DIRETTA/ Novara-Ascoli (risultato finale 2-0) Info streaming video e tv: Faragò la chiude al 90′ (Serie B 40^giornata, oggi sabato 7 maggio 2016)

- La Redazione

Diretta Novara-Ascoli: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita di Serie B in programma sabato 7 maggio 2016 allo stadio Silvio Piola, valida per la 40^giornata

NovaraTifosi
(INFOPHOTO)

Allo Stadio Silvio Piola il Novara supera l’Ascoli per 2 reti a 0. Dopo il goal realizzato da Gonzalez in chiusura del primo tempo, i piemontesi realizzano il raddoppio a ridosso del recupero grazie a Faragò che spedisce il pallone alle spalle del portiere avversario approfittando del cross rasoterra da parte di Gonzalez. Il Novara raggiunge così quota 62 punti in classifica, ottenendo almeno momentaneamente un posto nei playoff grazie anche alle sconfitte di Entella e Cesena.

Ad una decina di minuti dal novantesimo, il Novara continua a condurre sull’Ascoli per 1 a 0. Gli ospiti hanno sostituito Pecorini e Giorgi con Cinaglia e Perez mentre i padroni di casa hanno inserito Corazza e Viola per Lanzafame e Buzzegoli. Ammoniti rispettivamente Milanovic e Addae da una parte, Canini e Buzzegoli dall’altra. La squadra di Baroni si riconferma comunque la più pericolosa.

Giunti all’ora di gioco, tra Novara ed Ascoli persiste l’1 a 0 maturato nel primo tempo. In questo inizio di ripresa sono sempre i padroni di casa a spingere sull’acceleratore con il colpo di testa da parte di Evacuo al 49′ ed il tiro largo di Gonzalez al 52′. Successivamente, il portiere ospite Lanni si supera effettuando due parate provvidenziali sulle iniziative da parte di Casarini prima e Mantovani poi.

In Piemonte le formazioni di Novara ed Ascoli sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Sul finire del primo tempo, i padroni di casa guidati da Baroni riescono a trovare il vantaggio a ridosso del recupero al 45′ con Gonzales, preciso nel superare Lanni con un piazzato rasoterra. In precedenza ci aveva provato anche il solito Evacuo con un colpo di testa terminato alto sopra la traversa al 33′.

Giunti alla mezz’ora del primo tempo il punteggio tra Novara ed Ascoli non si è mosso dallo 0 a 0. Entrambe le formazioni collezionano un’occasione per parte rispettivamente con Evacuo al 28′ e con Petanga al 30′, quest’ultimo davvero troppo impreciso nello sparare alto al termine del contropiede. Due gli ammoniti da parte dell’arbitro Rapuano di Rimini: Orsolini tra gli ospiti al 20′ e Troest al 22′ tra i padroni di casa.

Allo Stadio Silvio Piola la partita tra Novara ed Ascoli è cominciata da una quindicina di minuti ed il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 0. In questo inizio di gara sono i padroni di casa di Baroni a farsi sentire con qualche tentativo poco fortunato mentre gli ospiti di Mangia attendono l’avversario, consapevoli che il pareggio potrebbe produrre comunque un punto decisivo in classifica ai fini della salvezza. 

Dopo il 3 a 1 della gara d’andata Allo stadio Silvio Piola il Novara di Baroni, ancora a caccia di un posto nei playoff, affronta l’Ascoli di Mangia, ad un passo dalla salvezza a quota 46 punti. Ecco le formazioni ufficiali con i ventidue giocatori scelti dal primo minuto dai due tecnici:

Novara: 1 Da Costa, 2 Troest, 3 Dell’Orco, 7 Casarini, 8 Faragò, 10 Buzzegoli, 19 Gonzalez, 21 Mantovani, 24 Dickmann, 32 Evacuo, 37 Lanzafame. A disp.: 31 Pacini, 4 Viola, 5 Ludi, 6 Vicari, 11 Corazza, 16 Galabinov, 18 Bolzoni, 29 Garofalo, 30 Adorjan. All.: Marco Baroni

Ascoli: 1 Lanni (K), 2 Pecorini, 8 Carpani, 11 Dimarco, 14 Jankto, 16 Orsolini, 17 Giorgi (vK), 19 Addae, 23 Canini, 28 Milanovic, 29 Petagna. A disp.: 22 Svedkauskas, 4 Benedicic, 5 Mengoni, 6 Mitrea, 9 Perez, 13 Cinaglia, 24 De Grazia, 25 Altobelli, 27 Almici. All.: Devis Mangia

Si presenta un confronto interessante dal punto di vista tattico. Il Novara di Marco Baroni ha mantenuto in tutto l’arco del campionato un modulo di riferimento, il 4-2-3-1 che all’occorrenza si può ricomporre in un 4-4-2 o anche in un 4-3-3, con l’arretramento a centrocampo del trequartista centrale. L’Ascoli invece ha sperimentato più soluzioni: di recente Devis Mangia ha trovato buoni equilibri schierando un 4-5-1 di partenza, con esterni di centrocampo votati all’offensiva come il giovane Riccardo Orsolini, classe 1997, e il ventenne ceco Jakub Jakto. Proprio questi saranno i giocatori da tenere d’occhio per il Novara, le cui ali dovranno essere puntuali nel ripiegamento per non esporre la difesa a pericolosi uno contro uno. Di contro l’Ascoli potrà abbassare uno dei suoi centrocampisti centrali in marcatura sul trequartista centrale del Novara, per una sorta di 4-1-4-1.

L’allenatore dei piemontesi Marco Baroni ha diverse frecce al proprio arco. Lo conferma la distribuzione dei gol fino a questo momento, 29 su 51 portano la firma del trio Evacuo (11)-Galabinov (10)-Pablo Gonzalez (8). I primi due si alternano nel ruolo di centravanti, l’argentino invece giostra anche tra le linee al centro della batteria di trequartisti, potendo sfruttare tra l’altro un ottimo tiro da lontano. 6 le reti di Paolo Faragò, 5 quelle di Simone Corazza, due giocatori molto importanti per gli equilibri del Novara che solitamente agiscono sulle fasce. Quanto all’Ascoli, Daniele Cacia si è letteralmente scatenato nell’ultimo mese realizzando 8 gol a grappoli di 2: le doppiette contro Cagliari, Trapani, Ternana e Salernitana hanno portato il centravanti bianconero a quota 17 in classifica marcatori; erano d’altra parte i gol che ci si attendeva da un giocatore che in Serie B ha spesso fatto la differenza.

Sarà diretta dall’arbitro Antonio Rapuano, trentunenne della sezione di Rimini. Appuntamento allo stadio Silvio Piola di Novara sabato 7 maggio 2016, calcio d’inizio alle ore 15.00, per la quarantesima giornata del campionato di Serie B. I padroni di casa si trovano attualmente al nono posto in classifica a cinquantanove punti, a soli due punti di distanza dall’Entella in piena zona playoff. L’obiettivo della piazza, infatti, è quello di raggiungere il tanto aspirato posto per entrare di diritto in quella zona che significherebbe chance in più per poter approdare in Serie A.

Nell’ultimo periodo, però, gli uomini di Baroni non hanno certo brillato, motivo per il quale sono vorticosamente scesi in classifica: due pareggi con Trapani e Perugia, due sconfitte con Lanciano e Spezia ed una sola vittoria con il Livorno, uno score non particolarmente esaltante per chi spera di poter approdare ai playoff.

Serviranno sicuramente i tre punti sabato contro l’Ascoli, tra le mura casalinghe. Passiamo all’Ascoli, che invece si trova al quattordicesimo posto in classifica con quarantasei punti. La zona playout dista a soli cinque punti, che in vista di altre tre partite da disputatre non sono certo una garanzia.

Gli uomini di Mangia hanno bisogno di altri punti che possano garantire la salvezza matematica, visto che nelle ultime partite sono arrivati un pareggio con la Salernitana, due sconfitte con Bari e Trapani e due vittorie davvero importanti con Ternana e Cagliari che hanno consentito all’Ascoli di respirare un po’.

Allo stadio Piola sono previste queste probabili formazioni di Novara ed Ascoli. Mister Baroni per i padroni di casa schiererà in campo un 4-2-3-1, modulo che si avvale di un’unica punta davanti, ovvero Evacuo supportato però da tre uomini offensivi alle sue spalle come Faragò, Gonzalez, Corazza. Casarini e Viola, invece, agiranno in cabina di regia, visto che hanno sempre ricoperto questo ruolo con grande dignità in stagione. In porta, invece, ci sarà il solito Da Costa, con Troest, Mantovani come centrali di difesa mentre Dickman e Garofalo agiranno sulle fasce.

Passiamo invece all’Ascoli, con mister Mangia che schiererà un 4-4-1-1, modulo che cerca di coprirsi in tutti i reparti: in porta ci sarà Lanni con Canini, Milanovic come centrali di difesa e Pecorini e Cinaglia che invece agiranno sulle fasce. In attacco, invece, ci saranno i soliti Jankto, Petagna mentre in cabina di regia pronti Orsolini, Addae, Bianchi, Carpani con quest’ultimo spostato sulla fascia. 

Le principali agenzie di scommesse indicano il Novara largamente favorito per la vittoria contor l’Ascoli visto che il segno 1 è quotato a 1.60 da Bet365 mentre il segno 2, ovvero la vittoria degli uomini di Mangia è dato a 5.50 da Bwin. Per quanto riguarda invece il segno X, ovvero il pareggio, PaddyPower lo quota a 3.45. 

La partita di Serie B tra Novara ed Ascoli sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 3 HD, il numero 253: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d’acquisto pay-per-view è 494143. Sui canali Sport 1 HD (numero 201) e Super Calcio HD (206) andrà in onda Diretta Gol Serie B, con collegamenti in tempo reale da tutti i campi del pomeriggio. Aggiornamenti live anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1, all’interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto Serie B che andrà in onda dalle ore 14:50 e fino alle 17:00.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori