Diretta / Inter-Napoli (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: il Napoli dice addio allo scudetto! (Serie A 2016, oggi 16 aprile)

- La Redazione

Diretta Inter-Napoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Meazza, valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A

DAmbrosio_DavidLopez
Foto Infophoto

Resa dei conti al Meazza, l’Inter si aggiudica il big match della 33^ giornata di Serie A 2015-2016 battendo il Napoli per 2-0, avvicinandosi al terzo posto in classifica (in attesa che la Roma giochi contro l’Atalanta). Anche nelle fasi conclusive del match i padroni di casa non hanno alcun problema a controllare, mentre nei volti dei giocatori del Napoli si legge la rassegnazione per uno scudetto ormai irraggiungibile, a meno che non succeda l’imponderabile. Al 90′ la formazione di Sarri torna al tiro con Callejon che trova la deviazione di Miranda in calcio d’angolo. Nel recupero l’Inter gestisce palla fino al triplice fischio di Rocchi che manda tutti sotto la doccia. 

Inter-Napoli 2-0 al trentacinquesimo minuto del secondo tempo. Al 57′ nerazzurri pericolosi su calcio d’angolo, dalla bandierina va Brozovic per la testa di Murillo che manda il pallone di poco a lato. Al 58′ Hamsik cerca la porta col sinistro, palla che termina sul fondo. Al 60′ Inter a un passo dal terzo gol, Reina esce su Icardi ma perde il pallone, Jovetic calcia con la porta spalancata ma Koulibaly riesce a salvare sulla linea tenendo il Napoli ancora in parrita. Sarri decide di giocarsi il tutto per tutto e inserisce un attaccante (El Kaddouri) al posto di un centrocampista (Jorginho), anche perché la reazione dei suoi è stata piuttosto deludente. 

ricominciato al Meazza il match tra Inter e Napoli, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio rimane di 2 a 0 per la squadra allenata da Roberto Mancini. A inizio ripresa ospiti subito pericolosi con la sponda di Gabbiadini per Hamsik che controlla male il pallone e perde l’attimo per calciare a rete. Sarri corre ai ripari e toglie dal campo Strinic e Insigne per inserire Ghoulam e Mertens. Al 53′ Napoli pericoloso con il destro al volo di Callejon che esce di poco. 

Intervallo al Meazza, Inter e Napoli vanno al riposo sul punteggio di 2 a 0 per la formazione di Mancini. Squadre allungate in mezzo al campo, il Napoli che cerca il gol del pari si espone al contropiede avversario. Al 34′ gli ospiti battono un calcio di punizione dal limite con Gabbiadini, tiro che si infrange sulla barriera. Al 38′ Jovetic calcia addosso a Reina. Al 39′ Inter vicinissima al raddoppio, cross di Brozovic per Perisic che in tuffo non trova la porta a pochi passi. Al 44′ i padroni di casa trovano il gol del 2-0 in contropiede, Icardi serve la palla su un piatto d’argento a Brozovic che davanti a Reina ha tutto il tempo per trafiggerlo e gonfiare la rete. Si fa durissima per il Napoli, che ora dovrà cercare la grande impresa nella ripresa. 

Alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio di Inter-Napoli rimane di 1 a 0 in favore della formazione di Mancini. In questi minuti i biancazzurri stanno cercando di reagire e attaccano nel tentativo di ristabilire la parità, i nerazzurri si difendono comunque bene in mezzo al campo. Al 23′ palla gol per gli ospiti con il gran destro di Hamsik, Handanovic con un colpo di reni respinge il pallone. Al 30′ ci prova Allan dalla distanza, altro intervento spettacolare di Handanovic che si rifugia in calcio d’angolo. 

iniziato al Meazza di Milano il big match della 33^ giornata di Serie A 2015-2016 tra Inter e Napoli, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è di 1 a 0 per la squadra di Mancini. I padroni di casa sbloccano la gara già al 4′ con Icardi che, partito sul filo del fuorigioco (con un piede leggermente avanti) scavalca Reina con un pallonetto portando così in vantaggio i nerazzurri. Partita in salita per gli uomini di Sarri che hanno comunque tutto il tempo per rimettere le cose a posto, all’8′ Strinic la mette in mezzo per Gabbiadini che viene chiuso da Miranda in calcio d’angolo. 

Tutto è pronto per il fischio d’inizio di Inter-Napoli, l’anticipo delle ore 20.45 che allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro costituisce il big-match della trentatreesima giornata di Serie A 2015-2016. Eccovi dunque le formazioni ufficiali delle due squadre che daranno vita all’incontro: le scelte di Roberto Mancini e Maurizio Sarri per questa partita che dirà davvero tanto per entrambe le compagini nella lunga volata per lo scudetto (per il Napoli) o per un posto in Champions League che l’Inter sta inseguendo. INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 77 Brozovic, 17 Medel, 7 Kondogbia; 10 Jovetic, 9 Icardi, 44 Perisic. A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 8 Palacio, 11 Biabiany, 12 Telles, 21 Santon, 22 Ljajic, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 83 Melo, 97 Manaj. Allenatore: Roberto Mancini. NAPOLI: 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Kouibaly, 3 Strinic; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamisk; 7 Callejon, 23 Gabbiadini, 24 Insigne. A disposizione: 1 Rafael, 22 Gabriel, 6 Valdifiori, 11 Maggio, 14 Mertens, 18 Regini, 19 Lopez, 21 Chiriches, 31 Ghoulam, 77 El Kaddouri, 88 Grassi, 94 Chalobah. Allenatore: Maurizio Sarri 

Analizziamo la chiave tattica del match tra Inter e Napoli. Mister Mancini si affiderà in campo ad un 4-2-3-1, modulo che si avvale di un’unica punta con a supporto tre attaccanti quali Biabiany, Jovetic e Perisic dietro a Mauro Icardi. A centrocampo agiranno invece Brozovic e Medel supportati dalle ali ovvero da D’Ambrosio e Nagatomo che supporteranno anche Miranda e Murillo, centrali di difesa. Passiamo al Napoli, con mister Sarri che schiererà in campo il solito 4-3-3, modulo prettamente offensivo che si avvale del tridente composto da Callejon, Gabbiadini ed Insigne. Centrocampo compatto con Hamsik, Jorginho ed Allan mentre sulle corsie esterne agiranno Hysaj e Ghoulam con Albiol e Koulibaly centrali di difesa per evitare ogni tipo di incursione da parte degli attaccanti nerazzurri.

Analizziamo le statistiche in vista del match tra Inter e Napoli. I padroni di casa hanno siglato finora quarantadue gol in questo campionato, di cui dieci tra il 45′ ed il 60′ e solo due nei primi quindici minuti di gare. I gol subiti invece sono stati circa trenta, di cui undici tra il 75′ ed il 90′ e due tra il 30′ ed il 45′. Il numero di attacchi totali ammonta a settecentosettantanove, mentre i tiri in porta sono stati centoquarantasette. Passiamo la Napoli che in campionato ha segnato ben sessantasei gol di cui dodici tra il 75′ ed il 90′ e dieci tra il 30′ ed il 45′. I gol subiti sono stati ventisette: sette nei primi quindici minuti, tre tra il 75′ ed il 90′. Il numero totale di attacchi ammonta a ottocentottantanove, mentre i tiri in porta dei partenopei son stati duecentotré.

Sicuramente il big match più atteso della 33esima giornata del campionato di Serie A. Questo tipo di sfide hanno risultati imprevedibili. Entrambe proveranno ad essere padrone del campo e del gioco, anche se per caratteristiche è più il Napoli ad essere portato a farlo. L’Inter invece potrebbe buttarla più sul fisico e sull’agonismo. L’assenza di Higuain nei partenopei pesa e in gare come queste i campioni come l’argentino sono sempre un valore aggiunto; mancando, i compagni potrebbero sentirsi meno sicuri al cospetto di avversari che saranno molto determinati a vincere di fronte al loro pubblico di San Siro. Pronostichiamo un pareggio.

Il match tra Inter e Napoli verrà diretto da Gianluca Rocchi. Il direttore di gara in questa stagione ha arbitrato quindici partite estraendo settantaquattro cartellini gialli, un doppio giallo e quattro cartellini rossi. In questo campionato 2015/2016, Rocchi ha diretto tra partite dell’Inter contro il Milan, vinto per 1-0, contro la Sampdoria terminato 1-1 e contro la Juventus perso per 2-0. Rocchi ha inoltre arbitrato tre partite del Napoli contro il Carpi terminato 0-0, contro l’Atalanta vinto per 3-1 e contro il Palermo vinto per 1-0. Nelle precedenti stagioni, invece, ha diretto cinque gare a San Siro estraendo dodici cartellini gialli e tre rossi ai nerazzuri ed ha diretto dodici gare del Napoli lontano dal San Paolo utilizzando ventisei cartellini gialli e un rosso ai partenopei. I suoi assistenti saranno Padovan e Manganelli mentre il quarto uomo sarà Crispo.

, diretta dall’arbitro Rocchi, è una partita valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, si gioca alle ore 20:45 di sabato come anticipo serale. E uno dei possibili snodi del torneo: lInter, quarta in classifica con 58 punti, sfida il Napoli secondo con 70. Non è tanto la sfida diretta a creare interesse (ormai gli obiettivi sono diversi) quanto la posizione del Napoli: i partenopei infatti giocano questa sera una delle due partite di cartello che restano in calendario (laltra sarà allOlimpico).

Perdere punti qui significherebbe probabilmente dover dire addio al sogno scudetto; dallaltra parte tuttavia una vittoria esterna a San Siro manderebbe i partenopei alle ultime cinque giornate di campionato con il vento in poppa, e con la convinzione di poter recuperare sulla Juventus (impegnata domani).

LInter invece ha ancora qualche possibilità di mettere le mani sul terzo posto, e dunque di entrare in Champions League; lobiettivo primario resta comunque quello di confermare la quarta piazza ed entrare in Europa League dalla parte principale.

UnInter che ha vinto tre delle ultime cinque partite e quattro delle ultime sette; una ripresa importante dopo qualche giornata di sbandamento, ma in generale il girone di ritorno dei nerazzurri non è stato allaltezza delle attese e ha impedito allInter di correre davvero per lo scudetto.

Il progetto ha mostrato qualche crepa; dalloggetto misterioso Kondogbia allacquisto di Eder che rimane un punto di domanda, passando per i continui cambi di formazione di Roberto Mancini, lInter non ha pienamente convinto e il quarto posto in classifica non è quello che la società si aspettava.

Il Napoli invece ha già ottenuto il record di punti personale in Serie A: simbolo di una stagione fantastica che potrebbe però essere frustrata dalla Juventus, che rimane davanti.

Il Napoli, al netto del brutto inizio di stagione, ha davvero poco da rimproverarsi se dovesse arrivare secondo: ha giocato un campionato semi-perfetto, cadendo sì per tre volte sul campo di squadre medio-piccole ma mettendo in mostra un grande calcio e riuscendo spesso a dar vita a risultati anche inaspettati.

La squalifica di Gonzalo Higuain, se cera bisogno di conferme, al momento non ha rappresentato un problema: contro il Verona sono comunque arrivati tre gol e tante altre occasioni, ma bisognerà vedere questa sera contro una difesa di ben altro livello.

Ci attende dunque una partita bellissima, almeno potenzialmente: abbiamo ancora negli occhi lo splendido 2-1 del San Paolo un girone fa, quando lInter aveva perso ma aveva giocato una parte finale di partita splendida colpendo due legni nel giro di pochi istanti. Se questa sfida ricalcherà quella dellandata, fortunati gli spettatori che saranno questa sera a San Siro. A noi non resta quindi che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come andrà a finire questa sera: la diretta di Inter-Napoli, valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare

La diretta tv di Inter-Napoli è affidata ai canali della pay tv satellitare, in particolare Sky Super Calcio e Sky Calcio 1, e a quelli della pay tv del digitale terrestre, in particolare su Premium Sport e Premium Sport HD. Tutti gli abbonati avranno anche la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video, attraverso le rispettive applicazioni Sky Go e Premium Play che non richiedono costi aggiuntivi e si possono attivare su PC, tablet e smartphone. Non mancate inoltre di consultare il sito ufficiale della Lega, allindirizzo www.legaseriea.it, con il corrispettivo account Twitter su @SerieA_TIM.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori