Diretta / Verona-Sampdoria (risultato finale 0-3) info streaming video e tv: facile successo dei Blucerchiati (Serie A 2016, oggi sabato 5 marzo)

- La Redazione

Diretta Verona-Sampdoria, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca oggi pomeriggio al Bentegodi, per la ventottesima giornata del campionato di Serie A

SorensenCorrea_SampVerona
Foto Infophoto

Diretta Verona-Sampdoria: A Verona la Sampdoria torna a vincere in trasferta superando l’Hellas per 3 a 0. Nell’ultima parte del match, i Veneti sono andati vicini alla segnatura con una conclusione importante di J.Gomez ma respinta da Viviano all’87’ e, in pieno recupero al 92′, dall’altra parte Ranocchia ha sfiorato il poker con un colpo di testa terminato di pochissimo a lato del palo di Gollini. La squadra genovese ottiene così punti importanti per abbandonare la zona calda della classifica mentre i numeri condannano la formazione di Delneri ad un finale di passione.

Diretta Verona-Sampdoria: Mancano appena dieci minuti al novantesimo minuto di Hellas Verona-Sampdoria ed il punteggio è fermo sullo 0 a 3. I Blucerchiati sembrano aver tolto definitivamente il piede dall’acceleratore e lasciano avanzare gli avversari, sempre incapaci di creare azioni importanti. Solo Romulo, entrato da pochissimo al posto di Rebic, ci prova al 72′ con un tiro potente.

Diretta Verona-Sampdoria: Il secondo tempo tra Hellas Verona e Sampdoria è cominciato ormai da dieci minuti e le due squadre sono sempre sullo 0 a 3. I padroni di casa sembrano voler ribaltare la situazione almeno nelle intenzioni ma si rivelano molto sfortunati come dimostra la chance mancata da Toni al 53′ su suggerimento di Wszolek, uno dei più attivi tra i gialloblu.

Diretta Verona-Sampdoria: A Verona l’Hellas e la Sampdoria sono da poco rientrate negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 3 per gli ospiti. Gli uomini di Montella gestiscono senza problemi e la squadra di Delneri fatica parecchio a creare azioni pericolose, sbagliando in particolare nell’ultime passaggio, come capitato a Rebic in due occasioni in cui non è riuscito a trovare Toni.

Diretta Verona-Sampdoria: Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Hellas Verona e Sampdoria è di 0 a 3. Dopo la partenza col botto, i Doriani rallentanto ed aspettano i Veneti che provano a reagire senza però creare grossi pericoli. Al 28′ inoltre Delneri opta per l’utilizzo del primo cambio della sfida richiamando il disastroso Fares ed inserendo Gilberto. Al 30′ Lazaros realizza addirittura il terzo goal su cross di De Silvestri.

Diretta Verona-Sampdoria: Al Bentegodi di Verona la partita tra Hellas e Sampdoria è iniziata da circa quindici minuti ed il punteggio è di 0 a 2. I Blucerchiati partono decisamente meglio dei Gialloblu ed impegnano Gollini già al 2′ con Alvarez su suggerimento di Quagliarella. La squadra di Montella passa poi al 6′ con Soriano, bravo a trovare il bersaglio grosso ribadendo in rete la respinta di Gollini sul tiro di Quagliarella. All’11’ gli ospiti trovano anche il raddoppio grazie a Cassano, fortunato a trovarsi il pallone sui piedi dopo che Gollini aveva spedito il tiro di Quagliarella sulla traversa in seguito all’errore di Fares.

Tutto è pronto per il fischio d’inizio di Verona-Sampdoria, l’anticipo delle ore 18.00 che si gioca allo stadio Marcantonio Bentegodi per la ventottesima giornata di Serie A. Eccovi dunque le formazioni ufficiali delle due squadre che daranno vita al match: le scelte di Luigi Delneri e Vincenzo Montella per questo delicatissimo scontro in zona salvezza, già ultima spiaggia per l’Hellas ma delicato anche per i blucerchiati. VERONA (4-4-2): Gollini; Pisano, Moras, Helander, Fares; Wszolek, Marrone, Ionita, Siligardi; Toni, Rebic. Allenatore: Del Neri. SAMPDORIA (3-4-2-1): Viviano, Cassani, Ranocchia, Moisander; De Silvestri, Soriano, Fernando, Lazaros; Alvarez, Cassano; Quagliarella. Allenatore: Montella

In attesa di Verona-Sampdoria, ricordiamo alcune delle ultime dichiarazioni dei due allenatori. In seguito alla sconfitta di Udine, Gigi Delneri ha esortato l’ambiente a non perdere la calma, ricordando come la squadra abbia il dovere, anche per il grande sostegno espresso dai tifosi scaligeri nelle ultime settimane, di continuare a lottare per riuscire a tenere viva la speranza della permanenza in Serie A, e di conseguenza l’interesse per il campionato, il più a lungo possibile. L’allenatore della Sampdoria, Vincenzo Montella, aveva invece professato fiducia prima della sfida contro il Frosinone, spiegando di aver visto una squadra non immersa nella tensione, ma sostenuta dall’amore dell’ambiente blucerchiato. E così è stato, con la Samp che ha giocato finalmente una partita sicura e autoritaria, riuscendo a produrre una prestazione in crescendo e a mettere alle corde il Frosinone nell’importante scontro diretto.

Il secondo anticipo della giornata di Serie A si gioca allo Stadio Bentegodi dove si affrontano il Verona e la Sampdoria. Andiamo a vedere le statistiche delle due squadre. Gli scaligeri sono ultimi in classifica con 18 punti collezionati con 2 vittorie, 12 pareggi e 13 sconfitte con 24 gol fatti e 45 subiti. Dall’altra parte invece i blucerchiati sono sedicesimi con 28, arrivati con 7 successi, 7 pari e 13 ko con 39 reti segnate e 46 subite. C’è grande equilibrio sulle conclusioni che sono 228 a 230 complessive, in porta 109 a 115. Il possesso palla invece è di media a partita 21’35” a 25’24”. Equilibrio anche quello testimoniato nei falli commessi che sono 387 a 363.

Il ritorno allo stadio Bentegodi potrebbe permettere al Verona di vendicare l’andata al Marassi vinta in maniera netta da parte dei blucerchiati per quattro a uno. All’andata gol di Muriel, Zukanovic, Soriano e nella ripresa Eder mentre per il Verona in gol Ionita. Erano due formazioni diverse anche dal punto di vista dell’allenatore visto che nel Verona c’era ancora Mandorlini che ha portato gli scaligeri in Serie A e ha ottenuto anche la salvezza. Nella Sampdoria invece l’allenatore era Walter Zenga che successivamente è stato poi esonerato per far posto a Montella. In quel periodo però la formazione blucerchiata era nelle zone nobili della classifica mentre oggi è in lotta per non retrocedere. Il Verona invece ha confermato la posizione di allora, ovvero ultimo in classifica.

Il match tra Verona e Sampdoria, valido per la ventottesima giornata di Serie A, verrà diretto da Angelo Cervellera. In questa stagione l’arbitro ha diretto dieci partite, estraendo in totale quarantuno cartellini gialli, due doppi gialli e nessun cartellino rosso finora. Cervellera nell’attuale campionato ha già diretto due match dei blucerchiati, uno contro il Bologna vinto per 2-0 dalla Sampdoria, ed uno contro l’Empoli, terminato 1-1. Nelle scorse stagioni, invece, il direttore di gara ha arbitrato una gara del Verona al Bentegodi estraendo due cartellini gialli e nessun cartellino rosso. Una gara anche arbitrata alla Sampdoria fuori le mura di Marassi: anche qui ha utilizzato un solo cartellino giallo e nessun cartellino rosso. I suoi assistenti saranno Passeri e Valeriani, il quarto uomo sarà Lo Cicero.

Verona-Sampdoria diretta dall’arbitro Angelo Cervellera e si gioca oggi pomeriggio alle ore 18, come primo anticipo del sabato al Bentegodi. Giunti alla ventottesima giornata di ritorno nel campionato di Serie A 2015-2016, il Verona sembra ormai destinato, a nove punti di distanza dalla zona salvezza, ad una mesta retrocessione.

La formazione di Gigi Delneri aveva lanciato segnali di ripresa piuttosto evidenti nelle ultime partite, ma il ko di Udine ha avuto conseguenze molto pesanti sulla classifica. L’impressione è che per gli scaligeri il tempo perduto in precedenza sia stato troppo, e dunque ora ogni passo falso rappresenti un ko potenzialmente in grado di costare la retrocessione.

La Sampdoria invece nell’ultimo match disputato è riuscito a dare una scossa alla propria crisi, battendo con un secco due a zero il Frosinone e portandosi a cinque punti dal terzultimo posto. I blucerchiati nelle ultime partite avevano espresso dei progressi del gioco che non avevano trovato però riscontro nei risultati sul campo. La vittoria sui ciociari permette alla squadra di Montella di guardare con più fiducia ad un futuro in cui servirà però trovare ora la giusta continuità.

Dopo la sconfitta sul campo della Lazio, il Verona ha vissuto quella che è stata probabilmente la sua più brillante giornata della stagione, con la vittoria nel derby contro il Chievo. Una partita che ha riportato in alto l’orgoglio dei tifosi in un campionato molto avaro di soddisfazioni. Si è trattato però solo del secondo successo in ventisei partite di campionato.

Il Verona ha avuto l’occasione di rilanciarsi in chiave salvezza in casa dell’Udinese, ma la sconfitta subita ha avuto come detto il sapore di una sentenza. La Sampdoria dopo il pari senza reti in casa contro l’Atalanta è invece incappata in una sconfitta sul campo dell’Inter che ha messo in luce le lacune difensive della formazione blucerchiata. Che aveva però prodotto gioco ed occasioni per sperare di poter ottenere un miglioramento a breve termine. Così è stato contro il Frosinone, con i gol di Fernando e Quagliarella che hanno regalato alla formazione genovese una boccata d’ossigeno importante.

Nella scorsa stagione, l’8 dicembre del 2014, la Sampdoria è passata a Verona grazie alle reti di Eder, Okaka e Gabbiadini. Tre elementi che in questa stagione non vestono più la maglia blucerchiata. Il 30 ottobre del 2013, nella stagione del ritorno degli scaligeri in Serie A, è stato il Verona invece ad avere la meglio grazie alle marcature di Juanito Gomez e di Luca Toni.

L’ultimo pareggio in Veneto tra le due formazioni risale invece al campionato di Serie B 2010/11. Per il Verona in gol sempre Juanito Gomez, capace di pareggiare il vantaggio doriano siglato su rigore da Pozzi. Nel match d’andata di questa stagione la Sampdoria ha calato il poker contro il Verona con le reti di Muriel, Zukanovic (passato poi alla Roma), Soriano e di Eder (che ora veste la maglia dell’Inter).

Lieve favore del pronostico offerto dai bookmaker al Verona, che ha messo in luce progressi importanti nelle ultime partite giocate in casa. Vittoria scaligera quotata 2.55 da Eurobet, mentre Bet 365 propone a 2.90 il successo blucerchiato. Quota per il pareggio fissata a 3.50 da William Hill.

Verona-Sampdoria, sabato 5 marzo 2016 alle ore 18.00, andrà in onda in diretta tv sul canale 206 di Sky (Sky Super Calcio HD) per tutti gli abbonati alla pay tv satellitare, con diretta streaming video del match garantita grazie all’applicazione Sky Go, che si può attivare senza costi aggiuntivi su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori