DIRETTA/ Frosinone-Ternana (risultato finale 1-1) info streaming, video e tv: Ciociari a bocca asciutta. Finisce pari (Serie B 2016, oggi 26 novembre)

- La Redazione

Diretta Frosinone-Ternana: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma sabato 26 novembre 2016.

gori_frosinone_rovesciata
Il centrocampista del Frosinone Mirko Gori, 23 anni (LAPRESSE)

Il Frosinone non riesce a mantenere il ritmo impostato nella prima parte del secondo tempo e rischia anche di subire il gol. A sfiorarlo è Masi. Il colpo di testa del difensore della Ternana finisce alto di poco. Poco dopo il neoentrato Kragli va vicinissimo al gol direttamente da cacio di punizione. Il centrocampista tedesco calcia con potenza proponendo un siluro che sbatte contro la traversa prima di finire in curva sud. Ariaudo protesta per una presunta deviazione che avrebbe causato un corner non concesso e viene ammonito. Qualche minuto dopo ammonito anche Valjent per un tocco di mano. All’84esimo sostituzione tra le fila rossoverdi: a uscire è Palombi, sostituito da Sernicola. Kragl ci riprova dunque con un’altra punizione, terminata fuori di poco. Aresti perde tempo e viene ammonito mentre Marino manda in campo Cocco al posto di Soddimo. La punta si rende subito pericolosa ma Aresti ci mette una pezza salvando il risultato.

Il Frosinone prende ben presto il pallino del gioco iniziando in attacco la seconda frazione di gioco. Ariaudo ci riprova con un siluro dai 35 metri. Masi si frappone deviando in corner. Poco dopo è Soddimo a creare pericolo. Solita saetta dal limite ma la mira non è ben calibrata. Al 59esimo squillo degli ospiti. Falletti porta a termine una rapida azione di contropiede. Tiro potente ma impreciso. I padroni di casa riprendono a macinare gioco. Dionisi ci mette classe quando calcia a giro sfiorando il gol con una conclusione che aveva già messo fuori causa Aresti. Il pallone esce fuori di poco. Marino intanto effettua due cambi escono Ciurko e Gori, entrano Kragl e Frara. Al 72esimo una punizione tagliata di Kragl viene deviata da Avenatti che di poco non beffa il suo portiere. Cambio anche per la Ternana: esce Palombi, entra Di Noia. I padroni di casa mandano segnali di stanchezza mentre l’asse uruguayano Avenatti-Falletti produce un tiro dal limite (del trequartista), uscito fuori di poco.

In precedenza vi stavamo raccontando come il Frosinone stesse tirando i remi in barca dopo una prima mezzora condotta senza appello e di come la Ternana in maniera confusa ci stesse provando. Al 40esimo gli sforzi degli umbri vengono premiati da un’ingenuità avversaria. Zanon crossa lungo trovando Palombi sul secondo palo. Colpo di testa pericoloso che incontra le mani di Matteo Ciofani. Per l’arbitro non c’è involontarietà che tenga: occasione chiara da gol e calcio di rigore per la Ternana. Dal dischetto si presenta il solito Avenatti. Rincorsa breve, tocco di interno angolato e Bardi spiazzato. Pareggio della Ternana a 4 minuti dall’intervallo. Ovviamente Ciofani ammonito per l’intervento appena descritto. I padroni di casa non ci stanno ma sono troppo nervosi per creare qualcosa di buono. Così il primo tempo si chiude con l’ammonizione di Gori e il tiro senza pretese di D. Ciofani dal limite.

Dopo il vantaggio acquisito il Frosinone non molla la presa continuando a spingere. Daniel Ciofani porta a termina una lunga azione concludendo dal limite. Soluzione interessante, ma il pallone esce di poco alto. Poco dopo l’attaccante gialloblù reclama un rigore per un contatto in area con Zanon. Episodio dubbio, tutto regolare per l’arbitro. Il Frosinone dopo una prima mezzora in pressione cala di intensità lasciando l’onere di manovra agli ospiti. La Ternana ci prova in maniera piuttosto timida. Zanon martella con buona frequenza sulla fascia destra. Al 31esimo il capitano rossoverde mette una palla coraggiosa in area da calcio di punizione. Bardi esce bene, afferando la sfera e subendo pure fallo. La risposta del Frosinone è affidata a un tiro da fuori area di Gori. La palla esce fuori. Qualche minuto dopo la Ternana rischia di esser colpita in contropiede sugli sviluppi di un corner. I gialloblù non sfruttano una ghiotta occasione.

La capolista Frosinone è in campo con il 4-4-2. Bardi il portiere, M. Ciofani, Brighenti, Ariaudo e Mazzotta i difensori. Da destra verso sinistra Csurko, Gori, Sammarco e Soddimo compongono il reparto di centrocampo. In attacco la coppia D. Ciofani – Dionisi. La Ternana è schierato invece con il 4-3-1-2. Aresti in porta, protetto da Zanon, Valjent, Masi e Germoni. In mediana Palumbo, Petriccione e Defendi mentre Falletti sulla trequarti è pronto a innescare Avenatti e Palombi. Arbitra il signor Marini di Roma. Partono forte i gialloblù manovrando fin da subito in maniera avvolgente. Dionisi trova palla sulla trequarti e carica il destro. Aresti si rifugia in angolo. La spinta del Frosinone produce i suoi frutti al 12esimo. Soddimo carica il destro dal limite, Aresti in versione paperissima non trattiene, Sammarco la ributta in mezzo e Ariaudo di testa insacca. Frosinone in vantaggio meritatamente.

E’ tutto pronto per la sedicesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Al Matusa a breve si affrontano Frosinone-Ternana, con i ciociari che vogliono effettuare il sorpasso sull’Hellas Verona capolista a pari merito. Gli umbri, invece, cercheranno di muovere una classifica al momento deficitaria. Ecco le scelte dei due allenatori con le formazioni ufficiali: FROSINONE (4-4-2) Bardi, M. Ciofani, Brighenti, Ariaudo, Mazzotta, Csurko, Gori, Sammarco, Soddimo, D. Ciofani, Dionisi. PANCHINA: Zappino, Crivello, Russo, Frara, Gucher, Kragl, Volpe, Cocco, Pryyma. Allenatore: Marino.TERNANA (4-3-1-2) Aresti; Zanon, Valjent, Masi, Germoni; Palumbo, Petriccione, Defendi; Falletti; Avenatti, Palombi. PANCHINA: Di Gennaro, Surraco, Maccarello, Sericola, Bacinovic, Di Livia, Di Noia, Battista, Contini. Allenatore: Carbone. Arbitri: Marini di Roma. Assistenti: Baccini di Conegliano e Lanotte di Barletta.

Si gioca un testacoda della Serie B allo Stadio Matusa in Frosinone-Ternana. I ciociari sono primi a pari merito con il Verona a 30 punti, mentre le fere vivono la parte bassa della classifica con l’esatta metà dei punti raccolti. I ciociari hanno segnato 22 reti e ne hanno subite 15 mentre gli umbri hanno siglato 16 reti incassandone 21. A sorpresa però la squadra di Benny Carbone fa girare più il pallone con il possesso palla medio a partita che è 22’50” a 24’10” mentre le palle giocate sono 514 a 521 con la precisione dei passaggi che è 59.5% a 62%. I ragazzi di Pasquale Marino però tirano molto di più con 14 conclusioni di media a 10, in porta 5 a 3. Il calciatore che ci prova di più è Federico Dionisi con 59 tiri, mentre il miglior marcatore è Felipe Avenatti con 8 gol. Le fere inoltre hanno una supremazia media maggiore di 9’12” rispetto agli 8’30” dei suoi avversari. Sarà interessante vedere poi cosa ci racconterà il rettangolo verde di gioco.

Il Frosinone ospiterà la Ternana per la sedicesima giornata del campionato di Serie B, vediamo quali potrebbero essere i protagonisti della gara del Matusa. I tifosi aspettano i gol di Ciofani, attaccante del Frosinone che fino ad ora ha segnato già sette gol in stagione: il tecnico Marino sa di poter contare su di lui in coppia con Dionisi, l’attaccante si è reso protagonista di ben ventinove tiri finora sintomo che è uno dei più pericolosi tra i ciociari. Diciassette i suoi assist in sedici partite disputate, due di questi si sono rivelati anche vincenti. Passiamo alla Ternana: il tecnico Carbone schiererà in campo ancora Faletti, giocatore che sta dando parecchie soddisfazioni in questo campionato cadetto. Soltanto due gol per lui ma a livello di impostazione di gioco è uno dei più completi: ben quarantadue tiri complessivi, il giocatore della Ternana si è reso protagonista anche di dodici assist, di cui due vincenti.

Tra Frosinone e Ternana ci sono soltanto due precedenti relativi al campionato cadetto, registrati in questi ultimi anni. In particolare le due sfide si sono giocate durante la stagione 2014-2015 dove troviamo una vittoria per part avvenuta in entrambe le occasioni a favore della formazione ospite. Allandata, ovvero la 17^ giornata di Serie B i rossoverdi violarono il Matusa per 1-0 con gol di Gavazzi mentre nel match di ritorno furono i ciociari  a fare i corsari allo stadio Liberati di Terni sempre per 1-0 con gol realizzato da Frara. Pur trovandosi al momento agli estremi opposti della classifica della serie B entrambe le formazioni approdano a questa 16^ giornata di campionato avendo alle spalle una bella vittoria, ovvero la Ternana contro lEntella e il Frosinone contro il Novara: per i ciociari si tratta però della quinta affermazione di seguito che la formazione di Marino mette a segno, mentre per la Ternana le vittorie  messe a segno sono decisamente molto meno.

, sabato 26 novembre 2016 alle ore 15.00, diretta dall’arbitro Valerio Marini della sezione di Roma 1, vedrà scendere in campo i ciociari per la prima volta in questa stagione da primi della classe nel campionato di Serie B. Dopo gli strascichi, in parte inevitabili anche dal punto di vista psicologico, dovuti alla retrocessione dalla massima serie della scorsa stagione, i ciociari hanno ingranato la marcia giusta nelle ultime partite, ottenendo sette vittorie ed un pareggio nelle ultime otto sfide di campionato.

Una striscia positiva che ha permesso una scalata che pareva molto difficile, tanto che ad inizio ottobre la panchina di Marino, dopo la sconfitta interna contro il Perugia e prima della trasferta di Cittadella, era diventata abbastanza traballante. Invece la reazione prodotta è stata veemente, ed approfittando anche della crisi dell’Hellas Verona, i gialloazzurri hanno agganciato la vetta, pur essendo tallonati dalle matricole terribili Cittadella e Benevento, rispettivamente a due e tre lunghezze di distanza.

La Ternana è invece impelagata nella zona opposta della classifica, a quota quindici punti attualmente al quintultimo posto in classifica. Se il campionato finisse oggi, gli umbri sarebbero costretti a giocarsi la permanenza in cadetteria ai play out contro il Pisa.

L’ultima partita però ha visto la formazione allenata da Benito Carbone opporre una grande reazione in casa contro la Virtus Entella. Un perentorio tre a zero che ha visto l’attacco rossoverde in grande spolvero: Avenatti sta disputando una delle sue migliori stagioni, e l’innesto di Palombi sta finalmente portando i suoi frutti, con l’ex centravanti della Primavera della Lazio che ha realizzato proprio contro i liguri il suo secondo gol stagionale.

Allo stadio Matusa di Frosinone scenderanno in campo le seguenti probabili formazioni: padroni di casa schierati con Bardi a difesa della porta, Matteo Ciofani in posizione di terzino destro e Mazzotta in posizione di terzino sinistro, mentre Ariaudo (match winner nella sfida contro il Novara in trasferta di domenica scorsa) e Brighenti saranno i due difensori centrali. Gori e Sammarco si muoveranno per vie centrali nella linea mediana che avrà come esterni Paganini sulla fascia destra e Soddimo sulla fascia sinistra. In attacco si rivedrà la coppia formata da Daniel Ciofani e Dionisi, anche se Cocco con il so euroogol a Novara si è sbloccato dopo dieci mesi di digiuno ed è pronto a diventare l’alternativa di punta per l’attacco ciociaro.

Risponderà la Ternana con Aresti a difesa della porta, Masi e lo sloveno Valjent al centro della difesa, mentre nella retroguardia l’esterno di fascia destra sarà Zanon e l’esterno di fascia sinistra sarà Germoni. A centrocampo Petriccione, Defendi e Palumbo formeranno il terzetto alle spalle dell’uruguaiano Falletti, schierato come trequartista di supporto a Simone Palombi e al suo connazionale Avenatti.

Marino sta sfruttando la versatilità di Paganini per variare dal 4-3-3 al 4-4-2, con un Frosinone estremamente solido nelle ultime partite. I ciociari stanno brillando soprattutto in capacità di reazione, con la squadra capace di fare bottino pieno anche in partite in cui gli avversari erano riusciti momentaneamente a rimontare, come contro la Spal ed il Novara.

4-3-1-2 per la Ternana di Benny Carbone che è riuscita a mettere in campo grande determinazione contro la Virtus Entella, ma il segreto come sottolineato sembra l’aver individuato un partner efficace per Avenatti, con la freschezza di Palombi fondamentale per scardinare le difese avversarie: e dopo tanti pareggi, sono arrivati finalmente tre punti d’oro per la difficile classifica dei rossoverdi.

Il segnale lanciato dalla Ternana contro l’Entella è stato importante, ma le principali agenzie di scommesse sono convinte delle potenzialità di un Frosinone che al momento, considerando il crollo del Verona, è di gran lunga la formazione più in forma del campionato. Vittoria interna ciociara quotata 1.68 da Betclic, mentre l’eventuale pareggio viene proposto ad una quota di 3.60 da Paddy Power ed il successo esterno degli umbri ad una quota di 6.50 da Bet365.

Sarà il canale della pay tv satellitare Sky Calcio 3 HD (numero 253 del boquet) a trasmettere in diretta tv e in esclusiva Frosinone-Ternana, sabato 26 novembre 2016 alle ore 15.00. Tutti gli abbonati Sky potranno seguire l’incontro anche in diretta streaming video sul sito skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori