Diretta/ Barcellona-Siviglia (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: la chiude Neymar! (finale Coppa del Re 2016, oggi 22 maggio)

- La Redazione

Diretta Barcellona-Siviglia: info streaming video e tv, quote, risultato live della finale di Coppa del Re in programma domenica 22 maggio 2016 allo stadio Vicente Calderon

adilrami_messi
(INFOPHOTO)

Resa dei conti al Vicente Calderon di Madrid, la spunta il Barcellona che batte il Siviglia per 2 a 0 aggiudicandosi la Coppa del Re. Al 110′ Coke va al tiro con il sinistro, Ter Stegen in tuffo blocca la sfera. Non solo i giocatori alle prese con i crampi, anche l’arbitro ne rimane vittima ed è costretto a fermarsi per farsi massaggiare la coscia destra. Al 118′ il Barcellona sfiora il colpo del KO, cross di Iniesta per la testa di Neymar che non trova la porta solo grazie all’intervento salvifico di Rico. Nel finale saltano i nervi ai giocatori di Unai Emery, Carriço rimedia due gialli in rapida successione lasciando la squadra in nove, per il Barça si moltiplicano e al 122′ Neymar, su assist di Messi, segna il gol del raddoppio che chiude la contesa. 

Al termine del primo tempo supplementare, il punteggio di Barcellona-Siviglia vede i blaugrana avanti per 1 a 0. La stanchezza comincia a farsi sentire sui giocatori di entrambe le squadre. Al 96′ Gameiro libera il sinistro trovando l’opposizione di Mathieu che ribatte la conclusione con il corpo. Al 97′ Messi inventa l’assist per Jordi Alba che mette il pallone sul secondo palo, alle spalle di Rico, per l’1 a 0 del Barcellona che rompe finalmente l’equilibrio. Al 100′ in contropiede Messi vede Rico fuori dai pali e prova a sorprenderlo con un pallonetto che termina sopra la traversa. Al 103′ ancora Messi cerca la porta da calcio di punizione, Rico è bravo a dirgli di no con i pugni e poco dopo l’estremo difensore del Siviglia salva su Piqué e Dani Alves tenendo in partita la formazione di Unai Emery. 

Fine dei tempi regolamentari al Vicente Calderon di Madrid, dopo il novantesimo Barcellona e Siviglia rimangono sullo 0-0 e dunque sarà necessario disputare i supplementari. Al 84′ la squadra di Unai Emery reclama un calcio di rigore, Dani Alves contrasta Iborra in area che cade a terra, per l’arbitro non c’è nulla e fa proseguire. Al 92′ anche il Siviglia resta in dieci, Banega commette fallo da ultimo uomo su Neymar che si stava involando verso la porta, l’arbitro estrae direttamente il rosso nei confronti del numero 19 di Unai Emery. Ristabilita la parità numerica il Barça attacca con Messi e Mathieu, due conclusioni che non scavalcano Rico. 

Quando mancano solamente dieci minuti al novantesimo, il punteggio di Barcellona-Siviglia rimane inchiodato sullo 0-0, si avvicina lo spettro dei supplementari. Come se non bastasse l’espulsione di Mascherano che ha lasciato i blaugrana in dieci, Luis Enrique deve fare i conti anche con l’infortunio di Suarez che ha sentito tirare alla coscia destra ed è stato costretto ad alzare bandiera bianca (al suo posto Rafinha). Il Siviglia cerca con insistenza il gol del vantaggio mentre il Barça soffre con l’uomo in meno e senza un terminale offensivo come Suarez. Al 65′ Busquets devia in corner due conclusioni insidiose di Gameiro e Krychowiak, evitando così lo 0-1 alla formazione di Luis Enrique che balla parecchio in difesa. Gli uomini di Unai Emery creano molto ma sciupano altrettanto, e dunque il risultato rimane ancora in bilico. Al 73′ un cross di Escudero si trasforma in un tiro che per poco non sorprende Ter Stegen, l’estremo difensore del Barça arriva sul pallone all’ultimo momento. Al 77′ i blaugrana tornano in avanti con un calcio di punizione battuto da Messi, tiro potente ma troppo centrale per impensierire Rico. Al 79′ Piqué chiude Gameiro in calcio d’angolo. 

È ricominciata al Vicente Calderon la finale di Coppa del Re 2015-2016 tra Barcellona e Siviglia, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio resta fermo sullo 0-0. A inizio ripresa, grazie alla superiorità numerica, il Siviglia prova a fare la partita, colpendo un palo clamoroso con Banega al 50′, decisiva la deviazione di Piqué che indirizza il pallone sul legno e il Barça si salva dallo 0-1. Al 55′ altra tegola per Luis Enrique, Suarez si accascia a terra da solo lamentando dolore alla coscia destra ed è costretto a uscire dal campo. 

Intervallo al Vicente Calderon dove si è appena concluso il primo tempo della finale di Copa del Rey 2015-2016 tra Barcellona e Siviglia, con le due squadre che vanno al riposo sul punteggio di 0-0. Al 31′ ci prova Dani Alves dalla distanza, il suo destro non esce molto lontano dalla porta difesa da Rico. Al 36′ arriva l’episodio che cambia la partita, Mascherano viene espulso per aver commesso fallo da ultimo uomo su Gameiro, Barcellona in dieci e Siviglia che si ritrova con l’uomo in più. Poi Banega su punizione dal limite prova a spaventare Ter Stegen che si fa trovare pronto e devia la palla sopra la traversa. Nonostante l’inferiorità numerica, il Barcellona non rinuncia ad attaccare, al 44′ sugli sviluppi di un corner Piqué stacca perfettamente di testa, ma la palla sfiora solamente l’incrocio dei pali. Nel recupero la conclusione di Messi viene murata in calcio d’angolo. 

Alla mezz’ora della prima frazione del gioco, il punteggio di Barcellona-Siviglia rimane fermo sullo 0-0. Partita fin qui equilibrata, nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull’altra. Al 17′ prima palla gol per gli uomini di Unai Emery, grande giocata di Vitolo che apre per Coke, il capitano del Siviglia colpisce però malissimo il pallone mancando l’appuntamento con l’1 a 0. Al 22′ Messi suona la carica ai suoi cercando la porta direttamente da calcio d’angolo, Rico in uscita ci mette i pugni e respinge la sfera liberando l’area di rigore. Al 25′ Siviglia nuovamente minaccioso, lancio lungo di Krychowiak per Iborra che di testa non riesce a colpire il pallone, Ter Stegen esce su Gameiro che viene anche pescato in fuorigioco dal guardalinee. 

È cominciata al Vicente Calderon di Madrid la finale di Copa del Rey 2015-2016 tra Barcellona e Siviglia, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Inizio tranquillo per entrambe le squadre che non premono subito sull’acceleratore, ma col passare dei minuti cominciano ad allungarsi. La prima formazione a rendersi pericolosa è quella di Luis Enrique, all’8′ Iniesta serve con una gran giocata Suarez che libera il destro, palla che termina di poco sul fondo e sospiro di sollievo per giocatori e tifosi del Siviglia. 

Tutto pronto per Barcellona-Siviglia: sta per cominciare la finale della Coppa del Re 2015-2016. Chi si aggiudicherà il Double? Il Barcellona può festeggiare la doppietta Liga-Coppa di Spagna, il Siviglia può invece abbinare la coppa nazionale all’Europa League, vinta soltanto pochi giorni fa contro il Liverpool. Le formazioni ufficiali sono state annunciate; andiamo a leggerle insieme, il calcio d’inizio della partita al Vicente Calderon è alle ore 21:30. 1 Ter Stegen; 6 Dani Alves, 14 Mascherano, 3 Piqué, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Sergio Busquets, 8 Iniesta; 10 Messi, 9 L. Suarez, 11 Neymar. A disposizione: 13 Claudio Bravo, 22 Aleix Vidal, 24 Mathieu, 20 Sergi Roberto, 7 Arda Turan, 12 Rafinha, 17 Munir. Allenatore: Luis Enrique

1 Sergio Rico; 25 Mariano Ferreira, 6 Daniel Carriço, 3 Rami, 18 Escudero; 4 Krychowiak, 8 Iborra; 23 Coke, 19 Banega, 20 Vitolo; 9 Gameiro. In panchina: 31 David Soria, 5 Kolodziejczak, 21 Pareja, 14 Sebastian Cristoforo,  J. Munoz, 10 J. Reyes, 22 Konoplyanka, 24 F. Llorente. Allenatore: Unai Emery 

-Siviglia: nella scorsa edizione della Coppa del Re il Barça ha sconfitto l’Athletic Bilbao con il punteggio di 3-1. La finale si è disputata proprio nel tempio blaugrana, il Camp Nou: nel primo tempo i catalani hanno messo le cose in chiaro portandosi sul doppio vantaggio, grazie ai gol di Messi al 20′ minuto e di Neymar al 36′. Nel secondo il Barcellona non è riuscito a dilagare come suo solito, subendo anzi la rete dei baschi ad opera di Inaki Williams a 11 minuti dal novantesimo. Gli ultimi attacchi dell’Athletic Bilbao non hanno però dato frutti e così i ragazzi di Luis Enrique hanno alzato al cielo la ventisettesima coppa per il club. Curiosamente i blaugrana hanno ottenuto le ultime tre vittorie in Coppa del Re sempre contro il Bilbao, avversario in finale anche nel 2012 (3-0 Barça con doppietta di Pedro e gol di Messi) e prima ancora nel 2009 (1-4 con Yaya Toure, Messi, Bojan e Xavi a segno dopo il vantaggio basco firmato da Toquero).

L’ultima affermazione del Siviglia in Coppa del Re risale invece alla stagione 2009-2010, quando gli andalusi sconfissero in finale l’Atletico Madrid con i gol di Diego Capel, oggi al Genoa, e di Jesus Navas. Da notare che la finale del 2016 sarà la prima in Coppa del Re tra Barcellona e Siviglia. 

Si gioca tra poche ore la finale della Coppa del Rey Barcellona-Siviglia, sfida per due squadre che vanno a caccia del Double. Per la squadra di Luis Enrique sarebbe comunque un passo indietro, visto che l’anno passato arrivò il Triplete. I blaugrana hanno già vinto la Liga, nonostante tante difficoltà dopo aver accomulato un buon margine nelle ultime giornate invece erano scivolati a pari punti con l’Atletico Madrid vincendo nel rush finale. Dall’altra parte invece la squadra di Unai Emery ha vinto la terza Europa League di fila e cerca anche lui il double con la vittoria di questa coppa. Staremo a vedere chi si troverà di fronte alla Coppa per alzarla al cielo.

Come detto la squadra catalana è quella che più di tutte ha vinto la Coppa di Spagna, Quello del Barça è un vero e proprio dominio nell’albo d’oro della coppa nazionale: sono ben 27, su un totale di 37 finali disputate, i trofei portati in bacheca, il primo dei quali nel 1910. A seguire troviamo l’Athletic Bilbao con 23 Coppe di Spagna, il Real Madrid a quota 19, l’Atletico Madrid con 10 successi, il Valencia a 7 e il Real Saragozza a 6. 5 le coppe conquistate dal Siviglia, che ha vinto la Coppa del Re per la prima volta nel 1935 e per l’ultima nella stagione nel 2010. Negli ultimi dieci anni le seguenti squadre si sono succedute nell’albo d’oro della manifestazione: Espanyol, Siviglia, Valencia, Barcellona, Siviglia, Real Madrid, Barcellona, Atletico Madrid, Real Madrid e Barcellona; l’ultimo formazione a vincere per due volte di seguito la Coppa di Spagna è stata proprio quella catalana, che ci riuscì nel 1997 e nel 1998. Dopo aver vinto l’ultima edizione contro l’Athletic Bilbao, il Barça ha oggi l’occasione di replicare quell’impresa. 

Sarà diretta dall’arbitro Carlos Del Cerro Grande: la partita, valida per la finale della Coppa del Re 2015-2016, si tiene domenica 22 maggio allo stadio Vicente Calderon di Madrid con calcio d’inizio alle ore 21:30. Non la prima finale tra le due squadre in questa stagione: Barcellona e Siviglia si sono infatti affrontate anche lo scorso 11 agosto per la Supercoppa Europea 2015; al termine di una partita dalle mille emozioni sono stati i catalani ad avere la meglio, con il pirotecnico risultato finale di 5-4 maturato dopo i tempi supplementari. Nove mesi e spiccioli dopo Barcellona e Siviglia si ritrovano di fronte, entrambe fresche di titolo: settimana scorsa i blaugrana si sono confermati sul trono di Spagna vincendo il campionato nazionale numero 24, grazie al successo per 0-3 sul campo del Granada e davanti agli arci rivali del Real Madrid.

Gli andalusi invece hanno appena conquistato l’Europa League per la terza volta consecutiva, battendo il Liverpool per 3-1 nella finale giocata al St.Jakob-Park di Basilea. Il termometro emotivo segna quindi temperature elevate per entrambe le truppe, che ora vorranno chiudere in bellezza la stagione conquistando la Coppa del Re, giunta alla sua edizione numero 112. Un trofeo storicamente caro al Barcellona che lo ha alzato al cielo per ben 27 volte, l’ultima proprio l’anno scorso dopo il 3-1 rifilato all’Athletic Bilbao nella finale del Camp Nou; il Siviglia cerca invece il successo numero 6 in questa manifestazione.

I due precedenti stagionali nella Liga raccontano una vittoria a testa: nell’andata del 3 ottobre 2015 gli andalusi costrinsero il Barça alla sconfitta sul prato del Ramon Sanchez Pizjuan; i gol del danese Michael Krohn-Dehli (oggi infortunato) al 52′ e di Vicente Iborra (al 58′ consegnarono i tre punti alla squadra allenata da Unai Emery, inutile per i catalani la rete del brasiliano Neymar ad un quarto d’ora dal termine. Nel ritorno in Catalogna il Barcellona di Luis Enrique si è preso la rivincita con lo stesso punteggio: 2-1 con gol di Lionel Messi (31′) e Gerard Piqué (48′) e rimontare l’iniziale vantaggio andaluso, firmato da Vitolo dopo venti minuti di gioco.

Allora (era il 28 febbraio) i catalani sembravano lanciatissimi verso la conquista della Liga, ma qualche settimana dopo hanno accusato un passaggio a vuoto inedito con quattro giornate senza vittoria: pareggio a Villarreal e sconfitte contro Real Madrid, Real Sociedad e Valencia. Nei cinque turni conclusivi del campionato però Messi e compagni sono tornati a macinare gioco, punti e soprattutto gol, ben 24 con picchi di 8 a La Coruna (20 aprile) e 6 allo Sporting Gijon (23/4).

Il Siviglia invece non ha mai trovato la continuità necessaria per ambire ad un piazzamento europeo, basti pensare che non ha mai vinto nelle 19 trasferte dell’ultima Liga (9 vittorie 10 pareggi e la miseria di 13 reti all’attivo, solo il fanalino di coda Levante ha fatto peggio fuori casa). Ciononostante anche nella prossima stagione i biancorossi di Emery saranno protagonisti nelle coppe, avendo mantenuto la corona di campioni dell’Europa League. In questa edizione della Coppa del Re gli andalusi hanno eliminato nell’ordine Logrones, poi i cugini del Betis, Mirandes e Celta Vigo, vincendo tutte le partite tranne la semifinale di ritorno in casa dei galiziani, pareggiata 2-2 dopo il confortante 4-0 del primo match.

Anche il Barcellona può vantare un cammino immacolato nella coppa nazionale, cominciato però con un imprevisto 0-0 sul campo della Villanovense, formazione di terza serie poi spazzata via al Camp Nou (6-1); più impegnativi almeno sulla carta i turni seguenti, dagli ottavi con i cugini dell’Espanyol ai quarti contro l’Athletic Bilbao, fino alle semifinali con il Valencia archiviate dopo i primi novanta minuti, conclusi addirittura sul 7-0 (1-1 nel ritorno al Mestalla). Quanto alle probabili formazioni della finale il Barça si presenta all’appuntamento al gran completo, mentre il Siviglia deve fare a meno di Krohn-Dehli, del capitano José Antonio Reyes e del difensore italiano Marco Andreolli, out da fine novembre per un brutto infortunio al tendine d’Achille; in dubbio invece l’ex milanista Adil Rami, uscito dolorante dalla finale di Europa League.

La partita di Coppa del Re tra Barcellona e Siviglia non sarà trasmessa in diretta tv nè in diretta streaming video da canali in italiano. Le quote per il pronostico sulla finale di coppa favoriscono nettamente il segno 1 per la vittoria del Barcellona: segno 1 valutato 1,28, mentre il 2 per il successo del Siviglia corrisponde a quota 8,50. Il segno X per l’eventuale pareggio vale 6 volte la posta in gioco. Opzione Under a quota 3, Over 1,33, Goal 1,65 e NoGoal 2,10. Ricordiamo che in caso di pareggio al termine dei due tempi regolamentari le due squadre disputeranno due supplementari da 15′ l’uno, ed eventualmente tireranno poi i calci di rigore. Barcellona e Siviglia si ritroveranno poi anche nel prossimo agosto, per la Supercoppa di Spagna 2016. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori