Diretta/ Trento-Molfetta volley streaming video e tv, risultato finale 3-1 (Rai, quarti gara-5 playoff scudetto, oggi 3 aprile 2016)

- La Redazione

Diretta Trento-Molfetta volley streaming video Rai.tv, risultato live della partita di pallavolo valida per i quarti gara-5 dei playoff scudetto (oggi domenica 3 aprile 2016)

itas_trento_scudetto
Infophoto - immagine di repertorio

Si è conclusa sul risultato di tre a uno in favore del Diatec Trentino, la sfida del PalaTrento tra i padroni di casa e l’Exprivia Molfetta. Ecco i punteggi ottenuti nei vari set: 23-25, 25-16, 25-18, 25-23. Il Trento si aggiudica un match complicato e ricco di insidie, come era prevedibile in una fase play off del volley. 

Regge l’equilibrio al PalaTrento tra Diatec Trentino e Exprivia Molfetta, con il risultato fermo sull’uno a uno. Il primo set è terminato venticinque a ventitre per la formazione ospite, mentre il secondo è stato vinto dai padroni di casa per venticinque a sedici. Il terzo, cominciato da pochi istanti, vede il Trentino avanti per cinque a due. Match combattuto e sempre aperto, si preannuncia una grande sfida. 

Si sta per concludere il primo set del PalaTrento tra Diatec Trentino e Exprivia Molfetta, per i playoff della Superlega di volley maschile. Gli ospiti stanno conducendo per diciassette a quattordici; la partita è abbastanza aperta e molto combattuta. Sugli spalti è tangibile l’entusiasmo degli spettatori che sentono molto questa gara. 

Dagli arbitri Giorgio Gnani e Gianni Bartolini, si gioca oggi pomeriggio alle ore 17.30 al palaTrento. I playoff della Superlega di volley maschile si avviano a dare i verdetti dei quarti di finale, arrivati ormai a gara-5 per i due confronti che non hanno ancora emesso i loro verdetti. Oggi dunque si gioca la partita che vedrà contrapposte Diatec Trentino e Exprivia Molfetta, coi campioni d’Italia alla ricerca del pass per l’ennesima sfida con la DHL Modena. 

La Diatec è la squadra che detiene il titolo, il quarto della sua storia iniziata nel 2000, quando la società rilevò il titolo da Ravenna per partecipare direttamente alla massima serie. Oltre ai quattro titoli nazionali conseguiti nel frattempo, vanta anche tre Champions League, quattro Coppe del Mondo per club, tre Coppe Italia e due supercoppe italiane. Un palmares che fa del club uno dei più titolati in assoluto, nonostante la giovane età. La rosa è allenata da Radostin Stojcev e vanta una lunga serie di assi del volley internazionale, a partire da Matej Kazijski, fortissimo schiacciatore della nazionale bulgara, e da Sebastián Solé, centrale dell’Argentina. Tra gli italiani spiccano invece Simone Giannelli, Massimo Colaci e Filippo Lanza. Il primo è considerato all’unanimità l’enfant prodige del volley azzurro, il vero successore di Paolo Tofoli, e si è visto affidare la regia della nazionale, nonostante la giovanissima età e la forte concorrenza nel ruolo. Colaci è invece il libero della squadra, cui apporta un prezioso contributo difensivo e il grande senso della posizione, tali da spingere l’allora commissario tecnico Berruto ad affidarsi a lui per la sua nazionale nel 2014. Filippo Lanza è a sua volta uno schiacciatore dotato di grande potenza, ma anche di buona tecnica difensiva e attitudine al muro, che gli hanno consentito una grande crescita nel tempo. Arrivata terza nella regular season, la Diatec non nasconde i suoi propositi di arrivare al quinto titolo, anche se sulla carta il team sembra inferiore perlomeno a Modena.

La Pallavolo Molfetta, sponsorizzata da Exprivia, è a sua volta nata nel 1964, arrivando al grande volley soltanto all’inizio del nuovo millennio, ovvero nel 2002-03, quando riuscì a centrare la promozione in A2. Nel 2012-13 la grande crescita della società pugliese è stata infine premiata dalla promozione nella massima serie. Ora sono poi arrivati i play-off, grazie al sesto posto riportato nella regular season che ha permesso a Molfetta di contrapporsi a Trento. Se la sfida sembrava chiusa in partenza, il campo si è poi incaricato di smentire il pronostico, con Molfetta capace di vincere le sfide casalinghe per 3-1, costringendo la prestigiosa avversaria alla bella. La rosa allenata da Vincenzo Di Pinto ha i suoi punti di forza nei cubani Raydel Hierrezuelo Aguirre, palleggiatore, e Fernando Hernández, schiacciatore della nazionale che vinse l’argento ai Mondiali disputati in Italia nel 2010. Va poi ricordato Luigi Randazzo, schiacciatore della nazionale italiana, uno dei giovani più promettenti in assoluto del nostro volley. Dopo il sesto posto, ora Molfetta è decisa a giocarsi tutte le sue carte nella difficile sfida del PalaTrento, ove del resto ha già perso per 3-0 nelle due precedenti sfide di play-off.

La partita Trento-Molfetta sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky), naturalmente a partire dalle ore 17.30. Questo significa che sarà disponibile gratuitamente per tutti anche la diretta streaming video tramite il sito Internet www.rai.tv. Inoltre, aggiornamenti saranno disponibili anche sul sito della Lega Volley (legavolley.it) e sui profili ufficiali delle due squadre sui vari social network.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori