Diretta/ Giro di Svizzera 2016 info streaming video e tv, Weening vince la tappa, Kelderman in maglia gialla! 6^ tappa Weesen-Amden (oggi 16 giugno)

- La Redazione

Diretta Giro di Svizzera 2016 info streaming video e tv, percorso 6^ tappa Weesen-Amden: i Gpm, nuovo arrivo in salita che inciderà sulla classifica (oggi giovedì 16 giugno)

weening_malacarne
Pietr Weening (Infophoto)

Una sesta tappa del Giro di Svizzera su cui sventola la bandiera dellOlanda: il ciclista olandese Pietr Weening della Roompot va a vincere in solitaria questa tappa da Weesen a Amden: Il ciclista originario della Frisia parte assieme a un gruppo di circa 15 corridori in allungo fin dai primi chilometri di questa tappa. Mossa che alfine premia i suoi sforzi, in una giornata dalle condizioni meteo pessime e dove molto attesi big si sono fatti sopraffare dalle due impervie salite presenti sul percorso odierno. Chiudono il podio Richeze e Paterski, ma la grande novità è il cambio di maglia gialla. Il nuovo leader della classifica generale e quindi nuovo possessore dellambita gialla è un altro olandese, Wilco Kelderman della Lotto NL Jumbo. Lolandese ha chiuso la sua prestazione con un ottimo quarto posto, che gli è bastata per rubare la testa della classifica al francese Pierre Roger Latour, a podio nella tappa di ieri del Giro di Svizzera 2016, e in grande affanno oggi. Deludente la prestazione di molti big attesi sul podio di oggi: soltanto settimo e nono Barguil e Miguel Lopez, in splendida forma ieri ma oggi dalla prestazione opaca rispetto alle aspettative. Grandi cambiamenti in classifica generale: Latour, ex maglia gialla scivola al sesto posto, a vantaggio di Kelderman nuova maglia gialla e di Barguil, distante solo 16 secondi dal nuovo leader.

Della Roompot va a vincere la sesta tappa del Giro di Svizzera 2016. Il ciclista olandese, emerso fin da primi chilometri di questo difficile percorso che da Weesen andava a Andem ha saputo bilanciare molto bene le proprie forze in percorso meno facile di quanto poteva sembrare. Due le sole salite del tracciato di oggi, ma molto impegnative e particolarmente scivolose date le abbondanti piogge cadute durante tutta la giornata. Dietro di lui ha tagliato il traguardo uno dei grandi favoriti per la tappa di oggi e cioè Maximiliano Richeze della Etixx Quick step. Chiude il podio Maciej Paterski della CCC Sprandi Polkowice. Una tappa assai movimentata quella di oggi, specialmente negli ultimi chilometri, dove molti ciclisti emersi dall’ultima salita hanno fatto fatica a gestire le energie per concludere lo sprint

Mancano ormai meno di quindici chilometri al traguardo di Andem, termine della sesta tappa del Giro di Svizzera 2016 e i corridori si apprestano ad affrontare l’ultima lunga salita prima della linea di arrivo. La pioggia battente continua a imperversare sui corridori, che nonostante le condizioni meteo avverse continuano a macinare chilometri. Al momento i due gruppi formatisi all’inizio si sono ulteriomente frazionati. In fondo rimane il gruppo maglia gialla attualmente guidato dagli uomini del Team Sky, che mantengono un ritmo ancora blando e sono cronomerati a 8 minuti e 46 secondi dalla testa della corsa. In testa abbiamo ancora un gruppetto di circa 13 ciclisti, dalle quali Weening e Brungger stanno ora tentando di allontanarsi. In mezzo vi sono due inseguitori entrambi ciclisti della Movistar: si tratta di Gorka Izagirre e Jasha Sutterlin, che al momento registrano un ritardo di circa 4 minuti dalla testa della gara. Questo potrebbe essere il momento giusto per un veloce ricompattamento al fine poi di esplodere e terminare in sprint questa emozionante tappa.

Mancano ormai meno di 50 chilometri alla linea del traguardo di Amdem, termine della sesta tappa del Giro di Svizzera 2016. Al momento una pioggia incessante imperversa sul tracciato di questo tour rossocrociato e la fatica comincia a sentirsi nelle gambe di alcuni ciclisti. Il gruppo maglia gialla segue a ritmo assai blando a quasi sei minuti dal gruppo di fuggitivi, ma presto dovranno accellerare il ritmo per non arrivare impreparati alla salita finale. In testa rimangono i quindici ciclisti che hanno provato l’allungo nelle prime fasi di questa tappa, tra i quali segnaliamo la presenza di Maximiliano Richeze della Tiexx Quick-step e di Antwan Tolhoek della Roompot, grandi protagonisti delle tappe precedenti. Al momento nessuno tenta ancora un ulteriore allungo spezzando ulteriormente i gruppi ma molto potrebbe cambiare nei prossimi chilometri. Segnaliamo il ritiro di Manuele Boaro della Tinkoff, anche se al momento non abbiamo aggiornamenti sulle motivazioni di questo gesto.

Siamo ormai passati al cartello che indica i 90 chilometri percorsi in questa emozionante sesta tappa del Giro di Svizzera 2016. I corridori sono giunti sul Klausenpass, una salita lunga 23 chilometri con pendenza di 8.1% e la maggior parte dei ciclisti sono ormai già nella fase di discesa: tratto in cui bisogna prestare particolare attenzione per via dell’asfalto reso particolarmente scivolo dalle abbondanti pioggie che continuao a scendere. Il gruppetto di 15 ciclisti che si era staccato nei primi chilometri di questa tappa mantengono la testa della corsa e allungano ulteriormente il vantaggio dal gruppo maglia gialla, ora giunto a 5 minuti abbondanti. al momento segnaliamo due ritiri: il primo è quello di Siutsou, allontanatosi dalla corsa al primo punto di rifornimento, il secondo è invece quello di Lars Boom, di cui però al momento non si conoscono ancora le ragioni.

I corridori hanno ormai superato il cartello dei 30 chilometri di questa sesta tappa del Giro di Svizzera 2016. Al momento la pioggia continua a cadere fitta sul tracciato di gara aumentanto la pericolosità dell’asfalto che, soprattutto in discesa, potrebbe tradire qualche ciclista lanciato allo sprint. Soltanto dopo dieci chilometri dalla partenza è stato registrato il primo tentativo di fuga: è un gruppetto di circa 15 ciclisti ora a essersi separato dal gruppone maglia gialla in fondo, da quale il distacco si è già attestato sui 4 minuti. La tappa di oggi prevede lunghi tratti di semplice lettura e due salite davvero impegnative: per queste caratteristiche il percorso di oggi non è da sottovalutare e sicuramente le varie scuderie avranno approntato delle strategie adatte. Molti i ciclisti favoriti di oggi, i quali però non sono ancora esplosi in qualche attacco al gruppo di testa. attezioni quindi alla prima salta del Klausenpass, primo momento di grande prova nella tappa di oggi.

Tra pochi minuti avrà inizio la sesta tappa del Giro di Svizzera 2016. L’attesa tanta e il tracciato di oggi si annuncia emozionante. Un fitta pioggia cade già da qualche ora a Weesen, città del cantone San Gallo e partenza di questa sesta giornata di gara nel tour rossocrociato. La pioggia purtroppo caratterizzerà grand parte di questa giornata e influenzerà non poco l’andamento della corsa di oggi. Grande attesa per l’attuale leader della classifica generale Pierre Roger Latour: giovanissimo scalatore francese che oggi dovrà dimostrare tutto il proprio talento per difendere l’ambita maglia gialla. il tracciato di oggi non prevede troppi tratti in salita ma i due pendi presenti scremeranno non poco il gruppo che si formerà alla partenza. Il Klausenpass e il tratto finale piegheranno le ginocchia dei corridori meno pronti fisicamente. Molti i ciclisti che però hanno dimostrato di possedere un’ottima forma in questo Giro di Svizzera come ad esempio Barguil e Kelderman, grandi favoriti al podio di Amdem.

Molti i ciclisti favoriti nella tappa di oggi al Giro di Svizzera. Gli occhi saranno però puntati sul giovanissimo scalatore francese della Ag2r LaMondiale Pierre Roger Latour: al podio nella tappa di ieri e attuale leader della classifica generale, la maglia gialla oggi potrà diferndere ulteriormente la propria posizione magari allungando il distacco rispetto ai suoi diretti concorrenti. Warren Barguil, autore di una brillante prestazione nel percorso montano di ieri, ha dimostrato di essere arrivato al Giro di Svizzera in ottima forma e viste le condizione del tracciato odierno potrebbe rappresentare l’uomo da battere in questa sesta tappa. Attenzione anche a Van Garderen e a Kelderman, che oggi proveranno sicuramente a strappare secondi prezioni in vista di classifica generale. Da tenere d’occhio anche il team Astana che con Scarponi e Miguel Lopez potrebbe sorprenderci, presentandosi alla linea di partenza di Weesen con una strategia migliore rispetto a quella preparata per la quinta tappa. L’ipotesi outsider rimane aperta che sul tracciato di oggi, benchè sia più probabile che vedremo sul podio qualche big del ciclismo. Tra questi i favoriti sono Pantano e Victor de la Parte, che per le condizioni della tappa di oggi, sembrano i ciclisti più indicati.

Siamo ormai giunti alla sesta tappa di questa edizione del Giro di Svizzera. Il percorso previsto per oggi da Weesen a Amdem è molto più lungo di quello di ieri, ben 162 chilometri ma non per questo meno complesso. Le due salite previste nel tracciato di oggi potrebbero mettere in difficoltà molti ciclisti, affaticati dalla tappa di montagna di ieri svoltasi sotto a una violenta pioggia. Purtroppo anche oggi forti temporali si abbatteranno sul percorso del Giro di Svizzera, funestato  in questa edizone 2016 da condizioni meteo davvero instabili. Le temperature però subiranno un lieve aumento: le minine si stanzieranno intorno ai 12 gradi mentre la massime si alzeranno fino a toccare i 20 gradi. Il vento non mancherà neanche oggi e soffierà in direzione Nord a 13 chilometri orari. La pioggia abbondata prevista per oggi potrebbe mettere in difficoltà soprattutto nei lunghi tratti in discesa e le cadute non saranno infrequenti. Ricordiamo inoltre che la partenza dei corridori è fissata per le ore 12.50 mentre il taglio del traguardo di Amdem è programmato per le ore 17.30 circa.

Oggi, giovedì 16 giugno, si disputa la sesta tappa Weesen-Amden del Giro di Svizzera 2016, corsa a tappe che costituisce un classico appuntamento nel calendario del ciclismo internazionale, inserito nell’Uci World Tour e tradizionalmente considerato il quarto giro più importante dopo quelli di tre settimane. La frazione odierna sarà più lunga della precedente (162,8 km) ed è molto attesa, perché sarà la seconda dura tappa di alta montagna consecutiva, con un nuovo arrivo in salita, che di certo lascerà un segno profondo sulla classifica del Tour de Suisse, che già ieri ha iniziato a cambiare in modo significativo.

Diamo allora uno sguardo al percorso di questa sesta tappa del Giro di Svizzera 2016. La partenza avrà luogo da Weesen (siamo nel Canton San Gallo) e i primi 80 km saranno piuttosto facili. Tutto cambierà con il Passo del Klausen, che porterà la corsa dal Canton Uri al Canton Glarona e soprattutto costituisce un Gpm hors catégorie (fuori categoria, i più difficili), il cui scollinamento avrà luogo al km 100,2 della tappa. Al termine della lunga discesa successiva al Gpm ci sarà un tratto pianeggiante, ma giusto per giungere ai piedi della salita finale verso l’arrivo di Amden, località montana del Canton San Gallo, sulle sponde del lago di Walenstadt, uno dei più grandi della Svizzera, che di laghi notoriamente abbonda.

Insomma, è facile capire che questa sarà un’altra giornata molto importante per il Giro di Svizzera, che d’altronde quest’anno sfrutta pienamente la massima caratteristica geografica della Svizzera, cioè l’abbondanza di montagne: domani infatti ci sarà il terzo arrivo in salita consecutivo e domenica si chiuderà nuovamente con una tappa di montagna (pur senza arrivo in salita), con l’unico intermezzo della cronometro di sabato. Insomma: negli ultimi cinque giorni quattro tappe di montagna e una cronometro, al Tour de Suisse si fa decisamente sul serio…

La sesta tappa Weesen-Amden del Giro di Svizzera 2016 sarà trasmessa in diretta tv da Bike Channel HD (canale disponibile sulla piattaforma satellitare Sky al numero 214), l’emittente che si è aggiudicata i diritti per trasmettere in esclusiva la corsa a tappe elvetica; oggi l’appuntamento sarà a partire dalle ore 15.45 e fino alle 18.00. La corsa dunque potrà essere seguita anche in diretta streaming video tramite l’applicazione Sky Go, che naturalmente è riservata agli abbonati della televisione satellitare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori