VIDEO / Portogallo-Islanda (1-1): highlights e gol della partita. Cristiano Ronaldo raggiunge Figo (Euro 2016, girone F)

- La Redazione

Video Portogallo-Islanda (1-1): highlights e gol della partita di Euro 2016 disputata martedì 14 giugno allo Stade Geoffroy-Guichard di Saint-Etienne, valida per la 1^giornata del gruppo F

nani_portogallo_serbia
(INFOPHOTO)

Mezzo passo falso della nazionale lusitana che non è riuscita a battere quella islandese. Il Portogallo ha così confermato la tradizione recente relativa alla gara d’esordio nei grandi tornei internazionali: l’ultima vittoria è quella ad Euro 2008, quando i gol di Pepe e Raul Meireles piegarono la Turchia nella prima giornata del gruppo A. Cristiano Ronaldo non è riuscito ad andare a segno ma si può consolare con il record di presenze in Nazionale maggiore: per lui con quello di ieri sono 127 gettoni, gli stessi di Luis Figo che sarà staccato alla prossima partita. Contro l’Islanda Cristiano Ronaldo si è visto anche scippare un record da Renato Sanches: il centrocampista classe 1997, che il Bayern Monaco ha appena acquistato dal Benfica, è diventato il più giovane esordiente nella storia della nazionale maggiore portoghese all’età di 18 anni e 301 giorni. Curiosità anche sul gol di Nani e sul numero dei tiri effettuati dal Portogallo, nel primo match ad Euro 2016.

Portogallo-Islanda finisce 1-1: pareggio nella partita valida per il girone F di Euro 2016, il primo storico punto per l’Islanda nella fase finale di una grande manifestazione. Andiamo ad analizzare i dati statistici della partita per comprendere meglio l’andamento del match. Cominciamo dal possesso palla che è stato ampiamente in favore del Portogallo col 66% contro il 34% dell’Islanda. I lusitani sono andati al tiro ben 17 volte, centrando lo specchio della porta in 10 occasioni; l’Islanda invece è andata alla conclusione 4 volte impegnando Rui Patricio 3 volte e segnando una rete con Bjarnason. Anche i calci d’angolo sono stati ampiamente a favore di CR7 e compagni che hanno conquistato ben 11 volte contro le sole 2 degli islandesi. I portoghesi hanno messo in campo la solita qualità visto che sono riusciti ad effettuare ben 616 con l’87% di precisione, mentre gli avversari hanno eseguito solamente 223 passaggi col 59% riusciti. Uno dei pochi dati in cui sono riusciti a prevalere i nordici è quello dei km percorsi che sono stati 112,5 contro i 111,4 dei portoghesi che sono comunque riusciti a recuperare più palloni (44-38). Dal punto di vista disciplinare è stata una gara piuttosto corretta visto che il direttore di gara ha fischiato 26 calci di punizione (9-17) ed estratto solamente 2 cartellini gialli, entrambi per due giocatori islandesi.

Il commento del C.T. del Portogallo, Fernando Santos, al termine del pareggio contro l’Islanda: “Non è un segreto che avremmo dovuto segnare almeno un gol in più. Ci sono sempre difficoltà nella partita d’esordio, sono convinto che disputeremo due grandi partite. Ci dispiace soprattutto per i tifosi che sono stati fantastici questa sera e siamo andati a salutarli a fine partita. Quaresma ha avuto un buon impatto sull’incontro ma non avrei potuto schierarlo dal primo minuto perchè avrei poi dovuto sostituirlo dopo 50 minuti”. Ecco invece quanto dichiarato dall’allenatore dell’Islanda, Heimir Hallgrimsson: “E’ stato fantastico giocare qui, ci sentivamo come a casa nostra, i nostri tifosi sono stati eccezionali e questo ha aiutato molto i nostri giocatori. Non credo che l’altra partita ci abbia condizioinato ed è veramente un ottima cosa avere un punto. Ora possiamo arrivare un pò più rilassati alla prossima partita, ed è chiaro che se riuscissimo a vincere contro l’Ungheria ipotecheremmo la qualificazione agli ottavi di finale” (Marco Guido)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori