PROBABILI FORMAZIONI / Pescara-Cesena: quote, i diffidati. Ultime notizie live (Serie B 36^giornata, oggi venerdì 15 aprile 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Pescara-Cesena (Serie B): quote e ultime notizie live. Partita in programma venerdì 15 aprile 2016 allo stadio Adriatico, secondo anticipo della 36^giornata

Pescara_gol
(INFOPHOTO)
Pubblicità

Il Delfino non può più permettersi di perdere punti in queste ultime gare della regular season, motivo per cui Oddo vuole la massima concentrazione dai suoi ragazzi. Come dimostrato ad Avellino, il tecnico non vuole cali di tensione che possono portare a cartellini inutili: in diffida per gli abruzzesi ci sono Benali e Fornasier, due elementi che finora sono quasi imprescindibili nello scacchiere biancoazzurro. Tanti sono gli uomini a rischio squalifica nel Cesena: Drago rischia di perdere Kessie, Caldara, Lucchini, Renzetti e Sensi (infortunato). Si tratta di giocatori fondamentali per i romagnoli che hanno bisogno di conquistare quanti più punti possibile per raggiungere il miglior posizionamento play-off.

, Serie B: ricapitoliamo i giocatori assenti che non potranno scendere in campo nel secondo anticipo della 36^giornata. Lunga la lista dei giocatori indisponibili per il Pescara che si ritrova ancora falcidiato in difesa: ai lungodegenti Andrea Coda, Alessandro Crescenzi e Mazzotta si sono aggiunti in settimana anche il centrale argentino Campagnaro e il portiere Aresti. Squalificato inoltre il centrocampista libico Benali, che sconta la seconda delle quattro giornate di squalifica ricevute dopo Como-Pescara del 2 aprile. Nessun giocatore sospeso dal Giudice Sportivo per quanto riguarda il Cesena, che però non può disporre del centrocampista Sensi e degli attaccanti Falco e Djuric. 

Pubblicità

Il terzino Francesco Zampano sembra aver recuperato una condizione ottimale e quindi dovrebbe scendere in campo riportando il giovane Christian Ventola in panchina. Sempre per quanto riguarda la retroguardia biancazzurra Fornasier potrebbe essere allargato a destra al posto di Vitturini, a centrocampo invece se la giocano l’uruguaiano Torreira ed il ghanese Selasi per il posto in cabina di regia (favorito il primo, di rientro dalla squalifica). Ballottaggio anche nel pacchetto offensivo con Verde ad insidiare il posto da titolare di Pasquato. Fronte Cesena: meno ballottaggi, le gerarchie per l’undici titolare sembrano meglio definite in tutti i reparti. 

Pubblicità

Alle ore 21.00 va in scena all’Adriatico il secondo anticipo della giornata del campionato cadetto tra il Pescara di Massimo Oddo e il Cesena di Massimo Drago. Gli abruzzesi sono settimi in classifica con 55 punti grazie a 16 vittorie, 7 pareggi e 12 sconfitte con 55 gol fatti e 48 subiti. Dall’altra parte invece i romagnoli sono sesti con gli stessi punti ma 15 successi, 10 pari e 10 ko con 48 reti siglate e 30 incassate. Il possesso palla medio a partita è 25’38” a 24’26”. I padroni di casa tirano di più con una media di 13.7 conclusioni rispetto alle 12.6 dei loro avversari, in porta sono 5.5 a 5.1. La squadra biancoazzurra fa girare molto più palla con una media di 593.4 palle giocate a 543.5, con la percentuale di passaggi riusciti che è 64.9% a 62.6%. La supremazia territoriale invece è 10’45” a 9’42”.

In vista del match tra Pescara e Cesena analizziamo i migliori giocatori di entrambe le squadre che scenderanno in campo. Mister Oddo si affiderà in attacco a Caprari e Lapadula mentre a centrocampo ci sarà Benali. Caprari ha realizzato in campionato dieci gol con cinquantaquattro passaggi riusciti mentre Lapadula ne ha siglati ben venti con cinquanta passaggi riusciti e quattro palloni recuperati. A centrocampo Benali ha segnato tre gol con sessantotto passaggi riusciti. Passiamo al Cesena, con mister Drago che in difesa si affiderà a Kessie e Perico mentre in attacco ci sarà Ragusa. Kessia ha segnato tre gol in campionato con sessantaquattro passaggi riusciti, mentre Perico ne ha siglati tre con sessantasei passaggi riusciti. In attacco Ragusa è stato autore di sette gol con quarantasette passaggi riusciti e sette palloni recuperati. 

Venerdì 15 aprile 2016 sono in programma due anticipi della trentaseiesima giornata di Serie B. Il secondo si tiene allo stadio Adriatico di Pescara dalle ore 21:00: il Delfino padrone di casa riceve il Cesena in quella che si può definire una sfida dal forte sapore playoff. Entrambe le formazioni infatti sono tra le prime otto in classifica: le ultime due vittorie consecutive hanno riportato il Pescara al settimo posto (55 punti), alla pari proprio con il Cesena che arriva da due pareggi consecutivi. All’andata il Pescara fu sconfitto al Manuzzi di Cesena per 1-0, decisivo il gol dell’ex Antonino Ragusa al 12′ minuto. Di seguito le probabili formazioni e le quote per il pronostico del return match tra Pescara e Cesena.

Il Pescara ha vinto 10 volte su 17 in casa e parte con i favori del pronostico: SNAI valuta il segno 1 per il successo abruzzese a quota 2,20. Anche il Cesena ha sin qui raccolto molti più punti tra le mura amiche, in trasferta invece ha assaporato la gioia del successo solamente in due occasioni: SNAI fissa il segno 2 per il colpo esterno dei romagnoli a quota 3,60. A quota 3,10 invece il segno X per il pareggio. Under 1,75, Over 1,95, Goal 1,75 e NoGoal 1,95.

Il Delfino deve ancora fare i conti con un’infermeria ben nutrita: in settimana si è fermato il portiere Aresti per un problema muscolare, i difensori Andrea Coda e Campagnaro hanno svolto terapie mentre i terzini Alessandro Crescenzi e Mazzotta proseguono nei rispettivi percorsi di riabilitazione. I vari Francesco Zampano, Memushaj, Lapadula e Cocco, che hanno svolto allenamento differenziato dovrebbero essere a disposizione così come Caprari, rimasto a riposo mercoledì. Se non altro rientrano dalle rispettive squalifiche Zuparic, che giocherà in difesa al giaco di Mandragora e il centrocampista uruguaiano Torreira; questi dovrebbe tornare in cabina di regia spostando Verre in posizione di mezzala destra, a completare il reparto centrale sarà Memushaj. Terzini i giovani classe 1997 Vitturini e Ventola, sulla trequarti Caprari e Pasquato dietro all’unica punta Lapadula.

Rientra dalla squalifica il centrocampista Valzania. Massimo Drago dovrebbe confermare la formazione titolare nell’ultima giornata contro il Vicenza, una possibile variante riguarda il centravanti bosniaco Djuric le cui condizioni sono da verificare (ha saltato l’ultimo match per distorsione ad una caviglia). Davanti al portiere Alfred Gomis i difensori saranno quindi Perico a destra, Renzetti a sinistra, Caldara e Capelli in mezzo. A centrocampo sempre assente il regista Sensi, spazio quindi a Cascione fiancheggiato dagli ivoriani Kessié e Moussa Koné. Nel tridente offensivo tornerà Ciano che agirà sulla fascia destra, con Ragusa dall’altra parte e Rosseti punta centrale se Djuric non dovesse farcela. 

Pescara (4-3-2-1): 1 Fiorillo; 26 Vitturini, 21 Mandragora, 13 Zuparic, 39 Ventola; 40 Verre, 34 Torreira, 8 Memushaj; 17 Caprari, 9 Pasquato; 10 Lapadula

Allenatore: Massimo Oddo

Squalificati: Benali

Diffidati: Fornasier

Indisponibili: Aresti, A.Coda, Campagnaro, A.Crescenzi, Mazzotta

Cesena (4-3-3): 22 A.Gomis; 24 Perico, 13 Caldara, 25 Capelli, 3 Renzetti; 30 Kessié, 4 Cascione, 23 M.Kone; 28 Ciano, 27 Rosseti, 11 Ragusa

Allenatore: Massimo Drago

Squalificati: nessuno

Diffidati: Lucchini, Renzetti, Kessié

Indisponibili: Sensi, Falco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori