DIRETTA / Serbia-Spagna (risultato finale 1-1): reti di Ruiz e Joveljic (Europei Under 17 girone D, oggi 9 maggio 2016)

- La Redazione

Diretta Serbia-Spagna, risultato finale 1-1: termina con un pareggio la partita del girone D agli Europei Under 17. Nell’ultima giornata l’Italia potrebbe anche pareggiare per i quarti

pallone_calcio
Foto Infophoto

Finisce in parità la partita valida per la seconda giornata del girone D agli Europei 2016. Un risultato che fa sorridere l’Italia: la Spagna resta al primo posto con 4 punti, gli Azzurri sono secondi con l’Olanda a quota 3 mentre la Serbia chiude la classifica con 1 punto. I gol sono stati segnati da Abel Ruiz, al 4’ minuto, e da Dejan Joveljic che al 59’ ha realizzato un calcio di rigore procurato da Stefan Ilic (fallo di Pena). Nell’ultima giornata del girone la Spagna affronterà l’Italia, mentre la Serbia sarà attesa alla prova Olanda: gli Azzurri di Alessandro Dal Canto devono vincere per ottenere il primo posto, per la qualificazione ai quarti potrebbe bastare anche un pareggio ma in questo caso bisognerà sperare che l’Olanda perda contro la Serbia (abbiamo il confronto diretto a favore con i balcanici, ma a sfavore con gli Orange).

Serbia-Spagna, lunedì 9 maggio 2016 alle ore 15.00 e diretta dall’arbitro finlandese Ville Nevalainen, sarà una sfida che potrà dire probabilmente molto sulla possibilità di proseguire il cammino nell’Europeo Under 17 in corso di svolgimento in Azerbaijan.

Arrivati già alla seconda giornata di gare, le due squadre hanno iniziato in maniera diametralmente opposta il loro cammino nella competizione. I serbi infatti si sono fatti sorprendere dall’Italia, con un’ottima prova degli azzurri che sono riusciti ad imporsi con il punteggio di due a uno.

La Spagna invece ha fatto valere il suo status di favorita contro l’Olanda, con un due a zero che ha rappresentato il modo migliore per approcciare alla rassegna continentale. La Serbia è però squadra notoriamente capace di compiere qualunque impresa, e si giocherà il tutto per tutto contro gli iberici che hanno dimostrato però una volta di più di essere una delle squadre più mature, oltre che naturalmente talentuose, della categoria.

Queste le probabili formazioni del match di lunedì pomeriggio. La Serbia schiererà Aleksandr Popovic tra i pali, Julian Popovic in posizione di terzino destro e Devetak in posizione di terzino sinistro, con Marko Ilic difensore centrale al fianco di Bosnjak. A muoversi per vie centrali sulla linea mediana saranno Petrovic e Nikolic, mentre Stefan Ilic sarà l’esterno destro di centrocampo e Djerlek si muoverà invece sulla corsia mancina. Joveljic giocherà al fianco di Jovanovic nel tandem offensivo.

La Spagna scenderà invece in campo con Pena in porta, Robles Garcia e Zabarte esterni rispettivamente sulla corsia di destra e sulla corsia di sinistra in difesa, mentre al centro della retroguardia giocheranno Aliaga e Brandariz Movilla. Busquets e Morlanes saranno i vertici arretrati di centrocampo, mentre a supporto dell’unica punta di ruolo Ruiz giocheranno come incursori offensivi Mboula, Martin e Diaz.

Tatticamente, la sfida vedrà contrapposti il 4-4-2 del tecnico della Serbia, Stolica, contro il 4-2-3-1 di tradizione prettamente iberica del commissario tecnico della Spagna, Denia. E propio un gioco fatto di rapidi inserimenti e di prolungato possesso palla è il biglietto da visita degli spagnoli, che con i gol di Mboula e Ruiz non hanno fatto troppa fatica nel domare le resistenze di un’Olanda meno reattiva degli iberici.

La Serbia è squadra compatta ma forse un po’ troppo umorale: l’Italia è stata abile a stanarne i punti deboli e a rispondere alla forza fisica di una squadra già ricca di elementi calcisticamente maturi nonostante la giovane età, che devono però migliorare sul piano dell’attenzione in campo e soprattutto della concretezza.

Le principali agenzie di scommesse sembrano essere sicure delle chance della Spagna, nonostante la sconfitta significhi di fatto per la Serbia l’eliminazione dall’Europeo Under 17. Vittoria iberica quotata 1.74 da Paddy Power, mentre William Hill moltiplica per 5.00 la posta scommessa sull’eventuale successo serbo. Pareggio offerto ad una quota di 3.75 da Betclic.

Serbia-Spagna, lunedì 9 maggio 2016 alle ore 15.00, si giocherà presso lo stadio Olimpico della capitale dell’Azerbaigian, Baku, ma non sarà una delle partite trasmesse in diretta tv e in esclusiva per gli abbonati al pacchetto base dalla rete che ha acquisito i diritti televisivi della manifestazione, ovvero Eurosport; nessuna diretta streaming video quindi, sul sito www.uefa.com arriveranno aggiornamenti sulla partita e sul torneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori