Pagelle/ Cile-Bolivia: i voti della partita (Coppa America 2015, gruppo A)

- La Redazione

Le pagelle di Cile-Bolivia: i voti della partita di Coppa America 2015 allo Stadio Nazionale di Santiago del Cile sabato 20 giugno, valida per la terza giornata del gruppo A

marcelodiaz_juanparedes
(INFOPHOTO)

E’ finita cinque a zero per il Cile il match di Coppa America valida per il gruppo A contro la Bolivia. Partita a senso unico anche nel secondo tempo dove il Cile dilaga e arriva a siglare cinque gol. Doppietta per Aranguiz, gol di Medel e infine colpo sfortunato del capitano Raldes che con un pallonetto incredibile supera il proprio portiere. Entrambe le formazioni sono qualificate, Cile al primo posto mente la Bolivia come seconda in classifica.

Conferma la bella prestazione dell’arbitro uruguagio che decide bene in molte occasioni e non si lascia andare a colpi di testa, gelosia.

Si diverte solo il Cile segnando cinque gol, la Bolivia è la vittima sacrificale di turno.

Partita incredibile quella del Cile che schianta l’avversario che aveva ben figurato fino a questo momento. Ma la formazione di Sampaoli ha avuto un atteggiamento autoritario per tutta la partita.

Assolutamente non in partita, passa come seconda ma dovrebbe svegliarsi presto per evitare brutte sorprese nel prossimo turno di qualificazione.

Diretta Cile-Bolivia: la formazione cilena di Sampaoli inizia alla grande il match di Copa america contro il Bolivia. Primo tempo dominato dai cileni con i gol di Aranguiz (7) su assist di Edu Vargas (6,5) e da Sanchez (7), uno dei migliori in campo. In particolare molto bello il gol del Nino Maravilla che di testa a volo d’angelo ha sorpreso il portiere boliviano. Per ora nessuna grande citazione particolare per Vidal (6) mandato im campo dopo la brutta vicenda dell’incidente stradale.

La partita è piacevole nonostante ci sia solo il Cile in campo. Ma il gioco della formazione cilena è davvero bello da vedere. Nel secondo tempo dovrà esserci maggiore spazio per la Bolivia.

Partita perfetta giocata con personalità. Il c.t. Sampaoli può essere felice di questo primo tempo cileno, il due a zero può essere visto come una superiorità netta della formazione di casa. : ha siglato il primo gol in Copa America nel momento più opportuno. Il fenomeno dell’Arsenal è pronto a lanciare il Cile verso la finale. : non è proprio un peggiore ma gli altri compagni in questo momento stanno andando a mille. 

Troppo brutto capire che si tratta della solita squadra che fino a questo momento stava andando forte. La Bolivia cercherà di colpire il Cile nel secondo tempo per cercare di riaprire la partita. è l’unico che ci sta provando con coraggio e determinazione, ma la difesa del CIle lo ha bloccato benissimo e continuerà anche nel secondo tempo. un portiere deve dare fiducia a tutta la squadra e invece per lui secondo gol di Sanchez fatale visto che non era un tiro pericolissimo, sicuramente parabile.

Partita semplice e corretta con un solo ammonito, l’arbitro uruguaio non fa il fenomeno. Giusto così.

Nulla di straordinario per lui ma è sempre molto attento. Capitano silenzioso per il Cile.

I: non spinge tanto, forse troppo timido in questa partita. Peccato perché ricorda i problemi incontrati in Inghilterra al Qpr dove non ha convinto.

7: non solo bravo al centro della difesa, come già dimostrato in questi anni. Il giocatore dell’Inter riesce anche a siglare il gol del tre a zero.

Jara 6,5: centrale assieme a Medel è un difensore che sta facendo grandi cose. Preciso, attento e puntuale sulle chiusure.

Non ha spinto tanto ma è stato attento in fase difensiva. Certo, potrebbe sfruttare al meglio quella fascia.

Umile centrocampista che ha preferito fare il lavoro sporco dietro a Valdivia. In fondo qualcuno dovrà farlo.

Non solo doppietta, per lui tanto lavoro nelle due fasi. E poi è uno dei migliori centrocampisti capaci di inserirsi al centro della difesa avversaria.

Non è stata la miglior partita del giocatore della Juventus che forse è ancora scottato per l’incidente stradale di qualche giorno fa. Dal 46esimo : senza infamia e senza lode.

Il Mago è in tutte le posizioni del centrocampo ad orchestrare il gioco del Cile.

Non è riuscito a siglare il gol per merito degli avversari ma anche demerito suo. Poco letale.

è tornato El Nino Maravilla e sono guai per tutti. dal 46esimo : entra nel secondo tempo e si muove bene offrendo anche l’assist del tre a zero.

Partita tatticamente perfetta, che bravo questo c.t..

Non può nulla nei cinque gol presi dal Cile, ma non da ampia sicurezza.

Troppo molle e non va bene soprattutto quando trovi un Cile così in palla. Dal 46esimo Neanche lui riesce a contrastare il gioco dei cileni.

Brutta partita anche per lui con l’aggravante di essere capitano e di aver siglato il gol del cinque a zero con un autogol fenomenale.

Protgonista come tutti nella disfatta serale, non contiene i propri avversari.

Poco e niente sulla fascia sinistra, neanche lui appare in forma.

Partita mediocre come tanti compagni questa sera. Dal 46esimo: non entra in partita, vaga anche lui per qualche pallone.

Anche lui soffre tantissimo a centrocampo visto il dominio di Vidal e soci.

La Bolivia dal centrocampo in su è stata assente ingiustificata. E Smedberg non ha punto per niente.

Cerca di orchestrare una manovra di gioco ma così non è stato anche perché i compagni oggi erano un po’ distratti.

Con la maglia numero 10 dovrebbe dare quel qualcosa in più ma così non è stato. Dal 61esimo LIZIO: ci prova ed è già tanto in una squadra che non è mai stata in partita.

Un gladiatore dal primo all’inizio non a caso è uno dei pochi che prova a giocarsela.

Dovrà spiegare perché per tutta la partita la sua Bolivia sembrava da un’altra parte.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori