Pagelle / Lazio-Bologna: Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016 1a giornata)

- La Redazione

Pagelle Lazio-Bologna: i voti della partita, anticipo della prima giornata di Serie A. I protagonisti, i migliori e i peggiori all’Olimpico: tutti i giudizi per il Fantacalcio

Pioli_bastacosi
Foto Infophoto

La Lazio batte il Bologna 2-1 nel debutto in campionato allo Stadio Olimpico. I capitolini dominano in lungo e in largo nel primo tempo, quando trovano la via del gol con Biglia e Kishna. Al 42esimo Mancosu accorcia le distanze per i felsinei ma la sua marcatura non serve ad evitare la sconfitta. Una buona Lazio vince con merito nell’esordio casalingo contro il Bologna di Delio Rossi. I biancocelesti calano leggermente nella ripresa e non chiudono la partita. La formazione felsinea regala il primo tempo alla Lazio e accorcia le distanze quasi per caso. Apprezzabile l’approccio nella ripresa ma dai ragazzi di Delio Rossi ci si aspetta sicuramente di più. Partita corretta e mai cattiva. Situazioni di facile lettura per il direttore di gara

Lazio-Bologna 2-1, è questo il risultato del primo tempo all’Olimpico. Gran gol di Mancosu per i felsinei dopo quelli di Biglia e Kishna nella primissima parte di gara. Ma andiamo con ordine. Il primo squillo del match arriva dopo un minuto di gioco con un tiro di Crimi che si impenna alto sopra la traversa. La Lazio risponde al decimo con uno stacco aereo di Candreva che manda sull’esterno rete da buona posizione. I padroni di casa crescono e passano in vantaggio al 17esimo: palla vagante dentro l’area per Biglia che colpisce col sinistro e manda all’angolino. I biancocelesti prendono sicurezza e raddoppiano al 23esimo con Kishna, libero di calciare violentemente dalla distanza ravvicinata. Alla mezzora si fa notare Basta con una conclusione di potenza che sfiora l’incrocio dei pali. Il tris sembra nell’aria ma è il Bologna ad accorciare le distanze al 42esimo minuto con Mancosu, bravissimo ad infilare sotto la traversa il lancio ben calibrato di Brienza. Allo scadere ci prova Radu per la Lazio ma il suo tiro viene smorzato da un difensore avversario e finisce tra le braccia di Mirante. Buon primo tempo da parte della Lazio, capace di creare diversi occasioni da gol e di produrre buon gioco. Serve la terza rete per chiudere la gara. Trascina il centrocampo da vero leader e segna il gol del vantaggio con un’esecuzione perfetta. Bene in marcatura fino al gol siglato dal Bologna. Serve più attenzione. Primo tempo opaco da parte dei rossoblu che rientrano comunque in partita grazie alla rete di Mancosu. Nella ripresa ci si attende sicuramente più coraggio. Accorcia le distanze nel finale infilando in rete con cinismo l’assist ben calibrato di Brienza. L’anello debole della difesa rossoblu. Dalle sue parti il semaforo è quasi sempre verde per i giocatori laziali. (Jd’A)

Pagelle

LAZIO (4-3-3):
Berisha 5,5 Non corre molti pericoli ma in alcune circostanze ha dato la sensazione di non capirsi benissimo con la sua difesa
Basta 6.5 Prestazione di sostanza e di quantità da parte del difensore biancoceleste. Può cresce ancora.
de Vrij 5,5 La forma non è ancora delle migliori ma riesce comunque a cavarsela.
Gentiletti 6 Puntuale negli interventi in chiusura. Conquista la sufficienza piena.
Radu 5.5 E’ apparso un pò appesantito, ha faticato soprattutto nella ripresa
Parolo 6,5 Ha messo ordine in mezzo al campo, portandosi dietro molti avversari
Biglia 7 Il suo mancino violento apre le danze in favore della Lazio. La qualità paga. (7′ st Cataldi 5.5),
Lulic 6 Gara di corsa e abnegazione. Può migliorare la precisione. (17′ st Milinkovic-Savic sv);
Candreva 7 Pericolo costante dalle parti di Mirante. Manca solo il gol (30′ st Felipe Anderson sv),
Keita 7 Pimpante ed intraprendente. E’ uno dei protagonisti della serata.
Kishna 7 Entra nell tabellino con il gol del raddoppio. Prestazione più che convincente da parte del giocatore laziale
In panchina: Guerrieri, Konko, Mauri, Onazi, Braafheid, Patric, Mauricio, Hoedt, Morrison.
Allenatore: Pioli 6.5 I suoi ragazzi avrebbero dovuto chiudere prima la partita ma hanno dimostrato molta qualità nell’arco dei novanta minuti. Mister Pioli sa che si può e che si deve migliorare dal punto di vista dell’intensità.

BOLOGNA (4-3-1-2): 
Mirante 7 Compie una serie di parate importanti che tengono il Bologna a galla fino alla fine 
Ferrari 5 Prestazione decisamente al di sotto della sufficienza per il difensore felsineo, spesso preda degli attaccanti avversari 
Oikonomou 6 Fa il suo con ordine ma avrebbe avuto bisogno di maggior supporto dai compagni 
Rossettini 5 Spesso impreciso e incerto, non si intende con i compagni di reparto 
Masina 6.5 Prestazione coraggiosa da parte del difensore rossoblu che mostra gamba e intensità 
Crimi 5 Non riesce ad entrare in gara e lascia il posto al compagno durante l’intervallo (1′ st Pulgar 6), 
Crisetig 5,5 Prestazione tra luci e ombre da parte dell’ex Cagliari. Ci si aspetta più coraggio. (38′ st Diawara sv), 
Brighi 6 Apporta il suo contributo al reparto ma gli avversari corrono di più 
Brienza 6.5 Confeziona un assist al bacio per Mancosu. Grazie al suo passaggio il Bologna accorcia le distanze. 
Mancosu 7 Debutta in serie A con un gol bellissimo. Può essere l’uomo in più per questa squadra. 
Acquafresca 5 Tocca pochi palloni e quei pochi li gestisce malamente. (30′ st Destro sv). 
In panchina: Da Costa, Stojanovic, Maietta, Morleo, Silvestro, Falco, Ceccarelli. 
Allenatore: Rossi 5.5. I suoi ragazzi sbagliano l’approccio ma correggono il tiro nella ripresa offrendo una prestazione decorosa. Sicuramente si può fare meglio, il lavoro per mister Rossi non manca.

 

(Jacopo D’Antuono)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori