Diretta/ Inghilterra-Australia (risultato finale 2-1) info streaming video e tv, quote. Rooney decisivo! (EURO 2016 test oggi 27 maggio, amichevole)

- La Redazione

Diretta Inghilterra-Australia, info streaming video e tv: le quote e il risultato live dell’amichevole internazionale tra due nazionali i cui Paesi sono storicamente molto legati.

inghilterra_rigore_r400
Foto Infophoto

La gara Inghilterra-Australia è finita con il risultato di 2-1 era un’amichevole in preparazione dell’Europeo 2016 che inizierà a breve in Francia. Pronti via dopo tre minuti ha segnato il baby fenomeno del Manchester United Rashford, è arrivato poi il raddoppio nella ripresa con il gol di Rooney che era entrato al posto di Lallana. L’Australia ha siglato il gol del definitivo 2-1 nei minuti conclusivi della gara con un autorete di Dier. Ecco le formazioni schierate in campo con relativi cambi: – 4-3-3 – Forster (Heaton); Clyne, Smalling (Dier), Stones, Bertrand; Henderson, Drinkwater, Wilshere (Milner); Sterling (Towsend), Rashford (Barkley), Lallana (Rooney). A disposizione: Alli, Hart, Kane, Rose, Walker. 4-3-1-2 – Ryan; Risdon (Degenek), Wright, Milligan, Smith; Mooy (Goodwin), Jedinak, Luongo (McKay); Rogic (Juric); Kruse (Irvine), Maclaren (Oikonomidis). A disposizione: Behich, Birighitti, Federici, Inman, Mauk, Wilkinson.

Fra pochi minuti avrà inizio Inghilterra-Australia, partita amichevole che per la Nazionale inglese sarà un importante test sulla strada verso Euro 2016, che invece naturalmente non coinvolge la Nazionale australiana. La squadra allenata dal commissario tecnico Roy Hodgson sarà certamente una delle protagoniste più attese del torneo continentale, anche se storicamente gli inglesi fanno grande fatica nei grandi appuntamenti delle Nazionali. Basterebbe dire che non hanno mai vinto un Europeo per spiegare l’importanza della missione a cui sono chiamati i Leoni: l’avvicinamento di fatto comincia questa sera da Sunderland, dunque è giunto il momento di cedere la parola al campo per vedere cosa saprà fare l’Inghilterra contro la formazione australiana. Che lo spettacolo (ma forse sarebbe meglio se si giocasse a rugby…) abbia inizio!

Sta per iniziare Inghilterra-Australia, amichevole internazionale; per la nazionale inglese gli Europei 2016 saranno l’ennesimo test importante di una storia decisamente avara di soddisfazioni. Dal Mondiale 1950, con eliminazione per mano degli Stati Uniti, una squadra di dilettanti allo sbaraglio (storico gol di Joe Gaetjens), la storia dell’Inghilterra è costellata di fallimenti e sfortune anche epocali. Nel 1970 per esempio gli inglesi, che difendevano il titolo, si fecero rimontare due gol di vantaggio dalla Germania Ovest nei quarti, e persero ai supplementari; nel 1986 schierarono il capocannoniere dei Mondiali, un certo Gary Lineker, ma furono eliminati da un Maradona versione extraterrestre che quel giorno segnò forse il gol più bello della storia e ci aggiunse anche la Mano de Dios. Nel 1990 Lineker c’era ancora, e con una doppietta su rigore al Camerun portò l’Inghilterra in semifinale: Lineker rispose a Brehme, ma ai rigori sbagliarono Pearce e Waddle dopo che lo stesso Waddle aveva centrato un clamoroso palo nei supplementari. Nel 1996 Europei in casa, uno Shearer scintillante e ancora l’eliminazione ai rigori contro i tedeschi (sbagliò Southgate). Lineker ebbe a dire “il calcio è un gioco semplice: 22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti, e alla fine la Germania vince”.

Si avvicina il momento di Inghilterra-Australia; la nazionale oceanica, come sappiamo, fa parte da qualche anno (dal 2006) della federazione asiatica e dunque gioca le qualificazioni ai Mondiali con la AFC e ovviamente partecipa alla Coppa d’Asia. Lo scorso anno l’Australia ha ottenuto il primo grande successo della sua storia calcistica, vincendo proprio questo torneo: organizzato in casa, ha visto l’Australia superare il girone eliminatorio battendo Kuwait e Oman (8 gol in due partite) e perdere contro la Corea del Sud; ai quarti 2-0 alla Cina con doppietta di Tim Cahill, stesso risultato in semifinale contro gli Emirati Arabi Uniti e poi, nella finale contro la Corea del Sud, la rivincita e il 2-1 firmato Massimo Luongo e James Troisi, visto anche in Italia con la maglia dell’Atalanta. A dire il vero l’Australia avrebbe vinto anche quattro volte la Coppa delle Nazioni Oceaniane, ma chiaramente il livello della competizione è decisamente inferiore; prova ne è il fatto che in sei edizioni non è mai scesa dal secondo gradino del podio, e che il computo totale dei gol parla di 142 gol realizzati e 11 subiti.

Non è una partita che si giochi troppo spesso; l’ultimo precedente risale addirittura a più di 13 anni fa. Era il 12 febbraio 2003, campo di gioco il Boleyn Ground di Londra che poche settimane fa ha vissuto la sua ultima partita prima della demolizione (è stata la storica casa del West Ham). Un’amichevole: a sorpresa l’Australia si impose per 3-1. Segnarono Popovic, Harry Kewell (a lungo in Premier League con le maglie di Leeds e Liverpool) e Brett Emerton, che di lì a poco si sarebbe trasferito al Blackburn rimanendovi per otto stagioni. Per l’Inghilterra il gol della bandiera fu di Francis Jeffers, girovago che in quel periodo era all’Arsenal; in campo giocatori come Sol Campbell, Ashley Cole, Gary Neville, Rio Ferdinand, Paul Scholes, David Beckham, Frank Lampard e Michael Owen. Una nazionale dal potenziale immenso, che però agli Europei dell’anno seguente sarebbe stata eliminata ai rigori dal Portogallo, ai quarti di finale.

È l’amichevole internazionale che va in scena oggi allo Stadium of Light di Sunderland alle ore 19.45 locali (20.45 in Italia). L’ultimo incrocio tra loro risale al 2003, quando furono gli australiani a vincere 3-1 in amichevole. Per gli inglesi guidati da Roy Hodgson si tratta di un altro test per la marcia di avvicinamento all’Europeo 2016 che scatterà a breve in Francia. La squadra è reduce dalla vittoria per 2-1 sulla Turchia firmata dai due bomber James Vardy ed Harry Kane. Il primo oggi non ci sarà, poiché impegnato per il suo matrimonio. Una vittoria importante, seppur in amichevole, e oggi c’è tutta l’intenzione di replicare.

Il commissario tecnico per l’occasione recupera i giocatori convocati del Manchester United, che nella passata partita erano assenti per via della finale di FA Cup. Quindi ci saranno Chris Smalling, capitan Wayne Rooney e il giovane talento Marcus Rashford. L’Inghilterra ci tiene a fare bene, anche per avvicinarsi al meglio alla prossima amichevole contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo il 2 giugno sempre in patria.

Hodgson dovrebbe confermare il modulo 4-3-3 e anche alcuni uomini visti contro la Turchia, però proverà anche altre soluzioni per capire megio a chi affidarsi all’Europeo. Tra i pali il titolare Hart, anche se nel corso della gara ci può essere spazio per Forster. Walker e Rose agiranno sulle fasce difensive, rispettivamente a destra e a sinistra. Al centro Cahill potrebbe essere affiancato da Smalling e non da Stones.

In mediana nuova chance per Dier, Alli e Wilkshere anche se c’è Drinkwater del Leicester che scalpita per una maglia da dal primo minuto e potrebbe ottenerla. In attacco potrebbe esserci un esperimento con Rooney e Rashford inseriti a supporto di Kane. Anche se è probabile che venga inserito Lallana al posto del giovane talento dello United.

L’Australia è guidata da Ange Postecoglou parte come sfavorita in questo incontro, però proverà in tutti i modi a mettere in difficoltà l’Inghilterra. Non è più la stessa nazionale capace con Hiddink di stupire e mettere in difficoltà l’Italia nel Mondiale 2016, però rimane un avversario di tutto rispetto e da affrontare con la massima concentrazione. Tra i volti più noti spiccano sicuramente il portiere Ryan del Valencia e l’attaccante Kruse del Bayer Leverkusen. Senza dimenticare l’esperto 36enne Tim Cahill.

Il ct Postecoglou dovrebbe schierare l’Australia con il 4-3-3: Ryan; Risdon, Wilkinson, Wright, Behich; Luongo, Jedinak, Mckay; Mauk, Maclaren, Goodwin. L’atteggiamento dei Canguri non sarà affatto rinunciatario, anzi la squadra sarà intraprendente e tenterà di sfruttare soprattutto le ripartenze in contropiede.

L’Inghilterra parte certamente con i favori dei pronostici, infatti l’agenzia Snai quota la sua vittoria a 1,25 mentre quella dell’Australia a ben 10,25. Il pareggio invece paga a 5,50. Dunque è ben chiaro l’orientamento per questa amichevole.

L’amichevole Inghilterra-Australia sarà trasmessa in diretta tv su Fox Sport, canale 204 della piattafoma satellitare Sky Sport. Tutti gli abbonati al pacchetto Sport del satellite avranno a disposizione anche la diretta streaming video per le immagini della partita, semplicemente attivando su PC, tablet e smarpthone – senza costi aggiuntivi – l’applicazione Sky Go. Inoltre le due federazioni di Inghilterra e Australia aggiorneranno sull’esito dell’amichevole sulle loro pagine ufficiali dei social network, in particolare Facebook e Twitter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori