Diretta/ Frosinone-Udinese (risultato finale 2-0): Meritata vittoria per la squadra di Stellone! (Serie A 28^ giornata, oggi 6 marzo 2016)

- La Redazione

Diretta Frosinone-Udinese, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca oggi allo stadio Matusa, valida per la ventottesima giornata della Serie A 2015-2016

gucher_frosinone
Infophoto - immagine di repertorio
Pubblicità

Finisce 2-0 in favore dei padroni di casa la sfida fra Frosinone e Udinese grazie al gol di Ciofani nel primo tempo e la rete di Blanchard nella seconda frazione di gioco. Non c’è stata partita quest’ogi al Matusa con il Frosinone che ha messo in ginocchio l’Udinese che è stata messa sotto dall’ottima organizzazione di gioco della sqaudra di Stellone ed è stata troppo impalpabile in zona gol. Grazie a questo meritato successo il Frosinone raggiunge quota 26 punti in classifica, a solo un punto dal Palermo (impegnato nel posticipo con l’Inter). L’Udinese con questa sconfitta ricade nella lotta salvezza e si ritrova con soli 4 punti di vantaggio proprio sulla squadra vincente al Matusa quest’oggi.

Pubblicità

Il Frosinone ha raddoppiato con Blanchard al 61 minuto di gioco. Punizione di Pavlovic che pesca benissimo in area di rigore Blanchard. Il difensore centrale del Frosinone ha anticipato Hertaux e con un colpo di testa ha trafitto Karnezis. L’Udinese ha provato a reagire, ma non si sono registrate occasioni degne di nota in attacco per la formazione di colantuono. Il tecnico romano ha inserito Matos e Perica al posto di Badu e Thereau per vivacizzare il gioco dei suoi, ma le cose non sono affatto migliorate. Al 72′ Karnezis ha evitato il tracollo compiendo una grande parata su una conclusione di Dionisi dopo un’azione straordinaria del numero 18 gialloazzurro. Il Frosinone continua a controllare il gioco, mentre mancano meno di 10 minuti più recupero alla fine di questa gara e si avvicina ad una vittoria importantissima per le sorti della stagione. 

E’ cominciata la ripresa del match fra Frosinone e Udinese al Matusa con nessuna delle due formazioni che ha ricorso a sostituzioni durante l’intervallo. In questo inizio di secondo tempo, come nella prima frazione di gioco, è partito meglio il Frosinone rispetto agli ospiti, ma la squadra di Stellone non riuscita a creare conclusioni pericolose. L’Udinese sta provando a creare gioco, ma non riesce a trovare spazi nella muraglia difensiva creata dai padroni di casa. Vedremo se la svolta alla partita degli ospiti arriverà dalla panchina con Colantuono che manda a scaldare parecchi giocatori. 

Pubblicità

Si chiude il primo tempo al Matusa con il Frosinone meritatamente in vantaggio sull’Udinese. I padroni di casa hanno controllato il gioco e creato numerose occasioni da gol in questo primo tempo, ma sono mancati di cattiveria nelle occasioni successive al gol di Ciofani. Dionisi al 29 minuto ha provato a sorprendere Karnezis dalla distanza con un tiro di controbalzo, ma ha mandato il pallone di poco alto sopra la traversa. Blanchard e Paganini hanno avuto una chance a testa per far raddoppaire il Frosinone, ma entrambi hanno sprecato una conclusione da dentro l’area di rigore, sbagliando la mira e calciando fuori. Nel finale l’Udinese è venuto fuori con notevole ritardo, prima con Thereau che ha colpito con il destro da dentro l’area, ma ha trovato una gran risposta di Leali e poi con Ali Adnan che ha scagliato il suo sinistro dalla distanza, ma Leali si è fatto trovare pronto.

Il Frosinone è passato in vantaggio al 12 minuto con Daniel Ciofani. Conclusione vincente da fuori area da parte del numero 9 del Frosinone che con un destro potente e rasoterra beffa Karnezis. Qualche colpa per l’estremo difensore greco dell’Udinese che ha sottovalutato troppo la conclusione dell’aversario ed ha provato ad intervenire con colpevole ritardo. Le cose per l’Udinese si complicano quando Felipe Dal Bello è costretto ad abbandonare il campo per un problema fisico, dopo un contrasto a inizio gara con Paganini. Al suo posto Colantuono manda in campo Hertaux. Al 24 minuto è ancora il Frosinone ad attaccare con pericolosità, sempre con Ciofani, ma questa volta la sua conclusione con il destro finisce di poco alta sopra la traversa.

E’ cominciata la sfida-salvezza al Matusa fra Frosinone e Udinese. E’ partita molto bene la squadra di Stellone che non ha concesso nulla in difesa agli avversari in quest’avvio di partita ed è andata anche vicino al gol. Sugli sviluppi di uno schema da calcio d’angolo Ciofni ha tentato la deviazione decisiva vicino al dichetto del rigore, ma il suo tiro si è spento fuori di qualche metro. L’arbitro Rizzoli ha anche annullato l’azione per un presunto fuorigioco di Ciofani, che dai replay sembrava non esserci. 

Siamo pronti a vivere Frosinone-Udinese: i due allenatori hanno già confermato e annunciato le formazioni ufficiali della partita del Matusa, delicata nella corsa alla salvezza. Andiamo dunque a vederle, ricordando che il calcio di inizio è previsto per le ore 15. : Leali; Rosi, Blanchard, Ajeti, Pavlovic; Paganini, Frara, Gori, Kragl; Dionisi, D. Ciofani. In panchina: Bardi, Zappino, 13 M. Ciofani, 44 Pryima, 3 Crivello, 22 Chibsah, 8 Gucher, 10 Soddimo, 12 Longo, 29 Carlini. Allenatore: Roberto Stellone.

Karnezis; Piris, Danilo, Felipe, Adnan; Badu, Guillherme, Kuzmanovic, B. Fernandes, Di Natale, Thereau. In panchina: Meret, 21 Edenilson, 99 Balic, 27 Widmer, 75 Heurtaux, 26 Pasquale, 17 Armero, 55 Hallfredsson, 20 Lodi, 88 Matos, 18 Perica, 9 D. Zapata. Allenatore: Stefano Colantuono.

Frosinone-Udinese, valida per la ventottesima giornata del campionato di Serie A, sarà diretta da Nicola Rizzoli. L’arbitro della sezione di Bologna in questa stagione ha diretto undici gare, estraendo sessantadue cartellini gialli, tre doppi gialli e ben cinque cartellini rossi. Proprio in questo campionato all’andata fu Rizzoli a dirigere Udinese-Frosinone, match terminato 1-0 a favore dei bianconeri e con l’arbitro che ha estratto sei cartellini gialli e nessun cartellino rosso. Rizzoli ha anche diretto il Frosinone nel match contro il Verona, terminato 3-2 a favore dei ciociari. Nelle scorse stagioni il direttore di gara ha arbitrato una volta il Frosinone in casa estraendo un solo cartellino giallo e fischiando un rigore a loro favore, mentre non ha mai diretto i bianconeri lontano dal Friuli. I suoi assistenti saranno Cariolato e Longo, il quarto uomo sarà De Pinto. 

Frosinone-Udinese si gioca allo stadio Matusa e rappresenta una gara importante per la zona salvezza visto che i ciociari sognano di rientrare in corsa per questa e i friulani vogliono dimenticarla cancellandola con una vittoria. Andiamo a vedere le statistiche delle due squadre che si affrontano. I ragazzi di Roberto Stellone sono diciottesimi con 23 punti arrivati dopo 6 vittorie, 5 pareggi e 16 sconfitte con 26 gol fatti e 53 subiti. Quelli di Stefano Colantuono sono quattordicesimi con 30 raccolti con 8 successi, 6 pari e 13 ko con 24 gol fatti e 40 subiti. C’è equilibrio sulle occasioni che sono 245 a 268, in porta 107 a 133. Il possesso palla medio a partita invece è 18’12” a 22’32”. 

Analizziamo insieme la chiave tattica del match Frosinone-Udinese, valido per la ventottesima giornata di Serie A. Mister Stellone si affiderà al modulo 4-3-3, abbastanza propositivo visto che i ciociari hanno bisogno di punti per risalire in classifica. Tridente composto da Ciofani, Dionisi e Tonev,sulle fasce agiranno Rosi e Pavlovic mentre in cabina di regia spazio a Gori, Gucher e Frara. Passiamo all’Udinese, con il tecnico Colantuono che si affiderà ad un 4-3-3, stesso modulo a specchio del Frosinone. In attacco ci saranno Di Natale, Thereau e Bruno Fernandes, mentre i soliti Piris ed Adnan agiranno sulle fasce. In cabina di regia spazio a Badu, Guillerme e Kuzmanovic e sarà proprio questo il reparto a cui si affiderà maggiormente mister Colantuono. 

Frosinone-Udinese, diretta dall’arbitro Nicola Rizzoli, si gioca domenica 6 marzo 2016 alle ore 15.00 ed è valida per la ventottesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Una delicata sfida salvezza, importante soprattutto per i ciociari, che dopo l’ultimo ko in casa della Sampdoria sono scivolati di nuovo a quattro punti dalla zona salvezza.

E a sette dai friulani, che hanno raggiunto quota trenta punti grazie al preziosissimo successo interno contro l’Hellas Verona. Il tecnico dei friulani, Colantuono, aveva sottolineato come per l’Udinese il calendario offrisse ora delle opportunità importantissime per mettersi alle spalle il trambusto della lotta per non retrocedere. Per i bianconeri il passo decisivo deve essere però compiuto proprio allo stadio Matusa di Frosinone. 

Un’eventuale vittoria della formazione ciociara riaprirebbe i giochi, ma per i gialloazzurri il successo è praticamente un obbligo, per non andare incontro alle ultime dieci giornate di campionato come se fossero una mesta marcia di riavvicinamento alla Serie B. Ci sarà dunque di che divertirsi in una sfida però potenzialmente molto tattica, visto che nessuna delle due squadre può permettersi un ko.

Dopo aver espugnato Empoli, avendo così ottenuto la prima vittoria della sua storia in trasferta in Serie A, il Frosinone ha bloccato sul pari senza reti la Lazio allo stadio Matusa, confermandosi più solido ed efficace che negli ultimi tempi. Progressi che il tecnico Stellone sperava di poter vedere messi in luce anche nella fondamentale trasferta di Genova.

La Sampdoria, pur rischiando in qualche frangente, ha invece messo a frutto la sua maggiore esperienza, costringendo i ciociari ad incassare una sconfitta molto pesante in termini di classifica. Nelle ultime tre partite disputate in campionato invece l’Udinese ha subito una doppia battuta d’arresto contro Bologna e Genoa che avevano reso poco solida la posizione del tecnico Colantuono e, soprattutto, particolarmente difficile la situazione di classifica. La vittoria interna contro il Verona ha rappresentato dunque una boccata d’ossigeno fondamentale, con la Serie B che sarebbe disastrosa nel progetto societario che ha coronato di recente il sogno dello stadio di proprietà, la Dacia Arena.

Nessun precedente in campionato tra Frosinone e Udinese, con i friulani ormai da vent’anni presenza fissa del campionato di Serie A e dunque che non si sono mai incrociati con il club ciociaro neppure in cadetteria. All’andata è stato Ciccio Lodi (un ex) a decidere il match in favore dei bianconeri, in una sfida molto equilibrata ma che fu vinta di misura dalla squadra di Colantuono. Nonostante un rendimento non eccezionale delle loro squadre entrambi i tecnici si ripresentano al loro posto nella sfida di ritorno: potrebbe esserci aria d’addio a fine stagione però per entrambi gli allenatori, a prescindere da quelli che saranno i risultati finali.

L’Udinese sembra persuasa a voltare di nuovo pagine dopo aver sostituito proprio nella scorsa stagione Stramaccioni con Colantuono, mentre il ciclo di Stellone in Ciociaria, partito addirittura con la conquista dello scudetto Berretti nelle giovanili, potrebbe essere arrivato al capolinea.

Udinese favorita per il successo allo stadio Matusa, con i bookmaker che vedono la formazione friulana dotata di una maggiore solidità. Quota per la vittoria bianconera fissata a 2.25 da Sisal Matchpoint, mentre Paddy Power propone a 3.40 la vittoria interna. Quota per il pareggio proposta sempre a 3.40 da Snai.

Frosinone-Udinese, domenica 6 marzo 2016 alle ore 15.00, sarà una esclusiva televisiva di Sky, che proporrà il match in diretta tv per i suoi abbonati sul canale 255 del boquet satellitare (Sky Calcio 5 HD) oppure in diretta streaming video sul sito skygo.sky.it, attivando su PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone. Sul canale Sky SuperCalcio inoltre sarà a disposizione il programma Diretta Gol Serie A, con highlights e gol in tempo reale da tutti i campi della Serie A collegati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori