Probabili formazioni / Avellino-Cesena: quote e ultime notizie live. L’andata (Serie B 42^giornata, oggi venerdì 20 maggio 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Avellino-Cesena (Serie B): quote e ultime notizie live. Partita in programma venerdì 20 maggio 2016 allo stadio Partenio, valida per la 42^ ed ultima giornata

avellino_rigore
(INFOPHOTO)

Si gioca allo Stadio Partenio la sfida Avellino-Cesena. Gli ospiti sono in zona playoff e vogliono rimanerci, mentre gli irpini sono ormai salvi e senza possibilità di raggiungere la parte alta della classifica. All’andata al Dino Manuzzi si giocò una partita che regalò molte emozioni. Era il ventisette dicembre scorso e i romagnoli sbloccarono la partita dopo appena tredici minuti con un bel gol di Milan Djuric servito dentro da Renzetti. Nella ripresa arrivò però la reazione della squadra di Attilio Tesser. La rete del pari la mise a segno al minuto cinquantatrè Bastien servito da Insigne. Dieci minuti più tardi arrivò invece il sorpasso con la rete di Castaldo, servito dentro da Trotta poi a gennaio ceduto al Sassuolo. Nei minuti finali ci fu anche il cartellino rosso per Arini.

Sfida delicata quella che si gioca al Partenio dove si affrontano l’Avellino e il Cesena. Andiamo a vedere quali sono stati i migliori fino a questo momento. Tra gli irpini il miglior marcatore è Benjamin Mokulu con dodici reti, mentre dall’altra parte c’è Camillo Ciano con undici. I calciatori che tirano invece di più in media a partita sono rispettivamente Roberto Insigne con 3 e lo stesso Ciano con 3.4. Samuel Bastien e Stefano Sensi fanno girare moltissimo palla con una media di passaggi riusciti che è rispettivamente di 66.8% e 69.8%. Quelli che recuperano più palloni a gara sono invece Davide Biraschi con 23.5 e Mattia Caldara, oggi assente, con 18.6.

Il Cesena va in casa dell’Avellino per mantenersi aggrappato alla zona playoff, servirà sicuramente grande intelligenza per affrontare una squadra già salva ma che ha giocatori molto tecnici. Tra i protagonisti sicuramente troveremo Roberto Insigne, fratello di Lorenzo del Napoli è un calciatore tecnico e di grande spessore fisico e atletico. Abile a muoversi nello spazio sa sempre quando fare la giocata giusta ed è intelligente a proporsi quando non c’è nessuno smarcato. Dall’altra parte invece attenzione alla facilità ad arrivare al gol di Antonino Ragusa. L’attaccante ha deciso la gara contro il Novara della settimana scorsa ed è abile ad alzare il ritmo quando gli altri sono calati di intensità.

Sfida interessante quella che si gioca al Partenio tra l’Avellino e il Cesena. Sono diversi i jolly di cui potranno disporre i due tecnici, pronti a giocare una gara interessante anche grazie alla tecnica dei calciatori presenti in campo. Tra gli irpini Gavazzi è sicuramente uno dei giocatori più duttile. Il ragazzo ha iniziato la carriera da esterno d’attacco, piano piano retrocedendo e venendo schierato anche come interno nel centrocampo a tre. Dall’altra parte invece sta trovando spazio in questa ultima parte di stagione Falco, giovane calciatore fantasioso che può giocare sia davanti che come trequartista o sulle corsie esterne. Può essere lui una delle carte che si giocherà Massimo Drago.

L’Avellino si presenta a questa sfida contro il Cesena con tantissimi indisponibili, questo riduce le scelte possibili anche se sono in piedi diversi ballottaggi. Davanti per esempio al momento appare favorito Mokulu su Silva. Sulla trequarti invece Insigne è avanti nettamente a Sbaffo che reclama una maglia da titolare. Dall’altra parte dubbi su chi sostiuirà in mezzo Kessie e Kone. Si giocano una maglia da titolare Fontanesi, che potrebbe essere avanzato anche se c’è bisogno di sostituire dietro Caldara, opppure sarà inserito Valzania in una posizone insolita per lui.

In casa Avellino mancheranno diversi calciatori importanti. Ci sono i lungodegenti Rea, Migliorini e Frattali ai quali si aggiungono Bastien che ha un problema al bicipite femorale della coscia sinistra, D’Angelo con un risentimento ai flessori della coscia destra e Gavazzi che ha una caviglia in disordine. Si è poi fermato Offredi per una distorsione al metacarpo della mano destra e Tavano che non è ancora al massimo. Dall’altra parte non ci sarà il centrocampista Kessie che è stato convocato per la sfida amichevole della sua Costa d’Avorio contro l’Ungheria. In forse è invece la punta Milan Djuric che ha un problemino fisico, mentre rimarranno fuori Caldara, Kone e Rosseti.

L’ultima giornata del campionato di Serie B si tiene interamente nella serata di venerdì 20 maggio 2016. Alle ore 20:30 sono in programma tutte le undici partite valevoli per il turno numero 42: allo stadio Partenio di Avellino gli irpini padroni di casa affrontano il Cesena. La formazione campana non ha più nulla da chiedere al campionato se non una conclusione dignitosa davanti al proprio pubblico; i romagnoli invece hanno già in tasca il pass per i playoff, grazie al vantaggio negli scontri diretti con il Novara, ma con una vittoria potrebbero posizionarsi meglio nella griglia di partenza. Di seguito le quote e le probabili formazioni di Avellino-Cesena.

Le quote SNAI favoriscono nettamente il segno 2 per la vittoria esterna del Cesena, che pure in questo campionato ha ottenuto solo due successi in trasferta. La possibilità che i romagnoli sbanchino il Partenio è valutata 1,75; ben più alto il segno 1 per l’affermazione casalinga dell’Avellino, fissato a quota 4,50. Il segno X per l’eventuale pareggio vale invece 3,50. Opzione Under quotata da SNAI 2,10, Over 1,65 così come l’opzione Goal, mentre il NoGoal vale 2,30.

La lunga lista di giocatori indisponibili, tra squalifiche ed infortuni, restringe il campo delle scelte per mister Attilio Tesser che schiererà l’Avellino con il modulo 4-3-1-2. In porta Tommaso Bianco, classe 1994 al debutto stagionale. In difesa i centrali saranno Jidayi e Biraschi, terzini invece Francesco Pisano a destra e Visconti sulla sinistra. Centrocampo a tre con D’Attilio e Sbaffo ai fianchi di Arini; sulla trequarti Roberto Insigne e in attacco la coppia composta da Castaldo e Tavano.

Due squalificati anche per la formazione romagnola, entrambi in attacco. Mister Massimo Drago dovrebbe varare un 4-2-3-1 con il bosniaco Djuric unica punta di riferimento, sostenuto dal terzetto di trequartisti formato da Ciano, Falco in posizione centrale e Garritano. A centrocampo mancherà l’ivoriano Kessié, spazio quindi a Sensi e Cascione; in difesa invece da destra a sinistra previsti Fontanesi, Capelli, l’islandese Magnusson e Falasco, davanti al portiere Agliardi. 

Avellino (4-3-1-2): 12 Bianco; 14 F.Pisano, 25 Jidayi, 5 Boraschi, 13 Visconti; 24 D’Attilio, 4 Arini, 21 Sbaffo; 20 R.Insigne; 10 Castaldo, 7 Tavano

Allenatore: Attilio Tesser

Squalificati: Chiosa, Paghera

Diffidati: Frattali, Arini

Indisponibili: Frattali, Offredi, Rea, Migliorini, D’Angelo, Gavazzi, Bastien

Cesena (4-2-3-1): 1 Agliardi; 38 Fontanesi, 25 Capelli, 32 Magnusson, 20 Falasco; 5 Sensi, 4 Cascione; 28 Ciano, 10 Falco, 16 Garritano; 18 Djuric

Allenatore: Massimo Drago

Squalificati: Rosseti, Dalmonte

Diffidati: A.Gomis, Lucchini, Caldara, Perico, Renzetti, Ragusa

Indisponibili: Kessié

 

 

Arbitro: Federico La Penna (sezione di Roma)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori