Diretta / Sampdoria-Udinese (risultato finale 2-0) info streaming video e tv:La Samp(Serie A 2016, oggi 10 aprile)

- La Redazione

Diretta Sampdoria-Udinese, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca a Marassi, valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016

vecino_soriano
Foto Infophoto

La Sampdoria è riuscita a vincere lo scontro diretto contro l’Udinese per 2 a 0, riuscendo così ad allontanarsi dalla zona retrocessione. La squadra di Montella è riuscita a sbloccare l’incontro al 58′ con un autorete di Armero propriziato da un’azione personale di Muriel ed ha definitivamente chiuso la sfida al 85′ con Fernando, entrato da pochi minuti al posto dell’infortunato Ivan, che ha sfruttato al meglio l’ottima combinazione Cassano-Quagliarella. Una vittoria meritata ma molto sofferta visto che l’Udinese fino al secondo gol di Fernando ha dato la sensazione di poter riequilibrare l’incontro contro una formazione che aveva già effettuato tutti i cambi ed aveva in campo Quagliarella e Krsticic che accusavano problemi fisici che hanno stretto i denti portando alla fine questo importantissimo incontro che può regalare un finale più tranquillo di stagione per la squadra blucerchiata. Dopo il secondo gol realizzato dal brasiliano, i friuliani hanno continuato a spingere a testa bassa sfiorando più volte il pareggio con Thereau e Zapata che si sono visti negare la rete dall’ottimo Viviano. Dopo 6 lunghissimi minuti di recupero l’arbitro Russo ha così decretato la conclusione di questo incontro assolutamente piacevole da guardare. 

Quando siamo giunti all’80’ di gioco il risultato tra Sampdoria e Udinese è cambiato visto che i padroni di casa ora conducono per 1 a 0 grazie all’autorete realizzata da Armero al 58′. Vantaggio meritato per la mole di gioco creata ma arrivato in un azione rocambolesca nella quale Muriel ha cercato il cross da dentro l’area di rigore trovando una deviazione del connazionale Armero che ha completamente spiazzato Karnezis. Al 61′ occasionissima subito per il raddoppio per i padroni di casa con Soriano che, lanciato magistralmente da uno splendido tacco di Quagliarella, ha calciato malamente addosso al corpo di Karnezis in uscita. Al 62′ De Canio ha provato a rendere più offensiva la sua squadra mandando in campo una punta Matos per un centrocampista Hallfredsson. Al 65′ è stato invece il suo collega Montella a sostituire Muriel con Cassano. Al 68′ i friuliani sono stati poi costretti ad effettuare il secondo cambio dato che hanno dovuto far uscire l’infortunato Piris il cui posto è stato preso da Wague. Anche l’allenatore blucerchiato ha optato per un altro cambio al 71′ quando ha fatto entrare Ivan al posto di capitan Soriano, che ha lasciato la fascia a De Silvestri. Infine al 75′ ultimo cambio per entrambe le squadre, gli ospiti hanno inserito Edenilson al posto di Hertaux, mentre la Sampdoria ha dovuto incredibilmente sostituire Ivan, entrato da pochi minuti, con Fernando a causa di un problema muscolare accusato dal giovane slovacco. Al 73′ doppia occasione per l’Udinese con Lodi e Hertaux che hanno sfiorato il pareggio con due potenti conclusioni. Situazione complicata per i padroni di casa che ha già esaurito tutti i cambi a disposizione quando Quagliarella fatica a rientrare in campo visti i crampi accusati.

E’ ricominicato da circa dieci minuti il secondo della sfida che si sta disputando allo stadio Marassi di Genova tra Sampdoria e Udinese, con il punteggio fermo sullo 0 a 0. La seconda frazione di gioco è iniziata senza sostituzioni, gli allenatori hanno deciso di lasciare in campo i 22 protagonisti che avevano iniziato la gara. Al 47′ gol annullato a Armero che aveva trovato un super gol dal limite dell’area, dopo che Russo aveva fermato il gioco per un fuorigioco di Thereau. Al 54′ ottima occasione costruita dai padroni di casa con Quagliarella che si è liberato ottimamente di Hertaux in area ed ha messo un cross rasoterra in mezzo all’area dove De Silvestri ha cercato la conclusione di esterno mettendo fuori da ottima posizione.

E’ terminato da pochi minuti il primo tempo della partita tra Sampdoria e Udinese sul risultato fermo ancora sullo 0 a 0. Ancora palle gol nel finale di prima frazione, i padroni di casa stanno cercando in tutti i modi di sbloccare il risultato. Al 30′ occasione per gli ospiti con Zapata che imbeccato da un ottimo cross di Thereau ha colpito di testa mettendo fuori di poco. Al 33′ ancora lo scatenato Quagliarella che, lanciato ottimamente in area di rigore, ha provato la conclusione da ottima posizione mettendo fuori di non molto. Al 40′ primo cartellino giallo della gara per Kuzmanovic che si è reso protagonista di diversi brutti interventi, l’ultimo su Dodò che gli è costata la sacrosanta sanzione nonostante le proteste del serbo. Al 42′ occasionissima per Muriel che, dopo aver recuperato palla su Piris, ha allargato per Soriano, il cui ottimo cross ha trovato il colombiano che ha incredibilmente messo sopra la traversa da due passi.

Siamo giunti al 30′ della sfida tra Sampdoria e Udinese ed il risultato non si schioda dallo 0 a 0 iniziale. Dopo un avvio contraddistinto da un buon ritmo di gioco, la partita ha visto un evidente calo dovuto probabilmente al gran caldo di Genova, la formazione blucerchiata cerca di costruire passando per una manovra molto elaborata che parte dalle retrovie, mentre gli ospiti cercano di colpire in contropiede. Al 15′ ancora un’occasione per gli ospiti, ottimo lancio di Hertaux che pesca Widmer sul filo del fuorigioco, lo svizzero però non si intende con Zapata sbagliando completamente l’appoggio per il colombiano. Al 23′ reazione dei padroni di casa con Quagliarella che, imbeccato da un ottimo cross di De Silvestri, ha tentato la conclusione con una spettacolare rovesciata che però è stata bloccata centralmente dall’attento Karnezis. Al 29′ ancora il numero 29 blucerchiato protagonista con una bellissima conclusione di prima intenzione che ha colpito la parte superiore della traversa. 

Allo stadio Marassi di Genova, la Sampdoria sta affrontando l’Udinese nella sfida valida per la ventitresima giornata di Serie A e, quando la partita è iniziata da dieci minuti, il risultato è di 0 a 0. Partita importante tra due formazioni che non distano molto dalla zona retrocessione anche se le sconfitte di Carpi e Frosinone di ieri possono farci sperare di poter assistere ad una partita piacevole tra due compagini che cercheranno di conquistare i tre punti. Mister Montella ha deciso a sorpresa di rilanciare Muriel dal primo minuto al posto dell’acciaccato Alvarez, preferendo il colombiano ad Antonio Cassano. Luigi De Canio invece continua sulla linea tracciata nelle prime due partite in cui è subentrato all’esonerato Colantuono rinunciando ancora una volta a Di Natale, che non è nemmeno stato convocato per la trasferta ligure, e schierando Lodi al posto dell’indisponibile Badu. La gara è iniziata con un buon ritmo, tra due formazioni che si preoccupano più di attaccare ed infatti già al 3′ gli ospiti hanno avuto subito un occasione con Thereau che ha colpito al volo su un calcio d’angolo di Lodi mettendo fuori di non molto da ottima posizione. La reazione dei padroni non si fa attendere e al 9′ Quagliarella si inventa una conclusione da metà campo che per poco non sorprendeva Karnezis, bravo a recuperare la posizione e a bloccare in due tempi.

Sta per iniziare Sampdoria-Udinese gara valida per la trentaduesima giornata di Serie A. Le due squadre si giocheranno un pezzo importante della loro permanenza nel campionato maggiore italiano. Andiamo a vedere le formazioni ufficiali: SAMPDORIA 3-4-2-1 – Viviano; Diakite, Ranocchia, Moisander; De Silvestri, Barreto, Krsticic, Dodò; Muriel, Soriano; Quagliarella. A disposizione: Brignoli, Puggioni, Silvestre, Skriniar, Palombo, Ivan, Fernando, Lazaros, Rodriguez, Cassano. Allenatore: Vincenzo Montella. UDINESE 3-5-2 – Karnezis; Heurtaux, Danilo, Piris; Widmer, Kuzmanovic, Lodi, Hallfredsson, Armero; Thereau, Zapata. A disposizione: Meret, Romo, Edenilson, Felipe, Domizzi, Wague, Pasquale, Iniguez, Balic, Perica. Allenatore: Luigi De Canio

Analizziamo la chiave tattica del match Sampdoria-Udinese. Mister Montella schiererà in campo un 3-4-2-1, modulo che punta all’attacco grazie ad una sorta di tridente composta da Quagliarella, Alvarez e Soriano, ma cercherà di coprirsi anche a centrocampo grazie a Fernando e Kristicic in cabina di regia e Dodò e De Silvestri che agiranno invece sulle fasce esterne. Difesa compatta composta da Ranocchia, Diakitè e Moisander. Mister De Canio, invece, schiererà in campo lo stesso modulo di domenica, ovvero un 3-5-2 con Zapata e Thereau in attacco pronti a scardinare la difesa blucerchiata. Importante il ruolo degli esterni, con Widmer ed Armero che agiranno sulle fasce mentre a centrocampo ci saranno Kuzmanovic, Hallfredsson e Badu. In difesa pronti Danilo, Heurtaux e Felipe. 

La partita Sampdoria-Udinese, in programma allo stadio Ferraris, sarà diretta dall’arbitro Carmine Russo. In questa stagione il direttore di gara ha arbitrato quattordici partite, estraendo cinquantaquattro cartellini gialli, un doppio giallo e due cartellini rossi. In campionato Russo ha già diretto una partita della Sampdoria, nel match contro la Fiorentina, perso per 2-0 dai blucerchiati ed ha diretto due match dell’Udinese, contro la Roma perso per 3-1 e contro il Bologna perso per 1-0. Nelle scorse stagioni, invece, il direttore di gara ha diretto tre gare della Sampdoria a Marassi estraendo otto cartellini gialli e nessun cartellino rosso ed ha diretto tre gare dell’Udinese lontano dallo stadio Friuli estraendo sette cartellini gialli e nessun cartellino rosso ai bianconeri. I suoi assistenti saranno Pegorin e La Rocca mentre il quarto uomo sarà Alassio. 

Il match tra Sampdoria ed Udinese, all’andata in questo campionato 2015/2016, è terminato 1-0 a favore dei bianconeri. Il match si è aperto con il gol dell’Udinese al 35′ ad opera di Badu, per il resto del match non sono stati segnati altri gol al Friuli di Udine. L’arbitro Di Bello ha estratto nel corso dei novanta minuti tre cartellini gialli per l’Udinese ad Iturra, Danilo e Felipe mentre ne ha estratto solo uno per la Sampdoria a Silvestre ma al 90′ ha dato un rosso diretto a Zukanovic per un brutto fallo. Passiamo alle statistiche con il possesso palla che ha sorriso ai blucerchiati con il 53% contro il 47′ dell’Udinese che nonostante il risultato non ha fatto un’ottima gara. I tiri in porta da parte dei bianconeri sono stati quattro mentre la Sampdoria nell’arco dei novanta minuti non ha calciato mai in porta.

Sampdoria-Udinese si gioca oggi alle ore 15; diretta dall’arbitro Carmine Russo, è valida per la 32^ giornata di Serie A 2015-2016. Per i liguri, che attualmente occupano la sedicesima posizione in classifica, si tratta di un’occasione importante per tirarsi fuori una volta per tutte dalle sabbie mobili della zona retrocessione.

Al momento i blucerchiati si trovano a soli +5 dal Palermo terzultimo, un margine non rassicurante in vista del rush di fine stagione in cui la Sampdoria verrà messa a dura prova. Con l’arrivo in panchina di Gigi De Canio, che ha preso il posto dell’esonerato Stefano Colantuono, l’Udinese non ha più perso, raccogliendo un pareggio contro il Sassuolo e una vittoria di prestigio contro il Napoli secondo in classifica, nella partita ormai famosa per l’espulsione di Higuain (e la conseguente squalifica di quattro giornate).

Certo è ancora presto per poter dire che il club friulano sia definitivamente uscito dalla crisi di risultati, ma in caso di risultato positivo contro la Sampdoria, i bianconeri possono mettersi al riparo da eventuali risucchi verso la lotta per la salvezza. Il match d’andata, che si è disputato lo scorso 22 novembre 2015 allo Stadio Friuli, ha visto i padroni di casa prevalere per 1 a 0 grazie al gol decisivo di Badu che ha regalato i tre punti alla squadra allora allenata da Colantuono.

Adesso i blucerchiati vogliono rifarsi e, oltre a vendicare la sconfitta dell’andata, questi tre punti servono come il pane alla formazione di Montella. Un pareggio non servirebbe a nessuna delle due squadre, soprattutto se Carpi e Palermo dovessero vincere rispettivamente contro Chievo e Lazio, il margine sulla zona retrocessione si ridurrebbe e per Sampdoria e Udinese si prospetterebbe un finale di stagione tutt’altro che tranquillo, non proprio il massimo per due squadre che a inizio campionato erano partite con ben altre ambizioni.

Per quanto riguarda i padroni di casa, Vincenzo Montella si affiderà a Fabio Quagliarella, che da quando veste la maglia blucerchiata ha saputo dare il suo contributo alla squadra in un paio di occasioni, anche se un centravanti come lui avrebbe potuto sicuramente fare di meglio.

L’Udinese, che sta finalmente imparando a fare a meno di Antonio Di Natale, non potrà però contare su Bruno Fernandes, autore di una doppietta nell’ultimo impegno di campionato contro il Napoli, che sarà squalificato, spazio alla coppia d’attacco formata da Thereau (anche lui a segno contro i partenopei e Zapata); ai box Guilherme, alle prese con un affaticamento all’adduttore sinistro.

I favori del pronostico sono a favore della formazione locale, anche se le quote dei bookmaker non sono così sbilanciate: l’1 della Sampdoria viene infatti pagato 2,10 su Eurobet, con l’X quotato a 3,40 (Bet365) e il 2 dell’Udinese che vale 3,90 volte la posta in palio. In ogni caso, dovrebbe trattarsi di un match piuttosto equilibrato tra due squadre che hanno davvero ben poco da chiedere a questo finale di stagione, se non quello di tenersi alla larga dalla zona retrocessione (per entrambe non è ancora arrivata la salvezza aritmetica, alla quale mancano diversi punti per essere raggiunta).

La Samp vanta il quinto miglior attacco (44 reti fatte) e il quarto peggior attacco (49 reti subite), eppure la quota dell’Under (1,76) è più bassa rispetto a quella dell’Over (2,08), questo perché l’Udinese ha il secondo peggior attacco della Serie A (appena 29 gol segnati in 31 partite), senza dimenticare che nelle ultime gare la Sampdoria sta giocando in maniera più prudente, incassando meno gol rispetto al passato.

Sampdoria-Udinese sarà trasmessa in diretta tv e in esclusiva su Sky. Solamente la pay-tv satellitare detiene i diritti per tutte le 380 partite del campionato di Serie A, a differenza di Premium che trasmette le gare in casa e in trasferta di nove squadre. La partita andrà in onda su Sky Calcio 2 (canale 252 in alta definizione) e su Sky Supercalcio (canale 206) durante il programma Diretta Gol che propone le fasi salienti di tutti gli incontri che si giocheranno in contemporanea alle ore 15.

Per gli abbonati che saranno impossibilitati a guardare la partita davanti al televisore di casa, sarà possibile seguire il match in diretta streaming video sui propri dispositivi mobili tramite l’app Sky Go, scaricabile gratuitamente e disponibile senza costi aggiuntivi per tutti i clienti da almeno un anno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori