DIRETTA / Manchester United-Bournemouth: info streaming video-tv, quote, risultato live. Chiave tattica (recupero Premier League, oggi 17 maggio 2016)

- La Redazione

Diretta Manchester United-Bournemouth (recupero): info streaming video e tv, quote, risultato live della partita di Premier League in programma martedì 17 maggio 2016 (38^giornata)

oldtrafford_sera
(INFOPHOTO)

Nelle ultime partite Louis Van Gaal ha schierato i Red Devils con il modulo 4-3-3, ricomponibile in un 4-1-4-1 con l’avanzamento delle mezzali di centrocampo. Con l’arretramento di Carrick (o del francese Schneiderlin) al centro della difesa il Manchester United può anche adottare un più offensivo 3-4-3, in cui i terzini avanzano sulla linea centrale mentre gli esterni d’attacco, solitamente Depay e Mata, giocano più vicini all’area avversaria. In casa contro il Bournemouth la squadra di Van Gaal cercherà di sbloccare subito il risultato per poi poter aspettare le avanzate avversarie e sfruttare gli spazi in velocità. I Cherries giocano solitamente con il modulo 4-4-2 in cui gli esterni di centrocampo, probabilmente Stanislas e l’ivoriano Max Gradel, possono scambiarsi di fascia oppure salire a turno a supporto delle punte, formando un tridente d’attacco più offensivo. Ad Old Trafford le due ali saranno chiamate ad una maggiore attenzione in fase difensiva, raddoppiando quando necessario la marcatura sui vari Mata, Martial e Rooney, giocatori in grado di creare facilmente la superiorità numerica. 

Manchester United e Bournemouth è l’ultima partita della Premier League inglese 2015-2016: si gioca martedì 17 maggio 2016 ad Old Trafford, calcio d’inizio alle ore 21:00. Il match era inizialmente previsto domenica ma è stato posticipato per ragioni di sicurezza, dopo che gli addetti alla sicurezza dello stadio hanno ritrovato un dispositivo sospetto; questo era stato dimenticato durante un’esercitazione anti terrorismo di una compagnia privata, fortunatamente si trattava solo di ‘un attrezzo camuffato da materiale esplosivo’ come hanno riportato fonti ufficiali.

Si recupera quindi di martedì una partita senza troppo valore di classifica: per il Manchester United l’appuntamento clou è quello in programma sabato (21 maggio 2016) contro il Crystal Palace, per la finale di FA Cup; in campionato i Red Devils possono al massimo classificarsi quinti, superando il West Ham attualmente appaiato a quota 63, ma rimarranno comunque sotto i cugini del City che hanno tre punti in più ma una differenza reti largamente superiore, +30 contro il +19 dello United.

Il Bournemouth invece è riuscito a salvarsi alla prima stagione della sua storia in Premier League: i Cherries (le Ciliegie) hanno totalizzato 42 punti raggranellando un margine di +5 sul terzultimo posto del Newcastle, retrocesso in Championship assieme a Norwich ed Aston Villa. Una stagione quindi positiva per la squadra allenata da Eddie Howe che si è tolta diverse belle soddisfazioni, tra cui la vittoria per 2-1 nella gara d’andata contro il Manchester United. Il 12 dicembre 2015 al Vitality Stadium il Bournemouth ha sconfitto i Red Devils grazie ai gol di Junior Stanislas e del norvegese Joshua King, inframmezzati dalla rete del belga Marouane Fellaini per il momentaneo 1-1.

Un girone dopo l’atmosfera non è molto più serena dalle parti di Old Trafford, anche se sabato Wayne Rooney e compagni potrebbero tornare a sollevare un trofeo dopo tre anni di digiuno. La gestione Van Gaal sembra comunque agli sgoccioli e il futuro dovrebbe parlare portoghese, salvo imprevisti infatti il prossimo allenatore del Manchester United sarà José Mourinho, che recentemente ha dichiarato di avere già un posto di lavoro sicuro per il prossimo luglio. Nel frattempo la squadra si è assicurata la partecipazione alla prossima Europa League, magra consolazione per un club abituato negli ultimi decenni a primeggiare sia in Inghilterra che in Europa.

Nelle ultime otto partite i Red Devils hanno comunque perso solo 2 volte, all’opposto il Bournemouth ha incassato 5 sconfitte nei 7 turni precedenti; risultati che non hanno scalfito una salvezza conquistata con buon anticipo, soprattutto se si pensa che nelle prime 14 giornate i rossoneri avevano ottenuto solo 2 vittorie. Dopo questa partita la Premier League 2015-2016, clamorosamente vinta dal Leicester di Claudio Ranieri, chiuderà i battenti e come tutti gli altri campionati continentali lascerà spazio agli Europei francesi, in programma dal 10 giugno al 10 luglio prossimi.

La partita del campionato inglese tra Manchester United e Bournemouth non sarà trasmessa in diretta tv nè in diretta streaming video da canali in italiano. Infine un’occhiata alle quote per il match di Old Trafford: l’agenzia online WilliamHill.it favorisce nettamente il segno 1 per la vittoria casalinga del Manchester United, fissata a quota 1,62. Ravvicinate le valutazioni per il segno X (pareggio) e per il segno 2 (successo esterno del Bournemouth), quotate rispettivamente 4,20 e 4,80.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori