Atp Shanghai 2016 / Diretta Murray-Bautista (risultato finale 7-6 6-1): lo scozzese vince il Master 1000 per la terza volta (Tennis oggi 16 ottobre)

- La Redazione

Diretta Atp Shanghai 2016: Murray-Bautista info streaming video e tv. Al torneo Masters 1000 di tennis in Cina si disputa una finale con lo scozzese grande favorito (domenica 16 ottobre)

andy_murray
Andy Murray, 29 anni (Foto LaPresse)

Murray-Bautista Agut 7-6 6-1: in unora e 36 minuti, e dunque con un secondo set durato circa mezzora, Andy Murray si aggiudica per la terza volta in carriera il torneo Atp Shanghai 2016, mettendo in bacheca un altro Master 1000 e proseguendo il suo favoloso anno, che lo ha già visto trionfare in sei tornei compresi Wimbledon e le Olimpiadi. Murray ha dominato il secondo set: Roberto Bautista Agut, che giocava la prima finale di un appuntamento di categoria superiore a un 250, è rimasto attaccato per tutto il primo set ma, perso malamente il tie break, tutta la stanchezza fisica ed emotiva ha avuto il sopravvento sulladrenalina ancora presente per la vittoria su Novak Djokovic in semifinale. Il secondo set non ha avuto storia: Murray lo ha vinto in carrozza e ora si presenta da favorito anche allimminente Master 1000 di Parigi-Bercy, perchè si gioca indoor che è una situazione a lui favorevole. Bautista Agut fa comunque un grande passo avanti verso la prima qualificazione di sempre alle Atp Finals; Murray si gode il sesto titolo del 2016.

Andy Murray-Roberto Bautista Agut 7-6: il primo set della finale del torneo Atp Shanghai 2016 è appannaggio del tennista scozzese, ma Murray ha dovuto sudare più del previsto per ottenere il vantaggio che lo avvicina al terzo titolo del Master 1000 cinese. Il numero 2 del ranking ATP si era portato avanti di un break e aveva avuto lopportunità di servire sul 5-4; qui però Bautista Agut ha sfruttato lunica palla break a disposizione (una anche quella avuta da Murray) e ha prima impattato e poi sorpassato lavversario. Lo scozzese è stato però bravo a non andare in sofferenza dal punto di vista emotivo; ha guadagnato il tie break anche grazie al servizio (6 ace e 20/23 con le prime, un ottimo 86%) e ha poi dominato per 7 punti a 1. Adesso Bautista Agut si trova con le spalle al muro: giocare un ottimo tennis non gli è bastato per essere avanti nel punteggio, la sensazione è che lo spagnolo debba fare qualcosa in più con il servizio perchè il 68% dei punti con le prime (17/25) non è sufficiente per fare la differenza contro un Murray che sente sempre più vicino il sesto titolo stagionale. Cè almeno ancora un set da giocare: potrebbe consegnare il Master 1000 allo scozzese, oppure essere il primo set vinto da Bautista Agut contro Murray (al terzo precedente) e consegnarci un finale palpitante. Staremo a vedere.

Sta per iniziare Roberto Bautista Agut-Andy Murray: una grande occasione questa finale del torneo Atp Shanghai 2016, per entrambi. Per Murray può trattarsi del sesto titolo stagionale, un altro alloro di prestigio dopo aver già vinto Wimbledon, Olimpiadi e Internazionali dItalia; per Bautista Agut potrebbe essere il quinto titolo in carriera (alla decima finale) ma il primo di una categoria superiore ai 250 che finora ha in saccoccia (s-Hertogenbosch, Stoccarda, Auckland e Sofia). Non solo: lo spagnolo corre per la qualificazione alle Atp Finals, al momento è tredicesimo con 2340 punti che lo pongono a quasi 1000 lunghezze da recuperare a Dominic Thiem (ottavo). I punti conquistati a Shanghai, un torneo Master 1000, gli faranno però fare un bel salto avanti; i prossimi giorni saranno decisivi ma per lo spagnolo si avvicina la prima partecipazione al Master di fine anno. Sono due i precedenti: li ha vinti entrambi Murray, il più recente dei quali lo scorso anno nella semifinale di Monaco di Baviera (6-4 6-4) laltro a Wimbledon due anni fa (6-2 6-3 6-2 al terzo turno). Bautista Agut insomma non ha mai strappato un set allo scozzese, che ha anche la possibilità di avvicinarsi alla vetta del ranking ATP detenuta da Novak Djokovic, battuto ieri proprio dallo spagnolo; vedremo come andrà a finire questa finale del torneo Atp Shanghai 2016, perchè ormai è arrivato il momento di dare la parola al campo e stare a vedere quello che succederà.

Siamo finalmente arrivati all’atto finale dell’Atp Shangai 2016, penultimo Master 1000 della stagione di tennis, che vedrà la sfida tra Andy Murray e Roberto Bautista Agut. Alzi la mano chi, ad inizio torneo, avrebbe puntato un centesimo sul fatto che a giocarsi la fetta maggiore di un montepremi da 4.888.000 euro sarebbero stati questi due giocatori. 

Ovvio che trovare Andy Murray nell’atto conclusivo del torneo non sia affatto una sorpresa. Il giocatore scozzese ha fatto mostra di una condizione invidiabile inanellando una serie di successi che hanno impressionato soprattutto per la facilità con cui sono arrivati. Johnson, Pouille, Goffin e Simon per ultimo in semifinale non sono riusciti nell’impresa di strappare un set ad un giocatore in grande fiducia, come dimostrato dalla vittoria del torneo Atp di Pechino della settimana scorsa.

Sembra dunque scontato che il ruolo di outsider in questo match spetti di diritto a Roberto Bautista Agut, il tennista spagnolo che è riuscito ad eliminare in semifinale un certo Novak Djokovic con un duplice 6-4. Al pari di Andy Murray, anche il numero 19 del ranking Atp ha compiuto un percorso netto fino alla finale. Al primo turno ha beneficiato del ritiro dell’australiano Bernie Tomic dopo aver conquistato il primo parziale, ma dalla partita successiva contro Fritz, passando per quelle con Troicki e Tsonga, il 28enne di Castellon de la Plana ha portato a casa tutti i set.

La diretta tv del torneo ATP Shanghai 2016 andrà in onda dalla pay tv satellitare: per gustarsi la finale Murray-Bautista l’appuntamento sul canale Sky Sport 2 (numero 202) è a partire dalle ore 10.30 italiane. Gli abbonati alla piattaforma Sky potranno anche usufruire del servizio di diretta streaming video grazie allapplicazione Sky Go, che non comporta costi extra. Aggiornamenti in tempo reale saranno forniti anche sul sito Internet e i profili social ufficiali sia del torneo di Shanghai sia dell’Atp World Tour. (Dario D’Angelo)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori