Pronostico Juventus-Palermo/ Finale Torneo di Viareggio 2016: il punto di Alessandro Birindelli (esclusiva)

Pronostico Juventus-Palermo: il punto di Alessandro Birindelli sulla finale del Torneo di Viareggio 2016. I bianconeri di Fabio Grosso sfidano al Bresciani i rosanero di Giovanni Bosi

Palloni_Viareggio
Foto Infophoto

La finale del Torneo di Viareggio 2016 è Juventus-Palermo: si gioca oggi pomeriggio allo Stadio Torquato Bresciani, ore 15. La Juventus è la squadra più forte, quella più accreditata anche alla vigilia di questo torneo per aggiudicarsi la Viareggio Cup, ma in semifinale ha faticato non poco per aver ragione dello Spezia, piegato solo dopo una lotteria di 12 calci di rigore; il Palermo già due anni arrivò in semifinale perdendo ai rigori contro l’Anderlecht, e in questo 2016 ha finalmente raggiunto la prima finale della sua storia superando a sorpresa l’Inter (3-2) grazie a uno straordinario primo tempo. Si gioca sulla distanza degli 80 minuti; in gara secca tutto è possibile, certo la Juventus è favorita ma non si può dare per scontato che i bianconeri allenati da Fabio Grosso portino a casa quello che sarebbe il nono titolo al Torneo di Viareggio. Per un pronostico e un punto sulla finale Juventus-Palermo, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Alessandro Birindelli.

Si gioca la finale del Torneo di Viareggio: che partita si aspetta? Dovrebbe essere una bella partita con una Juventus logicamente favorita, e un Palermo che cercherà di puntare molto sull’aggressività dei suoi giocatori per contrastare la supremazia tecnica della squadra di Grosso. Ci potrebbe essere un po’ di stanchezza per le due formazioni, per le semifinali che sono state molto combattute.

La Juventus è veramente la squadra più forte? Direi proprio di sì: ha qualcosa più delle altre, è una formazione costruita bene in tutti i suoi reparti. E’ la squadra Primavera più forte in Italia; appena sotto metto l’Inter, che però non è ancora al livello dei bianconeri.

La Juventus però ha avuto un po’ di fortuna contro lo Spezia… Diciamo pure che nel primo tempo lo Spezia ha messo sotto la Juventus, poi i bianconeri sono venuti fuori come ci si aspettava. E’ stata una semifinale emozionante.

Cosa si aspetta dalla Juventus in questa finale? Sarà una Juventus che punterà sul possesso palla, gli inserimenti da dietro dei suoi centrocampisti, che saranno sempre pronti a partecipare a tutte le azioni di gioco.

Che giudizio dà del Fabio Grosso allenatore? E’ stato un calciatore importante e sta dimostrando il suo valore anche da allenatore.

Si aspettava che il Palermo arrivasse in finale? Il Palermo sta facendo bene, non solo da adesso, a livello giovanile: Giovanni Bosi, l’allenatore della Primavera, e il responsabile del settore giovanile Dario Baccin garantiscono un ottimo lavoro. La squadra rosanero sta lavorando nel migliore dei modi da alcuni anni e i risultati si stanno vedendo; due anni fa si era già spinta fino alla semifinale.

Come pensa giocherà oggi? Punterà sul pressing e sul suo reparto offensivo; ha un giocatore come Antonino La Gumina che ha già segnato 7 gol in questo Torneo di Viareggio, sarà lui il principale punto di riferimento del Palermo, i suoi compagni lo andranno a cercare con costanza.

Qual è stata la squadra delusione e quale la sorpresa della Viareggio Cup? Mi hanno deluso le squadre toscane, avevano fatto bene negli anni scorsi ma stavolta non si sono confermate. La squadra sorpresa è stata lo Spezia, una società che a livello giovanile sta lavorando nel migliore dei modi.

Il suo pronostico sulla finale Juventus-Palermo? Come ho detto prima vedo la Juventus favorita. E’ arrivata in finale la squadra più accreditata alla vigilia della Viareggio Cup, quella che tutti vedevano vincitrice all’inizio di questo torneo, e logicamente partirà con i favori del pronostico anche oggi.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori