Probabili formazioni / Fiorentina-Juventus: quote, i jolly. Ultime novità live (Serie A 35^ giornata, oggi 24 aprile 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Fiorentina-Juventus: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Franchi, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A

artemiofranchi
(INFOPHOTO)
Pubblicità

Chi saranno i jolly di Fiorentina-Juventus nelle formazioni messe in campo da Paulo Sousa e Massimiliano Allegri? Di sicuro ci sono due calciatori più di altri in grado di ricoprire più ruoli e di fare la differenza in ogni momento. Tra i viola pensiamo a Borja Valero, il centrocampista spagnolo ex Villarreal può giocare infatti davanti alla difesa come regista ma anche sulla trequarti. Quest’anno è stato utilizzato con continuità nelle due posizione, sfruttando al massimo la sua qualità e l’intelligenza dei suoi movimenti. Dall’altra parte invece non si può che pensare a Paul Pogba, che vive un momento strepitoso con tre gol e cinque assist nelle ultime partite. Giocatore dalla capacità tecnica incredibile è in grado con la sua fantasia di risolvere la partita, ma anche di portare legna quando si dimentica di essere un fuoriclasse e pensa solo a fare suo il pallone.

Pubblicità

Nelle probabili formazioni di Fiorentina-Juventus, fischio d’inizio alle 20.45, andrà valutata anche la possibilità che ci siano dei cambi nei moduli con dei dubbi leciti già nelle ore prima della partita. La viola dovrebbe partire con il solito 4-2-3-1 anche se la sfida complicata potrebbe far decidere a Paulo Sousa di tirare fuori Zarate, avanzare Borja Valero inserendo in mezzo Mati Fernandez con la squadra che allora assumerebbe più l’aspetto di un 4-3-2-1. Dall’altra parte tutto dipenderà dal ballottaggio Cuadrado-Lichtsteiner. Se dovesse avere la meglio il colombiano Evra sarà arretrato sulla linea di difesa con una linea a quattro che prevederà Barzagli terzino destro, mentre Pogba sarà aperto a centrocampo per il definitivo 4-4-2. Se dovesse giocare il pendolino svizzero invece il modulo sarà il solito 3-5-2.

Pubblicità

Fiorentina-Juventus è il primo dei quattro anticipi di questa giornata di Serie A. I due tecnici hanno già in mente due staffette, una per parte, per riuscire anche a gestire le forze visto il fatto che il turno infrasettimanale ha costretto praticamente a giocare tre volte nell’arco di una settimana. Tra i viola Paulo Sousa farà partire titolare Mauro Zarate che però sarà sostituito a partita in corso senza dubbio da Tello, con i due che non sono al meglio della condizione. Stessa cosa accadrà dall’altra parte dove una volta risolto il ballottaggio Morata-Mandzukic si capirà chi dei due farà staffetta con Paulo Dybala. L’argentino è tornato da una ricaduta e non sarà rischiato per novanta minuti a meno che il risultato lo renda strettamente necessario.

Chi saranno i jolly di Paulo Sousa e Massimiliano Allegri? Di sicuro ci sono due calciatori più di altri in grado di ricoprire più ruoli e di fare la differenza in ogni momento. Tra i viola pensiamo a Borja Valero, il centrocampista spagnolo ex Villarreal può giocare infatti davanti alla difesa come regista ma anche sulla trequarti. Quest’anno è stato utilizzato con continuità nelle due posizione, sfruttando al massimo la sua qualità e l’intelligenza dei suoi movimenti. Dall’altra parte invece non si può che pensare a Paul Pogba, che vive un momento strepitoso con tre gol e cinque assist nelle ultime partite. Giocatore dalla capacità tecnica incredibile è in grado con la sua fantasia di risolvere la partita, ma anche di portare legna quando si dimentica di essere un fuoriclasse e pensa solo a fare suo il pallone.

Nella sfida Fiorentina-Juventus sono diversi i giocatori che Paulo Sousa e Massimiliano Allegri si portano in panchina come possibili cambi nella ripresa. Tra i padroni di casa c’è tanta qualità soprattutto a centrocampo con quattro calciatori di talento che si accomoderanno vicino al portoghese: Tino Costa, Blaszcykowski, Mati Fernandez e Konè. In più davanti c’è anche la rapidità di un calciatore come Tello. Ci sono diversi dubbi per Allegri soprattutto per quanto riguarda gli esterni di centrocampo con Alex Sandro e Cuadrado che se dovessero entrare dalla panchina sanno come essere decisivi a partita in corsa. Così come lo sa bene Simone Zaza, un attaccante in grado di entrare nel match appena viene messo dentro dal suo tecnico.

All’Artemio Franchi va in scena la partita tra Fiorentina e Juventus, valida per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A Tim. Leggendo le probabili formazioni dell’incontro è chiaro che i due allenatori non hanno risolto tutti i loro dubbi. Tra i viola Kalinic torna dal primo minuto, Zarate verrà schierato con Ilicic mentre ballottaggio Bernardeschi-Tello. Dalla panchina invece dovrebbe partire Tino Costa, mentre in casa Juventus, Cuadrado torna titolare e preleva e Lichsteiner. Dubbio Evra-Alex Sandro, con il primo favorito sul secondo. Hernanes si candida per una maglia da titolare ma Lemina al momento è favorito.

Nella Fiorentina per Paulo Sousa non ci sono defezioni disciplinari mentre sono out Kone, Babacar e Benaloune per problemi fisici. La lista dei diffidati dei viola vanta, si fa per dire, Borja Valero, Pasqual, Roncaglia e Tomovic. Nelal Juventus è stato appiedato dal giudice sportivo per un turno il mediano Sturaro mentre non saranno del match per problemi fisici Caceres, Marchisio e Neto. In diffida il brasiliano Hernanes, lesterno Lichtsteiner, Mario Mandzukic e Paul Pogba.

Fiorentina e Juventus si sfideranno per la sedicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A, andiamo a vedere i bomber che si scontreranno al Franchi ovvero Kalinic da una parte e Paulo Dybala dall’altra. L’attaccante della Fiorentina ha segnato in questa stagione 2015/2016 undici gol su trentadue presenze collezionate finora. Kalinic si è reso protagonista anche di cinquantuno occasioni da gol su cinquantadue tiri, il più pericoloso tra le file viola. L’attaccante della Juventus, invece, Paulo Dybala ha segnato sedici gol in questa stagione, su trentuno presenze. L’ex attaccante del Palermo è davvero sbocciato con la maglia bianconera rendendosi protagonista anche di cinquanta occasioni da gol su sessantanove tiri. Allegri non può non affidarsi a lui in questa ultima parte di stagione.

il big match della domenica: nella trentacinquesima giornata di Serie A, alle ore 20:45, le due squadre giocano allo stadio Artemio Franchi. Juventus con la prima possibilità di vincere aritmeticamente lo scudetto, anche se in ogni caso dovrà aspettare il risultato del Napoli; la Fiorentina invece continua a sperare di riagganciare il quarto posto, mentre per il quinto dovrebbe aver sostanzialmente chiuso i giochi. Andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Fiorentina-Juventus.

Ecco le quote Snai per Fiorentina-Juventus, 35^ giornata del campionato di Serie A: ci dicono che il segno 1 (vittoria Fiorentina) vale 3,85, il segno X (pareggio) vale 3,35 mentre il segno 2 (vittoria Juventus) vale 2,00 volte la cifra messa sul piatto.

La Fiorentina schiera il 3-4-2-1, che è il modulo con il quale aveva giocato anche allandata e tenuto in scacco la Juventus fino a dieci minuti dal termine. Cambiano gli interpreti: fuori ad esempio Blaszczykowski che, rilanciato titolare a Udine dopo tanto tempo, non ha convinto il suo allenatore e dunque lascia il posto a Bernardeschi, che si sposta sulla corsia destra riprendendosi quel ruolo in cui ha fatto tanto bene questanno. Questo significa che sulla trequarti ci sarà spazio per Borja Valero, che torna titolare e giocherà a ridosso di Kalinic sulla stessa linea di Ilicic, nettamente favorito rispetto a Cristian Tello e Mati Fernandez visto anche che, complice la crisi da gol di Kalinic, è diventato con 11 reti il miglior marcatore della Fiorentina in campionato.

A centrocampo è la coppia formata da Matias Vecino e Badelj a supportare questa fase offensiva; saranno chiamati a un grande lavoro ma potranno anche contare sullaiuto di Marcos Alonso, che giocherà sulla corsia sinistra e dovrà essere bravo a costringere Cuadrado a preoccuparsi della fase difensiva. Alle spalle della mediana, Roncaglia è favorito su Tomovic mentre non ci sono dubbi riguardanti la titolarità di Gonzalo Rodriguez, Astori e il portiere Tatarusanu.

La Juventus, ormai vicina al suo quinto scudetto consecutivo, se la gioca comunque al massimo sapendo di non poter tirare troppo la corda; Allegri cambia qualcosa rispetto alla formazione che ha battuto la Lazio, non la difesa e lattacco visto che dietro ci sono gli uomini contati e davanti, nonostante Morata sia rientrato dalla squalifica, la coppia Dybala-Mandzukic (25 gol in campionato) funziona e non cè motivo di smontarla adesso.

Dunque le modifiche avverranno in mediana: Hernanes può cedere il passo a un Lemina che ha sempre risposto presente quando è stato chiamato in causa, mentre quasi sicuramente ci sarà la staffetta di entrambi gli uomini sulle corsie laterali, con Evra che prende il posto di Alex Sandro a sinistra e Cuadrado, un grande ex di questa sfida, che invece giocherà a destra dando così fiato a Lichtsteiner. A conti fatti dunque restano titolari, rispetto a mercoledì sera, solo Khedira e Pogba; anche perchè Sturaro è squalificato e Pereyra è ancora ai box.

 

 12 Tatarusanu; 32 Roncaglia, 2 Gonzalo Rodriguez, 13 Astori; 10 Bernardeschi, 5 Badelj, 8 Vecino, 28 Marcos Alonso; 72 Ilicic, 20 Borja Valero; 9 Kalinic

A disposizione: 24 Lezzerini, 34 Satalino, 4 Tomoci, 23 Pasqual, 6 Tino Costa, 26 P. Kone; 14 Mati Fernandez, 27 Tello, 16 Blaszczykowski, 7 Zarate

Allenatore: Paulo Sousa

Squalificati: –

Indisponibili: Benalouane, Babacar

 1 Buffon; 15 Barzagli, 19 Bonucci, 24 Rugani; 16 Cuadrado, 6 Khedira, 18 Lemina, 10 Pogba, 33 Evra; 21 Dybala, 17 Mandzukic

A disposizione: 38 Audero, 34 Rubinho, 26 Lichtsteiner, 20 Padoin, 11 Hernanes, 22 Asamoah, 12 Alex Sandro, 7 Zaza, 9 Morata

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: Sturaro

Indisponibili: Neto, M. Caceres, Chiellini, Pereyra, Marchisio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori