PROBABILI FORMAZIONI/ Verona-Frosinone: quote, ultime novità live: i diffidati (Serie A 33^ giornata, oggi 17 aprile 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Verona-Frosinone: quote, ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Serie A valida per la 33^ giornata (oggi domenica 17 aprile 2016)

jankovic_juanito
immagine d'archivio

Allo stadio Bentegodi si affrontano rispettivamente l’ultima e la penultima forza del campionato. Poche le chance di salvezza della squadra di casa mentre i ciociari, con 27 punti in classifica, possono ancora sperare nella permanenza in Serie A. I padroni di casa dovranno fare a meno di Souprayen, espulso domenica scorsa a Napoli. Il Frosinone non potrà schierare i suoi due difensori centrali titolari, ovvero Blanchard e Ajeti. L’unico diffidato del team di Stellone è Gori mentre, tra le fila degli scaligeri, oltre a Souprayen (rientrerà con la diffida nella trentaquattresima giornata) solo Moras risulta a rischio squalifica.

Si gioca al Bentegodi la sfida tra il Verona e il Frosinone decisiva per la lotta alla salvezza. Andiamo a vedere quelli che potrebbero essere i protagonisti della partita. Tra gli scaligeri attenzione a Ionita, centrocampista tecnico e molto bravo negli inserimenti quando parte da dietro. Staremo a vedere se avrà le possibilità di mettersi in mostra e di sicuro i suoi tempi di gioco potrebbero essere importanti per far crescere tutta la squadra grazie anche alla possibilità di servire le punte. Dall’altra parte invece attenzione alla giornata del bomber Ciofani, giocatore fisico e che è riuscito con determinazione a segnare anche un numero importante di reti.

Allo Stadio Bentegodi si gioca una partita importante per la zona salvezza. I due tecnici hanno diversi dubbi che ci portano dunque ai ballottaggi. Tra i padroni di casa è favorito ancora una volta per scendere in campo titolare al centro della difesa vicino a Bianchetti, Samir. Si gioca una maglia con lui Helander. Luigi Delneri ha il dubbio in cabina di regia tra Viviani e Marrone, con il primo leggermente favorito sul secondo. Davanti invece Rebic è favorito su Emanuelson. Dall’altra parte dubbio per Stellone in mezzo al campo dove Gucher è favorito su Chibsah, ma potrebbe lasciare il posto a Paganini che trasformerebbe il modulo nel 4-4-2. Davanti invece vicino al bomber Ciofani dovrebbe tornare Dionisi con Tonev che però scalpita.

una delle partite della domenica pomeriggio della trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016; si gioca alle ore 15.00 di oggi presso lo stadio Marcantonio Bentegodi della città veneta. Caldissima sfida per la salvezza fra due squadre che sarebbero entrambe retrocesse se il campionato finisse oggi: c’è dunque poco da aggiungere a quello che la classifica evidenzia già in modo chiaro. L’unica differenza è che l’Hellas sarà costretta a vincere, mentre il Frosinone potrebbe anche apprezzare un pareggio. Andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Verona-Frosinone, che sarà arbitrata dal signor Daniele Doveri della sezione Aia di Roma 1, ma anche alle quote proposte sull’esito finale di questo incontro per chi volesse scommetterci.

Queste le quote Snai per Verona-Frosinone, partita valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016: la vittoria del Verona (segno 1) vale 1,80; il pareggio (segno X) vale 3,75 mentre la vittoria del Frosinone (segno 2) vi permetterà di vincere 4,25 volte la somma giocata.

L’allenatore scaligero Luigi Delneri per questa partita così delicata, dalla quale passano le ultime chance di salvezza, si dovrebbe affidare a un modulo 4-2-3-1. In porta certamente Gollini, davanti a lui la retroguardia formata dal terzino destro Pisano, i centrali Bianchetti e Samir anche se Helander è tornato a disposizione (ma dovrebbe partire dalal panchina), sulla fascia sinistra Albertazzi. Passando alla linea mediana, ecco la coppia formata da Marrone e Viviani alle spalle dei trequartisti che dovrebbero essere Wszolek a destra, in posizione centrale Ionita e Rebic a sinistra.

Altrimenti Ionita potrebbe fare un passo indietro e così ci sarebbe posto anche per Juanito Gomez e di conseguenza un assetto più offensivo. Infine la punta centrale, che sarà di nuovo Pazzini: infatti Toni ormai è ai margini del progetto.

Riflettori puntati forzatamente sulla difesa, falcidiata dalle contemporanee squalifiche dei due centrali Ajeti e Blanchard proprio in questo incontro così delicato: l’allenatore Roberto Stellone deve dunque correre ai ripari e si affiderà a Matteo Ciofani e Russo, affiancati da Rosi come terzino destro e Pavlovic sulla fascia mancina, naturalmente davanti al portiere Leali (in panchina non ci sarà l’infortunato Leali).

A centrocampo invece bisogna fare i conti con l’assenza per infortunio di Sammarco, dunque puntiamo sul terzetto composto da Frara, Gucher e Gori, anche se resta ancora qualche dubbio da sciogliere e dunque non escludiamo sorprese, con Soddimo e Chibsah che sperano ancora in una maglia da titolare. Più chiara la situazione in attacco, grazie al rientro dalla squalifica di Dionisi, che affiancherà Daniel Ciofani nel tridente. Per l’ultimo posto però se la giocano Paganini, Kragl e Tonev.

 

95 Gollini; 3 Pisano, 22 Bianchetti, 4 Samir, 6 Albertazzi; 8 Marrone, 41 Viviani; 13 Wszolek, 23 Ionita, 27 Rebic; 11 Pazzini. All. Delneri.

A disp.: 37 Coppola, 88 Marcone, 12 Gilberto, 5 Helander, 18 Moras, 2 Romulo, 14 Furman, 19 Greco, 7 Jankovic, 16 Siligardi, 28 Emanuelson, 21 Gomez.

Squalificati: Souprayen.

Indisponibili: Fares.

 33 Leali; 28 Rosi, 13 M. Ciofani, 4 Russo, 20 Pavlovic; 7 Frara, 8 Gucher, 5 Gori; 17 Paganini, 9 D. Ciofani, 18 Dionisi. All. Stellone.

A disp.: 1 Zappino, 3 Crivello, 44 Pryima, 22 Chibsah, 10 Soddimo, 29 Carlini, 11 Kragl, 19 Tonev, 12 Longo.

Squalificati: Ajeti, Blanchard.

Indisponibili: Sammarco, Bardi.

 

Arbitro: Doveri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori