Lista convocati Nazionale / Italia News, Europei 2016: i 28 nomi di Conte per il pre-ritiro. Una chance per De Rossi(oggi 17 maggio)

- La Redazione

Lista convocati Nazionale, Italia news: in vista di ufficializzare i 23 nomi che porterà agli Europei, Antonio Conte diramerà oggi una lista di giocatori che parteciperanno ad un pre-ritiro

ConteNazionale_indicazioni
Antonio Conte (Infophoto)

Daniele De Rossi si giocherà l’Europeo in Francia in questi quattro giorni di ritiro, che serviranno a Conte per confermare i giocatori che faranno poi parte della lista dei convocati di lunedì 23 maggio. Tra questi è stato chiamato anche il centrocampista giallorosso, Daniele De Rossi, che non ha disputato una stagione particolarmente esaltante con la Roma ma potrebbe essere un punto di riferimento per il commissario tecnico alla luce degli infortuni di Marchisio e Verratti. Vecchia scuola, Capitan Futuro sa come si gestiscono certi avvenimenti e farà di tutto per confermare la chiamata di Antonio Conte. De Rossi è stato più volte utilizzato per giocare davanti la difesa e vuole esser presente nei convocati di lunedì prima della scelta finale che avverrà il 31 maggio. In cuor suo, ci crede sempre.

Leonardo Bonucci non prenderà parte al ritiro di Coverciano, in programma da domani a sabato 21 maggio. La Juventus ha ufficialmente vietato al difensore bianconero di lasciare Vinovo, nonostante Conte lo abbia inserito nella lista dei 28 convocati per il pre ritiro in vista di Euro 2016. La società bianconera ha deciso di prendere una posizione, ecco quanto riportato da La Stampa poco fa: “Non siamo formalmente obbligati a concedere il giocatore perché lo stage non è una data del calendario ufficiale Fifa e il giocatore è ancora impegnato con il suo club, tuttora in lizza per una competizione ufficiale”. Questa la presa di posizione della Juventus, con Allegri che non vuole assolutamente privarsi di Bonucci nonostante sia squalificato per la Finale di Coppa Italia. Il difensore resterà a Vinovo ed in caso di vittoria festeggerà con i propri compagni.

Antonio Conte ha diramato la prima lista dei convocati che comprende il nome di 28 giocatori. Questi dovranno presentarsi domani a Coverciano per il pre ritiro in vista di Euro 2016. Tanti nomi nuovi per questa Italia che sta pian piano prendendo forma: sono ben sette i giocatori che vestiranno per la prima volta la maglia Azzurra. Benassi, Cataldi, Izzo, Pavoletti, Sportiello, Tonelli e Zappacosta questi i sette nomi nuovi che Antonio Conte ha deciso di convocare per il ritiro, contando il fatto che non ha potuto convocare i giocatori impegnati con le Coppe con i rispettivi club. Prima volta anche per Borini e Mirante nell’era Conte, visto che il commissario tecnico non li aveva mai chiamati sa quando siede sulla panchina della Nazionale italiana, lunedì i nomi per la seconda parte del raduno pre-Europeo.

Antonio Conte ha deciso di convocare ventotto giocatori per il pre ritiro in vista degli Europei 2016. I giocatori convocati dovranno presentarsi nella giornata di domani entro le ore 12:00 a Coverciano e nei prossimi giorni saranno impegnati in quattro allenamenti, con l’ultimo fissato per sabato 21 maggio prima del rompete le righe in attesa delle convocazioni di lunedì 23. Il commissario tecnico non ha potuto convocare i giocatori impegnati ancora con i propri club ma ha volutamente lasciato fuori dai 28 anche Sebastian Giovinco, che al Toronto sta facendo vedere grandi cose rendendosi protagonisti di gol straordinari. Chance per Daniele De Rossi che potrà ancora giocarsi un pass per Euro 2016, vista la carenza di centrocampisti dopo gli infortuni di Marchisio e Verratti. Tutti attenderanno la lista di lunedì, ci sarà Giovinco?

Scoppia il caso Bonucci. Il difensore della Juventus, squalificato per la Finale di Coppa Italia contro il Milan, è stato chiamato da Antonio Conte ed inserito nella lista dei 28 convocati per il pre ritiro in vista degli Europei. La Juventus, però, ha deciso di non dare il via libera al giocatore per partire. Lo stage, infatti, non è inserito nel calendario ufficiale Fifa considerando il fatto che il difensore è ancora impegnato con il proprio club in una competizione ufficiale. La dirigenza bianconera vuole Leonardo Bonucci sabato all’Olimpico insieme a tutti i suoi compagni, nonostante la squalifica. Continua quindi il braccio di ferro tra Antonio Conte ed il suo ex club visto che il commissario tecnico ha più volte lamentato la scarsa disponibilità da parte delle squadre in occasione di impegni della Nazionale.

Antonio Conte ha diramato l’elenco dei giocatori pre selezionati in vista dei prossimi Europei, che si terranno in Francia dal 10 giugno al 10 luglio 2016. Tra i 28 nomi rientrano anche alcuni giocatori che hanno fatto parte dell’ultima nazionale Under 21: a centrocampo ad esempio troviamo Marco Benassi del Torino e Danilo Cataldi della Lazio, i quali contano rispettivamente 17 e 12 presenze con la selezione degli azzurrini; entrambi classe 1994, sono stati tra i titolari del ct Luigi Di Biagio agli Europei di categoria dell’estate scorsa, purtroppo non fortunati per la rappresentativa italiana. Anche il terzino Davide Zappacosta, di due anni più grande rispetto ai due centrocampisti, ha vissuto da protagonista l’ultimo biennio dell’Under 21 totalizzando 17 presenze tra il 2013 e il 2015. Infine Federico Bernardeschi, altro classe ’94 spesso titolare nell’Under di Gigi Di Biagio, assieme al coetaneo Domenico Berardi che però non rientra tra i pre convocati di Conte per il ritiro di Firenze. Ricordiamo che l’elenco definitivo per la spedizione agli Europei sarà diramato il 31 maggio.  

La lista dei preconvocati dell’Italia da parte di Antonio Conte è arrivata ieri sera; 28 giocatori che diventeranno poi 23, e a questi andranno aggiunti i calciatori non chiamati per lo stage di Firenze perchè impegnati nelle finali delle coppe nazionali. Cosa balza all’occhio da questo elenco dei pre convocati dell’Italia? Intanto, la moria di attaccanti: per il momento i nomi sono sei e, tra questi, quello che ha segnato di più nei vari campionati è Leonardo Pavoletti (14 gol), che non era mai stato convocato prima. Ciro Immobile, tornato al Torino, è stato fermo per due mesi; Fabio Borini e Graziano Pellè hanno segnato 17 gol in due in Premier League, Eder ha un gol da gennaio a oggi con l’Inter e Lorenzo Insigne, che per qualità e certezze è forse il migliore, non è una prima punta. La situazione non dovrebbe cambiare con Simone Zaza (5 gol e tanta panchina nella Juventus); dunque Conte dovrà adattarsi con quello che ha, puntando tanto (tutto?) sullo schema vincente della sua prima Juventus. Ovvero, gli inserimenti dei centrocampisti. Ecco perchè giocatori come Parolo, Florenzi e Giaccherini – ma anche Soriano – sono importanti; dovranno svolgere il lavoro che in quella squadra bianconera era demandato a Marchisio e Vidal – poi Pogba – ovvero mezzali d’assalto pronte a sfruttare gli spazi che gli attaccanti sapranno aprire. In più, la dote di Conte è sempre stata quella di far rendere al massimo un gruppo anche privo di grandissime stelle; questo si è già visto nelle sue prime partite da Commissario Tecnico. Gli esterni sono sempre pochi e dunque Federico Bernardeschi potrebbe essere portato per ricoprire il ruolo di laterale offensivo con un occhio alla fase di non possesso (come Florenzi, che nell’Italia svolge soprattutto questo compito), in attesa di Darmian (e magari la coppia De Sciglio-Abate) l’unico esterno di ruolo dal carattere difensivo rimane De Silvestri. Un po’ poco se si vorrà giocare con la difesa a quattro; anche questo potrebbe lasciar capire che Conte sia maggiormente intenzionato ad aprire al 3-5-2.

Ha diramato la lista dei convocati Italia per lo stage di Firenze, che partirà mercoledì in vista degli Europei 2016. Sappiamo bene che da questa lista mancano i calciatori di Juventus e Milan, oltre a quelli di Manchester United e Psg (dunque Matteo Darmian, Salvatore Sirigu e Thiago Motta) e magari Stefano Okaka, impegnato con l’Anderlecht nella Coppa del Belgio. Dunque, molti dei 28 giocatori che figurano nella lista convocati Italia non andranno agli Europei; chi spera di ritagliarsi uno spazio in Francia è Fabio Borini. Il venticinquenne del Sunderland aveva avuto il suo momento di gloria nella stagione 2011-2012: lanciato da Luis Enrique nella Roma, era esploso in particolar modo nel girone di ritorno, chiudendo l’annata con 10 gol in 26 partite. In quell’occasione era arrivata la prima convocazione in Nazionale, voluta da Cesare Prandelli; l’esordio a Genova, nell’amichevole persa contro gli Stati Uniti. Quei 59 minuti sono rimasti gli ultimi che Borini abbia giocato in Nazionale: da allora qualche infortunio e la partenza verso la Premier League, dove però non è più riuscito a ripetersi su quei livelli. Conte tuttavia ha deciso di vederlo all’opera; Borini vuole sfruttare appieno questa occasione e provare così a entrare nella lista dei 23 che andranno a giocarsi gli Europei 2016.

Finalmente Antonio Conte ha diramato l’elenco dei preconvocati che parteciperanno allo stage dell’Italia a Firenze. Mercoledì inizierà il lavoro per 28 giocatori. Alcuni di questi faranno poi parte della lista definitiva dei 23 che andranno agli Europei 2016; in questo senso lunedì 23 maggio arriverà la convocazione per la seconda parte del raduno e, dopo l’amichevole contro la Scozia (il 29 maggio) arriverà la diramazione ufficiale della lista dei giocatori che andranno in Francia. Intanto,le scelte di oggi ci dicono che alcuni giocatori, impegnati nelle coppe nazionali, non ci sono; l’unica eccezione è Leonardo Bonucci, squalificato per la finale di Coppa Italia. Ci sono sette volti nuovi nell’elenco di Conte; Marchetti, Mirante e Sportiello hanno la meglio su Padelli ma due di loro rimarranno a casa e soltanto uno sarà portato in Francia come terzo portiere. Non c’è Alejandro Gomez che pure poteva essere convocato; rimane fuori anche Andrea Belotti a favore dell’esordiente Leonardo Pavoletti, ma soprattutto si segnala il ritorno di Fabio Borini del quale si erano perse le tracce in Nazionale. Scontate le chiamate per Lorenzo Insigne e Ciro Immobile, soddisfazione per Davide Zappacosta che rientra nell’elenco dei centrocampisti e anche Armando Izzo, reduce da un ottimo campionato con il Genoa, si è ritagliato uno spazio al fianco di Lorenzo Tonelli, che la prossima stagione dovrebbe trasferirsi al Napoli.

Il commissario tecnico Antonio Conte valuterà nei prossimi giorni quali potranno essere le migliori scelte per completare la rosa dell’Italia, che affronterà gli Europei 2016 in Francia. La lista definitiva sarà resa nota il 31 maggio, fino ad allora tutti i papabili daranno il massimo per salire sul treno. Vediamo qualche possibile outsider ruolo per ruolo a cominciare dai portieri: con Buffon e Sirigu sicuri dei primi due posti sono in tanti ad esser candidati per il ruolo di terzo. Meglio un giocatore esperto come Mirante o Padelli, un emergente consolidato in Serie A come Sportiello oppure un baby prodigio come il milanista Gianluigi Donnarumma? Per quanto riguarda la difesa invece le certezze sono Barzagli, Bonucci e Chiellini oltre a Darmian nel settore terzini; Conte potrebbe decidere di portare agli Europei anche Daniele Rugani che sta crescendo all’ombra dei maestri bianconeri. Altrimenti le soluzioni più navigate portano ad Ogbonna, allenato dal ct alla Juventus, poi Acerbi, Astori e Ranocchia anche se quest’ultimo ha vissuto un’ultima stagione negativa. A centrocampo gli infortuni di Marchisio e Verratti aprono le porte a Parolo e Montolivo, mentre Florenzi Candreva e Giaccherini sono tra i fedelissimi di Conte. Un outsider sempre più serio è Roberto Soriano della Sampdoria, in rialzo le quotazioni di De Rossi considerando anche che -salvo imprevisti- Andrea Pirlo non sarà considerato. Difficile che i vari Jorginho, Benassi e Cataldi trovino posto in carrozza, anche se per loro il pre ritiro di Firenze potrà essere decisivo. Infine l’attacco: Pellè e Zaza hanno partecipato alle qualificazioni e sono praticamente sicuri del pass per la Francia, in seconda fila Eder ed Insigne, in risalita El Shaarawy. Il principe degli outsider è Leonardo Pavoletti, reduce da un campionato strepitoso con il Genoa (14 gol in 25 partite); il suo caso ricorda quello di Gilardino nel 2004, quando l’attaccante oggi al Palermo segnò 23 reti in Serie A con il Parma ma non fu incluso nella lista per gli Europei portoghesi dall’allora ct Giovanni Trapattoni, nonostante le pressioni popolari. 

Mentre attendiamo di conoscere i nomi selezionati da Antonio Conte per il pre ritiro di Firenze, in vista La Gazzetta dello Sport in edicola oggi ha stilato l’elenco dei giocatori che probabilmente riceveranno la chiamata. Portieri: con Buffon impegnato in Coppa Italia e quindi esentato, così come tutti i giocatori della Juventus a parte forse Bonucci, squalificato per la Coppa nazionale, i probabili sono Daniele Padelli del Torino, Marco Sportiello dell’Atalanta e Antonio Mirante del Bologna. Quanto ai difensori la rosea ipotizza Francesco Acerbi del Sassuolo, Davide Astori della Fiorentina, Andrea Ranocchia della Sampdoria ed Angelo Ogbonna del West Ham; questi giocatori dovrebbero contendersi le maglie di riserva, dando per scontata la titolarità del trio juventino Barzagli-Bonucci-Chiellini. Centrocampo: oltre a Marco Parolo della Lazio, pressoché sicuro del posto per gli Europei, anche il romanista Daniele De Rossi e un altro giocatore della Lazio ovvero il giovane Danilo Cataldi. In più Roberto Soriano della Sampdoria, Jorginho del Napoli e Marco Benassi del Torino. Una sezione a parte per i laterali: Lorenzo De Silvestri della Sampdoria, Davide Zappacosta del Torino, Antonio Candreva della Lazio, Emanuele Giaccherini del Bologna, Federico Bernardeschi della Fiorentina, Alessandro Florenzi della Roma e il suo compagno di squadra Stephan El Shaarawy. Infine gli attaccanti: Graziano Pellè del Southampton, Lorenzo Insigne del Napoli, Eder dell’Inter, Ciro Immobile e Andrea Belotti del Torino, Leonardo Pavoletti del Genoa, Manolo Gabbiadini del Napoli e Domenico Berardi del Sassuolo. Da questa lista dei probabili sono esclusi il portiere Salvatore Sirigu e il centrocampista Thiago Motta, che sabato prossimo (21 maggio) disputeranno la finale di Coppa di Francia tra Marsiglia e PSG. 

Oggi arriverà la lista dei convocati in Nazionale da parte del c.t. Antonio Conte per il pre-ritiro che aprirà l’avventura azzurra verso Euro 2016. Come leggete sotto, non saranno presenti i giocatori che questa settimana dovranno affrontare finali di Coppe nazionali – quindi ad esempio i giocatori di Juventus e Milan, ma pure Motta del Psg e Okaka dell’Anderlecht. Sarà quindi soprattutto un’occasione di mettersi in luce per quei giocatori che devono conquistare un posto fra i 23 per gli Europei, ma si profila un possibile “caso” legato a Leonardo Bonucci. Il difensore della Juventus è squalificato per la finale di Coppa Italia, ma non è detto che la società bianconera lo conceda a Conte, con il quale ultimamente i rapporti non sono idilliaci. Vedremo dunque se il suo nome comparirà fra i convocati per questo stage o se Bonucci resterà con la Juventus.

Diramerà oggi la lista dei convocati della Nazionale. Non quella definitiva che andrà agli Europei 2016 – per quella bisognerà aspettare il 31 maggio – bensì 25-26 nomi che prenderanno parte a un pre-ritiro a Firenze. Ricordiamo che fino a sabato 11 giugno Conte avrà tempo per cambiare in caso di infortunio; intanto però cominceremo a capire quali saranno alcune delle scelte che il Commissario Tecnico opererà per la fase finale degli Europei. In questa lista dell’Italia non figureranno i giocatori impegnati nelle finali: mancherà dunque il blocco Juventus, non ci saranno i giocatori del Milan nè quelli del Psg, e in più saranno assenti anche Matteo Darmian e Stefano Okaka. Questo significa che, volendo ammettere che gli ultimi due saranno in Francia (molto probabilmente il primo, forse il secondo), ci saranno almeno 15 nomi in meno rispetto ai 23 convocati, e dunque dal preritiro di Firenze ne usciranno soltanto 8. L’idea è proprio questa; arrivare a definire “gli altri”, cioè quelli che dovranno completare un elenco che Conte ha già formato nella testa, grazie alla partite di qualificazione e alle amichevoli affrontate lungo il percorso. Bisognerà far fronte agli infortuni (quello di Marchisio su tutti) e valutare al meglio situazioni legate a condizione fisica e moduli. Conte ha sempre detto che intende portare agli Europei i giocatori che stanno meglio, ma è chiaro che alcuni senatori o certi suoi pretoriani ci saranno. Non resta ora che scoprire questa lista di pre-convocati dell’Italia, e poi attendere il 23 quando di fatto Antonio Conte darà la lista (non ufficiale, cioè non consegnata all’Uefa) per gli Europei, integrandola con 3-4 giovani che potrebbero essere comunque in Francia come riserve.

 

 Federico Marchetti (Lazio), Antonio Mirante (Bologna), Marco Sportiello (Atalanta)

 Francesco Acerbi (Sassuolo), Davide Astori (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Armando Izzo (Genoa), Angelo Ogbonna (West Ham), Lorenzo Tonelli (Empoli)

 Marco Benassi (Torino), Federico Bernardeschi (Fiorentina), Antonio Candreva (Lazio), Danilo Cataldi (Lazio), Daniele De Rossi (Roma), Lorenzo De Silvestri (Sampdoria), Stephan El Shaarawy (Roma), Alessandro Florenzi (Roma), Emanuele Giaccherini (Bologna), Jorge Luiz Jorginho (Napoli), Marco Parolo (Lazio), Roberto Soriano (Sampdoria), Davide Zappacosta (Torino)

 Fabio Borini (Sunderland), Citadin Martins Eder (Inter), Ciro Immobile (Torino), Lorenzo Insigne (Napoli), Leonardo Pavoletti (Genoa), Graziano Pellè (Southampton)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori