Diretta / Carpi-Empoli (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: Lasagna regala 3 punti pesanti agli emiliani (Serie A 2016, oggi 25 aprile)

- La Redazione

Diretta Carpi-Empoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Braglia di Modena, per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A

Zielinski_pallone_2016
Foto Infophoto

Si è concluso da pochi minuti la partita tra Carpi e Empoli sul risultato di 1 a 0 in favore dei padroni dei casa che hanno vinto grazie alla rete segnata da Kevin Lasagna all’85’. L’attaccante emiliano ha segnato deviando in rete con un colpo al volo l’ottimo cross di Pasciuti quando la gara sembrava avviata verso un deludente 0 a 0. Ora gli emiliani hanno ben 3 punti e la differenza reti a proprio a favore nei confronti del Palermo che ieri era salito a quota 29 punti. Al 76′ è stato l’Empolil ad affacciarsi in avanti con Mario Rui che servito in area di rigore da Saponara ha cercato la conclusione di destro che Belec ha bloccato con sicurezza a terra. All’83’ gran numero di Lasagna che ha controllato al volo il cross di Letizia e, dopo essersi girato, ha calciato al volo trovando la grande risposta di Pelagotti che ha deviato in calcio d’angolo. All’84’ ultimo cambio per il Carpi che ha mandato in campo Mancosu al posto del fischiato Mbakogu. Dopo il gol di Lasagna, Giampaolo ha inserito anche capitan Maccarone al posto di Paredes e Bittante per Zambelli. Al 90′ ristabilita la parità numerica per l’espulsione di Lollo che ha subito il secondo cartellino giallo per un fallo commesso ai danni di Zielinski. 

Quando siamo giunti all’80 minuto della sfida tra Carpi e Empoli, valevole per la 35^ giornata di Serie A, il risultato è ancora bloccato sullo 0 a 0 iniziale. Al 63′ occasionissima per i padroni di casa con Mbakogu che, servito ottimamente da Pasciuti, ha messo fuori di testa da dentro l’area piccola, incredibile l’errore del centravanti nigeriano che finora è riuscito a segnare solamente un gol su calcio di rigore. Al 64′ seconda sostituzione per i carpigiani che hanno mandato in campo De Guzman al posto di Di Gaudio. Al 67′ è stato Romagnoli a sfiorare il gol con un altro colpo di testa sul calcio d’angolo di De Guzman, il difensore ha colpito la parte superiore della traversa. Al 68′ prima sostituzione anche l’Empoli che ha mandato in campo Croce al posto di Buchel. Al 71′ gli ospiti si riaffacciano in avanti con Pucciarelli, la cui potente conclusione è deviata in calcio d’angolo dall’attento Belec.

E’ ricominciato da circa dieci minuti il secondo tempo della partita tra Carpi e Empoli ed il risultato è sempre bloccato sullo 0 a 0 iniziale. La ripresa si è aperta con gli stessi effettivi in campo, 21 giocatori visto che gli ospiti sono rimasti in dieci dal 24′ quando l’arbitro Valeri ha sventolato il cartellino rosso a Mchedlidze, reo di aver rifilato una gomitata a Crimi. Nonostante l’inferiorità numerica, gli ospiti hanno iniziato meglio il secondo tempo e, favoriti anche dal calo della pressione dei padroni di casa, stanno riuscendo a giocare maggiormente rispetto alla prima frazione di gioco nella quale la grinta degli emiliani aveva bloccato tutte le trame di gioco della squadra di Giampaolo. Ed infatti la prima palla gol è costruita dall’Empoli al 49′ quando Saponara, dopo aver ricevuto la palla all’interno dell’area di rigore avversaria, ha calciato cercando il secondo palo sfiorando di poco il montante della porta di Belec. Al 53′ su un calcio d’angolo di Pasciuti, Romagnoli ha saltato più alto i tutti mettendo di poco sopra la traversa. Al 54′ primo cambio dell’incontro per i padroni di casa che hanno mandato in campo Lasagna al posto di Crimi.

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della partita tra Carpi e Empoli sul risultato di 0 a 0, con gli ospiti ridotti in dieci uomini a causa dell’espulsione di Mchedlidze che ha dato una gomitata a Crimi, costringendo così il direttore di gara, Valeri, ad estrarre il cartellino rosso. I padroni di casa hanno sicuramente avuto un approccio migliore, vista la grinta con la quale sono scesi in campo e con la quale hanno cercato di pressare limitando gli avversari che hanno faticato a costruire il solito gioco della formazione di Giampaolo. Al 34′ gli emiliani vanno vicino al gol, sfruttando così anche la superiorità numerica, con Lollo che, servito da un ottima sponda aerea di Mbakogu, ha però calciato malissimo sopra la traversa da ottima posizione. Al 42′ risposta dei toscani con Buchel che, dopo essersi liberato benissimo di Poli, ha cercato una conclusione di sinistro che ha Belec ha bloccato con sicurezza. 

Quando siamo giunti al 30 della partita tra Carpi e Empoli, il risultato è ancora bloccato sullo 0 a 0 iniziale. I padroni di casa stanno continuando con la propria tattica che prevede un gran pressing molto alto che sta mettendo un pò in difficoltà i giocolieri toscani che non riescono a trovare gli spazi necessari per impostare una manovra efficace. La grande  voglia e determinazione degli uomini di Castori non sta producendo molte occasioni negli ultimi venti metri dove i carpigiani stanno faticando a rendersi pericoloso dalle parti di Pelagotti. Al 24′ la prima svolta dell’incontro quando Mchedlidze è stato espulso per una gomitata rifilata adi danni di Crimi, il direttore di gara era deciso ad estrarre il cartellino giallo ma il suo collaboratore gli ha consigliato il rosso. Allontanato anche nella stessa occasione mister Castori che a causa della tensione è entrato in campo costringendo l’arbitro Valeri ad allontanarlo dalla panchina. Vedremo ora se i padroni di casa sapranno approfittare della superiorità numerica.

Allo stadio Braglia di Modena il Carpi sta affrontando l’Empoli nella sfida valida per la 35^ giornata di Serie A e, quando la partita è iniziata da circa dieci minuti, il risultato è di 0 a 0. Gara di fondamentale importanza per i padroni di casa che ieri sono stati agganciati dal Palermo al quart’ultimo posto in classifica e che quindi hanno assolutamente bisogno dei tre punti per continuare a sperare in una salvezza che sembrava proibitiva all’inizio del torneo. Gli ospiti invece, grazie alla vittoria nell’ultimo turno hanno raggiunto matematicamente la salvezza ed infatti oggi si concedono il lusso di lasciare a riposare capitan Maccarone in panchina per concedere un’occasione a Mchedlidze. I padroni di casa hanno difatti iniziato in maniera molto più decisa l’incontro, cercando subito di mettere pressione ai palleggiatori toscani che stanno faticando a tessere la solita manovra. All’8′, sugli sviluppi di un calcio di punizione di Pasciuti, Mbakogu ha saltato benissimo, ma il suo tentativo di testa è stato respinto dall’attento Pelagotti.

Tutto è pronto per il fischio d’inizio di Carpi-Empoli, partita valida per la trentacinquesima giornata di Serie A 2015-2016. Eccovi dunque le formazioni ufficiali delle due squadre: le scelte di Fabrizio Castori e Marco Giampaolo per questa partita che avrà inizio alle ore 19.00 allo stadio Braglia di Modena. Un match molto importante per il Carpi, che con una vittoria farebbe un grande passo avanti verso una storica salvezza nel primo anno degli emiliani in Serie A. CARPI: 27 Belec, 3 Letizia, 6 Gagliolo, 8 Bianco, 11 Di Gaudio, 13 Poli, 17 Crimi, 19 Pasciuti, 20 Lollo, 21 Romagnoli, 99 Mbakogu. Panchina: 91 Colombi, 2 Sabelli, 4 Cofie, 5 Zaccardo, 7 Porcari, 10 Verdi, 15 Lasagna, 16 De Guzman, 23 Suagher, 25 Mancosu, 29 Martinho, 36 Daprelà. Allenatore: Castori. EMPOLI: 23 Pelagotti, 3 Zambelli, 5 Saponara, 9 Mchedlizde, 15 Costa, 17 Zielinski, 20 Pucciarelli, 21 Mario Rui, 24 Cosic, 32 Paredes, 77 Buchel. Panchina: 1 Pugliesi, 12 Meli, 6 Bittante, 7 Maccarone, 11 Croce, 13 Maiello, 14 Diousse, 22 Piu, 31 Camporese, 33 Krunic, 37 Ariaudo, 71 Picchi. Allenatore: Giampaolo

Analizziamo la chiave tattica del match Carpi-Empoli. Mister Castori schiererà in campo il suo solito 4-4-1-1, modulo che punta soprattutto a difendersi e compattarsi per evitare ogni tipo di incursione da parte degli attaccanti dell’Empoli, sempre molto pericolosi. Un solo attaccante in avanti, supportato da un altro giocatore offensivo mentre sarà importante il ruolo degli esterni che dovranno aiutare anche il reparto arretrato. Passiamo all’Empoli, con mister Giampaolo che schiererà invece un 4-3-1-2, con due attaccanti in avanti supportati dal trequartista. Centrocampo molto compatto, utile per il pressing da fare ai giocatori del Carpi per evitare che possano prendere iniziative in attacco. Quattro giocatori per il reparto arretrato, aiutati dagli esterni per eventuali azioni.

Chiude la giornata di Serie A la sfida Carpi-Empoli. I padroni di casa di Fabrizio Castori cercano punti per provare a centrare la salvezza. All’andata al Castellani vinse facilmente la squadra toscana con il risultato di 3-0. A passare in vantaggio dopo un primo tempo senza reti fu l’Empoli. La rete del vantaggio la mise a segno Massimo Maccarone al minuto numero uno della ripresa. Il raddoppio invece lo mise a segno al 51mo Riccardo Saponara. La ciliegina sulla torta fu poi messa da Massimo Maccarone, autore di una grande partita visto anche l’assist per il gol di Saponara.

La partita tra Carpi ed Empoli verrà diretta da Paolo Valeri, della sezione di Roma. Il direttore di gara in questa stagione ha diretto quindici partite estraendo novantadue cartellini gialli, quattro doppi gialli ed un cartellino rosso. Nell’attuale campionato 2015/2016 Valeri ha già diretto una partita del Carpi, contro il Sassuolo per per 1-0 dagli uomini di Castori ed un match dell’Empoli sempre contro il Sassuolo persa per 3-2 dagli uomini di Giampaolo. Per quanto riguarda invece le scorse stagioni, il direttore di gara non ha mai arbitrato un match del Carpi tra le mura casalinghe, mentre ha diretto una gara dell’Empoli lontano dal proprio stadio dove ha estratto due cartellini gialli e nessun rosso ai toscani. I suoi assistenti saranno Manganelli e Alassio, il quarto uomo sarà Galloni.

Carpi-Empoli, partita diretta dall’arbitro Paolo Valeri e in programma lunedì 25 aprile 2016 alle ore 19.00, sarà la sfida che di fatto chiuderà il calendario della sedicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A 2015-2016, spalmato su tre giorni sfruttando il weekend lungo dell’anniversario della Liberazione.

Una partita, quella dello stadio Braglia di Modena, che racchiude sicuramente le maggiori motivazioni per gli emiliani, che dopo il pareggio strappato al Milan nel posticipo del turno infrasettimanale, giovedì scorso, crede più che mai alla salvezza. La squadra di Castori ha superato un ostacolo molto insidioso nel calendario di questo finale di campionato, ed ora è chiamata a gestire due punti di vantaggio sul Frosinone penultimo e tre sul Palermo terzultimo.

Sarà fondamentale per la salvezza dei biancorossi battere un Empoli che a sua volta, grazie all’ultima vittoria contro l’Hellas Verona fanalino di coda, vede lontana solamente un punto la matematica salvezza. Un’impresa importante per la squadra di Giampaolo che ha saputo assestarsi agli eccellenti livelli già visti in Toscana nella passata stagione durante la gestione di Maurizio Sarri.

Dopo la sconfitta sul campo del Chievo, il Carpi ha saputo dare una scossa importante alla sua stagione, travolgendo in casa il Genoa con un perentorio quattro a uno e, come detto, strappando a sorpresa un punto sul campo del Milan. Nella stagione del suo esordio assoluto in Serie A, la squadra di Castori si è tolta la soddisfazione di uscire per due volte imbattuta da San Siro, ma è la salvezza ora l’unico obiettivo perseguito con determinazione da Lasagna e compagni.

L’Empoli dal canto suo dopo un digiuno quasi trimestrale dalla vittoria si è ripreso ottenendo due importanti successi casalinghi allo stadio Castellani. Il primo, che ha scatenato l’entusiasmo dei tifosi, è stato quello nel derby toscano contro la Fiorentina.

Il secondo è arrivato grazie al dodicesimo gol stagionale di Massimo Maccarone contro il Verona ultimo in classifica. Nel mezzo, una sconfitta indolore contro la Lazio, quando la classifica dell’Empoli sembrava ormai già più che tranquilla grazie al successo ottenuto contro i viola.

L’Empoli è sceso in campo a Carpi, non a Modena ma allo stadio Cabassi, in un confronto ufficiale di campionato nella Serie B 2013/14. Il 14 settembre del 2013, nell’anno dell’esordio assoluto del sodalizio emiliano in cadetteria, l’Empoli è passato con una doppietta di Tonelli in una stagione che avrebbe poi regalato agli azzurri la promozione in Serie A.

Nel match d’andata di questo campionato è stato l’Empoli ad ottenere un rotondo successo, con tre reti realizzate tutte nel secondo tempo da Maccarone (doppietta) e Saponara. Considerando la differenza di motivazioni, per il Carpi questa è dunque l’occasione di battere finalmente i toscani per la prima volta in una sfida di campionato.

La pensano così anche i bookmaker, con Eurobet che quota 1.90 il successo interno del Carpi, mentre l’eventuale vittoria toscana a Modena viene proposta ad una quota di 4.50 da Snai. Bet365 offre invece ad una quota di 3.60 l’eventuale pareggio.

Carpi-Empoli, lunedì 25 aprile 2016 alle ore 19.00, potrà essere seguita in diretta tv dagli abbonati ad entrambe le piattaforme pay. Gli abbonati Sky potranno vedere la sfida sul canale 206 del satellite (Sky Super Calcio HD) con opzione sul sito skygo.sky.it, attivando così la diretta streaming video grazie a Sky Go. Gli abbonati Mediaset Premium potranno collegarsi sul sito Premium Sport HD e in diretta streaming video sul sito play.mediasetpremium.it, attivando l’applicazione Premium Play.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori