vince con strategia la partita; 

Nel primo tempo i lusitani aspettano l’Inghilterra, poi però nella ripresa viene fuori e vince la partita dimostrando più solidità e grande organizzazione di gioco;

Dirige la partita con attenzione anche se a volte è un po’ pignolo;

Primo tempo di grandi emozioni quello che ci regalano Inghilterra e Portogallo. Mattatore è Lingard (6.5) che prima dentro l’area si fa parare un tiro violento ma centrale da Josè Sa (6) e poi per due volte da fuori calcia al lato di pochissimo. Anche Kane (6) si fa vedere da fuori con due conclusioni che però non trovano la via del gol. Dall’altra parte ci prova con potenza Bernardo Silva (6.5) che trova pronto Butland (6.5) bravo a prenderla in due tempi. Il portiere inglese messo in difficoltà da una deviazione della sua difesa è chiamato poi al miracolo. primo tempo in cui sono leggermente superiori gli inglesi, ma che termina con il risultato di zero a zero;

Annunciata come la migliore partita della prima giornata non sta deludendo le attese, ritmo altissimo e tantissime occasioni da gol. Primo tempo divertente che regala emozioni; Inghilterra perfetta davanti, manca solo il gol, ma un po’ in difficoltà dietro dove soffre la velocità degli avversari. Splende Lingard, per ora non incide Harry Kane; Primo tempo devastante sulla corsia quando salta l’uomo con grande velocità e punta spesso la porta. Ha due grandi occasioni che però non finalizza al meglio; Primo tempo difficilissimo per i centrali dell’Inghilterra che ballano quando il Portogallo attacca con tutta la sua potenza offensiva. Butland messo in difficoltà anche da una deviazione in porta di uno dei centrali che oggi al momento sono in grande difficoltà; Portoghesi leggermente meno bene dei loro avversari, dietro però dimostrano di avere più solidità e davanti c’è grande qualità; Ci prova da fuori con grande potenza ma poca precisione. Corre molto e si sacrifica per la squadra. Giocatore duttile e molto pericoloso mette in continua apprensione la coppia Gibson-Moore; Il giocatore considerato tra i più pericolosi della competizione oggi fino adesso è mancato nell’apporto decisivo davanti; Molto scrupoloso l’arbitro che ferma il gioco in diverse occasioni anche quando avrebbe potuto lasciar correre. Non commette errori, preciso e puntuale. (Matteo Fantozzi)

Butland 7: nel primo tempo compie una grande parata su uno svarione della sua difesa, anche nella ripresa è bravo. Non può nulla sul gol;
Jenkinson 6: il male minore di una linea difensiva molto scossa dalla velocità degli avversari;
Moore 4: disastrosa prestazione del centrale che non riesce a tenere la linea e si fa superare in velocità dagli avversari. Nella ripresa sul gol gravi colpe sono sue;
Gibson 4.5: come l’altro centrale balla per tutta la partita, difficoltà a non finire;
Garbutt 5: quando l’attaccano in progressione soffre la velocità degli avversari, non punge avanti;
Ward-Prowse 6: davanti alla difesa gioca una buona gara per quantità e qualità. A inizio della ripresa calcia violento a giro su punizione senza però centrare la porta. Esce poco dopo per alzare il baricentro; (54′ Hughes 5): non è un caso che il gol del Portogallo arrivi proprio due minuti dopo il suo ingresso, non riesce a dare peso al reparto;
Chalobah 5: non riesce a incidere, se non nel finale quando prova a fare tutto da solo e viene chiuso;
Redmond 6.5: sulla corsia è rapido e intelligente, gioca un ottimo primo tempo dove taglia e punta spesso la porta. Nella ripresa cala con il resto della squadra;
T. Carroll 5: si vede poco tra i reparti non riesce a trovare spazio e spinge con poca continuità. Esce a dieci dalla fine; (79′ Pritchard sv)
Lingard 6.5: nel primo tempo è rapidissimo e pericoloso sotto porta. Ci prova da tutte le distanze, sfiorando il gol in tre occasioni. Si spegne nella ripresa come il resto della sua squadra e viene sostituito in maniera abbastanza incredibile; (73′ Ings sv)
Kane 5.5: si vede solo per due tiri dalla distanza nel primo tempo. Il calciatore più atteso oggi non è pervenuto all’appello;

All. Southgate 4.5: la sua squadra non gira molto velocemente e dietro balla senza sosta. Sbaglia i cambi e dopo aver inserito Hughes per Ward-Prowse passano appena tre minuti per prendere gol. Sbaglia ancora quando toglie Lignard che era uno dei pochi che stava facendo bene.

José Sa 7: attento e disciplinato tra i pali, istintivo e molto attento nelle uscite alte e basse. Un buon elemento;
Ricardo Esgaio 6.5: rapido e intelligente sulla corsia, soffre un po’ nel primo tempo quando deve subire la velocità di Redmond;
Tiago Ilori 6.5: bravo a difendere, pericoloso quando attacca e colpisce di testa; 
Paulo Oliveira 6.5: attento in mezzo alla difesa dove tiene alta la guardia e gioca con intensità e ritmo;
Raphael Guerreiro 6: nel primo tempo è seriamente in difficoltà per la velocità e l’esplosività di Lingard. Nella ripresa cresce anche in fase offensiva;
Sergio Oliveira 6: intenso e attento davanti alla difesa, non è facile superarlo;
William Carvalho 6.5: in difficoltà nel primo tempo, senza riuscire a tenere la tensione alta. Nella ripresa invece cresce e si concede anche qualche galoppata avanti;
Joao Mario 7: gioca con grande personalità e si muove nel reparto con presenza e fisicità. Pericoloso davanti e autore del gol che decide la partita con un grande inserimento anche se la conclusione a porta vuota è di facile risoluzione. Esce tra gli applausi; (84′, Neves sv)
Bernardo Silva 6.5: rapido e intelligente, gioca tra le linee e quando può calcia da fuori con il destro e il sinistro. Giocatore di grande qualità;
Ivan Cavaleiro 6: gioca per la squadra, pressa e corre molto, ma davanti oggi non è molto pericoloso. Esce tra gli applausi nella ripresa; (73′ Medeiros sv)
Ricardo Pereira 6: in mezzo all’attacco si muove tanto, cerca spazio e punta la porta senza essere pericoloso. La migliore occasione ce l’ha con un colpo di testa a giro fuori di poco; (79′ Manè sv)

All. Rui Jorge 7: azzecca la tattica di far giocare gli altri nel primo tempo e di venire fuori nella ripresa. Abile nel giostrare la manovra, ha una squadra che può andare molto lontano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori