Diretta/ Spezia-Ascoli (risultato finale 0-0), info streaming video e tv: Pareggio scontato (Serie B 42^giornata, oggi venerdì 20 maggio 2016)

- La Redazione

Diretta Spezia-Ascoli: info streaming video e tv, risultato live della partita di Serie B in programma venerdì 20 maggio 2016 allo stadio Picco, valida per la 42^ ed ultima giornata

spezia_parata
(INFOPHOTO)

Al 76esimo Di Carlo sostituisce Calaiò con Catellani. Sciaudone ci riprova ancora con un destro dal cuore dell’area respinto provvidenzialmente da un avversario, con Lanni battuto. L’Ascoli sostituisce Pecorini con Milanovic, Di Carlo risponde con Okereke al posto di Piccolo. All’89esimo l’Ascoli sfiora il gol in contropiede: Jankto trova Petagna che da posizione defilata calcia col sinistro. Palla fuori di poco. Ascoli matematicamente salvo, Spezia che affronterà il Cesena nello spareggio per l’accesso ai playoff.

La prima sostituzione del match arriva al 59esima. La effettuano i padroni di casa: esce Situm, rilevato da Kvrzic. Beggi risponde inserendo Dimarco per Altobelli. E’ lo Spezia a fare la partita mentre l’Ascoli prova a mantenere le giuste distanze tra i due reparti non abbassando mai la guardia. Al 71esimo occasione Spezia: cross di Migliore dalla sinistra, sponda di Piccolo per Sciaudone che calcia di prima trovando l’opposizione di un avversario. Altro cambio per l’Ascoli: entra Jankto al posto di Almici. Poco dopo lo Spezia ancora vicino al gol. Tacco di Valentini sugli sviluppi di un corner. La palla scorre pericolosamente in area senza che nessun giocatore ligure riesca a ribattere in rete. Al 75esimo ammonito Calaiò.

Lo Spezia parte bene trovando subito l’occasione giusta per sbloccare il match. Calaiò riceve un cross delizioso dalla destra, controlla bene e calcia a botta sicura mandando la palla sopra la traversa. Al 49esimo cartellino giallo per Juande. Altra occasione clamorosa per lo Spezia al 50esimo quando Sciaudone dal limite batte Lanni ma trova Canini pronto al provvidenziale salvataggio. 

Spezia-Ascoli chiude il primo tempo sul parziale di 0-0. Al 25esimo sugli sviluppi di un corner Sciaudone arriva al tiro. Conclusione centrale, nessun problema per Lanni. Poco dopo ci prova Pulzetti ma la sfera termina lontanissima dallo specchio. Al 33esima Carpani si fa ammonire per un colpo di mano. Cartellino giallo pesante. In caso di playout sarà squilificato per diffida. Nel finale di tempo tanta confusione e poche occasioni. Calaiò riceve un filtrante cercando l’angolo più lontano. Soluzione interessante. Fuori di poco.  

Partenza positiva per gli ospiti. Cacia subito dinamico nella metà campo avversaria viene fermato con un fallo. Sul calcio di punizione che segue Mengoni non trova di poco lo specchio. Cacia si fa ammonire poco dopo per un fallo di mano. Le due squadre provano ad addormentare il match cercando di studiarsi. Lo Spezia prova a far male in contropiede ma Piccolo gestisce male non riuscendo a trovare Calaiò pronto alla conclusione. 

Basta un punto all’Ascoli per guadagnare la salvezza, basta un punto allo Spezia per ottenere l’accesso ai playoff. Risultato molto prevedibile, vedremo se ci saranno sorprese. Intanto ecco le formazioni ufficiali del match: SPEZIA (4-3-3): Chichizola; De Col, Valentini, Terzi, Migliore; Pulzetti, Juande, Sciaudone; Piccolo, Calaiò, Situm. Allenatore: Di Carlo. ASCOLI (4-4-2): Lanni; Pecorini, Canini, Mengoni, Cinaglia; Orsolini, Carpani, Bianchi, Altobelli, Petagna, Cacia. Allenatore: Beggi. Arbitro: Chiffi di Padova.

L’allenatore degli Aquilotti Domenico Di Carlo ha invitato i suoi a non perdere di vista l’obiettivo e a non farsi destabilizzare dalla pur pesante sconfitta di Como. Una giornata storta che secondo il tecnico ciociaro va archiviata il più in fretta possibile per riuscire a ripartire e a mettere in cassaforte l’obiettivo play off. All’Ascoli c’è preoccupazione per mister Devis Mangia che ha comunque mantenuto riserbo attorno alla sua decisione di lasciare. La squadra contro il Livorno è apparsa distratta ed in parte forse già sicura di aver ottenuto la salvezza diretta. L’impressione è che ai marchigiani servirà un pizzico di indulgenza dai risultati sugli altri campi per brindare alla permanenza in B.

I padroni di casa hanno i favori dei pronostici dalla loro parte vista la stagione sicuramente migliore rispetto a quella dei loro avversari odierni. I liguri nelle ultime cinque giornata hanno ottenuto due sconfitte, due vittorie e un pareggio. Invece per i marchigiani sono arrivate tre k.o., un successo e un pareggio. Nei cinque precedenti tra le due squadre abbiamo avuto: tre vittorie dell’Ascoli, una dello Spezia e un pari. 

Il modulo 4-3-3 non è in discussione per Mimmo Di Carlo per lo Spezia, con il tecnico che oltre a una vittoria per partecipare ai play off dalla migliore posizione possibile, esige dalla sua squadra una reazione d’orgoglio dopo la pesante ed inaspettata sconfitta di Como. Dopo l’addio improvviso di Mangia per problemi di salute, l’Ascoli viene gestito da quelli che erano i due vice allenatori, Cesare Bengi e Paolo Cozzi. Il modulo confermato sarà quello ad ‘albero di Natale’, con il 4-3-2-1 per chiudere un obiettivo salvezza che potrebbe arrivare anche con una sconfitta, ma si tratterebbe ovviamente di un rischio non indifferente.

Sarà diretta dall’arbitro Daniele Chiffi della sezione di Padova. Quella di venerdì 20 maggio 2016 alle ore 20.30, sarà una sfida tra club delusi dall’esito dell’ultima giornata di campionato, ed ancora a caccia del sigillo sui rispettivi obiettivi. Vale per i liguri, crollati clamorosamente sul campo del Como fanalino di coda dopo aver sperato anche in una rincorsa al terzo posto nelle ultime settimane. Gli uomini di Di Carlo dovranno invece provare a fare bottino pieno contro i marchigiani per non vedere addirittura sfumare la possibilità di partecipare ai play off. Anche la salvezza ascolana è tornata matematicamente in bilico dopo il ko interno contro il Livorno della settimana scorsa.

L’improvviso addio di Mangia non sembra aver fatto bene alla squadra, che in caso di sconfitta allo stadio Picco potrebbe ritrovarsi sorpassata dal Latina e raggiunta dal Lanciano, costretta così inaspettatamente a giocarsi ai play out una salvezza che pareva ormai acquisita, anche se la situazione degli abruzzesi rossoneri potrebbe rimescolare di nuovo le carte in tavola, con una nuova penalizzazione che potrebbe colpire il sodalizio frentano.

Per lo Spezia invece sono l’Entella e il Novara gli spauracchi che potrebbero costare i play off, anche se con un pareggio i liguri si metterebbero al riparo da ogni pericolo. Ma quanto visto a Como ha stupito, visto che il tracollo con sconfitta per zero a quattro è arrivato contro una squadra del tutto priva di obiettivi di classifica.

Allo stadio Picco di La Spezia si affronteranno le seguenti probabili formazioni: padroni di casa in campo con l’argentino Chichizola tra i pali, De Col in posizione di terzino destro e Migliore in posizione di terzino sinistro, con Valentini e Terzi difensori centrali. Pulzetti, lo spagnolo Errasti e Sciaudone giocheranno a centrocampo, mentre nel tridente offensivo saranno schierati titolari, Calaiò, Piccolo e il croato Situm.

L’Ascoli è stato duramente colpito dalle decisioni del giudice sportivo dopo il ko contro il Livorno, con Giorgi squalificato per ben cinque giornate, Perez fermato per due turni e il ghanese Addae sanzionato con un turno di stop. Mancherà in avanti anche il bomber Cacia, fermato da un problema muscolare. Tra i marchigiani giocheranno Lanni in porta, Mengoni e il serbo Milanovic come difensori centrali, mentre i terzini saranno Pecorini a destra e Di Marco a sinistra.

A centrocampo spazio allo sloveno Benedicic, Tommaso Bianchi e Almici, mentre il ceko Jankto e Orsolini supporterano l’azione di Mangni, schierato come unica punta vista la contemporanea assenza di Cacia e Perez. Spezia comunque favorito dalle principali agenzie di scommesse con quota 2.10 di Bet365 per il successo interno dei liguri. La vittoria dell’Ascoli viene quotata 6.00 da Eurobet, mentre Betfair propone ad una quota di 3.60 l’eventuale pareggio.

La partita di Serie B tra Spezia ed Ascoli sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 9, il numero 259: telecronaca dalle ore 20:30. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d’acquisto pay-per-view è 494699. Sui canali Sport 1 HD (201) e Super Calcio HD (206) andrà in onda il programma Diretta Gol Serie B, con aggiornamenti in tempo reale da tutti i campi della serata. Analogamente Rai Radio 1 seguirà tutte le sfide con il programma Tutto il calcio minuto per minuto – Serie B in onda dalle ore 20:30 alle 22:20, a seguire post partita fino alle 23:00 con la rubrica Zona Cesarini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori