DIRETTA SBK 2016/ Superbike, Misano streaming video e tv. Gara-1: Rea vince. Savadori accusa Fores. Ordine d’arrivo (Gp Italia 2016, oggi 18 giugno)

- La Redazione

Diretta Sbk 2016, Superbike streaming video e tv Superpole e gara-1 del Gp Italia 2016 Misano: gli orari tv, come seguire il Round Riviera di Rimini su Mediaset (oggi 18 giugno)

Superbike
(Infophoto)

A Misano la Gara-1 di Lorenzo Savadori è durata molto poco a causa di un contatto con Xavi Fores. Il pilota dellAprilia dopo la gara ha spiegato così quello che è successo. A mio avviso Fores ha fatto un sorpasso impossibile e lo dimostrano i fatti, visto che ha dovuto raddrizzare mentre mi centrava, mentre altri due piloti, Davies e Camier, sono dovuti andare larghi per evitarlo. In ogni caso Savadori è quanto meno contento di non essersi fatto nulla, visto che è caduto in mezzo al gruppo. Ma è altrettanto amareggiato perché era convinto di poter fare una buona corsa visti i risultati ottenuti in qualifica. Speriamo domani il tempo regga perché mi piacerebbe finire il lavoro iniziato sullasciutto, ha quindi detto rimandando a domani la sua voglia di riscatto.

Jonathan Rea fa festa e su Twitter rilancia il video che lo vede esultare per il suo sesto successo stagionale conquistate in Gara 1 a Misano. Il pilota britannico della Kawasaki ha battuto il compagno di squadra Tom Sykes, partito davanti a tutti in pole position. E rafforza il suo primato nella classifica mondiale, raggiungendo 318 punti (contro il 257 di Sykes). Rea è lunico dei primi tre piloti del mondiale (il terzo è Chaz Davies) ad aver interagito sui social dopo la gara di questo pomeriggio. Ha certamente lumore giusto per farlo rispetto agli altri, che sono stati in qualche modo beffati e saranno sicuramente al lavoro per rifarsi in Gara 2. Rea, va ricordato, non vinceva da ben due mesi. Tuttavia è riuscito a salire sul podio dopo il doppio successo in Olanda, accumulando dei punti utilissimi per la corsa al titolo.

A Misano Gara 1 si chiude con la vittoria di Jonathan Rea davanti e Tom Sykes, che era partito in pole position. Le due Kawasaki sono arrivate francobollate, dando 3 secondi a Michael Van Der Mark. Chaz Davies è riuscito a chiudere con il quarto posto, nonostante un primo giro da dimenticare che lo ha visto cadere a terra. Dietro la prima delle due Ducati si sono piazzate le Bmw di Jordi Torres e Markus Reiterberger. Niccolò Canepa è riuscito a salire al settimo posto, mettendosi alle spalle Leon Camier e Roman Ramos. Decimo posto per Anthony West. Alex De Angelis è riuscito a rimontare fino al dodicesimo posto, mentre il suo compagno di squadra Lorenzo Savadori è finito subito fuori gara come Nicky Hayden. Davide Giugliano ha chiuso quattordicesimo. .

Gara 1 non inizia bene per Lorenzo Savadori e Nicky Hayden, che finiscono fuori praticamente subito. Anche Davide Giugliano fa i conti con una caduta. Davanti, invece, è scontro diretto tra le due Kawasaki, con Jonathan Rea che ha superato Tom Sykes, partito dalla pole position. Terzo, con un distacco superiore ai tre secondi, cè Michael Van Der Mark, con cinque secondi di vantaggio su Jordi Torres. Prima delle Ducati è quella di Chaz Davies, che si trova in quinta posizione. Il primo degli italiani è invece Niccolò Canepa, che con la sua Yamaha occupa la nona piazza, ma è vicinissimo ad Anthony West e Markus Reiterberger che lo precedono. Ci sono ancora dieci giri prima della bandiera a scacchi.

Tutto pronto a Misano per la Gara 1 della Superbike. In pole position parte Tom Sykes su Kawasaki. Il primo degli italiani sulla griglia di partenza sarà Lorenzo Savadori, che con la sua Aprilia ha ottenuto il quinto tempo. Il pilota, subito dopo la superpole, è comunque soddisfatto del risultato ottenuto. sicuramente molto positivo per me partire dalla seconda fila rispetto a come eravamo messi ieri sera, quando non siamo riusciti a garantirci laccesso diretto alla SP2. Va bene il quinto tempo, ma cè comunque un po di rammarico perché mi mancano pochi millesimi per la prima fila. Quanto allimminente gara, Savadori ha detto che non è totalmente a posto sul passo, ma sono comunque fiducioso del lavoro dei ragazzi di Iodaracing e Aprilia per questo cercherò di fare il massimo. Cè invece molta delusione per il suo compagno di squadra Alex De Angelis: penalizzato da un problema tecnico e da un incidente durante la SP1, partirà al 24 posto, in fondo alla griglia. Partire ultimo nella week end del Round di casa è come una bastonata in testa non era quello che mi aspettavo. Fare bene è sempre difficile, ma così male non era previsto, ha detto il sanmarinese.

Nella Superpole della Superbike a Misano Tom Sykes ha conquistato la pole position per gara-1 del Gp d’Italia 2016 Round Riviera di Rimini, ottavo appuntamento del Mondiale Sbk 2016. Il britannico della Kawasaki conferma una volta di più tutto il suo valore sul giro secco facendo fermare i cronometri sul tempo di 1’34″037, più di due decimi di vantaggio sul secondo che è il connazionale e compagno di squadra Jonathan Rea. Dominio della Kawasaki dunque, mentre hanno deluso le Ducati ufficiali, con Davide Giugliano settimo e Chaz Davies addirittura nono. A salvare l’onore di Borgo panigale ha provveduto il privato spagnolo Xavi Fores, ma certamente la gara si annuncia in salita adesso per la Ducati. Dietro a Fores troviamo al quarto posto un altro britannico, Alex Lowes, mentre il migliore italiano è stato lorenzo Savadori, che in sella alla sua Aprilia ha conquistato il quinto posto.

In corso a Misano la Superpole della Superbike, che decreterà la griglia di partenza per gara-1, in programma oggi pomeriggio alle ore 13.00 per il Gp d’Italia 2016 Round Riviera di Rimini, ottavo appuntamento con il Mondiale Sbk 2016. La decisiva Superpole 2 che vedrà in pista tutti i migliori sul circuito Santa Monica-Marco Simoncelli avrà comunque inizio alle ore 10.55, ci attendiamo come grandi protagonisti i quattro piloti ufficiali di Kawasaki e Ducati, cioè Jonathan Rea, Tom Sykes, Chaz Davies e Davide Giugliano, che non a caso questa mattina hanno monopolizzato le prime quattro posizioni nella FP3, l’ultimo turno di prove libere che ha aperto questo ricchissimo sabato delle derivate di serie sulla riviera romagnola, sperando che Giugliano possa essere protagonista davvero fino in fondo con i tre centauri britannici.

Si è conclusa a Misano la FP3 della Superbike, primo atto del ricchissimo sabato dell’ottavo appuntamento stagionale con il Mondiale Sbk 2016. Nessuna sorpresa nella classifica dei tempi di questa sessione di prove libere mattutine, che ha visto in testa i piloti più attesi: primo posto per Jonathan Rea (Kawasaki) con il tempo di 1’35″320, davanti alla Ducati di Chaz Davies e all’altra Kawasaki di Tom Sykes, staccati rispettivamente di 52 e 152 millesimi – distacchi dunque piuttosto ridotti. Dopo il podio virtuale tutto britannico, ecco in quarta posizione l’altra Ducati ufficiale di Davide Giugliano, anche lui vicinissimo visto che ha solamente 171 millesimi di ritardo da Rea. Il terzo incomodo potrebbe essere la Honda, che piazza al quinto posto Nicky Hayden e sesto Michael Van der Mark. Quanto agli altri italiani, segnaliamo il nono posto di Lorenzo Savadori e il tredicesimo di Nicolò Canepa.

E’ partita la terza sessione di prove libere Superbike a Misano, . Si preannuncia una gara Sbk del Gran Premio d’Italia 2016 ricca di emozioni con Hayden protagonista nelle prove 2 che riesce a portare la sua Honda davanti a tutti. I distacchi restano comunque minimi basti pensa che Giuliano con la Ducati è quarto a +0.190, senza tenere conto di Jonathan Rea sesto ma con un ottimo passo gara, tra i sicuri protagonisti della giornata. Nel Gran Premio d’Italia la Ducati ha voglia di riscatto e Chaz Davis che accusa un ritardo da Hayden di +0.216 in vista della gara vanta un passo secondo solo a quello di Rea per quello che si preannuncia come possibile duello all’ultima curva. 

Grande appuntamento con il Gran Premio d’Italia 2016 (ufficialmente chiamato Round Riviera di Rimini per distinguerlo dal precedente appuntamento in terra italiana a Imola) della Superbike sul circuito di Misano, che ospita l’ottava gara stagionale del Mondiale SBK 2016 delle derivate di serie, appuntamento con il quale entriamo definitivamente nella seconda metà della stagione (sono in tutto 13 i Gran premi del Mondiale 2016), ma giova ricordare ancora che da quest’anno una grande novità ha rivoluzionato il programma dei weekend di gara, anche se ormai tifosi e appassionati avranno metabolizzato questi cambiamenti.

Infatti al sabato si disputeranno come sempre le qualifiche, che tramite la Superpole stabiliranno la griglia di partenza e l’autore della pole position, ma a seguire ci sarà anche gara-1. Una giornata dunque intensissima: eccovi allora i principali momenti che ci attendono oggi, sabato 18 giugno. Alle ore 8.45 si comincia con i 15 minuti delle prove libere FP3, una sorta di “warm-up” del sabato che precede le due sessioni della Superpole della Superbike (si comincia alle ore 10.30, SP2 alle 10.55), poi alle ore 11.30 tocca alla Superpole della categoria satellite delle Supersport, infine alle ore 13.00 ecco il semaforo verde per gara-1.

L’uomo più atteso sarà Jonathan Rea, che guida la classifica iridata davanti a due connazionali, per un anno che sembra ancora destinato al dominio dei centauri britannici: in classifica alle spalle di Rea troviamo il suo compagno di squadra alla Kawasaki, cioè Tom Sykes, che sembra il più in forma in questo momento dopo la doppia vittoria a Donington nello scorso Gran Premio. In ottica italiana il tifo potrebbe invece concentrarsi su Chaz Davies, uomo di punta della Ducati che è l’altro inseguitore di Rea in classifica. Naturalmente ci sarà tifo per tutti i piloti di Borgo Panigale e dell’Aprilia, a partire come è normale che sia da Davide Giugliano e Lorenzo Savadori.

Per gli appassionati italiani bisogna notare che Mediaset per il quarto anno consecutivo trasmetterà tutta la stagione delle derivate di serie. La diretta tv degli appuntamenti che vi abbiamo ricordato sopra sarà garantita sia in chiaro su Italia 1 e Italia 2, sia in pay-tv su Mediaset Premium Sport sia in diretta streaming video tramite il sito sportmediaset.it e lapp Sportmediaset. La telecronaca di qualifiche e gare è affidata al sei volte campione del mondo Max Biaggi, che affianca i cronisti Giulio Rangheri e Max Temporali. In aggiunta ci saranno anche gli inviati Ronny Mengo, Alberto Porta e Carlotta Maggiorana. Su Italia 1 si vedranno le gare, mentre su Italia 2 sarà visibile tutto il weekend motociclistico di Superbike, Supersport e Superstock 1000, dalle qualifiche alle gare; su Premium Sport saranno disponibili le differite; infine, per quanto riguarda lo streaming, oltre alle dirette va ricordato che, una volta concluso, l’evento sarà fruibile sul sito di Sportmediaset in qualsiasi momento con servizi e gare integrali.

Come per la scorsa stagione, tutti gli appassionati delle due ruote potranno far parte della squadra Superbike di Mediaset: chiunque, scrivendo agli account ufficiali di Sportmediaset, su Facebook e Twitter, e con lhashtag #sbksportmediaset, potrà interagire in diretta con i telecronisti e con gli inviati ai box e fare le domande che verranno girate direttamente ai protagonisti. Altre informazioni saranno disponibili anche sul sito Intenet ufficiale del Mondiale, all’indirizzo www.worldsbk.com/it. Ricordiamo anche l’account ufficiale su Twitter @sbk_official.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori