DIRETTA/ Bari-Como (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: tre punti per i padroni di casa! (Serie B 2016, 16 aprile)

- La Redazione

Diretta Bari-Como, info streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca allo stadio San Nicola ed è valida per la trentaseiesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016

Bari_curva
Foto Infophoto

Resa dei conti al San Nicola, il Bari batte il Como per 3 a 0 e si porta al terzo posto in solitario in classifica, a quota 60 punti, lombardi sempre più ultimi e che ormai sembrano rassegnati alla retrocessione in Lega Pro dopo un solo anno di permanenza nella categoria cadetta. Finale tranquillo per i padroni di casa che gesticono senza problemi il risultato, all’87’ Cassetti batte un calcio di punizione per il Como, conclusione centrale e non abbastanza potente per bucare le mani di Micai. Nonostante la reazione d’orgoglio, l’undici di Cuochi non riesce a trovare la via del gol nemmeno nel recupero, al termine del quale l’arbitro Marini manda tutti negli spogliatoi. 

Bari-Como 3-0 quando mancano dieci minuti al novantesimo. Dopo che gli ospiti avevano sfiorato il pari al 66′ con Pettinari (rasoterra insidioso bloccato da Micai che non si è fatto sorprendere), al 68′ arriva il contropiede dei padroni di casa, Rosina serve Dezi che approfitta degli spazi lasciati dalla difesa del Como e trafigge Scuffet per la rete del raddoppio, grande festa sugli spalti dopo che il pubblico del San Nicola aveva cominciato a rumoreggiare per la prestazione non proprio convincente dei giocatori di Camplone. Lo 0-2 taglia le gambe del Como che da qualche minuto aveva pure cominciato a spingere, ma ora la formazione di Cuoghi non sembra averne abbastanza per tentare la rimonta, anche se al 76′ Ganz fa partire un diagonale che esce davvero di pochissimo. All’80’ il Bari chiude la contesa con il terzo gol che porta la firma di Rosina, conclusione a giro da fuori area imprendibile per Scuffet, i padroni di casa ormai hanno i tre punti in tasca. 

Al ventesimo minuto del secondo tempo, il punteggio di Bari-Como è di 1 a 0 in favore dei padroni di casa. Il pubblico del San Nicola comincia a contestare i propri beniamini per la prestazione decisamente al di sotto delle loro aspettative da parte dell’undici di Camplone. Al 58′ i padroni di casa si scuotono e sfiorano il gol con Rosina che scambia con Sansone e va al tiro, conclusione potente ma non abbastanza precisa per gonfiare la rete. Al 60′ il Bari sblocca finalmente il match con Puscas che non sbaglia il tap-in dopo la respinta iniziale di Scuffet sul tiro di Sansone, padroni di casa in vantaggio. Al 64′ altra palla gol per i galletti con Sansone che da calcio di punizione impegna Scuffet che deve buttarsi a terra per bloccare il pallone. 

ricominciato al San Nicola il match tra Bari e Como, al quinto minuto del secondo tempo il punteggio è sempre di 0-0. La formazione di Camplone continua a tenere palla ma senza alzare i ritmi, che sono davvero blandi. Poco prima dell’intervallo iniziativa personale di Rosina che si accentra e libera il sinistro, alzando troppo il pallone che sorvola la traversa. A inizio ripresa il copione non cambia, anche se ora la formazione di Cuoghi cerca di attaccare con un po’ più di convinzione, mentre il Bari si preoccupa di non concedere spazi agli avversari. 

Al trentacinquesimo minuto del primo tempo non si è ancora sbloccato il punteggio tra Bari e Como, con le due squadre ancora ferme sullo 0-0. Al San Nicola il caldo si sta facendo sentire e influenza i ritmi di gioco, che non sono elevatissimi. Al 21′ si affaccia in avanti l’undici di Cuoghi con Gerardi, tiro potente ma impreciso col pallone che si perde a lato. Al 29′ contropiede del Bari alimentato da Rosina che serve Sansone, il tiro del numero 11 locale è troppo centrale per creare apprensioni a Scuffet. Al 30′ conclusione dalla distanza di Romizzi ribattuta da un difensore del Como. 

Bari-Como 0-0 al ventesimo minuto del primo tempo. Padroni di casa che giocano stabilmente nella metà campo avversaria e vanno più volte vicini al gol. Al 6′ la formazione di Camplone batte una punizione con Sansone che indirizza il pallone sul secondo palo dove c’è Tonucci che non riesce a trovare la porta. Al 13′ cross di Donkor per la testa di Puscas, conclusione che non mette a dura prova Scuffet che afferra il pallone senza patemi d’animo. Al 14′ altra occasione per Tonelli che sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva sul pallone ma non riesce a depositarlo in rete. Finora il Como non si è reso pericoloso dalle parti di Micai, l’estremo difensore del Bari sta facendo da spettatore non pagante. 

Al San Nicola ha preso il via la gara tra Bari e Como (valida per la 36^ giornata di Serie B 2015-2016), al quinto minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Sin dal fischio d’inizio i padroni di casa fanno girare palla con l’obiettivo di creare subito occasioni di gol e di mettere pressione agli avversari. Al 4′ iniziativa di Sansone che conquista un calcio d’angolo per il Bari che viene però battuto male, con il Como che riesce ad allontanare la minaccia. 

Tutto pronto per il match del San Nicola tra Bari e Como con i padroni di casa che vorranno assolutamente vincere per cercare di continuare la scalata verso i playoff della Serie A. Il Como invece ha bisogno di vincere per trovare tre punti in chiave salvezza. Ecco le formazioni ufficiali.

Bari (4-3-3): Micai; Donkor, Tonucci, Di Cesare, Gemiti; Defendi, Romizi, Valiani; Rosina, Puscas, Sansone. All. Camplone. A disposizione: Guarna, Contini, Rada, Jakimovski, Di Noia, Lazzari, Donati, De Luca, Maniero.

Como (3-5-2): Scuffet; Ambrosini, Casasola, Cassetti; Marconi, Basha, La Camera, Scapuzzi, Madonna; Ganz, Gerardi. All. Cuoghi. A disposizione: Crispino, Giosa, Lanini, Pettinari, Cristiani, Brillante, Cech, Kukoc.

Bari-Como: per Camplone la qualità maggiore del Bari nella trasferta di Livorno è stata quella di credere sempre nella possibilità della vittoria, anche quando gli avversari sembravano aver inchiodato la squadra sul pareggio. Una vittoria che ha fatto proseguire la striscia positiva alla squadra anche dopo una prestazione a detta del tecnico non brillantissima. Per Cuoghi il pari interno contro la Pro Vercelli ha rappresentato l’ennesimo passo indietro per il Como, ma l’allenatore dei lariani ha garantito che la squadra lotterà fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata per strappare una salvezza che la matematica indica ancora possibile, a patto di ritrovare feeling con la vittoria.

Tatticamente idee chiare per entrambi gli allenatori, con Camplone che insisterà sul 4-3-3 che ha risolto ormai da diverse settimane i problemi offensivi del Bari, e Cuoghi che punterà su un 3-5-2 al momento insufficiente per inseguire l’auspicata svolta. Per il Como la retrocessione dopo un solo anno di permanenza in B sembra orma uno spettro molto concreto, mentre il Bari sta coltivando tutt’altre ambizioni, anche con la prospettiva di un cambio di proprietà che potrebbe consegnare il club ad investitori esteri. Al contrario dell’anno scorso i pugliesi stanno comunque dimostrando di poter puntare a giocarsi tutto nella post season, grazie ad un attacco a tratti incontenibile.

Bari-Como, diretta dall’arbitro Valerio Marini di Roma, si gioca sabato 16 aprile 2016 alle ore 15.00 e rappresenterà una ghiotta occasione per i pugliesi per andare all’attacco della terza posizione solitaria, nel campionato di Serie B 2015-2016 di cui oggi si gioca la trentaseiesima giornata. Il Bari attualmente occupa la terza piazza in compagnia dello Spezia, ed anche se il Cagliari appare ormai troppo lontano, a undici punti di distanza al secondo posto, presentarsi in una posizione di vantaggio ai nastri di partenza dei play off rappresenterebbe senz’altro un traguardo importante per una squadra che solo due mesi fa vedeva in forte dubbio la partecipazione agli spareggi promozione.

Dopo un necessario periodo di assestamento, l’arrivo di Camplone in panchina ha rilanciato la squadra biancorossa che ha vinto quattro delle ultime cinque partite disputate in campionato, pareggiando in questa striscia in casa contro il Cesena in uno scontro d’alta classifica.

L’ultimo successo sul campo del Livorno ha dimostrato come i pugliesi siano estremamente convinti della possibilità di centrare l’obiettivo Serie A, anche passando dalla roulette russa dei playoff.

Il Como si presenterà allo stadio San Nicola da fanalino di coda della classifica. L’ultimo pareggio contro la Pro Vercelli non ha migliorato la situazione della squadra allenata da Stefano Cuoghi, che si trova a sette giornate dalla fine del campionato cadetto a otto punti di distanza dalla zona play out. Difficile pensare ad un’impresa anche perché fino ad ora i lariani non hanno mai trovato il giusto cambio di passo per pensare ad una rimonta efficace in chiave salvezza.

Ecco quelle che saranno le probabili formazioni dell’incontro: il Bari schiererà davanti all’estremo difensore Micai una linea difensiva a quattro formata dal tedesco Gemiti a destra, da Di Cesare e Tonucci al centro e dal ghanese Donkor come esterno mancino. Defendi, Romizi e Dezi avranno i compiti di copertura a centrocampo, mentre toccherà a Rosina, Maniero e Sansone guidare gli assalti offensivi nel tridente.

Nel Como ci saranno Scuffet in porta, Giosa, l’argentino Casasola e Cassetti nella difesa a tre, mentre nella zona centrale della linea mediana stazioneranno Fietta, Cristiani e La Camera, col brasiliano Bessa squalificato per un turno. Marconi sarà l’esterno destro di centrocampo e lo slovacco Cech si muoverà sulla corsia opposta, con Ganz a fare coppia con l’algerino Ghezzal sul fronte offensivo.

Tatticamente idee chiare per entrambi gli allenatori, con Camplone che insisterà sul 4-3-3 che ha risolto ormai da diverse settimane i problemi offensivi del Bari, e Cuoghi che punterà su un 3-5-2 al momento insufficiente per inseguire l’auspicata svolta.

Per il Como la retrocessione dopo un solo anno di permanenza in B sembra orma uno spettro molto concreto, mentre il Bari sta coltivando tutt’altre ambizioni, anche con la prospettiva di un cambio di proprietà che potrebbe consegnare il club ad investitori esteri. Al contrario dell’anno scorso i pugliesi stanno comunque dimostrando di poter puntare a giocarsi tutto nella post season, grazie ad un attacco a tratti incontenibile. 

Bari nettamente favorito dai bookmaker per la sfida di sabato pomeriggio, con Bet365 che propone a 1.67 la quota del successo interno biancorosso ed Eurobet che offre a 6.20 l’affermazione esterna dei lariani. L’eventuale pareggio viene quotato invece 3.70 da GazzaBet.

Bari-Como, sabato 16 aprile 2016 alle ore 15.00, potrà essere seguita sul canale 253 del satellite (Sky Calcio 3 HD) con tutti gli abbonati Sky che potranno seguire anche in diretta streaming video internet l’incontro collegandosi tramite personal computer o dispositivi mobili come tablet oppure smartphone sul sito skygo.sky.it, attivando l’applicazione Sky Go senza costi aggiuntivi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori