Risultati amichevoli/ Nazionali, pronostici e quote partite: finali! Colpo Olanda, vincono i Bleus (oggi, Martedí 29 marzo 2016)

- La Redazione

Pronostici e risultati amichevoli: Nazionali, le partite di martedì 29 marzo 2016. Un altro giorno dedicato alle squadre che preparano la fase finale degli Europei 2016, Azzurri in Germania

allianzarena_stadio_vuoto
Foto Infophoto

Sono terminate tutte le amichevoli internazionali nel programma di martedì 29 marzo, ultimo appuntamento per le varie nazionali prima della fase finale degli Europei 2016 ormai lontana due mesi e mezzo: brutta sconfitta per l’Italia che perde nettamente all’Allianz Arena contro una scatenata Germania, è 4-1 per i campioni del mondo in carica ma sarebbe potuta andare anche peggio. Vince invece la Francia allo Stade de France, un bel 4-2 sulla Russia in una partita bellissima nella quale Kingsley Coman mette il punto esclamativo con una rete bellissima aggirando Lodygin e trovando l’incrocio da posizione defilata. A Wembley inattesa sconfitta dell’Inghilterra che si fa rimontare dall’Olanda, nella quale brilla la stella di Luciano Narsingh (rigore procurato e gol della vittoria); il Portogallo invece supera per 2-1 il Belgio e vince anche la Scozia con il gol di Ritchie dopo 8 minuti.

Le altre avversarie dell’Italia nel girone degli Europei 2016 pareggiano in casa: la Svezia per 1-1 contro la Repubblica Ceca (segna Berg), l’Irlanda per 2-2 contro la Slovenia (due rigori in tre minuti, uno realizzato da Shane Long e l’altro da McClean). Bella vittoria della Turchia in Austria: Hakan Calhanoglu e Arda Turan rispondono al vantaggio iniziale di Junuzovic. 

Intervallo nelle partite di qualificazione agli Europei 2016. L’Inghilterra è in vantaggio sull’Olanda grazie al gol realizzato da Jamie Vardy, il secondo in pochi giorni per l’attaccante del Leicester che è sempre più vicino a un ruolo da protagonista nella fase finale degli Europei 2016. Vantaggio doppio per la Francia contro la Russia: apre Kante, altro giocatore del Leicester, poi ci pensa Gignac con un colpo di testa su punizione di Griezmann, che ha firmato entrambi gli assist. E’ sul 2-0 anche il Portogallo contro il Belgio: reti di Nani e Cristiano Ronaldo, ex compagni nel Manchester United. La Germania sta battendo l’Italia per 2-0 con i gol di Toni Kroos e Mario Gotze; Svezia e Repubblica Ceca pareggiano 1-1, mentre la Turchia ha ribaltato lo svantaggio iniziale in Austria e ora conduce per 2-1. Vittoria dell’Islanda sulla Grecia (3-2 in rimonta), l’Irlanda prossima avversaria dell’Italia nel girone degli Europei sta pareggiando 2-2 contro la Slovacchia in una partita molto bella.

Gode anche l’allenatore della Roma Luciano Spalletti, in vista della partita di campionato: sono Dzeko e Pjanic che al momento spingono la Bosnia sul 2-0 in Svizzera. Bene anche l’Albania di Gianni De Biasi, in vantaggio per 2-0 contro il modesto Lussemburgo. 

Iniziano finalmente le amichevoli internazionali che prevedono la presenza delle big. Non solo l’Italia dunque, impegnata all’Allianz Arena contro la Germania: a Leiria il Portogallo sfida il Belgio prossimo avversario degli Azzurri nel girone degli Europei 2016, a Saint Denis – dove si torna a giocare dopo gli attentati del 13 novembre – la Francia ospita la Russia mentre a Wembley l’Inghilterra, dopo la vittoria in rimonta contro la Germania, affronta l’Olanda la cui presenza in campo “imporrà” al 14esimo minuto uno stop e un applauso per Johan Cruyff, scomparso lo scorso 24 marzo e che ha reso celebre proprio la maglia numero 14 dell’Ajax e della nazionale Oranje. Al via altre partite, per esempio Svezia (già in vantaggio contro la Repubblica Ceca) e Irlanda che saranno le altre due avversarie dell’Italia agli Europei; nel frattempo la Grecia sta vincendo 2-1 contro l’Islanda mentre la Serbia si è imposta in Estonia grazie al gol messo a segno da Kolarov a 9 minuti dal termine. In Svizzera invece ha già segnato Edin Dzeko, che al quarto d’ora ha portato in vantaggio la sua Bosnia contro la nazionale rossocrociata di Vladimir Petkovic.

Con Estonia-Serbia prende ufficialmente il via il programma delle amichevoli internazionali di martedì 29 marzo. Due squadre che non si sono qualificate per la fase finale degli Europei 2016; per l’Estonia ovviamente il compito era improbo ma la nazionale baltica ha comunque mostrato ottimi progressi e fino all’ultimo è rimasta in corsa per un posto nei playoff. Ha deluso invece la Serbia, una nazionale che ha talento individuale ma non è ancora riuscita a creare un gruppo omogeneo in grado di fare risultati. Staremo a vedere come finirà, in attesa delle grandi sfide della serata.

Sale l’attesa per le amichevoli internazionali che si giocano nel pomeriggio e nella serata di martedì 29 marzo. Una partita intrigante è sicuramente quella tra Portogallo e Belgio con i portoghesi che vogliono assolutamente vincere una gara internazionale contro la formazione di Wilmots che non ha voglia assolutamente di perdere la gara internazionale contro la compagine lusitana di Cristiano Ronaldo. Pioggia di gol sicuramente in vista anche perché si tratta sicuramente di una partita in cui c’è tanto talento e potrebbe portare tanto spettacolo in campo da Cristiano Ronaldo ad Hazard passando per Nani e Mertens. E poi una sfida che potrebbe mettere in luce sempre di più il talento e il fisico di Lukaku, attaccante dell’Everton che piace tantissimo ai club italiani e in particolare alla Juventus. 

Tra le partite amichevoli di martedì 29 marzo, una delle più interessanti è quella che oppone la Svezia alla Repubblica Ceca. Importante soprattutto per noi, visto che la nazionale svedese sarà una delle tre avversarie contro cui dovremo giocare nel girone degli Europei 2016; ritroveremo dunque la Svezia dopo il pareggio per 1-1 a Euro 2004, un pareggio firmato da uno splendido tacco di Zlatan Ibrahimovic che ci sarebbe poi costato il passaggio del turno. Sono appena due i precedenti tra gli scandinavi e la Repubblica Ceca, entrambi in amichevole: le due nazionali non si incrociano addirittura dall’agosto 2005 quando, in preparazione ai Mondiali del 2006 (e allora la nostra avversaria sarebbe stata la Repubblica Ceca), la partita terminò per 2-1 a favore della Svezia. Spettacolare 3-3 invece nel novembre del 2002, qualche mese dopo il Mondiale di Corea e Giappone.

Anche questo martedì 29 marzo presenta una serie di amichevoli che concluderanno in pratica il ciclo previsto in questa occasione; ultima occasione per le varie Nazionali per preparare la fase finale degli Europei 2016, perchè da qui alla fine della stagione non ci saranno più soste. Andiamo dunque a vedere il fitto programma della giornata e i relativi pronostici sulle partite che ci aspettano.

Nettamente favorita la Serbia, nonostante il pessimo momento di una nazionale che non riesce a sfruttare le buone individualità di cui dispone e reduce dalla sconfitta con la Polonia. L’Estonia ha invece pareggiato 0-0 con la Norvegia confermando la buona tenuta difensiva. La gara vedrà probabilmente i serbi in costante proiezione offensiva e i padroni di casa chiusi in difesa. 

Il Montenegro ha perso in Grecia per 2-1, mentre la Bielorussia ha ottenuto un buon 0-0, nella gara precedente. I favori del pronostico spettano ai padroni di casa che dovranno però fare a meno del loro uomo più prestigioso, Jovetic. Anche in questo caso la gara dovrebbe avere un canovaccio tecnico preciso, con i padroni di casa protesi all’attacco nel tentativo di infrangere la resistenza bielorussa.

Mentre la Georgia è rimasta a guardare, il Kazakistan è reduce dalla vittoria ottenuta sabato in casa dell’Azerbaigian, per 1-0. Proprio per questo i padroni di casa dovranno fare attenzione a non scoprirsi troppo nella loro offensiva alla ricerca della vittoria. Il pareggio sembra comunque l’esito più probabile.

La Bulgaria è reduce da una delle maggiori sorprese di questa tornata di gare, la vittoria riportata in Portogallo per 1-0, che sembra poter fare da punto di svolta per una squadra ormai da tempo in aperta crisi. Proprio la vittoria coi lusitani consegna agli ospiti i favori del pronostico contro una Macedonia che ha invece perso, sempre 1-0, in Slovenia. 

Una Grecia in piena fase di ricostruzione affronta a sua volta la sorprendente Islanda, approdata per la prima volta ad una fase finale dell’Europeo. Una gara che vedrà la presenza di molti giocatori della Serie A, come i romanisti Manolas e Torosidis, il fiorentino Kone, il genoano Tachtsidis, il veronese Moras e gli udinesi Karnezis e Halfredsson. La Grecia arriva al match dopo aver piegato il Montenegro 2-1, lo stesso risultato con cui l’Islanda ha perso in Danimarca. Se i greci sono favoriti, anche per la voglia di rivalsa che li anima dopo le pessime qualificazioni europee, un pareggio non desterebbe eccessiva sorpresa.

La Lettonia è chiaramente favorita contro una delle cenerentole del calcio continentale, che ha giocato per la prima volta nelle competizioni ufficiali UEFA (chiudendo senza punti il girone di qualificazione agli Europei 2016) e non dovrebbe avere eccessive difficoltà ad aggiudicarsi la gara, anche per quanto di buono fatto vedere nel suo girone di qualificazione (pur senza la possibilità di arrivare alla fase finale).

Una sorta di derby del Grande Nord, tra squadre di discreto livello attese da tempo ad una crescita. I padroni di casa, reduci dal pareggio a reti bianche in Estonia e delusi per come si è chiusa la qualificazione agli Europei (eliminati ai playoff dall’Ungheria), sono leggermente favoriti. 

Buon banco di prova per l’Albania in vista della kermesse continentale. Dopo la sconfitta in Austria, ora Cana e compagni sono chiamati a battere un Lussemburgo che è sua volta reduce dalla sconfitta per 3-0 con la Bosnia Erzegovina. Albanesi favoriti, ma dovranno piegare una ostinata resistenza dei padroni di casa.

Gara sulla carta molto equilibrata, coi padroni di casa alla ricerca di importanti conferme. La Turchia è però squadra molto solida e un pareggio al termine di una gara non spettacolare sembra il risultato più probabile.

Ibrahimovic guida l’assalto della sua Svezia contro una Repubblica Ceca che va sempre guardata con attenzione, considerata la presenza di molti giocatori presenti in alcuni dei maggiori campionati europei. I nordici sono comunque favoriti, anche se non dovranno sottovalutare il contropiede ceco.

La Svizzera dopo la sconfitta in Irlanda cerca il riscatto contro Pjanic e compagni, reduci dal 3-0 inflitto al Lussemburgo. Padroni di casa favoriti, ma attenzione a uno Dzeko in cerca di rivincite e a una nazionale che, fallita la qualificazione agli Europei, sta già iniziando il processo di crescita che dovrà portare necessariamente al secondo Mondiale consecutivo, quello del 2018.

Gara spostata in Portogallo per il timore di nuovi attentati, e perchè comprensibilmente a Bruxelles e in tutto il Paese regnano ancora caos e sconforto. Nonostante i campi invertiti proprio il Belgio, considerata una delle nazionali emergenti, va considerato favorito di fronte ad un Portogallo reduce dalla sorprendente sconfitta con la Bulgaria, e in generale in calo rispetto a qualche anno fa (nonostante la qualificazione ottenuta).

Uno dei match più classici e storici nel calcio mondiale. La Germania dopo la sconfitta con l’Inghilterra cerca il riscatto con un’Italia che ha messo alle corde la forte Spagna (1-1). Teutonici leggermente favoriti, in un match che è però aperto ad ogni risultato, anche se gli azzurri saranno privi di Verratti e Marchisio in mezzo al campo.

L’Irlanda, che sarà avversaria degli Azzurri nel girone degli Europei (e dunque va osservata con attenzione) cerca una nuova vittoria dopo quella ottenuta contro la Svizzera, davanti ad una Slovacchia che non sembra in grado di impensierire i britannici di fronte al loro pubblico.

I padroni di casa, che ospiteranno la prossima fase finale degli Europei, vogliono dare un seguito all’ottima vittoria riportata in Olanda, mentre la Russia – in crescita nell’ultima parte del girone, con qualificazione ottenuta con merito – intende dare segni di nuova vitalità dopo aver regolato facilmente (3-0) la Lituania. Transalpini largamente favoriti, ma attenzione al contropiede russo.

L’Inghilterra, dopo la grande rimonta contro la Germania, vuole aggiungere un’altra vittima prestigiosa al suo carniere, approfittando della palese crisi tecnica degli Orange che sono rimasti fuori dagli Europei, senza nemmeno riuscire ad arrivare agli spareggi. Inglesi dunque favoriti, ma attenzione alla voglia di rivalsa di un’Olanda che vanta comunque una rosa molto forte.

Scozia che vorrà cercare di confermare la vittoria riportata in casa della Repubblica Ceca, mentre gli ospiti sono reduci dalla contrastata vittoria con l’Islanda. Se la Scozia tradizionalmente non lesina energie davanti al pubblico amico, la Danimarca non parte battuta.

 

RISULTATO FINALE Estonia-Serbia 0-1 – 81′ Kolarov

RISULTATO FINALE Montenegro-Bielorussia 0-0 – Note: 9′ espulso Kornilenko (B)

RISULTATO FINALE Georgia-Kazakhstan 1-1 – 36′ Nurgaliyev (K), 38′ Gelashvili (G)

RISULTATO FINALE Macedonia-Bulgaria 0-2 – 65′ Rangelov, 87′ Tonev

RISULTATO FINALE Grecia-Islanda 2-3 – 19′ rig. Fortounis (G), 31′ Fortounis (G), 34′ Traustason (I), 70′ Ingason (I), 81′ Sigthorsson (I)

RISULTATO FINALE Norvegia-Finlandia 1-0 – 57′ Berget

RISULTATO FINALE Gibilterra-Lettonia 0-3 – 46′ Ikaunieks, 53′ Dubra, 57′ Sabala, 82′ Visnakovs, 84′ Ikaunieks

RISULTATO FINALE Lussemburgo-Albania 0-2 – 63′ Sadiku, 75′ Cikalleshi – Note: 45′ espulso Joubert (L)

RISULTATO FINALE Austria-Turchia 1-2 – 22′ Junuzovic (A), 43′ Calhanoglu (T), 57′ Arda Turan (T)

RISULTATO FINALE Svezia-Repubblica Ceca 1-1 – 14′ Berg (S), 26′ Vydra (R)

RISULTATO FINALE Svizzera-Bosnia 0-2 – 15′ Dzeko, 57′ Pjanic

RISULTATO FINALE Germania-Italia 4-1 – 24′ Kroos (G), 46′ pt Gotze (G), 59′ T. Muller (G), 75′ rig. Ozil (G), 83′ El Shaarawy (I)

RISULTATO FINALE Irlanda-Slovacchia 2-2 – 14′ Stoch (S), 21′ rig. S. Long (I), 24′ rig. McClean (I), 45′ aut. McShane (S)

RISULTATO FINALE Portogallo-Belgio 2-1 – 20′ Nani (P), 40′ Cristiano Ronaldo (P), 62′ R. Lukaku (B)

RISULTATO FINALE Francia-Russia 4-2 – 8′ Kante (F), 38′ Gignac (F), 56′ Kokorin (R), 64′ Payet (F), 68′ Zhirkov (R), 76′ Coman (F)

RISULTATO FINALE Inghilterra-Olanda 1-2 – 42′ Vardy (I), 50′ rig. V. Janssen (O), 78′ Narsingh (O)

RISULTATO FINALE Scozia-Danimarca 1-0 – 8′ Ritchie

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori