PRONOSTICO ATALANTA-JUVENTUS/ Il punto di Roberto Tricella (esclusiva)

- int. Roberto Tricella

Pronostico Atalanta-Juventus, il punto di Roberto Tricella: intervista esclusiva con l’ex difensore bianconero sulla partita dell’Atleti Azzurri d’Italia, ventottesima giornata della Serie A

DybalaDeRoon
Dybala Infophoto

Si gioca alle ore 15 di oggi pomeriggio, per la ventottesima giornata di Serie A. Cosa farà la Juventus dopo la sconfitta contro l’Inter in Coppa Italia? I bianconeri hanno guadagnato la qualificazione alla finale di Coppa Italia, ma sono dovuti passare dai calci di rigore e hanno rischiato di gettare alle ortiche un risultato che era stato archiviato con il 3-0 dell’andata. Atteggiamento molle, superficiale e sbagliato che non può essere giustificato solo dal fatto che in campo ci fosse qualche seconda linea; la partita contro l’Atalanta deve dunque confermare al primo posto della classifica una Juventus che, centrata la seconda finale consecutiva in coppa (non succedeva da più di 50 anni) tra poco affronterà anche il ritorno di Champions League. Per un commento e un pronostico su Atalanta-Juventus, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Roberto Tricella.

Che partita si aspetta? Diciamo che la Juventus giocherà molto concentrata dopo la sconfitta con l’Inter per 3 -0, non lascerà niente di intentato per uscire con i 3 punti da Bergamo.

Atalanta in campo per i 3 punti o potrebbe accontentarsi del pareggio? Tutte le squadre vanno in campo per vincere. L’Atalanta in ogni caso dovrà stare molta attenta a non scoprirsi troppo perchè la Juventus potrebbe veramente approffittarne.

Un’talanta che non riesce mai a battere la Juventus… E’ un po’ la sua bestia nera. Del resto anche quando giocavo al Verona erano più semplici le partite col Milan. Non riuscivamo mai a battere l’Inter. Neanche l’anno dello scudetto nella stagione 1984 – 1985, ci furono due pareggi 1 – 1 e 0 – 0.

Come mai la squadra bergamasca non riesce più a vincere da molto tempo in campionato? Può darsi che arrivati a una situazione di classifica positiva ci sia stato un calo di tensione. E’ però vero che in queste situazioni si gioca con più tranquillità e si ottengono risultati migliori. Può darsi che manchi qualche calciatore importante.

Si sente l’assenza di un giocatore come Denis, e ultimamente di Gomez? Sono giocatori e attaccanti che possono essere determinanti nell’Atalanta, come può capitare anche a un giocatore della Juventus; sì, la loro assenza pesa.

Forse ci sono anche colpe di Reja in questo calo della squadra orobica? Reja mi sembra un buon allenatore, che ha sempre fatto bene dovunque è andato; non direi che possa essere responsabile dei pochi punti fatti dall’Atalanta nel girone di ritorno.

La sconfitta con l’Inter in Coppa Italia per la Juventus è stata solo un episodio? Direi di sì, sono cose che possono capitare, magari i calciatori che hanno giocato ieri sera non hanno reso come si sperava. Non ne farei un dramma

Ci sono stati però altri campanelli d’allarme: il successo a fatica con il Napoli, il pareggio di Bologna, quello in casa con il Bayern Monaco dopo un brutto primo tempo…  Alla fine però la Juventus riesce sempre a cogliere i risultati migliori, è presente in tutte e tre le competizioni a cui partecipa.

Chi sostituirà Marchisio e Chiellini? Non credo sia così importante stabilire chi giocherà. Non è come cambiare 5-6 giocatori; l’impianto della Juventus è collaudato, cambiare due giocatori non mi sembra così problematico.

Chi potrebbe giocare nel reparto offensivo? Ci sono tante alternative; lo stesso Zaza mi è piaciuto molto con l’Inter. Si è mosso molto bene. E’ stato molto propositivo, molto tonico.

E’ Morata che sta deludendo questa stagione: la pensa così? Bisogna dire che Morata lo scorso anno ha portato la Juventus alla finale di Champions League. Le doti, le qualità tecniche non gli mancano. Può capitare a qualsiasi calciatore, a qualsiasi attaccante di vivere una stagione difficile.

Questa trasferta in un campo caldo come Bergamo potrebbe ostacolare i bianconeri nella loro corsa verso lo scudetto? Non credo che conterà molto, non sarà decisiva questa cosa.

Il suo pronostico su Atalanta-Juventus? Credo proprio che la Juventus possa vincere. Non vedo un pareggio in quest’incontro. Do il 90% di successo alla squadra di Allegri, il 10% di possibilità di successo alla Juventus.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori