Giro del Trentino 2016/ 3a tappa Sillian-Mezzolombardo: parla il vincitore Kangert, ordine d’arrivo. Classifica: Landa ancora primo (oggi 21 aprile)

- La Redazione

Diretta Giro del Trentino 2016 terza tappa Sillian-Mezzolombardo: vincitore Tanel Kangert, l’ordine d’arrivo. In classifica sempre primo Mikel Landa (oggi giovedì 21 aprile)

giro_salita
Immagine di repertorio

Non è abituato alle luci dei riflettori Tanel Kangert che ha vinto oggi la terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016. Queste le sue parole riportate da Gazzetta.it: “Sin dall’inizio della mia carriera da professionista sapevo che anche con buone doti io avrei dovuto fare il gregario e aiutare i capitani, accontentandomi di qualche giorno come quello di oggi. Non è un problema per me, al primo posto c’è il fare bene il proprio lavoro. A un certo punto non pensavo di vincere la tappa. Sull’ultima salita le gambe non erano al massimo, ma la situazione in testa si è ricomposta e nel finale ci ho provato. Avevo una cartucca da sparare e alla fine è andata molto bene“.

 Tanel Kangert ha vinto la terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016. L’estone della Astana ha trovato l’attacco decisivo nella discesa dal Gpm di Fai della Paganella, che ha portato la corsa verso il traguardo di Mezzolombardo. Secondo posto a 10″ per l’austriaco Patrick Konrad, che ha vinto la volata degli inseguitori davanti a Romain Bardet, nello stesso gruppetto anche Jakob Fuglsang e Mikel Landa, che resta leader della classifica generale ma domani nell’ultima tappa dovrà fronteggiare una doppia minaccia Astana, dal momento che Kangert si è avvicinato a soli 8″, davanti a Fuglsang che è terzo con 10″ di ritardo dal basco del Team Sky. Landa ha dimostrato ancora una volta di avere un’ottima condizione, ma si è trovato praticamente da solo a fronteggiare gli attacchi di tutti i rivali, a partire da Fuglsang e Bardet. Così è stato Kangert a trovare il momento giusto per cogliere una splendida vittoria in solitaria.

Siamo ormai giunti al gran finale della terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016. Infatti i corridori stanno affrontando la difficile salita verso il Gpm di Fai della Paganella: tra i fuggitivi il più attivo è sicuramente Cesare Benedetti, ma il ritmo del gruppo è superiore e il destino degli attaccanti appare segnato. In testa al gruppo è molto attiva l’Astana: Vincenzo Nibali starà meglio di ieri e vorrà provare a muoversi? Lo scopriremo a breve, ma va detto che pure Mikel Landa appare in grande spolvero e staccarlo non sarà di certo semplice per nessuno…

Percorsi già oltre 100 km della terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016, questo significa che è finita la parte facile e i corridori si apprestano ad affrontare la prima salita di giornata, quella che li porterà al Gpm di Nova Ponente. Intanto però c’è da dire che la prima parte della frazione odierna è stata caratterizzata dalla fuga di 10 corridori, che attualmente hanno un vantaggio di circa tre minuti e mezzo nei confronti del gruppo. Ecco dunque chi sono i fuggitivi della prima ora: Shanulov (64, Gazprom), Filosi (76, Fantini-Nippo), Conti (83, Southeast), Benedetti (91, Bora-Argon), Molina (106, Caja Rural), Hasnaoui (122, SkyDive), Tizza (137, D’Amico Bottecchia), Zverkov (157, Norda Mg-Kvis), Paulus (165, Tyrol Cycling), Zamparella (173, Amore & Vita). Per loro però sarà quasi impossibile arrivare al traguardo con successo, perché le salite chiameranno all’azione i big.

Da poco iniziata la terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016, in attesa che la giornata entri nel vivo andiamo a rileggere le dichiarazioni di Vincenzo Nibali al termine della frazione di ieri, che non è stata molto positiva per lo Squalo che d’altronde era al rientro dopo un periodo di duri allenamenti. Il capitano della Astana si è espresso così: “Mi è mancato un po’ il ritmo nel finale, ci sta dopo un mese senza gare. Sono contento del lavoro della squadra e adesso arrivano salite più adatte a me: ci proviamo”. La sfida a Mikel Landa è lanciata, per il Trentino ma soprattutto in ottica Giro d’Italia.

In attesa di vivere la terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016, andiamo a leggere le dichiarazioni di Mikel Landa, leader della classifica generale dopo la vittoria di ieri: “Volevo questa tappa e l’avevamo studiata proprio così nella riunione del mattino”, ha affermato il capitano del Team Sky alla Gazzetta dello Sport. “I miei compagni hanno fatto tutto alla perfezione e io sono entrato in gioco dove avevo previsto. Ho guardato i miei avversari, ho visto che erano un po’ in difficoltà e ho forzato”. Riferimento valido soprattutto per Vincenzo Nibali, ma Landa non si esata per i 32″ rifilati allo Squalo: “Non corre da un po’, ci sta. Al Giro però sarà un’altra faccenda. Va forte su tutti i terreni, non molla mai: sarà l’avversario da battere”.

Oggi si corre la terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016, che prevede un percorso di 204,5 km e anche due salite impegnative, anche se l’arrivo sarà posto al termine della discesa dall’ultimo Gpm. La breve corsa a tappe trentina, classico appuntamento di avvicinamento al Giro d’Italia, parte oggi dall’Austria per tornare nella sua terra d’elezione dopo avere attraversato anche la provincia di Bolzano.

Scegliendo più nel dettaglio del percorso, la partenza avrà luogo alle ore 10.50 da Sillian, località del Tirolo austriaco che sorge appena al di là del confine con l’Italia, che infatti sarà superato dopo pochi chilometri. Per circa 105 km il tracciato sarà praticamente tutto in leggera discesa: nessuna difficoltà altimetrica e presumibilmente alte velocità, da segnalare solo il traguardo volante che sarà posto a Bressanone dopo 70 km di gara.

Tutto cambia quando si affronterà la lunga salita dal fondovalle verso Nova Ponente, che sarà toccata al km 125: saranno circa 20 km di ascesa, anche se non durissimi si faranno sentire anche perché negli ultimi 6 km non si scenderà mai sotto il 7% di pendenza. Dopo la discesa si passerà dalla provincia di Bolzano a quella di Trento e ci attenderà ancora la salita di Fai della Paganella, Gpm di prima categoria come già il precedente: 12 km decisamente impegnativi, ai -3 dallo scollinamento si arriva a toccare il 9% anche se poi gli ultimi due sono i più facili. Ne potrebbe però approfittare chi avrà la forza per rilanciare, oppure qualcuno attaccherà nella successiva discesa che ci porterà fino a Mezzolombardo, dove sarà collocato l’arrivo.

Una tappa dunque molto insidiosa, anche se probabilmente sarebbe stata ancora più importante per la classifica se ci fosse stato un altro arrivo in salita, come già quello di ieri che ha esaltato lo spagnolo Mikel Landa, nuovo leader della generale.

Il capitano del Team Sky ha dimostrato di essere in ottima forma e ha dunque lanciato un segnale ben preciso in ottica Giro d’Italia: ci sarà anche lui nel ristretto numero dei favoriti per la Corsa Rosa, intanto proverà a conquistare il Trentino.

La terza tappa Sillian-Mezzolombardo del Giro del Trentino 2016 sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport 1, il canale tematico disponibile sia al numero 57 del telecomando con il digitale terrestre gratuito sia sulla piattaforma satellitare Sky al numero 5057: appuntamento a partire dalle ore 15.00.

Per quanto riguarda la diretta streaming video, l’appuntamento sarà naturalmente sul sito ufficiale della Rai all’indirizzo www.rai.tv, infine informazioni utili si troveranno anche sul sito del Giro, girodeltrentinomelinda.com.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori