Diretta / Portogallo-Belgio (risultato finale 2-1): Nani-Ronaldo, poi Lukaku. Vincoo i lusitani (amichevole, oggi 29 marzo 2016)

- La Redazione

Diretta Portogallo-Belgio: risultato finale 2-1. I lusitani riscattano la sconfitta contro la Bulgaria battendo i Diavoli Rossi. Aprono Nani e Cristiano Ronaldo, accorcia Romelu Lukaku

Portogallo_donna_bandiera
Infophoto - immagine di repertorio

Finisce con una vittoria dei lusitani l’amichevole internazionale di Leiria, giocata a campi invertiti dopo i terribili attentati che hanno colpito Bruxelles. Nel primo tempo il Portogallo scappa con i suoi giocatori di maggior qualità ed esperienza, Nani e Cristiano Ronaldo; il Belgio, sottotono rispetto a quello che è il suo valore, accorcia all’inizio del secondo tempo con Romelu Lukaku ma poi il Portogallo è bravo ad addormentare i ritmi della partita e a prendersi una vittoria che riscatta così la sconfitta subita pochi giorni fa contro la Bulgaria, nella quale Cristiano Ronaldo aveva anche sbagliato un rigore.

Portogallo-Belgio 2-1: i Diavoli Rossi accorciano nell’amichevole internazionale di Leiria. Il gol porta la firma di Romelu Lukaku: è sempre lui a togliere le castagne dal fuoco, ma il Belgio è ancora sotto. Da segnalare al 59’ minuto l’ingresso in campo di Jordan Lukaku, terzino sinistro e fratello dell’attaccante dell’Everton; già quattro cambi invece per il Portogallo che ha tolto dal campo al’intervallo Joao Mario e Silva facendo entrare Bernardo Silva e Renato Sanches, poi ha inserito Quaresma e Eder per Cristiano Ronaldo e Nani, gli autori dei due gol della nazionale lusitana.

Portogallo-Belgio 2-0: al 40’ minuto arriva il raddoppio da parte della nazionale lusitana. Grande avvio da parte del Portogallo: questa volta il gol lo segna Cristiano Ronaldo, il giocatore più atteso: gol numero 56 in nazionale per il numero 7 del Real Madrid. Il Portogallo dunque dimostra di essersi lasciato alle spalle, forse in via definitiva, la sconfitta subita contro la Bulgaria che aveva aperto tante polemiche sull’effettivo valore di un gruppo che fra poco più di due mesi parteciperà alla fase finale degli Europei 2016; appuntamento al quale sarà presente anche il Belgio, che questa sera sta miseramente naufragando e dovrà probabilmente rivedere alcuni dei suoi piani, anche se una giornata storta può capitare a chiunque.

Al 20′ minuto di gioco, Portogallo-Belgio 1-0: si sblocca la partita di Leiria con il vantaggio della nazionale lusitana. Il gol porta la firma di Nani, uno dei veterani di questa squadra: il laterale gioca oggi nel Fenerbahçe ma ha avuto stagioni importanti con la maglia del Manchester Uinted, e sarà un elemento preziosissimo nella fase finale degli Europei 2016. Assist di André Gomes: il centrocampista portoghese è un osservato speciale soprattutto del Napoli, che lo aveva trattato a lungo nel corso della sessione di calciomercato invernale.

E’ tutto pronto per Portogallo-Belgio, l’amichevole internazionale che oppone i lusitani (Cristiano Ronaldo è titolare) ai Diavoli Rossi che saranno uno degli avversari che la nostra Nazionale si troverà di fronte nella fase a gironi degli Europei 2016. Andiamo dunque a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita, calcio d’inizio alle ore 20:45. PORTOGALLO: Rui Patricio, Cedric, Pepe, Fonte, André Gomes, Guerreiro, Joao Mario, Nani, D. Pereira, Cristiano Ronaldo, A. Silva. Allenatore: Fernando Santos BELGIO: Courtois, Denayer, G. Gillet, Lombaerts, Vermaelen, Witsel, Nainggolan, Chadli, Fellaini, Mertens, R. Lukaku. Allenatore: Marc Wilmots 

Si sta avvicinando Portogallo-Belgio. Come detto in precedenza, il Portogallo punterà sul 4-4-2. Ronaldo ha ormai cambiato posizione e quindi anche il c.t. Fernando Santos ha deciso di puntare forte sul fuoriclasse del Real Madrid come attaccante. Anche Nani non gioca più esterno bensì come seconda punta e cercherà di aiutare maggiormente il centrocampo rispetto al compagno. Una situazione favorevole per il Portogallo che però dovrà stare attento al modulo del Belgioc che cercherà di sfondare soprattutto sulle corsie esterne grazie ai vari Hazard, Mertens, Carrasco. Il 4-2-3-1 di Wilmots per ora ha retto molto bene soprattutto nel cammino alle qualificazioni europee per questo potrebbe andare bene agli Europei.

Un’amichevole interessante quella tra Portogallo e Belgio con i padroni di casa che cercheranno di vincere dinanzi al proprio pubblico. Il Portogallo cercherà di far valere le proprie doti di palleggiatori ma il Belgio è una delle nuove realtà del calcio mondiale e potrebbe davvero mettere sotto la Nazionale lusitana. Modulo classico per il Portogallo ovvero 4-4-2 con Ronaldo e Nani attaccanti, una coppia devastante con la qualità di Nani e le doti da top player del fuoriclasse portoghese del Real Madrid. Il Belgio di Wilmots giocherà invece con il 4-2-3-1 con tre trequartisti dietro l’unica punta, un modulo che esalta a pieno le doti dei giocatori della nazionale belga. 

Portogallo-Belgio è uno dei big match nel programma delle amichevoli internazionali di martedì; i precedenti ufficiali tra queste due squadre ci dicono che l’ultima volta in cui le due squadre si sono incrociate risale al giugno 2007, nelle qualificazioni agli Europei 2007. Allora, per la partita di ritorno, il Portogallo si impose in trasferta per 2-1 bissando così il 4-0 netto dell’andata; ancora prima bisogna risalire a un’amichevole del febbraio 2000, qualche mese prima dell’Europeo di Belgio e Olanda in cui il Portogallo avrebbe raggiunto la semifinale. Era finita 1-1; addirittura del settembre 1989 la sfida precedente, un 3-0 a favore del Belgio che rimane l’ultima vittoria dei Diavoli Rossi, che prima ancora si erano imposti per 2-0. Il Portogallo dunque ha dovuto aspettare sette partite prima di ottenere una vittoria contro il Belgio.

Si gioca nella città portoghese di Leiria stasera alle ore 20:45. Dopo gli attacchi terroristici che hanno interessato Bruxelles negli scorsi giorni si sono avuti inevitabilmente molti dubbi sull’eventualità che la partita si potesse giocare regolarmente, dal momento che era prevista in Belgio: dapprima è stato stabilito di cancellare completamente l’evento, in seguito invece, anche grazie ad un’ottima collaborazione tra le due federazioni, si è scelto di giocarla a campi invertiti.

Sia il Portogallo che il Belgio saranno tra le protagoniste dei prossimi Campionati Europei: la squadra lusitana è inserita nel gruppo F, un girone obiettivamente non molto ostico che include la sorprendente Austria, l’Islanda e l’Ungheria. Il cammino di qualificazione dei portoghesi è stato convincente: la squadra si è infatti piazzata al primo posto del proprio girone conseguendo 7 vittorie in 8 partite disputate.

Il Belgio sarà invece una delle avversarie dell’Italia, e la squadra allenata da Marc Wilmots è inserita in un girone di fuoco in cui compaiono, oltre agli azzurri, anche la Svezia e l’Irlanda. La squadra belga è stata una delle sorprese dei gironi di qualificazione, piazzandosi al primo posto del gruppo B dinanzi a Galles, Bosnia-Erzegovina ed Israele. Sia Belgio che Portogallo, dunque, in estate andranno in Francia per disputare un europeo da protagoniste.

Se si parla dei giocatori più rappresentativi del Portogallo non si può che menzionare subito Cristiano Ronaldo: l’asso del Real Madrid, nonchè capitano della nazionale, è obiettivamente ad un livello molto superiore rispetto alla media della squadra, la quale vanta comunque buone individualità quali Nani, Carvalho e Pepe, difensore compagno di squadra di Ronaldo nel Real. Il Belgio ha una formazione di grande caratura tecnica, e non sorprende il fatto che questa squadra abbia fatto così bene negli ultimi anni: il romanista Nainggolan è una garanzia, il napoletano Mertens è sempre pericolosissimo, tra i pali Courtois e Mignolet sono una sicurezza, senza dimenticare giocatori come Dembelè e Fellaini. Entrambe le squadre sono molto competitive, certo, ma l’impressione è che il Belgio sia un gruppo lievemente più collaudato, più coeso.

L’allenatore dei portoghesi Fernando Santos, intervistato dopo la sfida contro la Bulgaria, non ha nascosto una certa delusione. La sconfitta, infatti, è stata piuttosto inaspettata, e sebbene l’allenatore abbia dichiarato di non essere preoccupato, trattandosi di una sfida amichevole, ha affermato che il risultato è comunque importante. Insomma, Fernando Santos non ha nessuna intenzione di far drammi, ma il rischio che la sua squadra possa subire un contraccolpo psicologico dopo questa sconfitta non è da escludere, soprattutto dopo aver sprecato tantissime occasioni da gol, tra cui il rigore di Cristiano Ronaldo in cui l’asso del Real prima si è fatto ipnotizzare dal portiere Stoyanov, che è riuscito a respingere, e poi ha calciato fuori su una ribattuta che non sembrava particolarmente complicata.

Non è prevista una diretta tv di Portogallo-Belgio in Italia: non sarà dunque a disposizione nemmeno una diretta streaming video per seguire questa amichevole internazionale di Leiria. Informazioni utili arriveranno comunque dai profili ufficiali delle due Naizonali sui vari social network.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori