Diretta / Germania-Ucraina (risultato finale 2-0) streaming video-tv: Schweinsteiger la chiude! Germania OK (Rai, Euro 2016, oggi 12 giugno 2016)

- La Redazione

Diretta Germania-Ucraina streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Euro 2016, prima giornata del girone C degli Europei (oggi domenica 12 giugno 2016)

Germania_Ghana_Mondiali
Infophoto

Germania-Ucraina termina 2-0 a Lille e sono 3 punti importanti per i tedeschi, che si giocheranno probabilmente il primo posto nel girone giovedì, nel faccia a faccia con la Polonia. Match per nulla agevole per Neuer & co, quello contro gli ucraini: vittoria in ogni caso meritata, più che altro per mancanza di grandi pericoli creati – nel secondo tempo – dagli avanti di Fomenko. Solo negli istanti finali Yarmolenko e Seleznyov, sfruttando anche qualche errore di leggerezza della retroguardia tedesca, hanno provocato qualche brivido a Low. Poi il sigillo sulla vittoria l’ha messo Schweinsteiger, appena entrato in campo: contropiede nel recupero condotto da Ozil e assist al bacio per il centrocampista (e capitano, per oggi non-giocatore) che chiude i conti. Debutto ok per i campioni del Mondo, ovviamente tra le favorite per la vittoria finale di questo Euro 2016. 

Germania-Ucraina 1-0 quando siamo entrati nella fase più calda del match, gli ultimi minuti di una sfida che resta incerta anche se i tedeschi continuano a condurre grazie al gol di Mustafi. Mancano ora le occasioni clamorose che invece erano abbondate nello stesso periodo della prima frazione: possesso a ritmi bassi della Germania, non a caso lasciata “intatta” da Low a livello di sostituzioni; è entrato invece Seleznyov nell’Ucraina, che però continua a non trovare la via della porta di Neuer, spettatore nella ripresa. Tantissime le conclusioni dalla distanza per la Germania, che ha sempre trovato però Pyatov molto attento nelle respinte. Via al rush finale, minimo scarto nel punteggio e ucraina a caccia del pari! 

È ripartita senza cambi da parte dei due tecnici e con i tedeschi subito aggressivi, dopo un finale di primo tempo molto in sofferenza. Ci ha pensato Draxler a scaldare le mani a Pyatov dopo due minuti di gioco, con un destro sul secondo palo messo in corner dal portiere. Più in generale, dal possesso palla alla convinzione ed all’impatto psicologico, la Germania è tornata a farsi preferire: nuovamente al tiro dalla distanza Kroos, che ci aveva già fatto un pensierino nella prima frazione, con palla alta di poco sopra l’incrocio dei pali. Per l’Ucraina nessun tentativo offensivo ma la partita è ancora lunga e – per quanto fatto vedere da Yarmolenko & co in precedenza – la questione è tutt’altro che chiusa!

Germania-Ucraina 1-0 a fine primo tempo a Lille, tedeschi avanti all’intervallo grazie al sigillo di Mustafi e nuovamente pericolosi in chiusura di frazione. E’ stato Khedira a sfiorare il bis poco dopo la mezzora di gioco: classico inserimento del centrocampista della Juventus, servito perfettamente dal lancio di Kroos; decisivo, come il collega Neuer poco prima, l’estremo difensore ucraino Pyatov, aiutato anche in un secondo tempo da Stepanenko, alla disperata. Spazio però poi, nell’ambito di una sfida che resta apertissima, alla risposta dell’Ucraina! Numero geniale di Yarmolenko a trequarti e palla smarcante sul secondo palo per Konoplyanka, non freddissimo al momento del tiro. Palla a pochi centimetri dal gol e salvataggio in due tempi, fondamentale, di Boateng: Germania fortunata in questo caso e per nulla tranquilla in vista di una ripresa tutta da gustare… 

Germania-Ucraina 1-0 alla mezzora del primo tempo, si è sbloccata la situazione con il vantaggio dei tedeschi! Dopo la precedente palla-gol ucraina, era arrivata una prima risposta con cross di Ozil per Muller, sponda di testa perfetta al centro della punta del Bayern e tiro pessimo di Hector, da ottima posizione, con occasione alle ortiche. Poi la rete di Mustafi: colpo di testa in solitaria per il difensore ex Samp, smarcatosi tra le maglie gialle, su assistenza di Kroos da calcio piazzato. Posizionamento sballato per la linea ucraina, con pronta punizione dei campioni del Mondo, abili ad approfittare dell’occasione e poi convinti nell’attaccare e tenere lontana l’Ucraina dalla propria area di rigore. Un obiettivo non raggiunto però sul cross dalla bandierina di Konoplyanka al minuto 27: è stato ancora Neuer a salvare la sua porta, stavolta su Khacheridi, con il secondo grande intervento della sua serata.

È iniziata su ritmi non indiavolati e – a sorpresa – sono stati gli ucraini i primi a sfiorare il gol! Gran destro di Konoplyanka dopo pressing alto e palla rubata da Fedetskiy sulla fascia: decisivo subito Neuer, con un tuffo plastico e deviazione oltre la traversa del tiro avversario. Dall’altra parte sembra essere Gotze il più vivace tra i tanti singoli di qualità tedeschi, anche se il match winner dell’ultima finale Mondiale non ha ancora trovato lo spazio giusto per andare al tiro con pericolosità. Per il momento match molto equilibrato ed Ucraina che non ha paura di spingere, in particolare in ripartenza, quando la Germania lascia dei varchi tra centrocampo e difesa. Punteggio sempre sul pari a reti inviolate dunque a Lille, sfida aperta! 

Prende finalmente il via Germania-Ucraina: possiamo subito andare a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita di Lille, a Euro 2016. La Germania parte con Mario Gotze da finto centravanti, supportato da Ozil al centro mentre Muller e Draxler si allargano; Khedira e Kroos sono la cerniera in mezzo al campo. Nell’Ucraina ci si appoggia a Yarmolenko e Konoplyanka, come già detto; occhio anche a Zozulya, attaccante di grande stazza, e alla mente di Kovalenko che gioca da trequartista. Calcio d’inizio alle ore 21. GERMANIA (4-2-3-1): 1 Neuer; 4 Howedes, 17 J. Boateng, 2 Mustafi, 3 Hector; 6 Khedira, 8 Kroos; 13 T. Muller, 8 Ozil, 11 Draxler; 19 Gotze. In panchina: 12 Leno, 22 Ter Stegen, 5 Hummels, 7 Schweinsteinger, 9 Schurrle, 10 Podolski, 14 Emre Can, 15 Weigl, 16 Tah, 20 L. Sané, 21 Kimmich, 23 Mario Gomez. Allenatore: Joachim Loew UCRAINA (4-2-3-1): 12 Pyatov; 17 Fedetskiy, 3 Kacheridi, 20 Rakitskiy, 13 Shevchuk; 16 Sydorchuk, 6 Stepanenko; 7 Yarmolenko, 9 Kovalenko, 10 Konoplyanka; 8 Zozulya. In panchina: 1 Boyko, 23 M. Shevchenko,  Butko, 4 Tymoshchuk, 5 Kucher, 11 Seleznev, 14 Rotan, 15 Budkivskiy, 18 Rybalka, 19 Garmash, 21 Zinchenko, 22 Karavaev. Allenatore: Mykhailo Fomenko 

È il primo impegno a Euro 2016 per queste due Nazionali. La Germania naturalmente è una grande tradizionale del calcio europeo e vanta ben tre successi: i primi due nel 1972 e nel 1980 erano ancora della Germania Ovest, nel 1996 invece fu il primo trionfo della Germania dopo la riunificazione. Da sottolineare anche altrettanti secondi posti, frutto delle finali perse nel 1976, nel 1992 e nel 2008, inoltre ci sono pure le semifinali che la Nazionale tedesca ha raggiunto nel 1988 e nel 2012. Otto volte fra le prime quattro nelle ultime 11 edizioni: la Germania è sempre una garanzia. La storia calcistica dell’Ucraina comincia invece dopo la dissoluzione dell’Urss, ma l’unica precedente partecipazione è quella del 2012, garantita di diritto in quanto Paese organizzatore e comunque subito eliminata al primo turno. Dunque a Euro 2016 l’Ucraina per la prima volta si è qualificata sul campo.

Sarà la partita di prima serata oggi ad Euro 2016, per la prima giornata del girone C. Nell’attesa del fischio d’inizio, diamo uno sguardo a come queste due Nazionali si sono qualificate per gli Europei. La Germania ha vinto il gruppo D delle qualificazioni con 22 punti, frutto di sette vittorie, un pareggio e due sconfitte sulle dieci partite giocate in un girone piuttosto ostico, che infatti ha visto i tedeschi sconfitti in Polonia e in Irlanda, ma alla fine primi e dunque promossi con pieno merito. Più tormentato il percorso dell’Ucraina, terza nel gruppo C con 19 punti (sei vittorie, un pareggio e tre sconfitte) alle spalle di Spagna e Slovacchia. Di conseguenza gli ucraini sono dovuti passare dai playoff, dove però hanno avuto la meglio sulla Slovenia grazie alla vittoria per 2-0 all’andata in casa, poi difeso pareggiando per 1-1 in trasferta al ritorno.

Si avvicina: per queste due squadre sarà la partita d’esordio a Euro 2016. Come è normale che sia essendo campione del Mondo in carica, la Germania parte dunque accompagnata da credenziali importantissime in questo Europeo. Anche i bookmaker sembrano credere nelle possibilità della selezione di Low di iniziare con il piede giusto in questa rassegna continentale e la Germania è logicamente favorita contro l’Ucraina nella prima giornata del girone C. La vittoria dei tedeschi nell’incontro di questa sera a Villeneuve d’Ascq viene quotata a 1.58 da 888.it, mentre il successo dell’Ucraina – considerato decisamente meno probabile dagli allibratori – viene offerto ad una quota di 7.00 da Bet365. L’eventuale pareggio viene invece proposto ad una quota di 4.25 da Sisal Matchpoint.

Tatticamente, Germania-Ucraina sarà lo scontro tra il 4-2-3-1 di Joachim Low, il c.t. della Germania che continua a proporre in maniera convinta il suo ‘falso nueve’, affidandosi a uomini di movimento in attacco senza puntare su un vero centravanti, e il 4-3-3 dell’allenatore dell’Ucraina, Michail Fomenko. In vista di questo match d’esordio negli Europei 2016 per entrambe le formazioni, c’è comunque qualche dubbio per entrambi i commissari tecnici. Low sembra convinto nel preferire Howedes all’ex Sampdoria Mustafi sulla corsia esterna di destra di difesa, mentre sul versante offensivo Draxler dovrebbe spuntarla su Schurrle. A centrocampo si concentrano le perplessità maggiori di Fomenko, con Rotan e Garmask che dovrebbero partire dal primo minuto ai danni di Sydorchuk e Rybalka.

Dall’arbitro inglese Martin Atkinson questa sera, domenica 12 giugno 2016 alle ore 21.00, sarà una sfida che aprirà gli Europei in Francia per due formazioni che partono nella rassegna continentale con importanti ambizioni. Germania e Ucraina sono state inserite nel girone C di Euro 2016 e fanno dunque il loro debutto nella rassegna affrontandosi presso lo stadio Pierre Mauroy di Villeneuve d’Ascq, a poca di stanza da Lilla – infatti è lo stadio, costruito proprio in vista di questi Europei, che ospita le partite casalinghe del Losc Lille.

Non c’è da dire nulla sui tedeschi, che si presentano agli Europei con i gradi di Campioni del Mondo. In Brasile due anni fa la Nazionale teutonica ha raccolto i frutti di un lavoro partito quasi dieci anni prima, quando la Federcalcio tedesca ha deciso di modernizzare il calcio nazionale riportando all’avanguardia l’attività delle Nazionali, comprese le giovanili. Da vent’anni la Germania non vince gli Europei ma ora la squadra di Joachim Low si presenta all’appuntamento come grande favorita, dopo aver dominato il girone di qualificazione precedendo Polonia e Irlanda. Una squadra completa in tutti i reparti, anche se l’ultimo infortunio del romanista Rudiger ha aperto un buco in difesa che il commissario tecnico ha coperto con la convocazione di Jonathan Tah del Bayer Leverkusen.

Di contro l’Ucraina dopo aver ottenuto la qualificazione a Euro 2016 agli spareggi, grazie alla vittoria contro la Slovenia nel doppio confronto del novembre scorso, proverà a rilanciarsi facendosi forte dei buoni risultati ottenuti dalle formazioni di punta del calcio locale, come Dinamo Kiev e Shakhtar Donetsk, nelle coppe europee. Dopo i quarti di finale raggiunti nel Mondiale del 2006, l’Ucraina non è più riuscita a lasciare il segno in una grande competizione per le Nazionali. Ci riproverà ora, pur in un girone molto difficile con Polonia e Irlanda del Nord da affrontare oltre i tedeschi.

Queste le probabili formazioni del match che vedremo stasera da Villeneuve d’Ascq: la Germania scenderà in campo presumibilmente con il portiere Neuer, Howedes in posizione di terzino destro e Hector in posizione di terzino sinistro, con Jerome Boateng e Hummels (fresco acquisto del Bayern Monaco) difensori centrali. A centrocampo Toni Kroos e Khedira copriranno le spalle a Muller, Ozil e Draxler, mentre come terminale offensivo sarà impiegato Goetze, sempre titolare in Nazionale nonostante Guardiola non sempre lo abbia tenuto in considerazione nel Bayern Monaco. Risponderà l’Ucraina con Pyatov tra i pali, mentre gli esterni bassi sarano Fedetsky a destra e Shevchuk a sinistra, mentre al centro della difesa giocheranno Rakitsky e Khacheridi. Terzetto di centrocampo composto da Stepanenko, Garmash e Rotan, mentre in attacco gli esterni saranno Konoplyanka e Yarmolenko con Zozulya centravanti.

La partita di Euro 2016 tra Germania e Ucraina sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Uno, dal momento che la tv di Stato ha facoltà di trasmettere una partita degli Europei al giorno; da segnalare che ci sarà pure la possibilità di seguire la partita su Rai 4, in questo caso con il salace commento della Gialappa’s Band all’interno di ‘Rai dire Europei’. Euro 2016 sarà però trasmesso integralmente dalla tv satellitare Sky: per Germania-Ucraina appuntamento su Sky Sport 1 HD (il numero 201), ma anche su Sky Sport Mix HD (numero 106). Questo significa che avremo a disposizione anche una doppia diretta streaming video: gratuitamente ed accessibile a tutti mediante il sito Internet www.rai.tv; per gli abbonati Sky anche tramite l’applicazione Sky Go. Aggiornamenti in tempo reale saranno inoltre disponibili sul sito ufficiale della Uefa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori