SBK 2015/ Superbike info streaming e diretta tv GP Spagna Jerez 2015: gara-2, vince Davies. Rea campione del mondo (oggi 20 settembre)

- La Redazione

Sbk 2015 Superbike info streaming e diretta tv: gara-1 e gara-2 del Gp Spagna Jerez 2015. Come seguire le corse, gli orari tv su Italia 1 e Italia 2 (oggi domenica 20 settembre 2015)

sykes_superbike
(Infophoto)

Chaz Davies si aggiudica gara-2 del Gran Premio di Spagna 2015 di Superbike, sul circuito di Jerez de la Frontera che ha incoronato Jonathan Rea campione del mondo 2015. Il pilota britannico della Ducati, grazie alla vittoria, resta al secondo posto in classifica davanti a Tom Sykes (Kawasaki), vincitore in gara-1 e solo quinto in gara-2. Al secondo posto si è classificato lo spagnolo Jordi Torres (Aprilia Racing Team), seguito dal compagno di team Leon Haslam e dallo stesso Rea (quarto in gara-1). Il migliore classificato tra gli italiani è Matteo Baiocco, sesto, seguito dal compagno in Ducati Michele Pirro, settimo. 

Tom Sykes si aggiudica gara-1 del Gran Premio di Spagna 2015 di Superbike, ma il circuito di Jerez de la Fronter consegna un altro verdetto: Jonathan Rea è campione del mondo 2015. Partendo dalla Superpole, Sykes ha preceduto un indomabile Chaz Davies che ancora una volta ha centrato il podio ma non è riuscito a tenere viva la corsa al titolo mondiale, visto che Rea è giunto quarto alle spalle di Michael Van der Mark (Honda) e ha dunque ottenuto laritmetica certezza della vittoria del titolo. Per Rea tuttavia, a causa di un problema di aderenza, si è interrotta la striscia di podi: sono 20, e dunque non arriverà il record (che appartiene a Colin Edwards con 25). Poco male: lobiettivo era il titolo iridato in Superbike e quello è arrivato, nel pomeriggio anche la Kawasaki – salvo sorprese – dovrebbe festeggiare il Mondiale costruttori. 

Ci siamo: tutto pronto per linizio di gara-1 di Superbike, Gran Premio di Spagna 2015. Come abbiamo detto Tom Sykes parte dalla Superpole, Jonathan Rea è losservato speciale potendo mettere le mani sul titolo mondiale e Chaz Davies può essere il reale guastafeste. Il britannico della Ducati, secondo in classifica generale, sale sul podio da cinque gare consecutive e ne ha vinte tre delle ultime quattro; ha fatto doppietta negli Stati Uniti e si è preso gara-1 in Malesia. Sono stati pochi questanno i piloti in grado di battere il fenomeno Rea; lui ha una motivazione in più volendo ancora tenere aperto il discorso del titolo, la gara di Superbike è dietro langolo e non ci resta che dare la parola alla pista di Jerez de la Frontera per stare a vedere come andrà a finire. 

Sarà Tom Sykes a partire dalla pole position del Gran Premio di Spagna 2015 di Superbike, ma gli occhi degli appassionati della Superbike sono ovviamente puntati su Jonathan Rea, che oggi ha la possibilità di chiudere i conti e prendersi il primo titolo mondiale in carriera. I punti di vantaggio su Chaz Davies sono 144, quelli da assegnare in stagione 150: tutto lascia pensare che oggi il britannico della Kawasaki sarà iridato. Rea però punta alcuni record che, vista la stagione straordinaria che sta disputando, può ancora centrare: intanto quello dei 25 podi consecutivi che timbrò nel 2002 Colin Edwards. Rea ne ha 20 (cioè tutte le gare fin qui disputate) e dunque si può ancora fare, così come le 17 vittorie stagionali. Primato questo che risale a 24 anni fa: era infatti il 1991 quando ci riuscì Doug Polen. Rea potrebbe diventare il quinto pilota diverso a vincere il titolo Superbike nelle ultime cinque edizioni, e il primo nordirlandese nella storia; andrebbe sotto la bandiera della Gran Bretagna non esistendo la distinzione di stati ma i britannici prima di lui (Carl Fogarty, Neil Hodgson, James Toseland e Tom Sykes) sono tutti inglesi. 

Sarà Tom Sykes a partire dalla pole position del Gran Premio di Spagna 2015 di Superbike, ma gli occhi degli appassionati della Superbike sono ovviamente puntati su Jonathan Rea, che oggi ha la possibilità di chiudere i conti e prendersi il primo titolo mondiale in carriera. I punti di vantaggio su Chaz Davies sono 144, quelli da assegnare in stagione 150: tutto lascia pensare che oggi il britannico della Kawasaki sarà iridato. Rea però punta alcuni record che, vista la stagione straordinaria che sta disputando, può ancora centrare: intanto quello dei 25 podi consecutivi che timbrò nel 2002 Colin Edwards. Rea ne ha 20 (cioè tutte le gare fin qui disputate) e dunque si può ancora fare, così come le 17 vittorie stagionali. Primato questo che risale a 24 anni fa: era infatti il 1991 quando ci riuscì Doug Polen. Rea potrebbe diventare il quinto pilota diverso a vincere il titolo Superbike nelle ultime cinque edizioni, e il primo nordirlandese nella storia; andrebbe sotto la bandiera della Gran Bretagna non esistendo la distinzione di stati ma i britannici prima di lui (Carl Fogarty, Neil Hodgson, James Toseland e Tom Sykes) sono tutti inglesi. 

Il più veloce di tutti nelle libere del Gran Premio di Spagna Jerez in Superbike è a sorpresa Jordi Torres della Red Evils Roma Aprilia. Il pilota spagnolo era stato chiaro nelle dichiarazioni di ieri quando aveva sottolineato ai cronisti presenti di avere ampi margini di miglioramento nell’assetto che gli avrebbero garantito una prestazione al di sopra delle ultime. Dietro di lui si posiziona Tom Sykes ache lo segue a pochi millesimi di secondo così come si posiziona terzo Leon Haslam. Questi dopo un ottimo giro ha perso il controllo della sua moto alla curva numero sei. Bene anche gli italiani Matteo Baiocco, per Althea Racing Ducati, e Michele Pirro, per Ducati Superbike Tema, che si posizionano rispettivametne quarto e quinto. Delude per il momento Jonathan Rea, Kawasaki Racing, che si posiziona solamente nono dietro a Niccolò Canepa. 

Grande appuntamento sul circuito di Jerez de la Frontera, che ospita l’undicesima gara stagionale del Campionato Mondiale delle derivate di serie: la sbarca per la seconda volta stagionale in Spagna, per la precisione sul celebre autodromo andaluso. Naturalmente la domenica sarà caratterizzata da gara-1 e gara-2, che sul nastro d’asfalto lungo 4,423 km – con 13 curve – assegneranno altri 50 punti (25 a gara per la vittoria) nella classifica del Mondiale Piloti: eccovi allora tutti gli appuntamenti. La partenza di gara-1 avrà luogo alle ore 10.30, mentre per gara-2 il via è in programma alle ore 13.10. La lunga giornata però avrà inizio già alle ore 8.40 con il warm-up della Superbike, e sono da segnalare quanto meno altri due appuntamenti di notevole interesse per gli appassionati: alle ore 11.40 la gara della categoria Supersport e alle ore 14.15 la gara delle Superstock. Molto atteso Jonathan Rea: non potrebbe essere altrimenti perché i numeri parlano chiaro. Dodici vittorie e altri otto podi su 20 gare, 452 punti, solo la matematica non gli ha permesso di festeggiare il titolo già a Sepang ma adesso tutto è pronto visto che ha 144 punti di vantaggio sul secondo, il ducatista Chaz Davies, quando ne restano a disposizione 150. Per seguire il Gran Premio di Jerez Sbk, l’appuntamento in diretta tv sarà su Italia 1 e anche su Italia 2, visto che il campionato delle derivate di serie è rimasto a Mediaset, che schiera il meglio della propria redazione Motori, con la chicca del commento tecnico che è affidato a Max Biaggi. Al suo fianco la telecronaca di Giulio Rangheri, mentre gli inviati ai box saranno Anna Capella e Ronny Mengo. Da segnalare che su Italia 1 saranno trasmesse le due gare della Superbike e quella della Supersport, mentre su Italia 2 potrete seguire tutti gli appuntamenti che vi abbiamo evidenziato sopra. Inoltre, sul sito Internet www.sportmediaset.it si potrà seguire in diretta streaming video l’intero weekend del Campionato del Mondo Superbike, in simulcast con Italia 1 e Italia 2. L’utente potrà anche commentare live l’evento, che, una volta concluso, sarà fruibile in qualsiasi momento anche su Videomediaset.it, con servizi, interviste e gare integrali. Altre informazioni saranno disponibili anche sul sito Intenet ufficiale del Mondiale, all’indirizzo www.worldsbk.com/it. Ricordiamo anche sui social network l’account ufficiale su Twitter @sbk_official. Ma non è tutto: il Mondiale Superbike è trasmesso anche sul canale tematico Eurosport, disponibile sia sulla piattaforma satellitare Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium. Per quanto riguarda lo streaming, per i rispettivi abbonati sarà dunque disponibile anche tramite Eurosport Player, Sky Go e Premium Play

TERZE LIBERE
1. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 1m 41.405s 
2. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 1m 41.434s 
3. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 1m 41.538s 
4. Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R 1m 41.648s 
5. Michele Pirro ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R 41.665s 
6. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R 1m 41.704s 
7. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 1m 41.712s 
8. Niccolò Canepa ITA Althea Ducati 1199R 1m 41.755s 
9. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 1m 41.856s 
10. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR 1m 41.919s 
11. Leandro Mercado ARG Barni Ducati 1199R 1m 42.021s 
12. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR 1m 42.065s 
13. David Salom ESP Pedercini Kawasaki ZX-10R 1m 42.201s 
14. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR 1m 42.221s 
15. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 1m 42.777s 
16. Ayrton Badovini ITA BMW Italia S1000RR 1m 42.838s 
17. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R1m 42.929s 
18. Christophe Ponsson FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R 1m 44.133s 
19. Gabor Rizmayer HUN Team Toth BMW S1000RR 1m 44.823s 
20. Gianluca Vizziello ITA Grillini Kawasaki ZX-10R 1m 45.289s 
21. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR 1m 46.622s 
22. Alex Phillis AUS Grillini Kawasaki ZX-10R 1m 46.717s



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori