Probabili formazioni/ Milan-Juventus: diretta tv, orario, le ultime notizie live. Il ritorno di Niang (finale Coppa Italia 2015-2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Milan-Juventus: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla finale di Coppa Italia 2015-2016. Si gioca allo stadio Olimpico di Roma, sabato 21 maggio 2016

Antonellistacco_Juventus
Foto Infophoto
Pubblicità

Tra le novità di Milan-Juventus, finale di Coppa Italia che si giocherà domani, ci sarà il ritorno di Niang. L’attaccante francese è stato tra i protagonisti assoluti della parte più positiva del campionato rossonero. Nonostante una vena realizzativa assai scarsa è una punta in grado di aprire varchi agli altri calciatori e perfetto per giocare con un calciatore come il colombiano Carlos Bacca. Niang ha dovuto superare un brutto problema al piede che però ha superato del tutto. Probabile che Cristian Brocchi decida di mandarlo in campo dall’inizio per sfruttare da subito le sue caratteristiche. Nella ripresa poi potrebbe essere sostituito, ma solo nel caso non dovesse reggere i novanta minuti.

Pubblicità

Sono diversi gli assenti che non potranno partecipare per problemi fisici vari alla sfida Milan-Juventus, atto conclusivo della stagione del calcio italiano e finale di Coppa Italia. Tra i bianconeri non ci sarà Martin Caceres che ha chiuso la stagione da un po’ per la rottura del tendine d’Achille, se possibile peggio è andata a Claudio Marchisio che rotto il crociato ne avrà almeno per sei mesi. Tra i bianconeri poi non ci sarà nemmeno Sami Khedira alle prese con i soliti problemi muscolari. Fastidi che dall’altra parte hanno colpito uno dei calciatori simbolo della voglia di rivalsa rossonera, Ignazio Abate. Per problemi fisici sarà fuori dalla gara anche Luca Antonelli, altro giocatore di sicura affidabilità.

Pubblicità

Si gioca domani sera allo Stadio Olimpico di Roma la finale di Coppa Italia Milan-Juventus. Cristian Brocchi dovrebbe optare per mettere in campo il solito 4-3-1-2 anche se c’è la possibilità di vedere in campo un più abbottonato 4-4-2. Dall’altra parte invece Massimiliano Allegri ancora deve fare le sue scelte. La logica fa pensare che sarà confermato il 3-5-2 che ha dato tante soddisfazioni in campionato e che è stato la base dei cinque Scudetti di fila. Attenzione però perchè i bianconeri sanno che al momento il Milan è in seria difficoltà e potrebbero quindi impostare una partita prettamente offensiva. In quel caso allora Allegri rinuncerebbe a un difensore per aggiungere al modulo un attaccante e trasformare così il modulo in un 4-3-3. La discriminante rimane Juan Cuadrado, con lui in campo la difesa a tre è un rischio.

Chi saranno i bomber di Milan-Juventus? Sicuramente i nomi li possiamo leggere alle posizioni due e tre della classifica capocannonieri della Serie A, Paulo Dybala e Carlos Bacca. I due hanno dimostrato di poter essere dei veri e propri trascinatori, giocatori di qualità che aiutano la squadra con prodezze che agli altri non sono consentite. Attenzione però perchè non ci sono solo loro. Massimiliano Allegri infatti al suo arco ha diverse armi a partire dal croato Mario Mandzukic passando per lo spagnolo Alvaro Morata e per il sempre pronto Simone Zaza. Dall’altra parte invece Cristian Brocchi fa fatica con gli altri attaccanti. Luiz Adriano è un altro dopo la mancata partenza di gennaio, Mario Balotelli gioca a tratti e questo lo sappiamo tutti e Jeremy Menez non è ancora tornato quello della scorsa stagione.

È la finale di Coppa Italia 2015-2016: si gioca allo stadio Olimpico di Roma, domani sera alle ore 20:45. Per la Juventus la possibilità di vincere il secondo titolo consecutivo e centrare la doppietta stagionale, per il Milan invece la vittoria significherebbe centrare la qualificazione ai gironi di Europa League (in caso contrario arriverà la terza stagione senza Europa). Arbitra la finale di Coppa Italia il signor Gianluca Rocchi della sezione di Firenze; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Milan-Juventus.

Bufera in casa Milan: Cristian Brocchi avrebbe deciso di escludere dall’elenco dei convocati Boateng, Balotelli e Menez a causa di atteggiamenti poco professionali prima della partita con la Roma. In attesa delle convocazioni, la notizia sembra essere confermata; il solo Balotelli potrebbe comunque viaggiare verso la Capitale, ma solo per questioni meramente numeriche. La formazione che scenderà in campo contro la Juventus è più o meno fatta: Calabria (preferito ad Abate) e De Sciglio sulle corsie (Antonelli è ancora infortunato), in mezzo invece Alex dovrebbe riprendersi il posto da titolare affiancando Alessio Romagnoli, ovviamente davanti a Donnarumma.

I dubbi maggiori riguardano la mediana: qui Montolivo dovrebbe essere il regista designato, sulle mezzali invece ci sarà sicuramente Kucka mentre uno tra Andrea Poli e José Mauri (il favorito di Brocchi per le ultime di campionato) ricoprirà l’altro ruolo di interno. Davanti, è stato provato il tridente: il rientrante Bonaventura si prenderà il posto di esterno sinistro, a destra invece ci sarà Honda (di fatto l’unica soluzione possibile) con Carlos Bacca schierato da unica punta (in panchina invece ci sarà Luiz Adriano).

Massimiliano Allegri affronta questa finale senza lo squalificato Bonucci e l’infortunato Khedira, oltre naturalmente a Marchisio la cui stagione è terminata in anticipo. Sarà 3-5-2 per l’allenatore della Juventus, con Barzagli che andrà a giocare come centrale della difesa avendo ai suoi lati Rugani e Chiellini. In porta torna Buffon, che nelle ultime due giornate di campionato aveva lasciato il posto a Neto; in mezzo ballottaggio Hernanes-Lemina con il Profeta favorito, al suo fianco sicuramente Pogba e uno tra Sturaro e Pereyra (Asamoah, forse all’ultima partita in bianconero, sarà la prima alternativa al francese).

Qualche punto di domanda in corsia: se Lichtsteiner è praticamente certo del posto a destra, dall’altra parte Alex Sandro ed Evra si contendono una maglia e in questo momento è l’esterno brasiliano ad essere in vantaggio per iniziare questa finale. Davanti invece giocherà la coppia offensiva che per la maggior parte della stagione è stata titolare: Paulo Dybala e Mario Mandzukic, 29 gol in due in campionato e 36 in totale in stagione. A disposizione ci sarà ovviamente Alvaro Morata, ma attenzione anche a Zaza che in questa edizione di Coppa Italia ha segnato una doppietta al Torino negli ottavi di finale.

La diretta tv di Milan-Juventus sarà trasmessa, come è stato per tutte le partite di Coppa Italia mandate in onda, dalla televisione di stato: l’appuntamento è quindi con Rai Uno.

 

 99 G. Donnarumma; 96 Calabria, 33 Alex, 13 A. Romagnoli, 2 De Sciglio; 16 A. Poli, 18 Montolivo, 27 Kucka; 10 Honda, 70 Bacca, 28 Bonaventura

A disposizione: 1 Diego Lopez, 32 Abbiati, 20 Abate, 5 Mexès, 17 C. Zapata, 25 S. Simic, 4 José Mauri, 76 Locatelli, 91 Bertolacci, 9 Luiz Adriano, 19 Niang

Allenatore: Cristian Brocchi

Squalificati: –

Indisponibili: Antonelli

 1 Buffon; 24 Rugani, 15 Barzagli, 3 Chiellini; 26 Lichtsteiner, 27 Sturaro, 11 Hernanes, 10 Pogba, 12 Alex Sandro; 21 Dybala, 17 Mandzukic

A disposizione: 25 Neto, 34 Rubinho, 27 Sturaro, 37 Pereyra, 22 Asamoah, 33 Evra, 16 Cuadrado, 7 Zaza, 9 Morata

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: Bonucci

Indisponibili: Khedira, Marchisio

 

Arbitro: Gianluca Rocchi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori